Stati Uniti d’Europa? Pura demagogia

di Pino Cabras

Evocano gli “Stati Uniti d’Europa” senza un solo cenno di autocritica per l’eurocrazia dittatoriale che impone un’austerity feroce, e senza un’analisi dei disastri di questi anni.

Fra tutte le fughe in avanti di questa campagna elettorale, ce n’è una che mi scandalizza ancor più delle mirabolanti promesse di tipo economico: i fantomatici Stati Uniti d’Europa, evocati dall’ultraliberista Bonino, dal PD e perfino dal sindaco di Cagliari, Zedda.

Evocano gli Stati Uniti d’Europa senza un solo cenno di autocritica per l’eurocrazia dittatoriale che impone un’austerity feroce, senza un’analisi dei disastri di questi anni e delle loro cause, senza un ripensamento onesto della questione europea in relazione alla vita reale dei popoli europei.

Vogliono dare per scontato che sia cosa naturalissima il ricomprendere sotto un unico ordinamento giuridico sovraordinato, il Portogallo e l’Estonia, la Sardegna e la Pomerania, classi dirigenti che celebrano la sconfitta del nazismo e governi che la piangono come una tragedia.

Rimuovono l’enorme problema geopolitico generato dall’allargamento a Est della UE e della NATO, non hanno nulla da dire sulle guerre che le istituzioni europee reali hanno causato, alleandosi al jihadismo in Medio Oriente e in Nord Africa. Neanche un barlume di autocritica sulla “russofobia” che inquina il discorso pubblico dominante e mette in pericolo la sicurezza collettiva del continente e del mondo intero.

Non dicono nulla sul grado di subordinazione dei maggiordomi europei agli Stati Uniti già esistenti, quelli d’America, in termini di forze armate, intelligence, regole commerciali e finanziarie, tutte a nostro sfavoreEsaltano l’Euro come una fantastica conquista e usano semplificazioni puerili per rimuovere le critiche.

Naturalmente chi vuole mettere in discussione questa corsa distruttiva viene stigmatizzato come “populista”. Eppure, proprio quelli che usano lo slogan vuoto degli Stati Uniti d’Europa, proprio loro, fanno un uso sfrontato della demagogia, dell’ideologia come falsa coscienza. Tentano una cinica distrazione dei popoli europei dai loro problemi, fantasticando una destinazione lontana, vaga e irraggiungibile, perché non sanno risolvere i problemi immediati che essi stessi hanno creato.

L’Europa andrà ripensata senza fughe in avanti e raccontandoci molte verità sui limiti dell’Europeismo Reale, molto diverso dall’europeismo vagheggiato.

Articolo di Pino Cabras

Fonte: http://megachip.globalist.it/politica-e-beni-comuni/articolo/2018/01/27/stati-uniti-d-europa-pura-demagogia-2018461.html

Libri e varie...

Euro Balle

La favola che non si può uscire dall'euro e come farlo prima di affondare - Importanti rivelazioni sul potere che controlla la moneta unica

di Andrea Bizzocchi

EURO BALLE  - LIBRO
La favola che non si può uscire dall'euro e come farlo prima di affondare - Importanti rivelazioni sul potere che controlla la moneta unica
di Andrea Bizzocchi

Dopo "Pecore da Tosare" ed "E io non pago!" il nuovo libro-denuncia di Andrea Bizzocchi!
Nonostante la devastante situazione economica e sociale che la moneta unica ha generato, uno stuolo di economisti convenzionali (usciti dalle università sovvenzionate e controllate dall'élite finanziaria che ci ha trascinati nella situazione attuale) si affanna a proporre soluzioni per modificare e/o aggiustare l'euro, in sintesi per salvarlo da se stesso.
Svelando il reale percorso storico che ha portato alla nascita della moneta unica europea (di cui le popolazioni sono state tenute all'oscuro) e distruggendo i luoghi comuni con cui l'euro ci è stato "venduto" (integrazione culturale, sociale, politica ed economica), Andrea Bizzocchi mostra che in realtà una soluzione al problema dell'euro esiste ed è praticabile da subito: decretarne la fine e tornare alla moneta nazionale per far risorgere una democrazia degna di questo nome e dare un futuro all'Italia, che di risorse, nonostante vogliano farci credere il contrario, ne ha ancora tante (e fanno gola a molti...).
- Il piano per la distruzione dell'Italia (quando, come e perché)
- Globalizzazione: che cos'è davvero?
- Uccidere la democrazia
- La vendita dell'Italia alla finanza internazionale
- Debiti pubblici e debiti privati
- Uscire dall'euro: "Non si può, è illegale" e altre fandonie
- Dall'euro alla nuova lira
- Contanti e moneta elettronica
- L'emissione del denaro (chi e come tiene le redini)
- Inflazione e svalutazione
- Perché paghiamo le tasse
- La moneta senza debito e senza interessi
- Prove di democrazia diretta
- Il ruolo dell'Istruzione
- Il "Britannia party"
- Chi controlla il mondo: club segreti, fondazioni, think tank e molto altro

I Media gestiti dai poteri forti che stanno dietro la non-moneta euro,
 fanno un silenzio assordante sull'essenziale, e molto battage sull'esiziale. 
Bizzocchi, con Euroballe ribalta l'intero quadro, e ci dice le cose così come stanno.
Marco Della Luna
Indice
Premessa
PARTE PRIMA
Capitolo 1
- La crisi dell'euro. I retroscena, cinquant'anni fa
- Maastricht '92. L'inizio della fine

Capitolo 2
- E l'Italia? Facciamo un passo indietro
- Anno 1992
- La (s)vendita dell'Italia
- L'accordo Andreatta-Van Miert
- È qui la festa? Il Britannia party

Capitolo 3
- Signoraggio
- Legge 262 del 2005, d.P.R. 12 dicembre 2006, d.l. Letta-Saccomanni
- Oltre il signoraggio?
- La BCE: una banca centrale a metà
- Un debito "mondiale"
- Riflessione sulle privatizzazioni e sulle liberalizzazioni dei mercati
- Debito privato, istigazione al debito e al suicidio

Capitolo 4
- Cosa è l'UE
- Lo Stability and Growth Pact
- Lo European Semester
- L'EuroPact
- Cosa è la BCE
- Cosa è il MES
- Il Fiscal Compact
- Una breve parentesi: il governo Monti
- Un'altra breve parentesi: il governo Letta
- Eurogendfor

Capitolo 5
- Il funzionamento del meccanismo euro
- Come uscire dall'euro
- E una volta usciti?
- Gestione e conseguenze dell'uscita
- E i debiti?
- La compensazione di debiti e crediti
- Inflation e soprattutto svalutation
- Dicono: uscire dall'euro significa essere contro l'Europa
- Che c'entra l'Ungheria di Viktor Orbàn?
- Attentato a Viktor Orbàn?
- La moneta libera da inflazione e da interesse
- In ogni caso, un po' di buon senso proprio no?

PARTE SECONDA
Capitolo 6
- Oltre il problema euro
- Lo stato delle cose
- La piramide del controllo globale
- Il funzionamento del denaro e altre "(s)piacevoli" quisquilie
- Banche contro l'economia
- Perché paghiamo le tasse

Capitolo 7
- La globalizzazione e le strutture del potere
- Il Fondo monetario internazionale e la Banca mondiale
- Il WTO
- Il GATS
- Le multinazionali in breve
- Il network per il controllo corporocratico globale (cioè le multinazionali)
- La globalizzazione: chi lo sa cos'è?
- Il Nuovo Ordine Mondiale in breve

Capitolo 8
- Democrazie per popoli moderni
- Un breve intermezzo: anarchia e società gilaniche
- La democrazia diretta
- Il mistero della rivoluzione a metà in Islanda

Capitolo 9
- Il controllo delle popolazioni
- L'informazione, la televisione e i media di regime per controllare le popolazioni
- Le 10 regole di Noam Chomsky, per difendersi dalla manipolazione dei media di regime

PARTE TERZA
 Capitolo 10
- Ma il senso di tutto ciò, se c'è, qual è?
- Partire da dentro di noi
- Il sadhu, il piccolo leone e lo stagno

Postfazione - Il ruggito del risveglio
Nota sull'autore...

I Maestri Invisibili del Nuovo Ordine Mondiale (Videocorso Digitale)

di Leo Lyon Zagami, Enrica Perucchietti

I MAESTRI INVISIBILI DEL NUOVO ORDINE MONDIALE (VIDEOCORSO DIGITALE)
di Leo Lyon Zagami, Enrica Perucchietti

Registrazione del Seminario tenuto il 12 Maggio 2013 presso la Libreria Esoterica di Milano "Gruppo Anima".
Alla scoperta del lato occulto del Nuovo Ordine Mondiale:
- Che cosa si nasconde dietro il mito moderno degli extraterrestri di cui si stanno occupando sempre più visibilmente i governi?
- Perché sempre più persone raccontano di essere state rapite dagli alieni?
- Che cosa vogliono queste entità dall'uomo?
- Quale rapporto intercorre tra alcuni rituali d'evocazione magica e le moderne abductions?
- Che cosa sono le egreggore e come possiamo difenderci dai vampiri psichici?
- Che cos'è il Codice Segreto degli Illuminati?
- Che ruolo hanno Vaticano, servizi segreti e Massoneria in tutto ciò?
- Perché Hollywood ci sta preparando da decenni all'idea di un "contatto" alieno?...

NWO - New World Order

L'altra faccia di Obama - Il fallimento del sogno americano

di Enrica Perucchietti

NWO - NEW WORLD ORDER  - LIBRO
L'altra faccia di Obama - Il fallimento del sogno americano
di Enrica Perucchietti

Dopo il grande successo dei suoi ultimi lavori
l'autrice di "Governo Globale" torna
con un'inchiesta mozzafiato sul Nuovo Ordine Mondiale
Con questo saggio scoprirete fino a che punto si spinge il coinvolgimento di Barack Obama nel progetto di costituzione del NWO.
Presentato come l'incarnazione del Sogno Americano, il Presidente si è rivelato invece un'abile pedina dei poteri mondialisti, disattendendo tutte le promesse elettorali. Insignito del Premio Nobel alla Pace, si è dimostrato un guerrafondaio, continuando la politica estera intrapresa dai successori.
Documenti alla mano, conoscerete
- le vere origini del Presidente americano, il mistero del certificato di nascita,
- il reclutamento dei suoi genitori nella CIA, le ombre del suo passato,
- la sua affiliazione alla massoneria americana e il coinvolgimento nel Club Bilderberg,
- le tecniche di PNL e di condizionamento mentale utilizzate nei suoi discorsi pubblici,
- le ambiguità della sua politica estera e il fallimento delle promesse elettorali,
- e molto altro...

Un saggio straordinario che svela finalmente i retroscena 
che si celano dietro la figura del Presidente, 
tipico esempio di burattino comandato da gruppi occulti.
E ancora, i maxi finanziamenti da parte di Wall Street, Multinazionali e uomini corrotti nelle sue campagne elettorali, il benestare alla diffusione degli O.G.M. e all'introduzione di microchip sottocutanei, i veri interessi che si celano dietro la sua riforma sanitaria.
Un viaggio a ritroso nella vita di Obama 
per capire quali sono gli obiettivi che la sua amministrazione persegue:
 la costituzione di un Nuovo Ordine Mondiale
 
Questo libro si prefigge il compito di rivelare che cosa si nasconde realmente dietro l'immagine di questo Messia Multietnico che ha sedotto il mondo. 
In fondo di lui sappiamo poco...

In queste pagine scoprirete chi è davvero Barack Obama. 
Dopo aver conosciuto soltanto ciò che si voleva si sapesse di lui, ora vi verrà svelato anche il suo "lato oscuro". L'altra faccia di Obama.

Enrica Perucchietti
Indice


Prefazione
Introduzione
Parte Prima - I provvedimenti e le contraddizioni dell'amministrazione Obama
1. La casta americana
2. I Mass media ci seppelliranno?
3. Avere le formiche su per il sedere
4. I Chicago boys
5. Wall Street: tutti gli uomini del Presidente
6. Le guerre di Obama
Intermezzo - Zbigniew Brzezinski, mentore politico di Obama
7. L'Isola che non c'è e gli anni perduti
Seconda Parte - legami "occulti" di Obama
8. Mass media: la metafora dell'alieno
9. Linee di sangue
10. Il Grande Fratello vi guarda
11. Antrace made in USA e cibo al veleno
12. L'Alba di una Nuova Era
Epilogo
Obama, you can (if you want...)
Ringraziamenti
Bibliografia
Indice...

Come Funzionano i Servizi Segreti (eBook)

Dalla tradizione dello spionaggio alle guerre non convenzionali del prossimo futuro

di Aldo Giannuli

COME FUNZIONANO I SERVIZI SEGRETI (EBOOK)
Dalla tradizione dello spionaggio alle guerre non convenzionali del prossimo futuro
di Aldo Giannuli

Questo testo fornisce un'introduzione completa, appassionante, progressiva e persino, sotto molti aspetti, pratica all'intelligence moderna.
Attingendo a esempi tratti dalle attività dei servizi italiani, statunitensi, israeliani, inglesi, francesi, tedeschi, cinesi, vaticani ecc., Aldo Giannuli, fra i nostri maggiori esperti, conduce il lettore in una strabiliante rassegna delle "missioni": dall'ABC della manipolazione informativa e delle veline ai giornali, passando per l'omicidio e il rapimento, fino ai ben più complessi e inquietanti scenari della lotta al terrorismo, dei progetti eversivi, della guerra finanziaria, psicologica, culturale e delle altre guerre non convenzionali.
Ma Giannuli fa anche di più: ci fa scoprire i tanti modi in cui i servizi già oggi praticano "guerre a bassa intensità": guerre invisibili e distruttive in cui nessun governo può fare a meno di investire risorse crescenti.
Dunque nel cuore di ogni Stato, per democratico che sia, esiste chi non agisce in base alle leggi ma gode di una licenza al "tutto per tutto", spesso servendo gli interessi di fazioni politiche, grandi imprese, poteri forti. Fatto sta che, come dimostra Giannuli, i servizi "sono ormai un gorgo che risucchia sempre nuovi ambiti: la cultura, la comunicazione, la scienza, l'economia, la finanza, il commercio, l'immigrazione, la dimensione cognitiva".
 Siamo già al Grande Fratello? E cosa si può fare per impedirlo?...

La Dittatura Europea

di Ida Magli

LA DITTATURA EUROPEA
di Ida Magli

L'Europa doveva abolire la storia. La storia ha abolito l'Europa.
Lucio Caracciolo
L'Unione Europea, proposta più di cinquant'anni fa come un grande passo verso il futuro, nel 2007 ci è stata imposta come un processo giusto e inesorabile.
Oggi, i risultati sono davanti agli occhi di tutti, eppure in molti faticano a vederli, perché ormai la macchina degli interessi politici ed economici che l'ha messa in moto ha censurato le coscienze anche degli italiani, che accettano l'Unione come un dato di fatto, e con essa la perdita dell'identità nazionale, così come diversi diritti personali.
In questo personalissimo e forte pamphlet, Ida Magli, tra le prime e più autorevoli oppositrici dell'Unione, risale all'origine di questo disastro, andando a cercare, nella storia e nei suoi incontri, i principali colpevoli, senza sconti a nessuno, dalla cattiva politica alla Chiesa, dagli intellettuali pavidi ai banchieri pronti a imporre su tutti la loro legge. Il risultato è la storia di come un progetto nato solo sulle carte geografiche ha contribuito a renderci più poveri, meno sicuri, e certamente meno liberi.
Mentre l'unione mostra la sua inutilità, la politica tace.
La più irriducibile avversaria di Maastricht racconta le storie, i dati, le testimonianze, di come il sogno comunitario ci stia togliendo la libertà....

La Terza Guerra Mondiale?

La verità sulle banche, Monti e l'Euro

di Elido Fazi

LA TERZA GUERRA MONDIALE?
La verità sulle banche, Monti e l'Euro
di Elido Fazi

È vero che la crisi finanziaria di Wall Street del 2008 è stata peggiore di quella del 1929? Perché Andrea Camilleri ha dichiarato sabato 21 gennaio al nuovo programma di Serena Dandini su La7 che è scoppiata la terza guerra mondiale, per ora solo in versione soft? E perché un finanziere come George Soros, uno che viene ancora oggi ricordato come "colui che spezzò la schiena alla Banca d'Inghilterra nel 1992", dichiara che Lloyd Blankfein, il capo della Goldman Sachs, non è soltanto un uomo avido e poco illuminato, ma il "male assoluto", come il nazismo e il comunismo? Cosa ne pensa Mario Monti, per anni consulente della Goldman Sachs?
Soprattutto, possono gli Stati Uniti - che sono il paese più indebitato al mondo e il meno competitivo in assoluto se si guarda alla differenza tra importazioni e esportazioni - uscire dalla situazione economica in cui si trovano senza innescare una guerra? Perché il Presidente Obama ha firmato il 31 dicembre del 2011 una legge per punire qualunque organizzazione faccia transazioni con la Banca Centrale dell'Iran, che ha avuto l'ardire di aprire una Borsa del petrolio dove si tratta in euro e altre valute, ma non in dollari?
Ecco alcuni dei temi affrontati in questo pamphlet, scritto di getto analizzando le cause più profonde della crisi americana e di quella europea in un contesto in cui si trovano alla ribalta gli interessi di paesi come la Cina e l'India....
LA MATRIX EUROPEA  - LIBRO
Organizzazioni elitarie hanno dichiarato guerra ai popoli e alle democrazie. L'Unione Europea è il loro quartier generale. L'Euro la loro arma. Il piano di conquista degli uomini del Bildeberg in Italia.
di Francesco Amodeo

Bisogna difendere il popolo e la democrazia da un golpe finanziario, messo in atto da un ristretto numero di potenti che hanno indotto e strumentalizzato la crisi economica per instaurare governi fantoccio nei paesi europei com'è avvenuto nel 2011 in Italia e in Grecia portando avanti un piano di disgregazione degli stati nazionali e spoliazione della sovranità popolare che vede in questa Unione Europea la sua massima realizzazione e nella moneta unica l'arma per realizzarlo.
Questi hanno indotto e strumentalizzato la crisi economica per disgregare gli Stati nazionali e annullare la Sovranità Popolare, attraverso l'instaurazione di governi fantoccio (Grecia, Italia) e l'affermazione di autorità sovranazionali libere da ogni controllo.
Questi oligarchi, al fine di prendere il potere, si sono dotati di alcune organizzazioni: Gruppo Bilderberg; Commissione Trilaterale; Gruppo dei 30; Aspen Institute; Council On Foreign Relations (Cfr); Royal Institute On International Affair (Riia); di spietate banche speculative come la Goldman Sachs e la JP Morgan e di Banche Centrali con poteri superiori a quelli dei governi come la BCE e la BRI.
L'azione combinata di queste entità, la totale censura dei media e la complicità dei politici imposti e manovrati da queste stesse organizzazioni, ha fatto si che il potere decisionale venisse silenziosamente sottratto ai popoli e agli stati sovrani e messo nelle mani di una élite che aspira a dirigere un governo mondiale dove gli interessi del popolo, costretto a vivere in uno stato di crisi permanente, cedano il posto agli interessi dei potentati bancari che da quella stessa crisi traggono profitti e potere.
 Tutto questo genera povertà, disoccupazione, drammi sociali e la perdita della speranza in un futuro migliore in un clima di omertà e nel silenzio generale.
L'Unione Europea è il frutto di questo golpe e la moneta unica l'arma per realizzarlo.
 ...

La Matrix Europea

Organizzazioni elitarie hanno dichiarato guerra ai popoli e alle democrazie. L'Unione Europea è il loro quartier generale. L'Euro la loro arma. Il piano di conquista degli uomini del Bildeberg in Italia.

di Francesco Amodeo

Bisogna difendere il popolo e la democrazia da un golpe finanziario, messo in atto da un ristretto numero di potenti che hanno indotto e strumentalizzato la crisi economica per instaurare governi fantoccio nei paesi europei com'è avvenuto nel 2011 in Italia e in Grecia portando avanti un piano di disgregazione degli stati nazionali e spoliazione della sovranità popolare che vede in questa Unione Europea la sua massima realizzazione e nella moneta unica l'arma per realizzarlo.

Questi hanno indotto e strumentalizzato la crisi economica per disgregare gli Stati nazionali e annullare la Sovranità Popolare, attraverso l'instaurazione di governi fantoccio (Grecia, Italia) e l'affermazione di autorità sovranazionali libere da ogni controllo.

Questi oligarchi, al fine di prendere il potere, si sono dotati di alcune organizzazioni: Gruppo Bilderberg; Commissione Trilaterale; Gruppo dei 30; Aspen Institute; Council On Foreign Relations (Cfr); Royal Institute On International Affair (Riia); di spietate banche speculative come la Goldman Sachs e la JP Morgan e di Banche Centrali con poteri superiori a quelli dei governi come la BCE e la BRI.

L'azione combinata di queste entità, la totale censura dei media e la complicità dei politici imposti e manovrati da queste stesse organizzazioni, ha fatto si che il potere decisionale venisse silenziosamente sottratto ai popoli e agli stati sovrani e messo nelle mani di una élite che aspira a dirigere un governo mondiale dove gli interessi del popolo, costretto a vivere in uno stato di crisi permanente, cedano il posto agli interessi dei potentati bancari che da quella stessa crisi traggono profitti e potere.

Tutto questo genera povertà, disoccupazione, drammi sociali e la perdita della speranza in un futuro migliore in un clima di omertà e nel silenzio generale.

L'Unione Europea è il frutto di questo golpe e la moneta unica l'arma per realizzarlo.

 

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*