Scienziato russo: nel 2031, l’incontro ravvicinato con gli Extraterrestri

Ultimamente, studiosi di vario livello, hanno riportato in primo piano la ricerca di forme di vita extraterrestre.

A questa lista di persone, si aggiungono le dichiarazioni dello scienziato russo, Andrei Finkelstein, secondo il quale: “nel 2031 scatterà l’incontro con forme di vita extraterrestre. C’è la vita su altri pianeti, e sicuramente in forme simili alla nostra”. 

Secondo l’eminente scienziato russo Andrei Finkelstein, nel 2031 ci sarà l’incontro con forme di vita extraterrestre. Secondo Finkelstein, il 10% dei pianeti che circolano nei sistemi solari della galassia, ha condizioni similari alla nostra Terra, cosa che renderebbe la possibilità di forme di vita su questi pianeti piuttosto sicura.

Ma non solo: lo studioso si è anche spinto a dire che i nostri cugini dello spazio avrebbero perfino una forma fisica simile alla nostra, con due braccia, due gambe e una testa. Bontà sua, il professore ha poi aggiunto che però è possibile che gli alieni abbiano la pelle di un colore differente, proprio come succede sulla Terra.

Ma cosa rende Finkelstein così sicuro di queste affermazioni? La sua fede e conoscenza nelle leggi fondamentali della vita: questa conoscenza lo rende sicuro che la vita esista in tutto l’universo. “La genesi della vita è inevitabile, così come lo è la formazione degli atomi”, dice Finkelstein. Ma perché questa rivelazione di forme di vita aliena dovrebbe accadere esattamente nel 2031? 

Si tratta in realtà di un calcolo teorico, in quanto Finkelstein non possiede alcuna evidenza. Solo ragionamenti, che però non sono basati su aria fritta. Dice infatti lo scienziato russo, che le nostre conoscenze scientifiche e tecnologiche nel campo, sono enormemente cresciute negli ultimi anni.

Inoltre, è dal 1960 che gli studiosi russi cercano di inviare messaggi nel cosmo per farsi intercettare da forme di vita aliene. Nel giro di qualche altra manciata di anni, le nostre possibilità tecnologiche saranno tali che forme di vita anche lontanissime potranno finalmente captare i nostri messaggi”. Semplice, no?

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: https://www.rivelazioniet.it/2018/10/05/scienziato-russo-nel-2031-lincontro-ravvicinato-con-gli-extraterrestri/

Libri e varie...

2 commenti

  1. EXTRATERRESTRI TRA NOI
    Lo sbarco di Valiant Thor è stato forse il primo sbarco documentato dai funzionari militari di un essere umano di tipo alieno. Ha incontrato il presidente Eisenhower e vice presidente Richard Nixon per un’ora, poi lo straniero è stato messo sullo status VIP e trasportati al Pentagono .
    Valiant Thor venne qui nel 1957 – atterrando con la nave spaziale ad Alexsandria, in Viginia
    Chi però venne maggiormente coinvolto dal comandante spaziale fu il dr. Frank E. Stranges, autore del libro famoso Stranger at the Pentagon, e fondatore del NICUFO (National Investigations Committee on UFO’S), che avrebbe avuto diversi contatti con il venusiano. A sostegno di questa storia si dichiarò anche un membro del Project Blue Book, Harley A. Byrd, nipote di un Ammiraglio della US Navy. Byrd scrisse la prefazione del libro di Stranges e lavorò al Pentagono nel periodo di permanenza del visitatore spaziale.

  2. Le forme di vita extraterrestri sono già da molti anni in contatto con uomini del pianeta terra.
    Se non si fanno vedere da tutti è perché faremmo della loro tecnologia, armi da usare contro tutto e tutti.
    Questi messaggi che da decenni inviamo nello spazio , sono già superati e obsoleti, e lo capirebbero anche gli scienziati, se non fossero legati a concetti vecchi e stravecchi di egocentrismo.
    I nostri “cugini” come vengono chiamati, meglio FRATELLI , non hanno bisogno di essere contattati attraverso messaggi intergalattici, per rendergli nota la nostra esistenza, in quanto sono proprio loro, che da ordini superiori, hanno modificato il nostro DNA per permettere una evoluzione piu’ veloce.
    Altro che messaggi che magari un giorno ascolteranno….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *