Sergey Lavrov: il “Nuovo Ordine Mondiale” sta miseramente fallendo

di Jonas E. Alexis

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov lo ha fatto di nuovo. Ha tagliato l’ideologia del Nuovo Ordine Mondiale quando ha recentemente affermato: “È difficile per l’Occidente accettare che il suo dominio secolare stia diminuendo”.

Sta emergendo un (diverso) ordine mondiale, afferma Lavrov, e questo non dipende da quello che il vecchio Ordine mondiale ha perpetuamente fatto per distruggere l’armonia politica ed economica tra le nazioni.

Lavrov si è concentrato sul motivo principale per cui il Nuovo Ordine Mondiale è fallito miseramente e pateticamente e ha dichiarato inequivocabilmente che “l’Occidente si è sempre più dimenticato del diritto internazionale, soffermandosi spesso su un ordine basato sulle proprie regole”.

Lavrov afferma che “democrazia” e “libertà” sono semplicemente cortine fumogene che il Nuovo Ordine Mondiale ha utilizzato negli ultimi cinquant’anni circa per distruggere paesi e popoli che non gli piacciono. Lavrov ha dichiarato: “In che modo il bombardamento delle nazioni sovrane e la politica deliberata di distruggere la loro statalità… si aggiunge all’imperativo di proteggere i diritti umani?”

Libri e varie...

Russia Today riporta: “I diritti e le libertà individuali sono incompatibili con sanzioni, blocchi economici e minacce militari palesi verso Stati come Cuba, Venezuela, Corea del Nord, Iran e Siria, ha affermato il ministro. Le campagne di bombardamenti e di cambio di regime in luoghi come la Libia e l’Iraq hanno distrutto il loro stati e ucciso decine di migliaia di persone innocenti”.

“Un altro concetto che l’Occidente invoca spesso è il cosiddetto ‘ordine basato sulle regole’. Tuttavia, le regole in questione vengono inventate dagli stessi politici occidentali e selettivamente applicate per soddisfare i propri bisogni, usando questo trucco per usurpare il processo decisionale di altri”, ha detto Lavrov.

“Un recente esempio di questa tattica ingannevole da parte dell’Occidente è stato il forte inserimento del ‘cane da guardia globale’ sulle armi chimiche, l’Organizzazione per il proibizionismo delle armi chimiche (OPCW). Le nazioni occidentali hanno prima accusato la Siria di attacchi chimici, ‘senza alcuna prova’. Hanno quindi manipolato le procedure dell’OPCW per garantire all’organizzazione i poteri di nominare i colpevoli della guerra chimica, bypassando il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite”.

“Lavrov ha indicato il trattato di controllo degli armamenti che gli Stati Uniti hanno lasciato come un altro esempio di comportamento canaglia. Washington ha abbandonato il ‘Trattato sui missili anti-balistici’ nel 2002 e il ‘Trattato sulle forze nucleari a portata intermedia’ questo agosto scorso. La stessa cosa è successa all’accordo del 2015, negoziato scrupolosamente sul programma nucleare iraniano e demolito dagli Stati Uniti l’anno scorso. Gli Stati Uniti hanno persino accennato a revocare il divieto di dispiegare armi nello spazio”.

Questa non è la prima volta che Lavrov distrugge moralmente e razionalmente le ideologie che compongono il Nuovo Ordine Mondiale. Quando gli è stato chiesto l’anno scorso, “Che cosa è successo ai partner americani?” Ha risposto chela psicosi di massa li ha spazzati via da qualsiasi razionalità” e che gli agenti del Nuovo Ordine Mondiale odiano la sua persona perché dice la verità.

Quando si sono resi conto che i loro tentativi di trattenerci al guinzaglio sono falliti, sono iniziati tutti gli attacchi e le interferenze attuali. È iniziato con il ‘Magnitsky Act’, quando nessuno voleva capire cosa fosse realmente accaduto, una reazione assolutamente inadeguata a ciò che accadde con Edward Snowden quando Obama annullò la sua visita a Mosca. Seguirono altre sanzioni”.

Quindi l’Ucraina era un altro pretesto per fare ancora più pressione su di noi. E poi c’è stata l’interferenza nelle elezioni. Durante l’indagine di un anno sul “Russia Gate” non è stato trovato alcun singolo fatto o prova per le speculazioni. È impossibile. Se ci fossero stati dei fatti, sarebbero trapelati molto tempo fa. So come funziona questo sistema negli Stati Uniti. Colpisce immediatamente quando una tale quantità di persone è coinvolta nelle audizioni, nelle indagini e così via”.

Articolo di Jonas E. Alexis

Fonte originale: Veterans Today

Traduzione: Luciano Lago

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: https://www.controinformazione.info/lavrov-il-nuovo-ordine-mondiale-sta-miseramente-fallendo/

Libri e varie...
ROCKEFELLER E WARBURG
I grandi alleati dei Rothschild. Le famiglie più potenti della terra
di Pietro Ratto

Rockefeller e Warburg

I grandi alleati dei Rothschild. Le famiglie più potenti della terra

di Pietro Ratto

Il libro "Rockefeller e Warburg" di Pietro Ratto ti racconta le alleanze segrete, tanto insospettabili quanto contrarie a qualsiasi coerenza ideologica, tra fazioni apparentemente rivali.

Dopo il successo de "I Rothschild e gli Altri", Pietro Ratto torna a ricucire pazientemente i collegamenti genealogici, finora tenuti nascosti, tra le famiglie che deter­minano gli equilibri economici, finanziari e politici mondiali.

In questo nuovo libro, in particolare, l'autore si concentra sull'inimmaginabile influenza politica esercitata dalla famiglia dei Warburg (considerati i "Rothschild d'Amburgo") in Germania e il loro progressivo avvicinamento ai ricchissimi Rockefeller, sotto la protezione della grande dinastia Rothschild.

La ricchezza e il potere sono concentrati nelle mani di influenti famiglie dirette discendenti dei banchieri medievali. I bagliori sinistramente immorali proiettati sulla storia da interventi internazionali dichiaratamente finalizzati al ripristino della pace o degli equilibri mondiali e, invece, drammaticamente determinati dalle solite logiche imperialistiche.

Un libro affascinante che ti offre una prospettiva nuova su moltissime vicende stori­che degli ultimi secoli:

  • le origini italiane di molte delle dinastie che hanno influito, e influiscono, sulla stabilità economico-finanziaria di grandi potenze straniere;
  • la contrastata nascita e i tortuosi sviluppi della Federal Reserve;
  • le insospettabili alleanze segrete tra fazioni e dinastie apparentemente rivali.

Tutto questo - e molto altro ancora - fa di questo saggio un libro attuale che guarda oltre le pagine della storia ufficiale e che vale senz'altro la pena leggere.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *