Servono Angeli Ribelli

di Luca Carli

Cosa sta succedendo nel mondo?

Servono Angeli RibelliLa nostra civiltà ormai è giunta ad un punto di svolta. Tutto questo dolore e sangue messi a colare sugli schermi televisivi, nelle frequenze radiofoniche e sui social network rappresentano la ferita esteriore di un disagio ben più profondo. Ed è questo un momento di per se stesso positivo, proprio perchè possiamo notare finalmente quello che tentavamo di tenere nascosto. Gli attacchi, le minacce, le guerre che ci fanno vedere fuori sono l’ultimo tentativo di boicottamento dell’evoluzione, che invece l’essere umano come individuo e specie sta attraversando, soprattutto negli ultimi anni.

I mezzi di comunicazione fanno il loro lavoro, pilotati da una volontà oscura di controllo. Prendiamo tutta questa situazione come un’occasione per guardare in faccia la realtà, i nostri nemici interiori e finalmente dire basta. Non dobbiamo più credere a tutta questa paura che ci viene scaricata a valanga ogni giorno. Dobbiamo far maturare, adesso, quel seme coraggioso di osservazione e magia che abbiamo nutrito in questi ultimi tempi.

Il momento è propizio, possiamo scegliere per la vita o per la morte. Purtroppo chi ormai è rimasto con i vecchi schemi, incollato alla tv, incatenato alla paura, non potrà più far niente. Continuerà a credere a tutto quello che gli dicono, e cercherà protezione proprio in coloro che vogliono bloccare la sua crescita.

“Fai quello che ti dico e sarò il tuo schiavo”, ci vuole far credere il vecchio mondo perverso. Così non ci si prende più la responsabilità delle proprie scelte, del proprio benessere. Si lascia al padrone scegliere per il nostro bene e facciamo quello che ci viene ordinato.

Ci vuole ribellione nel nuovo mondo

Ribelli coraggiosi e pieni di entusiasmo, pronti a prendersi le proprie responsabilità. Così il ribelle può scegliere cosa fare, di cosa nutrire il suo mondo. Lo farà con pace, amore, benessere e spiritualità oppure con odio, paura servilismo e timore? È una scelta che sempre decidiamo di fare. Prendiamone atto e rispondiamo poi di quello che scegliamo. Qualcuno può obiettare che certe cose accadono e sarebbe ipocrita fare finta di niente! Chiediamoci allora cosa di buono stiamo facendo, per noi stessi e gli altri, se continuiamo a parlare di guerra, violenza, crisi polemiche e paura! Spargiamo malessere, senza motivo. Facciamo il gioco di chi vuole proprio questo.

Nel nuovo mondo anche i pensieri e le parole hanno un’influenza su ciò che ci circonda. Nutrirò allora il mondo delle cose più belle, anche se tutto intorno sembra andare in un baratro… ma non è così. È però quello che vogliono farci intendere! Perchè le cose belle ci sono sempre: il sorriso di un bambino, il canto degli uccelli, i gesti gentili delle persone, l’affetto dei propri amici. Perchè non si parla di questo al telegiornale?

Ecco quello che possiamo fare! Parlare di bellezza e condividere armonia e consapevolezza. Facciamo notare che oltre le cose brutte che accadono c’è qualcos’altro che va solo scoperto in noi stessi e poi in tutte le cose che ci circondano. C’è tanto amore e si sente. Più delle bombe e delle urla. Si sente l’amore, come un fuoco ardente che ci prende tutti e che fa una luce immensa. Soprattutto in questo periodo. Perchè quando l’oscurità si fa più fitta, le stelle brillano di più.

Possiamo far vibrare questa terra delle frequenze più meravigliose, rendendoci conto di quello che sta accadendo, di questo passaggio importante. Possiamo essere come Noè sopra l’acqua con la sua barca. In mezzo alla distruzione lui salvava il mondo, e non stava certo tanto a lamentarsi. Perchè c’è sempre qualcosa di nuovo pronto a nascere, ma dipende da ognuno di noi farlo crescere.

Cosa c’è dentro di te che possiede ali d’Angelo e freme per uscire? Se lo trattieni rischierà di soffocare per sempre nel rimpianto. Ora invece è il momento di farlo rivivere finalmente.

Servono Angeli ribelli adesso, non servi di tutto ciò che è stato!

Articolo di Luca Carli – Operatore Olistico, Trattamenti Reiki e Numerologia

Sito Web: http://www.lagiostradelsole.com

Fonte: http://www.lagiostradelsole.com/2016/07/20/servono-angeli-ribelli/

Libri e varie...

Il Libro del Dissenso

IL LIBRO DEL DISSENSO

Una antologia globale che raccoglie le voci del dissenso nella storia dell'umanità. Discorsi, pamphlet, poesie, canzoni e manifesti.
 Un breviario rivoluzionario che somma più di quattrocento autori e testi, che vanno dall'antica Grecia, passando per la Cina, l'Egitto con i poeti e i filosofi dissidenti dell'Islam e del Giudaismo, incrociando le rivolte arabe e quelle anti-ottomane della prima età moderna, alle grandi rivoluzioni: quella americana, francese, russa e cinese. Fino ad arrivare ai giorni nostri.
 Un libro dove si possono trovare insieme Muhammad Ali ed Evo Morales, Saffo e Sartre, Audre Lorde e John Lennon senza dimenticare i ribelli anonimi di tutte le ere. Una battaglia incessante per creare un mondo migliore e spezzare il muro dell'apatia e della rassegnazione.
 Il libro del dissenso è uno strumento per ricordare alle donne e agli uomini di oggi quanto l'importanza di resistere e ribellarsi abbia migliorato il mondo e quanto tutto questo sia ben lungi dall'essere dimenticato. Per chi combatte. Ovunque e sempre....

Il Grande Fratello ci Guarda

Le armi del controllo sociale e la sorveglianza tecnologica

di Giuseppe Balena

IL GRANDE FRATELLO CI GUARDA - LIBRO
Le armi del controllo sociale e la sorveglianza tecnologica
di Giuseppe Balena

Telecamere, navigatori satellitari, cellulari, smart tv, controllo delle transazioni commerciali e finanziarie: siamo forse tutti sotto controllo come profetizzava in 1984 George Orwell?
 Lo scopo del libro è analizzare nel dettaglio le modalità di controllo esercitate nei confronti dei cittadini, in particolare le tecniche del controllo nella vita quotidiana e come queste siano subdole, invisibili ed enormemente estese. 
L'autore rintraccia le origini della sorveglianza e del controllo nei confronti di tutti noi, arrivando a delineare la linea futura di avanzamento di questo processo, analizzando il ruolo preminente dello sviluppo tecnologico e l'intreccio controverso con le grandi multinazionali del settore.
Il testo è un viaggio nell'evoluzione della sorveglianza del cittadino effettuato dai poteri forti e dai grandi colossi commerciali. Dalla New Surveillance alle attività dell'NSA, fino alle vicende recenti di Wikileaks. Dalla tecnologia RFID al riconoscimento biologico; dal controllo effettuato tramite i social network fino allo sviluppo controverso del cosiddetto "Internet delle cose". 
Leggendo questo libro scoprirai:
- il controllo di massa tramite la tecnologia
- il controllo delle transazioni finanziarie e commerciali
- i microchip e il controllo RFID nei prodotti di consumo e gli scenari futuri della deriva virtuale....

Cielo e Inferno

di Allan Kardec

CIELO E INFERNO
di Allan Kardec

L'uomo vive, pensa, agisce. L'uomo muore.
 Ma quando lascia la terra, dove va? Che cosa diventa? Sarà o non sarà? Ecco il grande dubbio, l'inevitabile alternativa: essere o non essere. Vivere per sempre o mai più: l'immortalità o la fine di tutto, il nulla.
 Che cosa sono, in realtà, il Cielo e l'Inferno di cui, in diverse forme, parlano quasi tutte le grandi religioni? Si deve credere alla eternità delle pene?
 Allan Kardec, il fondatore dello Spiritismo, risponde a queste domande attraverso gli stessi spiriti. 
 Quest'opera contiene l'esame comparato delle dottrine sul passaggio dalla vita corporale alla vita spirituale, le pene e le ricompense future, gli angeli e i demoni, nonché numerosi esempi sulla vera condizione dell'anima durante e dopo la morte....

A Tu per Tu con la Paura

Vincere le proprie paure per imparare ad amare

di Amana (Gitte Demant Trobe), Krishnananda (Thomas Trobe)

A TU PER TU CON LA PAURA - LIBRO
Vincere le proprie paure per imparare ad amare
di Amana (Gitte Demant Trobe), Krishnananda (Thomas Trobe)

