Studio italiano sui super-anziani svela il segreto per una lunga vita

di Alessandro Nunziati

Il Cilento è una terra di longevità e di salute. In un piccolo paesino di poche migliaia di persone, Acciaroli, la densità di individui che superano il secolo di vita, è maggiore di quella raggiunta dalla studiatissima isola giapponese di Okinawa.

Con un’aspettativa di vita media di 92 anni per le donne e 85 per gli uomini (a fronte di una media italiana rispettivamente di 84 e 79), il paese di Acciaroli, in provincia di Salerno, ha una delle più alte concentrazioni al mondo di centenari, anche superiori a Okinawa, città del Giappone nota per la longevità dei suoi abitanti.

Lo studio pilota CIAO (Cilento Initiative on Aging Esito) guidato da Salvatore Di Somma, professore di Medicina Interna dell’Università La Sapienza di Roma, ha preso in considerazione 29 super anziani (età media 92 anni) e 52 parenti più giovani (età media 60 anni), con simile background genetico ed esposti allo stesso ambiente e stili di vita. I risultati degli esami del sangue sono stati confrontati con quelli di una corte di 194 soggetti sani (età media 63,9 anni).

Come previsto, bassi valori di MR-proANP e penKid, indicatori di disfunzioni renali o del cuore, erano elevati nei ‘SuperAgers’, a causa del processo di invecchiamento degli organi. Lo stesso gruppo mostrava però bassi valori di adrenomedullina (bio-ADM), ormone che aumenta la quantità di sangue nella circolazione periferica e agisce come vasodilatatore.

“Concentrazioni basse di questo biomarcatore indicano un sistema endoteliale e un microcircolo ben funzionante, che consentono una buona perfusione sanguigna degli organi e dei muscoli”, conclude Di Somma. Un buon flusso sanguigno attraverso i piccoli vasi del sangue, è ciò che assicura ai maratoneti un rendimento migliore a parità di frequenza cardiaca, rispetto all’uomo medio. Permette infatti di far arrivare alle cellule di tutto il corpo ossigeno e sostanze nutritive, e di portare fuori tossine e anidride carbonica.

Fonte: https://www.improntaunika.it/2016/09/nel-cilento-si-vive-piu-a-lungo-studio-italiano-su-super-anziani-svela-segreto-di-una-lunga-vita/

Libri e varie...
I SEGRETI DEI POPOLI CENTENARI
I principi svelati della salute e della longevità
di Muriel Levet

I Segreti dei Popoli Centenari

I principi svelati della salute e della longevità

di Muriel Levet

Numerose malattie e disturbi di varia natura sembrano essere un prezzo inderogabile

e in costante aumento che la moderna società occidentale è costretta a pagare.

Ma è davvero così?

Dobbiamo rassegnarci all'idea che invecchiare significhi per forza di cose indebolirsi, soffrire, ammalarsi?

I segreti dei popoli centenari dimostra che le cose non stanno così. Ci sono infatti popolazioni che godono di una salute eccezionale e lasciano a bocca aperta ricercatori e studiosi. La vecchiaia e i suoi problemi sembrano aver dimenticato questi popoli, le malattie passano accanto a loro ignorandoli, mentre l'aspettativa di vita raggiunge picchi straordinari.

La salute e la longevità dei "popoli senza malattie" si basano su semplici e utilissime regole di vita sana che medici di tutto il mondo hanno esaminato accuratamente e a lungo.

Tutti questi popoli ignorano infatti mali che affliggono la maggior parte dell'umanità: tumori, patologie cardiovascolari, diabete, artrite, problemi di circolazione ecc. Mostrano inoltre una forma fisica e un'energia stupefacenti a un'età che pochi assocerebbero alla salute.

Grazie agli studi svolti da numerose equipe scientifiche, I segreti dei popoli centenari offre semplici ma importantissimi accorgimenti pratici (abitudini di salute, alimenti, modi di cucinare) che chiunque sarà in grado di applicare alla propria quotidianità, riscoprendo non solo nuovi sapori, ma anche e soprattutto il gusto di vivere bene, più sani e più a lungo.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *