Sveglia… il Novecento è finito!

di Giampiero Venturi

“Alla riscossa stupidi che i fiumi sono in piena, potete stare a galla…” cantava Battiato negli anni ’80. Più che elitaria o provocatoria, la citazione era attualissima per l’epoca e al tempo stesso antesignana per i tempi a venire.

Vittoria di MacronSe in questi giorni prevalga più la stupidità o la cattiva informazione è difficile a dirsi. Dalla prima, nessuno di noi è immune da millenni; sulla seconda varrebbe la pena riflettere, soprattutto in un’epoca che fa della comunicazione di massa la sua essenza.

Uno spunto ce lo offrono le presidenziali francesi, arrivate all’epilogo già previsto. Dopo un anno di dibattiti sintomatici di come vengano diffuse e percepite le cose, l’aria che si respira sa di riciclo. Tutto sembra già visto o per dirlo in tema, déjà vu.

Partiamo dai fatti. Vince Macron, vince il sistema, vince l’Europa del “così è”. Niente di nuovo, niente di strano, soprattutto niente di sorprendente. La vittoria di un personaggio semisconosciuto ma disegnato ad hoc per mantenere le cose come sono, era una pagina già letta ma necessaria al grande sistema che alimenta se stesso. Non entriamo nel merito ideologico della contesa, ma cogliamo l’occasione per guardarci allo specchio e considerare la fragilità da cui siamo afflitti noi europei.

L’attesa per i risultati francesi fa rima con quella per le presidenziali americane e per il referendum su Brexit. Stessa importanza, stessi allarmi, stesse reazioni. In tutte e tre le competizioni, seppur diverse per contenuti e contesti, gli spauracchi agitati sono stati gli stessi e analogo è stato il modo in cui la pubblica opinione si è divisa, per aspettare e giudicare gli esiti. La Le Pen ha perso (in realtà ha stravinto) ma alla stregua di Trump e del fronte leave ha avuto dalla sua il “politicamente scorretto”.

Mentre da Londra arrivavano gli scrutini ufficiali, la pletora degli analisti di regime, fra un catastrofismo e l’altro, ritagliava il profilo sociale degli elettori. Chi aveva votato a favore dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, doveva essere tendenzialmente anziano, ignorante e provinciale. Discorso analogo per il 9 novembre: a sentire i guru del politichese, sugli evoluti istruiti del New England e sulle menti aperte della California, aveva prevalso la rozzezza annichilita dal populismo dell’America profonda. Sì il populismo, quel fenomeno entrato per direttissima nel glossario del “giusto o sbagliato” redatto dai demiurghi del “politically correct”. Tipico termine che per semantica non sarebbe orribilis, ma che per l’andazzo storico ha finito col diventarlo.

Libri e varie...

Schiavi di un Sé Fantasma

Come ritrovare sè stessi liberandosi dalle forze occulte che ci manipolano

di David Icke

SCHIAVI DI UN Sé FANTASMA - LIBRO
Come ritrovare sè stessi liberandosi dalle forze occulte che ci manipolano
di David Icke

David Icke torna a scuotere le fondamenta della realtà e della società
 Cosa sta accadendo nel mondo? Cos'è veramente la "vita"? Sempre più persone provano un senso di disagio per la direzione che sta prendendo la società, ma non sanno il perché. Sta succedendo qualcosa, ma cosa?
 David Icke, giornalista, autore e punto di riferimento della controinformazione impegnato da oltre 25 anni a svelare i segreti della realtà e delle forze che ci manipolano, risponde a queste domande rivelandoci verità nascoste e scomode.
 In questo nuovo libro ci spiega come sta avvenendo il controllo dell'umanità, mentre le persone sono troppo impegnate nella loro vita quotidiana per rendersene conto. I tiranni che comandano ci nascondono la verità, controllano i media, le scoperte scientifiche, le religioni e anche l'educazione con lo scopo di modellare le giovani menti per sostenere il sistema.
 Con l'aiuto delle rivelazioni contenute in questo libro, tutti noi possiamo finalmente accorgerci che siamo dei fantocci manipolati e che stiamo vivendo in un "mondo prigione".
 David Icke ci spiega come la realtà che noi crediamo così "reale" non sia altro che una simulazione virtuale controllata da una forza occulta, che ha manipolato l'umanità per renderla schiava di false percezioni del mondo e della realtà. 
 L'essere umano ha però la possibilità di superare questo stato di cose, facendo un lavoro mirato su se stesso. 
 La chiave è ciò che David chiama "Sé fantasma", quel "tu" che credi di essere, ma che non sei. È il "tu" che ti guarda dallo specchio, quello a cui dai un nome, una storia e una serie di definizioni. Ma non sei tu. È un falso "tu", che rende schiavo il tuo senso della realtà limitandolo e rinchiudendolo in un luogo ristretto.
 Viviamo nel regno del Sé fantasma, ed è per questo che la società arriva ad essere così pazza, stupida e brutale. 
Solo aprendo le porte al Sé infinito questa follia finirà.
 "Dopo la lettura di questo libro l'opinione che hai della tua vita e del mondo, non sarà più la stessa!"...

L'Eresia di Giordano Bruno e l'Eternità del Genere Umano

Alla luce degli eventi e delle scoperte attuali

di Giuliana Conforto

L'ERESIA DI GIORDANO BRUNO E L'ETERNITà DEL GENERE UMANO - LIBRO
Alla luce degli eventi e delle scoperte attuali
di Giuliana Conforto

Per Giuliana Conforto, Giordano Bruno è quasi un familiare. Suo padre era il direttore della rivista "La Ragione", ispirata al pensiero del grande saggio e quindi sin da bambina ha assimilato quelle idee audaci che poi ha ritrovato nelle scoperte travolgenti della fisica contemporanea.
 Ha così capito perché ci attacchiamo alle "ombre delle idee" come diceva Bruno: scambiando ciò che appare agli occhi per realtà reale, crediamo a scienze e religioni senza verificare i principi e i dogmi che sono alla loro base, crediamo a una mente "fallace e menzognera" che ci tiene prigionieri e ignoriamo la Mente Superiore che tutti sentiamo come coscienza, emozione, sensazione, bisogno di un mondo giusto, prospero e saggio.
 C'è un'instabilità universale. L'espansione dell'universo sta accelerando e vincendo l'attrazione di gravità. Il campo magnetico solare sta cambiando in modo anomalo e quello terrestre sta svanendo. I governi cercano la stabilità. La gente è stanca di assistere alla tragicommedia di un potere impotente...
 L'eresia di Bruno riguarda le "ombre delle idee",
 le conseguenze di idee dominanti a cui tutti credono senza verifiche.
 L'eresia di Bruno è la verità che ogni "conoscenza" ignora: il ruolo sovrano della coscienza, la potenza reale dell'umanità, schiava di "idoli falsi" e ignara del ruolo sovrano della Vita, la Forza Cosmica che genera e rigenera sempre tutto, la Forza che oggi è stata scoperta.
 L'eresia di Bruno riguarda la Coscienza dell'Uomo, la Sua infinita potenza,
 schiava di un potere che approfitta del Suo oblio e della Sua credulità negli idoli falsi:
 Dio, denaro, debito....

Un Cosmo di Anime

Un invito al risveglio

di Patricia Cori

UN COSMO DI ANIME
Un invito al risveglio
di Patricia Cori

Come l'umanità è stata resa schiava dalle dottrine religiose. Come coloro che detengono il potere limitano la nostra libertà. Cosa guarisce corpo, mente e anima. La natura delle dimensioni superiori. La geometria sacra, come struttura di base dell'universo. Un invito a partecipare in modo consapevole all'universo multidimensionale....

Lux Tenebrae

Illuminati - Il volto occulto del Nuovo ordine Mondiale

di Adam Kadmon

LUX TENEBRAE - LIBRO
Illuminati - Il volto occulto del Nuovo ordine Mondiale
di Adam Kadmon

Illuminati - Il volto occulto del Nuovo ordine Mondiale
 «Ormai non è più questione di preoccuparsi della fondazione di un Nuovo Ordine Mondiale quanto piuttosto della modalità attraverso cui intendono conseguirlo».
  ...

Il Segreto più Nascosto

Versione nuova

di David Icke

IL SEGRETO PIù NASCOSTO
Versione nuova
di David Icke

La storia dell'umanità risulta manipolata da una razza, o più razze,
  di origine extraterrestre, molto progredite tecnologicamente.
 Analizzando un'enorme quantità di documenti e testimonianze viventi, David Icke risale agli incroci genetici tra l'uomo e queste razze scoprendo come, da allora, queste famiglie di ibridi controllino e governino il mondo.
 In questo libro esplosivo, l'autore dimostra che non è possibile provare l'effettiva esistenza delle maggiori figure bibliche, Mosé e David, Sansone e Salomone, Abramo e Gesù.
 Questi personaggi, come quelli alla base di tutte le principali credenze spirituali fondate su un Dio-Salvatore, sono invenzioni nate per creare religioni-prigioni e schiavizzare l'umanità.
 Le rivelazioni procedono senza tregua e possiamo scoprire come alcuni dei più sensazionali assassinii dell'ultimo secolo siano stati fatti passare per incidenti: il più recente e clamoroso è quello di Diana, principessa del Galles, uccisa a Parigi e di cui Icke svela i retroscena che coinvolgono la famiglia reale britannica. 
 «Matto? Dopo aver letto questo libro, molti diranno che sono matto. A loro rispondo così: Il matto di oggi può essere il savio di domani.»....

Altro esempio: “multietnico è bello”: nessuno sa perché, ma tutti lo danno per scontato. Nella visuale manichea dei nostri tempi di democrazia calata dall’alto, abbiamo bisogno proprio di questo: una semplificazione di massa che ci permetta di orientarci senza patemi tra il bene e il male, senza però preoccuparci di chi sia a stabilire i parametri etici. Abbiamo bisogno di essere nel giusto, senza capire troppo i meccanismi che contribuiscono a stabilirlo. Con populismo definiamo ciò che è tendenzialmente retorico, che cavalcando temi demagogici, riesce ad ottenere un facile consenso. Nonostante la definizione sembrerebbe cucita proprio per i leader dei partiti di governo politicamente corretti, con populismo sono etichettati tutti i movimenti che in qualche modo e con orizzonti diversi, provano a smantellare i sistemi politici e sociali di cui tutti si lamentano ma in cui si continua a vivere. Sembra strano, ma l’impressione è che ci sia una grande confusione collettiva.

Entriamo nel merito. Se la vittoria di Brexit fosse davvero dovuta all’ignoranza operaia, contadina e provinciale lontana dalle luci della ribalta e della City, perché a rammaricarsi sono state le élite intellettuali storicamente vicine ai temi sociali? Discorso analogo per gli USA. Tra i tifosi della Clinton, espressione grigia di un Deep State spietato, la cui campagna elettorale è stata finanziata dall’Arabia Saudita, ha spiccato proprio la ultraliberal Hollywood.

Mentre scriviamo, a spellarsi le mani per il socialliberale (definizione da archivio delle contraddizioni) Macron, sono proprio gli intellettuali, i nuovi borghesi benpensanti, quel ceto laico-progressista-open minded che forse più di altri dovrebbe indignarsi per le politiche di austerità e per le ombre che incombono da anni sulle lobbies al potere a Bruxelles.

Manipolazione mass-mediaChe succede allora, siamo diventati tutti matti? Niente affatto. Benché qualcuno provi a nascondere i calendari, il Novecento è finito da un pezzo. Ostaggi di un ombrello mediatico monocolore, ci perdiamo ancora in scontri periferici, convinti che le contrapposizioni ideologiche in cui siamo cresciuti esistano ancora.

Per rimanere all’esempio italiano, è da poco passato il 25 aprile, esempio lampante di come evitare di aggiornarsi sia comodo a molti. Nel 2017, la contrapposizione fascismo-antifascimo fa ridere. Chi ci ha ruspato per decenni però, ha tutto l’interesse a mantenerla. Il tempo passa e con esso cambiano gli equilibri geopolitici globali: sarebbe ora forse di guardare la realtà per quella che è. Un esempio lampante di come le cose cambino ma non tutti ne siano consapevoli, viene dall’Europa dell’Est. Fino a qualche anno fa, partivano per l’Ucraina decine di volontari per combattere il bolscevismo russo, al fianco dei nazionalisti di Kiev. Il flusso è finito quando a qualcuno si è accesa la lampadina. Il bolscevismo è stato sepolto dalla Storia e con esso la lotta fra Charlemagne e sovietici nella Berlino del ’45. A qualcuno piace far credere che sia tutto come 70 anni fa. Per fortuna non è vero.

Chi combatte cosa allora? Esistono ancora dei fronti contrapposti al giorno d’oggi? Certo che sì, ma annoverano tra le loro fila gruppi sociali e bandiere politiche trasversali. Se semplifichiamo dicendo che lo scontro tra identità e globalizzazione potrebbe essere una buona sintesi dei dibattiti politici di oggi, è bene cercare di capire dove posizionarsi. Quantomeno per evitare contraddizioni macroscopiche.

Per rimanere alle presidenziali francesi, il sistema si è schierato compatto con Macron. Vi ci ha fatto convergere i (pochi) voti anche il socialista Hollande, dimenticando che a qualunque bozza elementare di socialismo, sarebbe stata in ogni modo più vicina la Le Pen del nuovo giovane presidente. Non ci stupiamo che gli apparati politici interni al potere, facciano di tutto per rimanerci. Poco importa che i conservatori di oggi siano i progressisti di ieri o che il pensiero liberal sia diffuso più nei ceti ricchi che nelle periferie critiche. Quel che importa è la consapevolezza di noi cittadini.

Pensiero unico globalizzazioneL’omogeneità di giudizio attraverso categorie semplici e spauracchi facili, è un obiettivo a portata di mano per i grandi manipolatori. Parliamo di lobbies politiche, gruppi d’interesse finanziario, multinazionali. Plasmare la pubblica opinione attraverso l’occupazione sistematica di tutti gli strumenti di divulgazione di pensiero è il primo passo. Giornali, radio, tv, agenzie di stampa, case editrici,  internet, case discografiche, agenzie di comunicazione, cinema, categorie autoriali, format d’intrattenimento… Tutto va in una direzione.

Il “pensiero unico” non è un luogo comune, ma l’appiattimento verso una forma comune di “valori”, indotti come necessità dai media globali. La mancanza di accesso alle fonti, l’ignoranza, il disinteresse, lo spirito di emulazione (tanto più forte quanto maggiore è la copertura dell’informazione), sono fattori di moltiplicazione di questo dramma orwelliano.

Oggi in Francia c’è un presidente voluto dal 65% dei cittadini, una percentuale plebiscitaria. Meno della metà di chi l’ha votato però, sa chi sia e come la pensi. Su questo è necessario riflettere. Il Novecento è finito: sveglia!

Fonte: http://www.difesaonline.it/evidenza/editoriale/sveglia-il-novecento-%C3%A8-finito

Libri e varie...

Phantom Self - Schiavi di un Sé Fantasma

Dopo 5 anni di attesa ritorna David Icke con un Seminario in DVD

di David Icke

PHANTOM SELF - SCHIAVI DI UN Sé FANTASMA - DVD
Dopo 5 anni di attesa ritorna David Icke con un Seminario in DVD
di David Icke

Dopo 5 anni di attesa ritorna David Icke, per spiegarci come siamo Schiavi di un Sé fantasma! Sempre più persone sentono che la direzione che la nostra società sta prendendo non è quella giusta, ma non sanno il perché. David Icke, ancora una volta, ci svela cosa sta accadendo nel mondo e come le nostre menti e le nostre vite vengono manipolate.
 Questo nuovo DVD ci conduce nella profondità delle ombre che si celano dietro le quinte, per rivelare la portata di ciò che si sta realizzando mentre la gente è impegnata nella propria vita quotidiana.
 Chi o cosa sta dettando la natura della nostra vita? Chi o cosa sta portando la società globale su una strada oscura di controllo, sorveglianza e tirannia ininterrotti? Cosa sta accadendo nel mondo? 
 Phantom Self è un viaggio per conoscere la verità e riscoprire noi stessi. In questo seminario David ci rivela società e gruppi segreti che dettano le regole e manipolano la nostra società con l’aiuto di politici marionette e personaggi che ai nostri occhi sembrano avere potere ma che in realtà non ne hanno.
 Secondo l’autore per riuscire a capire la realtà delle cose bisogna capovolgere tutte le nostre certezze e ogni cosa che pensavamo di sapere e che fosse vera.
 Icke spiega come avviene il controllo dell’umanità. Tiranni che ci nascondono la verità, che la manipolano e manipolano anche noi controllando tutto: media, scoperte scientifiche, religioni e anche l’educazione impartita dalle scuole, descritte come luoghi in cui le giovani menti vengono modellate per sostenere questo sistema corrotto. 
 Dalla quarta del DVD Siate l'anomalia. L'aberrazione. L'errore. L'inconveniente. La diversità. Il dato indecifrabile.
 Lasciate che guardandovi scuotano le loro teste uniformate. Lasciate che si vergognino di voi. Che si imbarazzino. Che si incazzino.
 Vi insulteranno. Voi lasciateli fare. Lasciate che si prendano gioco di voi. Che vi additino. Che ridano. Resistete al loro scherno. Siate la loro vittima, il loro zimbello. Siate ai loro occhi un clamoroso fallimento. Una tigre non perde il sonno curandosi di ciò che pensano le pecore. Andate avanti. Siate la cicatrice sul loro modo di vedere le cose e sulla loro normalità. Vi detesteranno. Vi temeranno.
 Desidereranno essere come voi....

Il Club Bilderberg

La storia segreta dei padroni del Mondo. L'organizzazione occulta che ha tra i suoi protagonisti molti personaggi della vita politica, economica e finanziaria italiana. Seconda Edizione Aggiornata.

di Daniel Estulin

IL CLUB BILDERBERG - NUOVA EDIZIONE
La storia segreta dei padroni del Mondo. L'organizzazione occulta che ha tra i suoi protagonisti molti personaggi della vita politica, economica e finanziaria italiana. Seconda Edizione Aggiornata.
di Daniel Estulin

"Scopri chi governa veramente l'Italia... nella seconda edizione aggiornata del Club Bilberberg di Daniel Estulin"
 Finalmente la seconda edizione aggiornata del libro che racconta la storia dell'organizzazione segreta più potente al mondo. 
Potrai scoprire gli importanti protagonisti della vita politica,finanziaria e industriale italiana ed europea che ne fanno parte,
 da Mario Monti a Mario Draghi, dalla famiglia Agnelli a Romano Prodi e tanti altri…
 Siamo davvero sicuri che vogliamo affidare il nostro futuro politico ed economico a loro?
 
Il Club Bilderberg presenta una delle più potenti e segrete organizzazioni del mondo. Dal 1954, una volta all'anno, questo gruppo ristretto di persone si ritrova per decidere segretamente il futuro politico ed economico dell'umanità.
 Nessun giornalista ha mai avuto accesso alle riunioni che fino a poco tempo fa si sono svolte presso l'Hotel Bilderberg, in una piccola cittadina olandese. Nessuna notizia è mai filtrata da quelle stanze, anche se – come dimostrano le pagine di questo libro – è durante questi incontri che vengono prese le decisioni più rilevanti per il futuro di tutti noi.
 Risultato di un'indagine serrata e pericolosa durata oltre 15 anni, l'impressionante inchiesta di Daniel Estulin svela per la prima volta quello che non era mai stato detto prima, rendendo noti i giochi di potere che si svolgono a nostra insaputa.
 Super protetta dalle forze di polizia,
  la classe dirigente globale detta legge su politica, economia e questioni militari. 
 La dettagliata opera di Estulin dimostra come il Club Bilderberg sia stato coinvolto nei maggiori misteri della storia recente, dal Piano Marshall allo scandalo Watergate e come in questa élite emergano le figure chiave dello scacchiere internazionale, presidenti USA, direttori di agenzie come CIA o FBI, vertici delle maggiori testate giornalistiche. Estulin colpisce questa organizzazione proprio dove fa più male: la priva della segretezza, della discrezione e dell'ombra di cui si è sempre servita e di cui necessita per attuare i suoi piani.
 Il Club Bilderberg, tradotto in 50 lingue e diffuso in oltre 70 Paesi, è diventato in poco tempo un bestseller internazionale, di cui è anche prevista la versione cinematografica.
 Anteprima della nuova edizione Il Club Bilderberg LIBRO di Daniel Estulin Da quando la prima edizione statunitense di The True Story of the Bilderberg Group fece la sua esplosiva apparizione nel settembre 2005, molte cose sono cambiate nell'era della politica del potere globale. All'epoca vivevamo in un mondo unipolare con un solo centro di autorità e un solo centro di forza. Alla fine del 2011 le cose sono nettamente diverse.
 Non viviamo più in un mondo con un unico padrone militare. La minaccia che l'umanità di oggi si trova ad affrontare proviene dall'usurpazione del potere da parte di leader di terrorismo finanziario; la folle fase finale di un progetto che dura da secoli e si propone di neutralizzare lo sbalorditivo successo delle conquiste del Concilio di Firenze del 1439-1440, che aveva provvisoriamente riunificato i riti orientali e occidentali della Chiesa cristiana.
 Continua a leggere - Anteprima della nuova edizione Il Club Bilderberg LIBRO di Daniel Estulin
  
 Mario Monti, un pezzo del Club Bilderberg made in Italy Mario Monti, il nuovo Primo Ministro italiano dopo l'era Berlusconi, fa parte del Club Bilderberg. E cosa sia questo esclusivisssimo Club lo spiega bene lo scrittore e giornalista spagnolo Daniel Estulin che ne ha fatto il centro della sua vita professionale. Arianna Editrice ha già pubblicato la prima versione del suo libro, Il Club Bilderberg appunto, e a breve uscirà con un'edizione aggiornata.
 Continua a leggere - Mario Monti, un pezzo del Club Bilderberg made in Italy
  
  ...

Il Lato Oscuro del Nuovo Ordine Mondiale

Banche che creano denaro dal nulla, i Rotschild, l'assassinio di Kennedy e di Tesla, l'11 settembre, il fondo monetario internazionale, il ministero del commercio internazionale, gli OGM, pedofilia, sette sataniche, medicina, mass media, giustizia...

di Marcello Pamio

IL LATO OSCURO DEL NUOVO ORDINE MONDIALE  - LIBRO
Banche che creano denaro dal nulla, i Rotschild, l'assassinio di Kennedy e di Tesla, l'11 settembre, il fondo monetario internazionale, il ministero del commercio internazionale, gli OGM, pedofilia, sette sataniche, medicina, mass media, giustizia...
di Marcello Pamio

Prendendo spunto dall'analisi dei maggiori organismi di politica ed economia internazionali (il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale, l'ONU, l'Organizzazione per il Commercio, ecc.) e di quelli che sono, in realtà, i compiti da questi svolti, Marcello Pamio ci introduce in un mondo di corruzione e cospirazione, di massoneria e sette segrete, di personaggi che lavorano dietro le quinte per mantenere il potere nelle mani di poche famiglie, "i burattinai". 
 Osservando come operano e da chi sono gestite le grosse multinazionali, le banche e le organizzazioni internazionali, l'autore porta alla luce una rete di collegamenti tra uomini politici di tutto il mondo e un piccolo gruppo di famiglie, per lo più di banchieri, il cui obiettivo è di mantenere il controllo totale sul mondo e sugli individui.
 Un libro completo e chiaro, che fa nomi e cognomi dei personaggi implicati. Un testo di controinformazione che tutti dovrebbero leggere prima di fare la spesa, ascoltare un telegiornale o dare il proprio voto!
Ma Marcello Pamio non si ferma a questa semplice analisi del mondo in cui viviamo: egli spiega che "il lato oscuro" è la famosa ombra straordinariamente descritta dal grande psicanalista Carl Gustav Jung e presente in ognuno di noi. In particolari ed estreme condizioni essa arriva a controllare e manipolare la persona stessa e di conseguenza le masse. L'Ordine Mondiale altro non è che un'unica grande ombra, unione di tante ombre… È molto importante sapere non solo che ognuno di noi ha al suo interno un lato divino (luce) e un lato demoniaco (ombra, oscurità) ma che quest'ultimo, se lasciato andare e nutrito, è in grado di controllare le nostre vite....

Schiavi di un Sé Fantasma

Come ritrovare sè stessi liberandosi dalle forze occulte che ci manipolano

di David Icke

SCHIAVI DI UN Sé FANTASMA - LIBRO
Come ritrovare sè stessi liberandosi dalle forze occulte che ci manipolano
di David Icke

David Icke torna a scuotere le fondamenta della realtà e della società
 Cosa sta accadendo nel mondo? Cos'è veramente la "vita"? Sempre più persone provano un senso di disagio per la direzione che sta prendendo la società, ma non sanno il perché. Sta succedendo qualcosa, ma cosa?
 David Icke, giornalista, autore e punto di riferimento della controinformazione impegnato da oltre 25 anni a svelare i segreti della realtà e delle forze che ci manipolano, risponde a queste domande rivelandoci verità nascoste e scomode.
 In questo nuovo libro ci spiega come sta avvenendo il controllo dell'umanità, mentre le persone sono troppo impegnate nella loro vita quotidiana per rendersene conto. I tiranni che comandano ci nascondono la verità, controllano i media, le scoperte scientifiche, le religioni e anche l'educazione con lo scopo di modellare le giovani menti per sostenere il sistema.
 Con l'aiuto delle rivelazioni contenute in questo libro, tutti noi possiamo finalmente accorgerci che siamo dei fantocci manipolati e che stiamo vivendo in un "mondo prigione".
 David Icke ci spiega come la realtà che noi crediamo così "reale" non sia altro che una simulazione virtuale controllata da una forza occulta, che ha manipolato l'umanità per renderla schiava di false percezioni del mondo e della realtà. 
 L'essere umano ha però la possibilità di superare questo stato di cose, facendo un lavoro mirato su se stesso. 
 La chiave è ciò che David chiama "Sé fantasma", quel "tu" che credi di essere, ma che non sei. È il "tu" che ti guarda dallo specchio, quello a cui dai un nome, una storia e una serie di definizioni. Ma non sei tu. È un falso "tu", che rende schiavo il tuo senso della realtà limitandolo e rinchiudendolo in un luogo ristretto.
 Viviamo nel regno del Sé fantasma, ed è per questo che la società arriva ad essere così pazza, stupida e brutale. 
Solo aprendo le porte al Sé infinito questa follia finirà.
 "Dopo la lettura di questo libro l'opinione che hai della tua vita e del mondo, non sarà più la stessa!"...

Sistemi di Potere

conversazioni sulle nuove sfide globali

di Noam Chomsky, Barsamian David

SISTEMI DI POTERE  - LIBRO
Conversazioni sulle nuove sfide globali
di Noam Chomsky, Barsamian David

In questa serie di colloqui, l'ottantacinquenne linguista e politologo statunitense analizza il mondo contemporaneo e le tensioni che animano, denunciando i "sistemi di potere" - governi, organismi finanziari, multinazionali - che alimentano divisioni nella società allo scopo di assoggettare gli individui.
 A finire sotto il suo sguardo chirurgico non è solo il nuovo imperialismo americano, che perpetua persino sotto Obama strategie consolidate, ma anche potere, più recente e oramai forse più invasivo, del capitale finanziario transnazionale, che ha scalzato quello legato all'industria e al commercio.
 È il potere delle multinazionali, della BCE e dei fautori dell'austerity, che impoverisce il ceto medio e tiene sotto scacco l'Europa. Sono questi "sistemi" a muovere una nuova guerra di classe contro i lavoratori e la società, una guerra che non può che essere "unilaterale".
 Al servizio del potere, oggi come sempre, la macchina della propaganda, che induce nuovi bisogni e crea sottomissione.
 "Il potere non si suicida", dice Chomsky, ma alcune forme di democrazia partecipata e di cittadinanza attiva emergono a contrastare la sua forza schiacciante: il movimento Occupy e gli indignados, la gestione operaia delle fabbriche, le rivolte della Primavera araba dimostrano che lottare per migliorare le cose è possibile. A patto di non sedersi davanti alla tv: Chomsky interviene qui, infatti, anche su questioni di politica culturale......
LIBERARSI DALLA DITTATURA EUROPEA  - LIBRO
Quando i cittadini conosceranno i veri scopi dell'unione e i metodi utilizzati per raggiungerli, questa Europa si scioglierà come neve al sole
di Monia Benini

