Rischia di fare ciò che ami: la storia di Jim Carrey

di Marco Cammilli

Se pensi che Jim Carrey sia stato uno di quelli raccomandati coi soldi, ti sbagli di grosso.

Rischia di fare ciò che ami: la storia di Jim Carrey

Ha superato la depressione e tante battaglie economiche nella sua vita, eppure la sua capacità di sollevare i nostri animi e farci dimenticare tutti i problemi è miracolosa. Quello che dice nei suoi incontri che tiene in giro per il mondo è di ispirazione per tutti noi.

Jim Carrey è una star di fama mondiale… oggi. Ma quando era ragazzo la sua vita è stata tutt’altro che rose e fiori. 

Fin da piccolo Jim aveva un sogno, voleva fare il comico. Trascorreva ore ed ore davanti allo specchio provando le smorfie più bizzarre. Non passava giorno in cui non dedicasse del tempo a migliorare il controllo dei suoi muscoli facciali, ogni momento era quello giusto per inventare un nuova buffa espressione. Riusciva a realizzare delle facce talmente strambe e pittoresche da risultare uniche. A scuola Jim non era certo l’alunno esemplare, le maestre avevano difficoltà a gestirlo, a farlo stare seduto in silenzio ad ascoltare la lezione. Era il classico ragazzetto che non stava alle regole e riusciva a distrarre l’intera classe.

Libri e varie...

L'arte di Realizzare i Sogni

Cambiare la tua vita è più facile di quanto credi

di Mike Dooley

L'ARTE DI REALIZZARE I SOGNI
Cambiare la tua vita è più facile di quanto credi
di Mike Dooley

Oltre la Legge d'Attrazione:
  i segreti del cambiamento.
 Quando la Legge d'Attrazione non basta a realizzare i desideri, bisogna andare oltre: occorre imparare ad «agire» per modificare la realtà.
 Mike Dooley, guru del rinnovamento spirituale, ne l'Arte di Realizzare i Sogni accompagna il lettore in un viaggio oltre il tempo e lo spazio, che rivela come risvegliare il potere insito in ognuno di noi.
 Introduce un concetto che supera la Legge d'Attrazione: quello di Matrix, la matrice che regola il funzionamento di sogni e realtà, a cui dobbiamo accordare le nostre azioni per ottenere ciò che vogliamo.
 Un nuovo segreto per volgere a nostro favore le leggi immutabili e misteriose dell'Universo.
 L'Arte di Realizzare i Sogni è un libro che può cambiare la tua vita, in maniera più facile di quanto tu possa credere.
 «Oggi la mia vita è quasi una favola. Ora tocca a voi. Quel che ho avuto io, potete averlo anche voi. Quel che ho fatto, potete farlo anche voi. Realizzare cambiamenti non potrebbe essere più semplice, una volta compresa la natura del gioco e una volta che si comincia a giocare intenzionalmente. Preparatevi a qualche sorpresa sbalorditiva. Preparatevi alla vita dei vostri sogni.» 
 Mike Dooley
 Superando le difese di ciascuno e innescando un profondo processo di rinnovamento, Dooley si serve di esercizi, aneddoti e analogie per mostrare come la matrice crei il flusso degli eventi che generano cambiamenti in base ai nostri desideri, parole e azioni.
 Ci aiuta a capire che cosa vogliamo davvero, perché lo vogliamo e come procedere, passo dopo passo, per ottenerlo....

Resisto Dunque Sono

Chi sono i campioni della resistenza psicologica e come fanno a convivere felicemente con lo stress

di Pietro Trabucchi

RESISTO DUNQUE SONO
Chi sono i campioni della resistenza psicologica e come fanno a convivere felicemente con lo stress
di Pietro Trabucchi

Possiamo imparare a gestire lo stress. E nella nostra cultura c'è un ambito che può promuovere in modo strutturale la resilienza: il mondo dello sport che può essere utilizzato come metafora, ma anche come disciplina da cui mutuare metodologie ed esperienze, come fa Pietro Trabucchi in questo libro che sarà di aiuto a tutti coloro che vogliono vivere e non lasciarsi vivere. 
 Noi siamo costruiti per convivere quotidianamente con lo stress. A questo scopo possediamo dentro di noi, come un dono, un insieme di risorse che abbiamo ereditato dal passato e che costituiscono la nostra «resilienza». Ed è la resilienza la norma negli esseri umani, non la fragilità; la resilienza psicologica, ovvero la capacità di persistere nel perseguire obiettivi difficili, fronteggiando in maniera efficace le difficoltà che ci si presentano. 
 L'individuo resiliente ha una serie di caratteristiche psicologiche inconfondibili: è un ottimista e tende a «leggere» gli eventi negativi come momentanei e circoscritti; ritiene di possedere un ampio margine di controllo sulla propria vita e sull'ambiente che lo circonda; è fortemente motivato a raggiungere gli obiettivi che si è prefissato e di fronte a sconfitte e frustrazioni tende a non perdere la speranza. Ma la notizia migliore è che resilienza può essere potenziata....

Educarsi alla Resilienza

Come affrontare crisi e difficoltà e migliorarsi

di Elena Malaguti

EDUCARSI ALLA RESILIENZA
Come affrontare crisi e difficoltà e migliorarsi
di Elena Malaguti

Avere due genitori divorziati comporta necessariamente dei traumi e uno sviluppo affettivo e relazionale negativo? Subire abusi e violenze nell'infanzia significa divenire un adulto violento e abusante? Vivere in una condizione di disabilità rende impossibile una completa integrazione nella società? La risposta a queste domande non è necessariamente affermativa, poiché sappiamo che ci sono persone che nonostante le avversità riescono a resistere e a riorganizzare positivamente la loro vita: questa loro capacità di rimanere in piedi è definita nella letteratura scientifica come «resilienza». Testimonianze che dimostrano che tutti possono riuscire a gestire e superare anche le situazioni più difficili.
 Il volume, grazie a un'attenta analisi teorica del fenomeno, alla presentazione di alcune testimonianze di persone «resilienti» e all'elaborazione di possibili strategie di intervento, è un valido strumento per quanti (genitori di bambini in difficoltà, genitori adottivi, psicologi, operatori dei servizi socio-sanitari, persone che si trovano a dover gestire situazioni di crisi, ecc.) vogliano imparare a far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici e ad aiutare a superare anche le situazioni più dolorose e difficili.
Contenuti:
 
 - Prefazione (di Boris Cyrulnik)
 - Introduzione
 - Calimero non è più nero!
 - La resilienza
 - Incontrare i traumi
 - Scoprire la resilienza nella vita quotidiana: la parola alle persone resilienti
 - Costruire e promuovere la resilienza
 - Postfazione (di Andrea Canevaro)
 - Educazione alla resilienza come educazione alla legalità, ovvero: la dimensione etica dell'educazione alla resilienza...

La Forza della Vulnerabilità

Utilizzare la resilienza per superare le avversità

di Consuelo C. Casula

LA FORZA DELLA VULNERABILITà
Utilizzare la resilienza per superare le avversità
di Consuelo C. Casula

Un libro ricco di metafore, citazioni e poesie per chi desidera imparare a risvegliare in sé la forza per governare le sofferenze, guidato da esempi e pause di riflessione. Un testo anche per psicologi e psicoterapeuti che intendono confrontarsi con l'esperienza di una collega attraverso la lettura di casi clinici.
 La forza della vulnerabilità sta alla base della resilienza. Resilienza è rialzarsi dopo essere caduti, rimbalzare agili e flessibili, saltare di gioia per lo scampato pericolo, piangere lacrime "del lieto fine" dopo un'agonia che sembrava interminabile; e la forza della vulnerabilità aiuta a superare un trauma e a sviluppare energie, talenti e risorse che non si pensava di avere.
 Resilienza è la capacità individuale e sociale di risollevarsi dopo una catastrofe, pronti a vedere nuovi orizzonti della propria esistenza e a cogliere le nuove opportunità che la vita offre; e la forza della vulnerabilità è di chi, di fronte alle avversità della vita, scopre di essere più determinato, più audace e più creativo del destino.
 Resilienza è considerare la speranza una passione rivoluzionaria che anticipa il meglio mentre si vive il peggio; e la forza della vulnerabilità è di chi diventa più potente e più saggio dopo essere stato ferito, di chi scopre un nuovo senso della vita e valori esistenziali che non avrebbe potuto scoprire altrimenti.
  ...

Perseverare è Umano

Come aumentare la motivazione e la resilienza negli individui e nelle organizzazioni

di Pietro Trabucchi

PERSEVERARE è UMANO
Come aumentare la motivazione e la resilienza negli individui e nelle organizzazioni
di Pietro Trabucchi

Resistenza e motivazione sono le doti naturali dell’uomo che lo possono portare a compiere grandi passi nella vita e nello sport. Perseverare è umano di Pietro Trabucchi è un saggio filosofico sportivo che spiega come aumentare la motivazione negli individui e nelle organizzazioni partendo proprio dallo sport. Psicologo e coach di atleti impegnati nelle più variegate e dure pratiche sportive, Trabucchi ci spiega in questo libro come rendere al meglio in ogni attività che quotidianamente compiamo.
 Lo scrittore parte dall’assunto che l’uomo di natura è portato a compiere grandi maratone, praticando così una disciplina che ogni secondo richiama alla resilienza psicologica e a una costante motivazione. Non è invece un centometrista che in pochi e scattanti passi riesce a raggiungere un lontano obiettivo. Da queste due considerazioni parte Perseverare è umano e le sue interessanti peregrinazioni filosofiche e intimistiche. Spesso l’uomo è infatti pieno di ambizioni e desideri, ma non riesce a mantenere costante la motivazione. Perché accade? Probabilmente perché non riesce subito a raggiungere l’obiettivo prefissato e allora scattano demoralizzazione e frustrazione.
 La colpa Trabucchi la attribuisce alla società odierna che ci suggerisce il mito del talento assoluto, per cui o sei portato in qualcosa o non riuscirai mai a farcela. E, motivazione ancora più grave, siamo spinti a riuscire a compiere un obiettivo solo se retribuiti da un premio. Se non lo riceviamo, scatta l’assenza di motivazione e la sensazione di fallimento. A quel punto nulla viene più facile che dare la colpa a qualcosa di esterno da noi, non dentro di noi.
 Perseverare è umano ci insegna invece proprio questo: ad allenare la nostra resistenza interiore, ad amplificarla e a motivarla continuamente perché il centro del nostro destino non possiamo essere altro che noi. Questo vale non solo nello sport, ma in ambito familiare e lavorativo, con colleghi, figli e genitori perché il gruppo, il team, accompagna sempre la nostra vita....

La Casa di Luce

di Sergio Bambarén

LA CASA DI LUCE
di Sergio Bambarén

È la volontà dei nostri cuori e nient’altro a decidere la nostra sorte. 
 Per alcuni esseri umani c’è un momento nella vita in cui si deve decidere di lasciarsi alle spalle le convenzioni per ritrovare se stessi in un luogo lontano dal consumismo, più vicino alla natura.
 Il nostro sognatore compie questo atto di coraggio spinto dall’amore per l’oceano e proprio lì, su una costa incontaminata, costruisce la sua casa di luce, che gli permette di rimanere sempre in contatto con il mondo che lo circonda.
 Il sognatore riscopre bellezza e sintonia, pace e armonia, e recupera un autentico rapporto con le persone semplici che incontra in quei luoghi intatti, primo fra tutti il pescatore che gli insegna a sintonizzarsi con i ritmi del cielo e della terra.
 Egli riprende così un dialogo silenzioso con le creature del mare: il cucciolo di foca che si lascia accarezzare sulla battigia, la grande balena che nuota assieme a lui sulla cresta delle onde, e molti altri animali. Infine riscopre l’amicizia più pura e trasparente: quella con una piccola volpe selvatica, Chiqui, che diventa per lui una tenera guida.
 "Molte persone mi hanno confessato di non seguire il proprio sogno perché temono di perdere quel che hanno. Non c'è niente di più lontano dalla verità: ciò che devono temere è proprio la paura. Ricordate che la società vuole che restiamo nella gabbia. Ascoltate il vostro cuore. Seguite i vostri sogni. Qual è la cosa peggiore che può accadere? La risposta è semplice: nulla. 
 Possiamo sempre tornare indietro. L'importante è tentare, fare del nostro meglio, e una volta che avremo sperimentato un differente modo di vivere non saremo più gli stessi. È come aprire una finestra che si affaccia sull'infinito e lasciare che lo sguardo spazi lontano: dopo quell'esperienza la nostra vita cambierà per sempre. 
 Vi ritroverete a sorridere, comprendendo all'improvviso che la parola «impossibile» non è che questo, una parola. Un sognatore sa che la porta della gabbia è aperta per chi vuole spiccare il volo, per chi si sente intrappolato in un sistema che sta cadendo in pezzi, sgretolandosi giorno dopo giorno. 
 Sto parlando di cose che ho visto con i miei occhi. Ho fatto parte io stesso di quel sistema, ci sono nato, e conosco la routine quotidiana, il senso di vuoto, i giocattoli e i tesori che ti distraggono dalla tua vita mentre il tempo scivola via inesorabilmente.
 Abbandonate la vostra gabbia, se è quel che desiderate. Sfrecciate intrepidi verso la beatitudine. E se avete bisogno di un posto dove fermarvi a riposare, costruitevi un nido e fatelo diventare una casa di luce e amore, dove risanare le vostre ferite e sentirvi liberi di chiedere perdono a voi stessi o alle persone che avete ferito. 
 Createvi ricordi di un'esistenza ben vissuta in un luogo in cui l'età non significa nulla, un luogo in cui la vostra anima rimarrà eternamente giovane mentre il vostro corpo invecchia. Credetemi, non ve ne pentirete!"
 Sergio Bambarén...

Un giorno le maestre raggiunsero un accordo: se si fosse comportato bene durante la lezione, gli avrebbero consentito per alcuni minuti di esibirsi davanti ai suoi compagni. L’accordo funzionò. Jim ogni giorno si esibiva con le sue esilaranti facce davanti ai suoi amici, facendoli letteralmente piegare dalle risate.

L’abbandono della scuola e le difficoltà finanziarie della famiglia

Quando era ancora adolescente, la sua famiglia attraversò una grave crisi economica che costrinse Jim ad abbandonare la scuola. La sua cameretta si trasferì in un furgone Volkswagen parcheggiato nel giardino di un parente. Ogni sera lui e la famiglia salivano a bordo per dormire. Non c’erano più soldi. Jim Carrey cominciò a lavorare come custode in una fabbrica occupandosi anche della pulizia dei bagni.

Il sogno mai abbandonato

Con qualche dollaro in tasca di trasferì a Los Angeles, per inseguire il suo sogno: diventare un comico. La gavetta per diventare attore era dura e le continue difficoltà lo portarono a vivere momenti di profonda crisi e frustrazione. Era difficile riuscire a scorgere uno spiraglio di luce, ma Jim cercava di combattere le difficoltà convincendosi che si trattasse solo di un momento di passaggio: quando fosse diventato famoso le frustrazioni sarebbero diventate solo un ricordo, una tappa necessaria del suo percorso verso l’ascesa al successo.

L’assegno da 10 milioni di dollari

Si narra che un giorno sia salito su una collina dalla quale si può ammirare l’incantevole panorama di Los Angeles, abbia preso il blocchetto degli assegni, lo abbia osservato attentamente, abbia preso una penna e scritto sopra l’importo di 10 milioni di dollari. Poco sotto scrisse “Per servizi resi”. Lo datò e piegandolo con cura lo ripose nel portafogli. Ogni giorno Jim portava la mano alla tasca; stringendo quel pezzo di carta tra le mani immaginava la sua vita, di lì a qualche anno, fatta di successi e gloria. Fantasticava con la mente cercando di anticipare le emozioni e le sensazioni che avrebbe provato una volta diventato famoso. Le sue capacità di comico sarebbero state notate: era solo questione di tempo. Ci sarebbe stato qualcuno che accorgendosi del suo talento lo avrebbe ingaggiato in un film.

Libri e varie...

Il Sentiero della Felicità

Awake - The Life of Yogananda

IL SENTIERO DELLA FELICITà - DVD
Awake - The Life of Yogananda

Il film, girato in tre anni, con la partecipazione di 30 paesi, esplora il mondo dello yoga, antico e moderno, orientale e occidentale. Se è vero che il materiale d'archivio sulla vita di Yogananda (morto nel 1952) costituisce l'ossatura della narrazione, il film va però oltre i confini di una tradizionale biografia. Le sequenze includono stralci di interviste, immagini metaforiche e ricostruzioni sceniche, e ci conducono dai luoghi di pellegrinaggio dell'India alla Divinity School dell'Università di Harvard, come pure ai suoi sofisticati laboratori di fisica, dal Centro di Scienza e Spiritualità dell'Università della Pennsylvania al Chopra Center di Carlsbad, in California.
 Utilizzando un mix continuo di filmati dell'epoca e di fiction, questo docu-film ti prende per mano portandoti a conoscere la vita di un santo che ha cambiato il mondo occidentale. Ogni sguardo, ogni fermo immagine, ogni musica, ogni parola tocca in profondità l'anima e il cuore conducendoti a sperimentare le verità supreme trasmesse da Yogananda.
 Evocando il viaggio dell'anima che cerca di farsi strada era gli ostacoli dell'ego e dell'illusione del mondo materiale, il film ci fa vivere un'esperienza di immersione nel regno dell'invisibile. E', in ultima analisi, la storia del genere umano: la lotta universale di ogni creatura per liberarsi dalla sofferenza e per trovare la felicità durevole.
 Il Sentiero della Felicità - AWAKE: the life of Yogananda é una singolare biografia sullo swami indiano che negli anni '20 ha fatto conoscere lo yoga e la meditazione al mondo occidentale.
 Questo film-documentario racconta la vita e gli insegnamenti di Paramahansa Yogananda, autore del celebre Autobiografia di uno Yogi, un classico della letteratura spirituale che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo e che ancora oggi costituisce un riferimento essenziale per ricercatori spirituali, filosofi e cultori dello yoga. L'Autobiografìa era l'unico libro presente nell'iPad di Steve Jobs, il quale dispose che ne fossero distribuite 800 copie alle personalità che avrebbero partecipato al suo funerale. E' stato anche il libro che ha introdotto al misticismo orientale George Harrison, Russell Simmons e innumerevoli yogi.
 Dando un'impronta personale alla ricerca del cammino iniziatico e condividendo le battaglie interiori affrontate sul sentiero spirituale, Yogananda ha reso accessibili quegli antichi insegnamenti a un pubblico moderno, attirando molti seguaci e aiutando milioni di ricercatori spirituali di oggi a volgere l'attenzione alla propria vita interiore, respingendo le tentazioni materialistiche per giungere alla realizzazione del Sé.
 Il cofanetto contiene
 
 - Film in italiano
 - Film originale in inglese
 - Sottotitoli: Inglese, Italiano...

Un Altro Mondo

Il film che cambierà la vostra visione del mondo

UN ALTRO MONDO - DVD
Il film che cambierà la vostra visione del mondo

Una riflessione profonda sull'uomo e la sua interconnessione con l'universo!
 La scienza che riscopre la saggezza delle antiche civiltà

