Dopo 2 ore nella natura, i nostri ormoni e il nostro DNA si trasformano

Una passeggiata nella natura oltre a liberarci la mente e mettere in moto il corpo cambia i percorsi neuronali, in modo da migliorare nettamente la nostra salute mentale. Se ci fai caso quando devi trovare una soluzione cominci a camminare avanti e indietro.
Sicuramente camminare è utile per la perdita di peso, la prevenzione di malattie cardiovascolari e per un migliore metabolismo. In pochi sanno, però, che camminare ci rende più creativi e felici. Non è un guru a dircelo ma uno studio dell’Università di Stanford.

Purtroppo la maggior parte di noi vive in città e spende pochissimo tempo nel verde e nella natura, rispetto a quanto avveniva alcune generazioni fa. Diverse ricerche mostrano che chi vive nel grigio della città, ha un rischio maggiore di vivere disturbi…

Vai all’articolo

Quello sguardo nel vuoto che precede il Lampo di Genio

Lampo di genio

di Eleonora Degano
Un attimo prima che nel nostro cervello si accenda la lampadina sbattiamo le palpebre e guardiamo nel vuoto, sostiene uno studio. Perché per risolvere un problema bisogna distanziarsene.
Insight, lampo di genio, Eureka. Ha molti nomi, ma succede sempre allo stesso modo: un momento siamo impantanati in un problema e quello dopo aha!, la soluzione arriva all’improvviso. Come se il nostro cervello avesse pensato per conto suo lasciandoci del tutto all’oscuro, diversamente da quanto accade quando il ragionamento è analitico.

Il tema del problem solving è stato al centro della corrente psicologica della Gestalt negli anni ’30, ma nel giro di un ventennio, con l’avvento del cognitivismo, l’interesse della scienza è migrato verso processi come…

Vai all’articolo

La vita è troppo breve per fare il lavoro sbagliato

La vita è troppo breve per fare il lavoro sbagliato

La vita è troppo breve per fare il lavoro sbagliato, per investire tempo e sforzi in qualcosa che, lungi dall’apportarci benessere e un’identità sociale, ci conduce verso una chiara infelicità o ci fa soffrire d’ansia e di frustrazione.

Tutti sappiamo quanto sia difficile al giorno d’oggi trovare il “lavoro ideale”, quello che ci identifica e per il quale abbiamo studiato. Nella maggior parte dei casi, infatti, ci adattiamo semplicemente all’avere un lavoro, qualsiasi esso sia, perché oggigiorno i modelli sociali ed economici sono cambiati, a tal punto che la domanda…

Vai all’articolo