Il nuovo libro di Monia Benini apre gli occhi sull'UE
 L'Europa Unita è stato il sogno di più generazioni. Finita la seconda guerra mondiale, furono in molti a pensare che il miglior modo perché una simile tragedia non potesse ripetersi fosse stringere tutti i popoli europei intorno a un'idea, a un progetto comune, superando divisioni e rivalità..
 Come sempre accade, nella storia, le oligarchie portatrici di interessi propri (interessi economici, interessi di potere) si sono impadronite del sogno e l'hanno sostituito con un loro progetto. La vetrina luccicante resta quella degli ideali di amicizia, bene comune, identità di destino. Il negozio alle sue spalle, gestito da banchieri, carrieristi politici, logge, mafie, è pieno di merce tossica e avariata.
 Fuor di metafora, questa oligarchia sta coscientemente trasformando i cittadini europei in sudditi, giocando proprio su quelle divisioni e quelle rivalità che l'unione avrebbe dovuto superare. Sudditi poveri e poverissimi al sud, sudditi ricchi al nord. Popoli senza più alcuna forza morale, senza più identità che non sia quella di plastica forgiata per vendere meglio le merci prodotte.
 Come sempre accade le oligarchie sono destinate ad essere sconfitte dall'anima dei popoli, la cui prima arma è l'informazione.
 Questo libro è una miniera di informazioni
 
 - Gli obblighi derivanti dai trattati,
 - i retroscena degli avvenimenti più noti,
 - le strategie della BCE e del Fondo Monetario Internazionale,
 - il ruolo degli uomini e dei gruppi di pressione che si muovono nell'ombra,
 - perché la Grecia è stata distrutta, e perché l'Italia è incamminata sulla stessa strada
 - le complicità della classe dirigente,gli intrecci fra affari e politica...
 - e le menzogne per far credere senza ritorno la strada dell'unione.
  Indice Introduzione
 1. Una casa ricevuta in eredità
2. Non è una crisi, è il Sistema
3. Una resistenza vittoriosa
 Appendici
  
  ...

Liberarsi dalla Dittatura Europea

Quando i cittadini conosceranno i veri scopi dell'unione e i metodi utilizzati per raggiungerli, questa Europa si scioglierà come neve al sole

di Monia Benini

Il nuovo libro di Monia Benini apre gli occhi sull'UE

L'Europa Unita è stato il sogno di più generazioni. Finita la seconda guerra mondiale, furono in molti a pensare che il miglior modo perché una simile tragedia non potesse ripetersi fosse stringere tutti i popoli europei intorno a un'idea, a un progetto comune, superando divisioni e rivalità..

Come sempre accade, nella storia, le oligarchie portatrici di interessi propri (interessi economici, interessi di potere) si sono impadronite del sogno e l'hanno sostituito con un loro progetto. La vetrina luccicante resta quella degli ideali di amicizia, bene comune, identità di destino. Il negozio alle sue spalle, gestito da banchieri, carrieristi politici, logge, mafie, è pieno di merce tossica e avariata.

Fuor di metafora, questa oligarchia sta coscientemente trasformando i cittadini europei in sudditi, giocando proprio su quelle divisioni e quelle rivalità che l'unione avrebbe dovuto superare. Sudditi poveri e poverissimi al sud, sudditi ricchi al nord. Popoli senza più alcuna forza morale, senza più identità che non sia quella di plastica forgiata per vendere meglio le merci prodotte.

Come sempre accade le oligarchie sono destinate ad essere sconfitte dall'anima dei popoli, la cui prima arma è l'informazione.

Questo libro è una miniera di informazioni

  • Gli obblighi derivanti dai trattati,
  • i retroscena degli avvenimenti più noti,
  • le strategie della BCE e del Fondo Monetario Internazionale,
  • il ruolo degli uomini e dei gruppi di pressione che si muovono nell'ombra,
  • perché la Grecia è stata distrutta, e perché l'Italia è incamminata sulla stessa strada
  • le complicità della classe dirigente,gli intrecci fra affari e politica...
  • e le menzogne per far credere senza ritorno la strada dell'unione.

Indice

Introduzione

1. Una casa ricevuta in eredità
2. Non è una crisi, è il Sistema
3. Una resistenza vittoriosa

Appendici

 

 

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*