 Un altro mondo è un film documentario che vuole raccontare la nostra vera forza e chi siamo realmente, sfidando la visione moderna del mondo e riscoprendo i sistemi di valori delle società antiche, come quella dei nativi americani.
 Un viaggio che mette in luce come la fisica quantistica stia riscoprendo le conoscenze degli antichi popoli tribali, di come loro interpretavano la connessione tra l'uomo e l'universo.
 Il film dimostra anche scientificamente come siamo tutti collegati, concetto meglio espresso nel saluto Maya In Lak'ech, che significa "Io sono un altro te stesso" e dimostra anche quanto sia innaturale il senso di separazione che caratterizza
gran parte del pensiero moderno.
 L'uomo sempre di più sta prendendo coscienza del suo posto nell'universo e della sua capacità, sia come singolo che come collettività, di creare la propria realtà. Siamo convinti che questa presa di coscienza raccontata nel documentario aprirà le porte a un inedito modo di interpretare la realtà e stimolerà un nuovo spirito critico sul presente, generando un migliore e più luminoso domani per le generazioni presenti e future.
 "Tu sei ciò che è
il tuo desiderio più profondo.
Com'è il tuo desiderio, così è la tua intenzione.
Com'è la tua intenzione, così è la tua volontà.
Com'è la tua volontà, così è la tua azione.
Com'è la tua azione,
così è il tuo destino."
BRIHADARANYAKA UPANISHADANTICHI
TESTI VEDICI
 Il risveglio delle coscienze L'umanità sta attraversando un periodo di "crisi" profonda in cui cresce il desiderio di vedere dei cambiamenti nel mondo.
 Siamo pronti? Ci piace il mondo in cui viviamo oggi? Quali sono le sue contraddizioni? Come possiamo migliorare? Siamo sicuri che siamo il popolo più evoluto che sia mai vissuto su questa terra? Esiste una relazione tra ciò che ci accade e quello che pensiamo? Se è così, possiamo modellare la realtà e farla funzionare a nostro favore? Che tipo di mondo vorresti?
 Un altro mondo vuole essere un documentario illuminante e rivelatore, che si occupa di grandi questioni legate al nostro futuro possibile.
 A partire dal presente, l'analisi va indietro nel tempo alla ricerca di civiltà come i Maya e i nativi americani che si sono sviluppate in modo diverso ma dalle quali abbiamo molto da imparare; società sterminate da noi in nome dello "sviluppo" e della "modernizzazione", ma che oggi vengono prese da esempio per insegnarci molto su noi stessi, sul nostro presente e sul futuro che ci stiamo costruendo.
 Questi antichi popoli, anche se a migliaia di chilometri di distanza e in momenti diversi della storia, sono simili non solo nel loro modo di rapportarsi con la natura, con l'altro e con il cosmo, ma soprattutto perché la loro visione del mondo "illuminata" anticipa ciò che alcuni scienziati UN ALTRO MONDO 5 contemporanei hanno a lungo sostenuto: tutto è vivo e interconnesso.
 I Maya si salutavano l'un l'altro con il detto tradizionale In Lak'ech, che significa "Io sono un altro te stesso" o "Io sono te, tu sei me".
 Oggi, la scienza moderna e la fisica quantistica hanno confermato che, in effetti, tutto nell'universo è energia e che non vi è separazione tra l'osservatore e ciò che viene osservato.
 Tutto è collegato, tutto è vivo e quindi tutto vibra. L'acqua, esposta a stimoli diversi, come le emozioni umane, le parole o anche la musica, risponde alle vibrazioni, si trasforma e comunica formando bellissimi cristalli. (dalla ricerca del Dr. Masaru Emoto, il ricercatore giapponese che abbiamo avuto onore di intervistare nel suo ufficio a Tokyo).
 Una verità sorprendente che rivela la nostra naturale capacità di modellare la realtà. L'universo ed i principi scientifici della fisica quantistica affermano che l'uomo è una creatura perfetta che potrebbe essere andato fuori strada a causa di uno stile di vita imposto da un sistema di valori che in realtà non gli appartiene.
 Capire come e perché questo è accaduto e che cosa possiamo fare a questo proposito è l'idea che si nasconde dietro il nostro documentario. Forse ora, travolti da questa crisi finanziaria e sociale globale senza precedenti, ci stiamo muovendo in una direzione diversa. I venti del cambiamento sono su di noi e una nuova Era di consapevolezza deve iniziare.
 È come se l'uomo finalmente risvegliasse la sua vera identità, la sua naturale capacità di creare la propria realtà, abbandonando lentamente il dualismo mentecorpo che caratterizza gran parte del pensiero moderno.
 Questa nuova umanità cosciente sta finalmente mettendo in discussione l'idea di sviluppo, l'idea che i progressi della tecnologia, della scienza, e l'organizzazione sociale producano automaticamente un miglioramento della nostra condizione.
 Questa frattura ci sta facendo riscoprire le nostre origini ancestrali e antichi sentimenti, dove la felicità non è associata alla materia ma allo spirito. È tempo per noi di "vivere" questa consapevolezza, come i nostri antenati hanno fatto tanti anni fa.
 Il momento è arrivato, un altro mondo è possibile....

Finding Happiness - Vivere la Felicità

Un viaggio spirituale che ti tocca l'anima - Inizia il viaggio alla ricerca della felicità

FINDING HAPPINESS - VIVERE LA FELICITà  - DVD
Un viaggio spirituale che ti tocca l'anima - Inizia il viaggio alla ricerca della felicità

Finalmente disponibile in italiano il film nato da un'idea di Swami Kriyananda con la sceneggiatura e la regia di Ted Nicolaou.
Un film che offre una nuova prospettiva sulla vita, con una meravigliosa cinematografia e ispiranti musiche originali.
Finding Happiness (Vivere la felicità) pre­senta persone reali che vivono in modo dinamico e armonioso in alcune comunità presenti in diverse parti del mondo, viste attraverso gli occhi di un personaggio immaginario, la giornalista Juliet Palmer. Inizialmente scettica e disillusa, Juliet incontra persone straordina­rie che non solo rispondono alle sue domande pro­fessionali, ma la invitano a vivere un'esperienza che non avrebbe mai immaginato possibile: una vita ba­sata sulla felicità e libertà interiore. 
Contiene:
- Film originale in inglese, film in italiano.
- Sottotitoli in: Inglese, Italiano, Spagnolo, Francese, Te­desco, Olandese, Portoghese, Rumeno, Croato, Greco, Russo, Ebreo
- 6 Contenuti Speciali:
- Paramhansa Yogananda in Finding Happiness, 
- Swami Kriyananda - I primi anni, 
- Intervista ai produttori del film, 
- Speranza per un mondo migliore (con Swami Kriyananda), 
- Ananda As­sisi, 
- Come essere felici (con Nayaswami Asha)


Trama
Juliet Palmer (Elisabeth Rohm), riceve un insolito e non voluto incarico dal capo della rivista Profiles: dovrà visitare una comunità spirituale in California che esiste da cinquant'anni. Durante il suo soggiorno all'Ananda World Brotherhood Village, Juliet intervisterà il suo fondatore e incontrerà le persone che hanno fatto una scelta di vita insolita. Con una certa dose di scetticismo e un pizzico di curiosità, Juliet si lancia in un viaggio professionale e al tempo stesso personale, che le aprirà il cuore e le cambierà la vita.
Il suo primo contatto è con il direttore musicale della comunità, David Eby, la sua guida durante il soggiorno ad Ananda. Nel corso del viaggio dall'aeroporto di Sacramento ad Ananda Village, rispondendo con sincero convincimento alle numerose domande di Juliet sulla sua vita, David rivela un'anima intelligente e sensibile. Sebbene ancora un po' scettica, Juliet arriva alla sua destinazione con una mente già più aperta.
Il suo primo appuntamento è con Swami Kriyananda, il fondatore della comunità, la prima di una serie di comunità Ananda presenti in tre continenti, dal 1969 a oggi. Pronta a scoprire le contraddizioni tra semplicità e spirito elevato, l'ideale che ispira la vita di Ananda, Juliet viene disarmata dalla conversazione spontanea e dal sincero interesse che Kriyananda mostra per lei. Egli la incoraggia a incontrare liberamente i residenti e a tornare da lui alla fine del suo soggiorno, per domande e commenti.
Interamente girato nelle reali comunità Ananda in California, Italia e India, Finding Happiness segue Juliet nei suoi incontri con i veri residenti di Ananda che, interpretando se stessi senza copione, rispondono alle sue domande introducendola a una realtà che mai avrebbe pensato potesse esistere.
Mentre le ricerche di Juliet proseguono, emerge un ritratto ispirante della comunità costituita da un gruppo di uomini e donne che hanno fatto un viaggio personale dall'idealismo alla trasformazione interiore, sviluppando soluzioni per uno stile di vita sostenibile, armonioso ed interiormente appagante.
Suo malgrado, Juliet entra nel cuore delle attività e della vita comunitaria, inizia a praticare yoga e meditazione, comincia a porre domande sul karma, sulla reincarnazione e sulla morte. Incontra il fondatore del sistema scolastico ed educativo denominato "Educare alla Vita" e trascorre del tempo con i bambini. Fa conoscenza con l'agricoltura biologica e la permacultura; incontra un ex-vice sceriffo che ha creato una fattoria, "Yogoata", dove si lavorano i latticini di capra in modo rispettoso; intervista un ingegnere che sta sviluppando una nuova tecnologia per immagazzinare energia in magneti e infine incontra un famoso ambientalista ed educatore.
In questi incontri personali e sinceri, particolarmente quelli col fondatore Swami Kriyananda, Juliet riceve non solo preziose informazioni, ma anche risposte per la sua ricerca interiore. La saggezza garbata di Swami Kriyananda l'aiuta a trovare quelle verità eterne che hanno il potere di trasformarle la vita. Sperimenta così come la gentilezza, il servizio, il rispetto e lo sforzo cosciente di lavorare in modo cooperativo, possono cambiare la prospettiva delle persone e la qualità delle loro vite.
Dopo una sola settimana, Juliet è profondamente cambiata, ha imparato molto e ha compreso quale valore abbia questo nuovo stile di vita per il futuro. Scrive così il suo articolo nel quale offrirà speranza per un mondo migliore. Non possiamo dire cosa il futuro riserverà a Juliet, ma sappiamo che, grazie a questa esperienza, ha trovato una felicità inimmaginabile.
Dicono del Film
"E' un documento rivoluzionario che dimostra che la felicità non è un Utopia. Da vedere e rivedere fino a quando non capisci che il protagonista sei tu"
Giacomo Campiotti, regista, sceneggiatore
"Vedendo "Finding Happiness" ho sperimentato (o si sperimenta) qualcosa di impalpabile, un flusso di energia che tocca il cuore e lo attiva, mettendoci in connessione con quella parte segreta sepolta in noi che sa aprirsi alle dimensioni dello spirito. Vedere film come questi è un nutrimento per la nostra parte migliore, uno stimolo a ritrovare la strada"
Manuela Pompas, giornalista
"La visione del film ti lascia un messaggio profondo di volontà di cambiamento, di ricerca di una felicità possibile per tutti. E' un film di conoscenza, ma anche un film terapeutico"
Rossana Buono, Storica dell'arte, Università di Roma, Tor Vergata
 ...

Risposte sul Senso della Vita

di Dalai Lama (Bhiksu Tenzin Gyatso)

RISPOSTE SUL SENSO DELLA VITA  - LIBRO
di Dalai Lama (Bhiksu Tenzin Gyatso)

In questo libro nato dall'incontro tra il Dalai Lama e i suoi seguaci venuti in pellegrinaggio a Bodhgaya - tra i più importanti luoghi sacri del buddhismo - il maestro Tenzin Gyatso affronta temi di grande respiro come il rapporto tra religione e scienza, la ricerca della spiritualità nella società contemporanea e il desiderio degli esseri umani di eliminare la sofferenza dalle loro vite.
 Con le sue riflessioni il Dalai Lama risponde alle esigenze e ai dubbi di chi cerca nel pensiero buddhista una soluzione ai grandi interrogativi dell'esistenza, e la sua parola diventa una guida preziosa per affrontare i conflitti e le inquietudini del nostro tempo, un invito ad abbattere le barriere che tuttora dividono gli esseri umani....

Riflessioni sul Senso della Vita

10 domande a 100 personaggi

di Ivo Nardi

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA
10 domande a 100 personaggi
di Ivo Nardi

Ivo Nardi ha posto dieci domande esistenziali a più di cento personaggi della cultura, tra i nomi più noti al grande pubblico: Dacia Maraini, Umberto Galimberti, Moni Ovadia, Massimo Cacciari, Corrado Augias, Cardinal Ersilio Tonini, Giorgio Faletti, Piergiorgio Odifreddi, Luis Sepúlveda, Margherita Hack, Gabriele La Porta, Erri De Luca e altri ancora.
 L’intento è quello di offrirti più punti di vista possibili sul senso della vita, così da aiutarti in maniera più obiettiva davanti alle circostanze della tua esistenza. Non sempre troverai una risposta univoca ma, di certo, avrai molto materiale su cui riflettere.
 «La morte è il prezzo da pagare per poter avere una vita interessante. I batteri non muoiono, e continuano a riprodursi dividendosi, ma che vita è mai la loro?» 
Piergiorgio Odifreddi
 Dall'introduzione:
 "Credo che non porsi domande sul senso della vita significhi rinunciare alla possibilità di comprendere pienamente la nostra esistenza.
 Formulate le domande, però, la difficoltà sta nel trovare le risposte, probabilmente limitate dalla nostra errata percezione, condizionata dal nostro background e dalla nostra formazione culturale, che potrebbe renderci incapaci di valutare le possibili varianti.
 L’ideale sarebbe quello di avere la possibilità di confrontare una moltitudine di risposte, ancor più se date da personalità diverse tra loro per estrazione culturale, status sociale, esperienze, scelte di vita, credo, età, carattere...
 Per questo, dal giugno 2009 al giugno 2014, ho posto dieci domande esistenziali a più di cento personaggi della cultura, tra i nomi più noti al grande pubblico: Dacia Maraini, Umberto Galimberti, Moni Ovadia, Massimo Cacciali, Corrado Augias, il cardinale Ersilio Tonini, Giorgio Faletti, Piergiorgio Odifreddi, Luis Sepùlveda, Margherita Hack, Gabriele La Porta, Erri De Luca e altri ancora.
 Ho raccolto in questo libro gran parte delle interviste in modo da condividerle con tutti voi. Ogni capitolo è dedicato a una domanda: leggendo le risposte scoprirete grandi insegna-menti e passaggi illuminanti.
 Le differenze di pensiero dei vari interlocutori e il confronto tra le risposte potranno costantemente alimentare in voi nuovi pensieri e renderanno la lettura molto stimolante.
 L’intento è quello di offrirvi più punti di vista possibili, auspicandomi che possano esservi utili a porvi in maniera più obiettiva davanti alle circostanze della vita.
 Non sempre troverete una risposta univoca, ma, di certo, avrete tanto materiale su cui riflettere.
 Buona lettura!"
Ivo Nardi...

