Ora è chiaro quando scoppierà la Nuova Crisi Finanziaria Mondiale

Dalle recenti dichiarazioni dei rappresentanti dei principali istituti finanziario-monetari internazionali, si capisce che domina il panico.
La Banca mondiale ha effettuato una previsione dei ritmi di crescita del commercio a livello globale, secondo cui quest’anno si osserverebbe un calo dal 2,6% all’1,5%. La direttrice del Fondo monetario internazionale, Kristalina Georgieva, invece, ha previsto una crisi economica persino peggiore di quella del 2008.
700 miliardi in questione
“La crescita dell’economia mondiale di fatto si è interrotta”, ha dichiarato la direttrice del FMI, Kristalina Georgieva, in occasione della riunione annuale dei vertici della Banca mondiale e del FMI, che si è tenuta a inizio ottobre a New York. Stando alle stime del FMI, verso la fine dell’anno il PIL mondiale è in perdita dello 0,8%, ossia di 700 miliardi di dollari. Di conseguenza, per il 90% dei Paesi, i ritmi di crescita economica subiranno un rallentamento e saranno i peggiori degli ultimi 10 anni….

Vai all’articolo

Economia Usa, dalle stelle… allo stallo

Getty

di David T. Jones
L’astronauta Edwin E. Aldrin Jr. sulla superficie della Luna durante la missione Apollo 11 il 20 luglio 1969. (NASA / AFP / Getty Images)

Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, gli Stati Uniti hanno dominato l’economia globale. Inizialmente, dopo la guerra, erano la sola economia significativa a non essere andata totalmente in rovina (Germania, Giappone e Italia) o a rimanere profondamente danneggiata dai sacrifici conseguenti al combattere la guerra (Gran Bretagna, Russia).

Le grandi fabbriche degli USA non furono colpite: avevano prodotto quantità…

Vai all’articolo