"Bisogna ascoltare il corpo e fidarsi di esso
E risvegliare la nostra conoscenza interiore"
Questo libro descrive un viaggio: dalla co-dipendenza verso l'amore e la meditazione.
La co-dipendenza, come la definisce Osho, è la tendenza a occuparsi di qualcun altro al punto di trascurare se stessi. In sintesi, significa ricercare felicità e realizzazione, che si pensa di non potersi dare da soli, attraverso la manipolazione degli altri.
La persona co-dipendente concentra le proprie attenzioni su fattori esterni per alleviare l’ansia e le sensazioni dolorose interiori. 
 Cerca di rendere felice chi le sta attorno e, quando non ci riesce, si sente sminuita e vive la cosa come un fallimento personale. Generalmente sono persone che nascondono le proprie emozioni, per poi esplodere in momenti inopportuni. Oppure sono persone che tendono a reagire in modo esagerato, manifestando, ad esempio, panico e angoscia invece della normale paura o ansia. 
Queste persone vivono nella falsa convinzione di poter annullare i sentimenti negativi che provano semplicemente “dando di più”, oppure ottenendo l’approvazione di coloro che svolgono un ruolo significativo nella loro vita. In tal modo attribuiscono agli altri la responsabilità della loro felicità.
Secondo Krishnananda e Amana, molti eventi importanti della vita hanno in qualche modo a che fare con la paura e gran parte della crescita interiore matura lavorando proprio sulle paure.
Le paure possono essere di vario genere: la paura di affermare la propria creatività, quella delle perdite, del castigo, delle critiche e dei giudizi, la paura del rifiuto, della solitudine, della sopravvivenza, la paura di esporsi, quella del fallimento o del successo, dell'intimità, del confronto, della rabbia, la paura di perdere il controllo.
La paura è onnipresente e, per quanto cerchiamo di ignorarla, superarla, rimuoverla o negarla, essa esercita un effetto potente e rimane una forza nascosta che può causare ansia cronica, sabotare la nostra creatività, renderci rigidi, sospettosi, e può annullare i nostri sforzi di trovare l'amore.
Se invece facciamo amicizia con la paura, portandola allo scoperto ed esplorandola, essa può diventare una forza di trasformazione, aprendo in noi un abisso di vulnerabilità e autoaccettazione. Partendo dalla teoria della co-dipendenza e del bambino interiore, Krishnananda e Amana suggeriscono dunque un metodo per uscire dalla paura, guarendo da sensi di vergogna e colpa, con esercizi di consapevolezza combinati al lavoro sull'energia e a meditazioni guidate.
Il fine non è tanto quello di cambiare o sistemare le cose,
 quanto di osservare il bambino emozionale che è in noi
 e capire che esiste la possibilità di scegliere.
Indice
Introduzione
1. Lo Schema
Parte Prima - Le radici di Paura e Insicurezza
2. Riconoscere ed accettare la paura
3. La vergogna
4. Lo shock
5. La Ferita da Abbandono
Parte Seconda - Lo Stato di coscienza del Bambino e come questo dirige la nostra vita
6. Reattività, pretese e pensiero magico
7. Aspettative
8. Strategie
Parte Terza - Come fuggiamo dalle nostre paure
9. Confrontarsi con le proprie illusioni sull'amore
10. Il dramma del dipendente e dell'anti-dipendente
11. Compensazioni
12. Assuefazione
Parte Quarta - Lavorare con la paura. Modi che possiamo cambiare
13. Riappropriarsi delle sensazioni
14. La passione del vivere
15. Lo stato meditativo della coscienza 
Parte Quinta - Mettersi in relazione al di là della Paura. La strada verso l'amore consapevole
16. Il Labirinto della Proiezione
17. Rispetto e confini - Prima parte
18. Rispetto e confini - Seconda parte
19. La delicata danza del fondersi e separarsi
20. Lasciar andare
Conclusione...

Uscire dalla Paura

Osservare il bambino emozionale dentro di noi e interrompere l'identificazione

di Krishnananda (Thomas Trobe), Amana (Gitte Demant Trobe)

USCIRE DALLA PAURA
Osservare il bambino emozionale dentro di noi e interrompere l'identificazione
di Krishnananda (Thomas Trobe), Amana (Gitte Demant Trobe)

"Continuiamo a ripetere vecchi schemi perché abbiamo di noi stessi un'immagine ferita"
Spesso, a causa del nostro bambino interiore ferito, ci percepia­mo come individui carenti e inadeguati.
Questa percezione negativa del sé genera paura e ansia, e ci induce a ripetere dinamiche dolorose nelle nostre relazioni intime.
In questo libro, interamente aggiornato e ampliato, Krishnananda, con la sua compagna Amana, presenta un metodo semplice per appren­dere come rompere l'identificazione col bambino emozionale e porre fine ai nostri schemi interiori negativi.
Naturale prose­cuzione e complemento del precedente A tu per tu con la paura, il libro presente scende nel concreto, spiegando come rimargi­nare le ferite che si frappongono tra noi e l'amore, la gioia, la vita, e ci portano a essere guidati dalla paura.
Ripercorrendo l'applicazione del loro metodo, nelle loro stesse vite e in quelle di chi ha seguito i loro seminari, gli autori lo rivisitano in questa nuova edizione, alla luce delle esperienze maturate nel corso degli anni trascorsi dalla prima edizione del volume.
Ogni capi­tolo termina con esercizi utili ai lettori perché possano diretta­mente sperimentare e mettere in pratica il percorso proposto....

L'Incontro con il Male

La pietra di fondazione del bene

di Sergej Prokofieff

L'INCONTRO CON IL MALE
La pietra di fondazione del bene
di Sergej Prokofieff

Uno dei compiti della coscienza moderna è quello di riconoscere le forze del male e di morte, che con estrema intensità si impongono sempre di più. Ci sono sintomi che sembrano poter addirittura superare quelli che apparivano già i massimi abissi in cui l'umanità era caduta: gli orrori del nazismo e del bolscevismo, la tragedia delle guerre mondiali, la guerra fredda.
 Quali sono le forme del male e della morte all'inizio del XXI secolo? Quali sono gli intenti di queste forze? Con quali mezzi si possono contrastare? Questo scritto di Sergej O. Prokofìeff, sulla base della scienza dello spirito, getta luce anche su terribili avvenimenti e questioni scottanti che l'umanità sperimenta con estrema forza proprio in questo inizio di secolo.
 La nuova apparizione del Cristo nella sfera soprasensibile eterica è, però, l'elemento spirituale centrale nel nostro tempo; con esso viene offerta all'umanità la possibilità di superare il male tramite le forze del bene. Uno dei modi principali per accostarci al Cristo che viene nella sfera eterica è proprio il lavoro alla pietra di fondazione, data da Rudolf Steiner nel Convegno di Natale del 1923/24....
USCIRE DALLA PAURA
Osservare il bambino emozionale dentro di noi e interrompere l'identificazione
di Krishnananda (Thomas Trobe), Amana (Gitte Demant Trobe)

"Continuiamo a ripetere vecchi schemi perché abbiamo di noi stessi un'immagine ferita"
Spesso, a causa del nostro bambino interiore ferito, ci percepia­mo come individui carenti e inadeguati.
Questa percezione negativa del sé genera paura e ansia, e ci induce a ripetere dinamiche dolorose nelle nostre relazioni intime.
In questo libro, interamente aggiornato e ampliato, Krishnananda, con la sua compagna Amana, presenta un metodo semplice per appren­dere come rompere l'identificazione col bambino emozionale e porre fine ai nostri schemi interiori negativi.
Naturale prose­cuzione e complemento del precedente A tu per tu con la paura, il libro presente scende nel concreto, spiegando come rimargi­nare le ferite che si frappongono tra noi e l'amore, la gioia, la vita, e ci portano a essere guidati dalla paura.
Ripercorrendo l'applicazione del loro metodo, nelle loro stesse vite e in quelle di chi ha seguito i loro seminari, gli autori lo rivisitano in questa nuova edizione, alla luce delle esperienze maturate nel corso degli anni trascorsi dalla prima edizione del volume.
Ogni capi­tolo termina con esercizi utili ai lettori perché possano diretta­mente sperimentare e mettere in pratica il percorso proposto....

Uscire dalla Paura

Osservare il bambino emozionale dentro di noi e interrompere l'identificazione

di Krishnananda (Thomas Trobe), Amana (Gitte Demant Trobe)

"Continuiamo a ripetere vecchi schemi perché abbiamo di noi stessi un'immagine ferita"

Spesso, a causa del nostro bambino interiore ferito, ci percepia­mo come individui carenti e inadeguati.

Questa percezione negativa del sé genera paura e ansia, e ci induce a ripetere dinamiche dolorose nelle nostre relazioni intime.

In questo libro, interamente aggiornato e ampliato, Krishnananda, con la sua compagna Amana, presenta un metodo semplice per appren­dere come rompere l'identificazione col bambino emozionale e porre fine ai nostri schemi interiori negativi.

Naturale prose­cuzione e complemento del precedente A tu per tu con la paura, il libro presente scende nel concreto, spiegando come rimargi­nare le ferite che si frappongono tra noi e l'amore, la gioia, la vita, e ci portano a essere guidati dalla paura.

Ripercorrendo l'applicazione del loro metodo, nelle loro stesse vite e in quelle di chi ha seguito i loro seminari, gli autori lo rivisitano in questa nuova edizione, alla luce delle esperienze maturate nel corso degli anni trascorsi dalla prima edizione del volume.

Ogni capi­tolo termina con esercizi utili ai lettori perché possano diretta­mente sperimentare e mettere in pratica il percorso proposto.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*