Realizza il Tuo Sogno

L'intento e la volontà creano la realtà

di Francesco Bandinu

REALIZZA IL TUO SOGNO - LIBRO
L'intento e la volontà creano la realtà
di Francesco Bandinu

Francesco Bandinu, fondatore del blog Evoluzione Olistica, ti condurrà passo passo nel viaggio verso la realizzazione dei tuoi sogni.
 Nel realizzarli scoprirai, in realtà, di essere immerso in un percorso di crescita interiore che non avresti mai immaginato di percorrere.
 Perché essere felici, autonomi e riuscire a raggiungere i propri obiettivi equivale ad essere veramente liberi....

Non molti anni dopo, in una data prossima a quella indicata sull’assegno, Jim Carrey firmò un contratto come protagonista in “The Mask”, film che lanciò la sua carriera nell’olimpo di Hollywood.

Jim ha inseguito il suo sogno per anni, molti anni, senza mai smettere di crederci, senza smettere di lottare neppure quando la sua vita, a causa delle grosse difficoltà finanziarie, sembrava dargli tutt’altro messaggio.

Guardare il messaggio di Jim Carrey in questo video, può aiutarti a cambiare anche la tua vita!

Articolo di Marco Cammilli

Fonte: http://www.dionidream.com/jim-carrey-rischia-per-cio-che-ami/

Fonte orginale dell’autore dell’articolo: http://www.upgradeyourmind.it/successo-2/jim-carrey-sogno-divenuto-realta/

 

Libri e varie...

Educarsi alla Resilienza

Come affrontare crisi e difficoltà e migliorarsi

di Elena Malaguti

EDUCARSI ALLA RESILIENZA
Come affrontare crisi e difficoltà e migliorarsi
di Elena Malaguti

Avere due genitori divorziati comporta necessariamente dei traumi e uno sviluppo affettivo e relazionale negativo? Subire abusi e violenze nell'infanzia significa divenire un adulto violento e abusante? Vivere in una condizione di disabilità rende impossibile una completa integrazione nella società? La risposta a queste domande non è necessariamente affermativa, poiché sappiamo che ci sono persone che nonostante le avversità riescono a resistere e a riorganizzare positivamente la loro vita: questa loro capacità di rimanere in piedi è definita nella letteratura scientifica come «resilienza». Testimonianze che dimostrano che tutti possono riuscire a gestire e superare anche le situazioni più difficili.
 Il volume, grazie a un'attenta analisi teorica del fenomeno, alla presentazione di alcune testimonianze di persone «resilienti» e all'elaborazione di possibili strategie di intervento, è un valido strumento per quanti (genitori di bambini in difficoltà, genitori adottivi, psicologi, operatori dei servizi socio-sanitari, persone che si trovano a dover gestire situazioni di crisi, ecc.) vogliano imparare a far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici e ad aiutare a superare anche le situazioni più dolorose e difficili.
Contenuti:
 
 - Prefazione (di Boris Cyrulnik)
 - Introduzione
 - Calimero non è più nero!
 - La resilienza
 - Incontrare i traumi
 - Scoprire la resilienza nella vita quotidiana: la parola alle persone resilienti
 - Costruire e promuovere la resilienza
 - Postfazione (di Andrea Canevaro)
 - Educazione alla resilienza come educazione alla legalità, ovvero: la dimensione etica dell'educazione alla resilienza...

Il Sentiero della Felicità

Awake - The Life of Yogananda

IL SENTIERO DELLA FELICITà - DVD
Awake - The Life of Yogananda

Il film, girato in tre anni, con la partecipazione di 30 paesi, esplora il mondo dello yoga, antico e moderno, orientale e occidentale. Se è vero che il materiale d'archivio sulla vita di Yogananda (morto nel 1952) costituisce l'ossatura della narrazione, il film va però oltre i confini di una tradizionale biografia. Le sequenze includono stralci di interviste, immagini metaforiche e ricostruzioni sceniche, e ci conducono dai luoghi di pellegrinaggio dell'India alla Divinity School dell'Università di Harvard, come pure ai suoi sofisticati laboratori di fisica, dal Centro di Scienza e Spiritualità dell'Università della Pennsylvania al Chopra Center di Carlsbad, in California.
 Utilizzando un mix continuo di filmati dell'epoca e di fiction, questo docu-film ti prende per mano portandoti a conoscere la vita di un santo che ha cambiato il mondo occidentale. Ogni sguardo, ogni fermo immagine, ogni musica, ogni parola tocca in profondità l'anima e il cuore conducendoti a sperimentare le verità supreme trasmesse da Yogananda.
 Evocando il viaggio dell'anima che cerca di farsi strada era gli ostacoli dell'ego e dell'illusione del mondo materiale, il film ci fa vivere un'esperienza di immersione nel regno dell'invisibile. E', in ultima analisi, la storia del genere umano: la lotta universale di ogni creatura per liberarsi dalla sofferenza e per trovare la felicità durevole.
 Il Sentiero della Felicità - AWAKE: the life of Yogananda é una singolare biografia sullo swami indiano che negli anni '20 ha fatto conoscere lo yoga e la meditazione al mondo occidentale.
 Questo film-documentario racconta la vita e gli insegnamenti di Paramahansa Yogananda, autore del celebre Autobiografia di uno Yogi, un classico della letteratura spirituale che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo e che ancora oggi costituisce un riferimento essenziale per ricercatori spirituali, filosofi e cultori dello yoga. L'Autobiografìa era l'unico libro presente nell'iPad di Steve Jobs, il quale dispose che ne fossero distribuite 800 copie alle personalità che avrebbero partecipato al suo funerale. E' stato anche il libro che ha introdotto al misticismo orientale George Harrison, Russell Simmons e innumerevoli yogi.
 Dando un'impronta personale alla ricerca del cammino iniziatico e condividendo le battaglie interiori affrontate sul sentiero spirituale, Yogananda ha reso accessibili quegli antichi insegnamenti a un pubblico moderno, attirando molti seguaci e aiutando milioni di ricercatori spirituali di oggi a volgere l'attenzione alla propria vita interiore, respingendo le tentazioni materialistiche per giungere alla realizzazione del Sé.
 Il cofanetto contiene
 
 - Film in italiano
 - Film originale in inglese
 - Sottotitoli: Inglese, Italiano...

Riflessioni sul Senso della Vita

10 domande a 100 personaggi

di Ivo Nardi

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA
10 domande a 100 personaggi
di Ivo Nardi

Ivo Nardi ha posto dieci domande esistenziali a più di cento personaggi della cultura, tra i nomi più noti al grande pubblico: Dacia Maraini, Umberto Galimberti, Moni Ovadia, Massimo Cacciari, Corrado Augias, Cardinal Ersilio Tonini, Giorgio Faletti, Piergiorgio Odifreddi, Luis Sepúlveda, Margherita Hack, Gabriele La Porta, Erri De Luca e altri ancora.
 L’intento è quello di offrirti più punti di vista possibili sul senso della vita, così da aiutarti in maniera più obiettiva davanti alle circostanze della tua esistenza. Non sempre troverai una risposta univoca ma, di certo, avrai molto materiale su cui riflettere.
 «La morte è il prezzo da pagare per poter avere una vita interessante. I batteri non muoiono, e continuano a riprodursi dividendosi, ma che vita è mai la loro?» 
Piergiorgio Odifreddi
 Dall'introduzione:
 "Credo che non porsi domande sul senso della vita significhi rinunciare alla possibilità di comprendere pienamente la nostra esistenza.
 Formulate le domande, però, la difficoltà sta nel trovare le risposte, probabilmente limitate dalla nostra errata percezione, condizionata dal nostro background e dalla nostra formazione culturale, che potrebbe renderci incapaci di valutare le possibili varianti.
 L’ideale sarebbe quello di avere la possibilità di confrontare una moltitudine di risposte, ancor più se date da personalità diverse tra loro per estrazione culturale, status sociale, esperienze, scelte di vita, credo, età, carattere...
 Per questo, dal giugno 2009 al giugno 2014, ho posto dieci domande esistenziali a più di cento personaggi della cultura, tra i nomi più noti al grande pubblico: Dacia Maraini, Umberto Galimberti, Moni Ovadia, Massimo Cacciali, Corrado Augias, il cardinale Ersilio Tonini, Giorgio Faletti, Piergiorgio Odifreddi, Luis Sepùlveda, Margherita Hack, Gabriele La Porta, Erri De Luca e altri ancora.
 Ho raccolto in questo libro gran parte delle interviste in modo da condividerle con tutti voi. Ogni capitolo è dedicato a una domanda: leggendo le risposte scoprirete grandi insegna-menti e passaggi illuminanti.
 Le differenze di pensiero dei vari interlocutori e il confronto tra le risposte potranno costantemente alimentare in voi nuovi pensieri e renderanno la lettura molto stimolante.
 L’intento è quello di offrirvi più punti di vista possibili, auspicandomi che possano esservi utili a porvi in maniera più obiettiva davanti alle circostanze della vita.
 Non sempre troverete una risposta univoca, ma, di certo, avrete tanto materiale su cui riflettere.
 Buona lettura!"
Ivo Nardi...

Perseverare è Umano

Come aumentare la motivazione e la resilienza negli individui e nelle organizzazioni

di Pietro Trabucchi

PERSEVERARE è UMANO
Come aumentare la motivazione e la resilienza negli individui e nelle organizzazioni
di Pietro Trabucchi

Resistenza e motivazione sono le doti naturali dell’uomo che lo possono portare a compiere grandi passi nella vita e nello sport. Perseverare è umano di Pietro Trabucchi è un saggio filosofico sportivo che spiega come aumentare la motivazione negli individui e nelle organizzazioni partendo proprio dallo sport. Psicologo e coach di atleti impegnati nelle più variegate e dure pratiche sportive, Trabucchi ci spiega in questo libro come rendere al meglio in ogni attività che quotidianamente compiamo.
 Lo scrittore parte dall’assunto che l’uomo di natura è portato a compiere grandi maratone, praticando così una disciplina che ogni secondo richiama alla resilienza psicologica e a una costante motivazione. Non è invece un centometrista che in pochi e scattanti passi riesce a raggiungere un lontano obiettivo. Da queste due considerazioni parte Perseverare è umano e le sue interessanti peregrinazioni filosofiche e intimistiche. Spesso l’uomo è infatti pieno di ambizioni e desideri, ma non riesce a mantenere costante la motivazione. Perché accade? Probabilmente perché non riesce subito a raggiungere l’obiettivo prefissato e allora scattano demoralizzazione e frustrazione.
 La colpa Trabucchi la attribuisce alla società odierna che ci suggerisce il mito del talento assoluto, per cui o sei portato in qualcosa o non riuscirai mai a farcela. E, motivazione ancora più grave, siamo spinti a riuscire a compiere un obiettivo solo se retribuiti da un premio. Se non lo riceviamo, scatta l’assenza di motivazione e la sensazione di fallimento. A quel punto nulla viene più facile che dare la colpa a qualcosa di esterno da noi, non dentro di noi.
 Perseverare è umano ci insegna invece proprio questo: ad allenare la nostra resistenza interiore, ad amplificarla e a motivarla continuamente perché il centro del nostro destino non possiamo essere altro che noi. Questo vale non solo nello sport, ma in ambito familiare e lavorativo, con colleghi, figli e genitori perché il gruppo, il team, accompagna sempre la nostra vita....

La Casa di Luce

di Sergio Bambarén

LA CASA DI LUCE
di Sergio Bambarén

È la volontà dei nostri cuori e nient’altro a decidere la nostra sorte. 
 Per alcuni esseri umani c’è un momento nella vita in cui si deve decidere di lasciarsi alle spalle le convenzioni per ritrovare se stessi in un luogo lontano dal consumismo, più vicino alla natura.
 Il nostro sognatore compie questo atto di coraggio spinto dall’amore per l’oceano e proprio lì, su una costa incontaminata, costruisce la sua casa di luce, che gli permette di rimanere sempre in contatto con il mondo che lo circonda.
 Il sognatore riscopre bellezza e sintonia, pace e armonia, e recupera un autentico rapporto con le persone semplici che incontra in quei luoghi intatti, primo fra tutti il pescatore che gli insegna a sintonizzarsi con i ritmi del cielo e della terra.
 Egli riprende così un dialogo silenzioso con le creature del mare: il cucciolo di foca che si lascia accarezzare sulla battigia, la grande balena che nuota assieme a lui sulla cresta delle onde, e molti altri animali. Infine riscopre l’amicizia più pura e trasparente: quella con una piccola volpe selvatica, Chiqui, che diventa per lui una tenera guida.
 "Molte persone mi hanno confessato di non seguire il proprio sogno perché temono di perdere quel che hanno. Non c'è niente di più lontano dalla verità: ciò che devono temere è proprio la paura. Ricordate che la società vuole che restiamo nella gabbia. Ascoltate il vostro cuore. Seguite i vostri sogni. Qual è la cosa peggiore che può accadere? La risposta è semplice: nulla. 
 Possiamo sempre tornare indietro. L'importante è tentare, fare del nostro meglio, e una volta che avremo sperimentato un differente modo di vivere non saremo più gli stessi. È come aprire una finestra che si affaccia sull'infinito e lasciare che lo sguardo spazi lontano: dopo quell'esperienza la nostra vita cambierà per sempre. 
 Vi ritroverete a sorridere, comprendendo all'improvviso che la parola «impossibile» non è che questo, una parola. Un sognatore sa che la porta della gabbia è aperta per chi vuole spiccare il volo, per chi si sente intrappolato in un sistema che sta cadendo in pezzi, sgretolandosi giorno dopo giorno. 
 Sto parlando di cose che ho visto con i miei occhi. Ho fatto parte io stesso di quel sistema, ci sono nato, e conosco la routine quotidiana, il senso di vuoto, i giocattoli e i tesori che ti distraggono dalla tua vita mentre il tempo scivola via inesorabilmente.
 Abbandonate la vostra gabbia, se è quel che desiderate. Sfrecciate intrepidi verso la beatitudine. E se avete bisogno di un posto dove fermarvi a riposare, costruitevi un nido e fatelo diventare una casa di luce e amore, dove risanare le vostre ferite e sentirvi liberi di chiedere perdono a voi stessi o alle persone che avete ferito. 
 Createvi ricordi di un'esistenza ben vissuta in un luogo in cui l'età non significa nulla, un luogo in cui la vostra anima rimarrà eternamente giovane mentre il vostro corpo invecchia. Credetemi, non ve ne pentirete!"
 Sergio Bambarén...

Finding Happiness - Vivere la Felicità

Un viaggio spirituale che ti tocca l'anima - Inizia il viaggio alla ricerca della felicità

FINDING HAPPINESS - VIVERE LA FELICITà  - DVD
Un viaggio spirituale che ti tocca l'anima - Inizia il viaggio alla ricerca della felicità

Finalmente disponibile in italiano il film nato da un'idea di Swami Kriyananda con la sceneggiatura e la regia di Ted Nicolaou.
Un film che offre una nuova prospettiva sulla vita, con una meravigliosa cinematografia e ispiranti musiche originali.
Finding Happiness (Vivere la felicità) pre­senta persone reali che vivono in modo dinamico e armonioso in alcune comunità presenti in diverse parti del mondo, viste attraverso gli occhi di un personaggio immaginario, la giornalista Juliet Palmer. Inizialmente scettica e disillusa, Juliet incontra persone straordina­rie che non solo rispondono alle sue domande pro­fessionali, ma la invitano a vivere un'esperienza che non avrebbe mai immaginato possibile: una vita ba­sata sulla felicità e libertà interiore. 
Contiene:
- Film originale in inglese, film in italiano.
- Sottotitoli in: Inglese, Italiano, Spagnolo, Francese, Te­desco, Olandese, Portoghese, Rumeno, Croato, Greco, Russo, Ebreo
- 6 Contenuti Speciali:
- Paramhansa Yogananda in Finding Happiness, 
- Swami Kriyananda - I primi anni, 
- Intervista ai produttori del film, 
- Speranza per un mondo migliore (con Swami Kriyananda), 
- Ananda As­sisi, 
- Come essere felici (con Nayaswami Asha)


Trama
Juliet Palmer (Elisabeth Rohm), riceve un insolito e non voluto incarico dal capo della rivista Profiles: dovrà visitare una comunità spirituale in California che esiste da cinquant'anni. Durante il suo soggiorno all'Ananda World Brotherhood Village, Juliet intervisterà il suo fondatore e incontrerà le persone che hanno fatto una scelta di vita insolita. Con una certa dose di scetticismo e un pizzico di curiosità, Juliet si lancia in un viaggio professionale e al tempo stesso personale, che le aprirà il cuore e le cambierà la vita.
Il suo primo contatto è con il direttore musicale della comunità, David Eby, la sua guida durante il soggiorno ad Ananda. Nel corso del viaggio dall'aeroporto di Sacramento ad Ananda Village, rispondendo con sincero convincimento alle numerose domande di Juliet sulla sua vita, David rivela un'anima intelligente e sensibile. Sebbene ancora un po' scettica, Juliet arriva alla sua destinazione con una mente già più aperta.
Il suo primo appuntamento è con Swami Kriyananda, il fondatore della comunità, la prima di una serie di comunità Ananda presenti in tre continenti, dal 1969 a oggi. Pronta a scoprire le contraddizioni tra semplicità e spirito elevato, l'ideale che ispira la vita di Ananda, Juliet viene disarmata dalla conversazione spontanea e dal sincero interesse che Kriyananda mostra per lei. Egli la incoraggia a incontrare liberamente i residenti e a tornare da lui alla fine del suo soggiorno, per domande e commenti.
Interamente girato nelle reali comunità Ananda in California, Italia e India, Finding Happiness segue Juliet nei suoi incontri con i veri residenti di Ananda che, interpretando se stessi senza copione, rispondono alle sue domande introducendola a una realtà che mai avrebbe pensato potesse esistere.
Mentre le ricerche di Juliet proseguono, emerge un ritratto ispirante della comunità costituita da un gruppo di uomini e donne che hanno fatto un viaggio personale dall'idealismo alla trasformazione interiore, sviluppando soluzioni per uno stile di vita sostenibile, armonioso ed interiormente appagante.
Suo malgrado, Juliet entra nel cuore delle attività e della vita comunitaria, inizia a praticare yoga e meditazione, comincia a porre domande sul karma, sulla reincarnazione e sulla morte. Incontra il fondatore del sistema scolastico ed educativo denominato "Educare alla Vita" e trascorre del tempo con i bambini. Fa conoscenza con l'agricoltura biologica e la permacultura; incontra un ex-vice sceriffo che ha creato una fattoria, "Yogoata", dove si lavorano i latticini di capra in modo rispettoso; intervista un ingegnere che sta sviluppando una nuova tecnologia per immagazzinare energia in magneti e infine incontra un famoso ambientalista ed educatore.
In questi incontri personali e sinceri, particolarmente quelli col fondatore Swami Kriyananda, Juliet riceve non solo preziose informazioni, ma anche risposte per la sua ricerca interiore. La saggezza garbata di Swami Kriyananda l'aiuta a trovare quelle verità eterne che hanno il potere di trasformarle la vita. Sperimenta così come la gentilezza, il servizio, il rispetto e lo sforzo cosciente di lavorare in modo cooperativo, possono cambiare la prospettiva delle persone e la qualità delle loro vite.
Dopo una sola settimana, Juliet è profondamente cambiata, ha imparato molto e ha compreso quale valore abbia questo nuovo stile di vita per il futuro. Scrive così il suo articolo nel quale offrirà speranza per un mondo migliore. Non possiamo dire cosa il futuro riserverà a Juliet, ma sappiamo che, grazie a questa esperienza, ha trovato una felicità inimmaginabile.
Dicono del Film
"E' un documento rivoluzionario che dimostra che la felicità non è un Utopia. Da vedere e rivedere fino a quando non capisci che il protagonista sei tu"
Giacomo Campiotti, regista, sceneggiatore
"Vedendo "Finding Happiness" ho sperimentato (o si sperimenta) qualcosa di impalpabile, un flusso di energia che tocca il cuore e lo attiva, mettendoci in connessione con quella parte segreta sepolta in noi che sa aprirsi alle dimensioni dello spirito. Vedere film come questi è un nutrimento per la nostra parte migliore, uno stimolo a ritrovare la strada"
Manuela Pompas, giornalista
"La visione del film ti lascia un messaggio profondo di volontà di cambiamento, di ricerca di una felicità possibile per tutti. E' un film di conoscenza, ma anche un film terapeutico"
Rossana Buono, Storica dell'arte, Università di Roma, Tor Vergata
 ...
REALIZZA IL TUO SOGNO - LIBRO
L'intento e la volontà creano la realtà
di Francesco Bandinu

Francesco Bandinu, fondatore del blog Evoluzione Olistica, ti condurrà passo passo nel viaggio verso la realizzazione dei tuoi sogni.
 Nel realizzarli scoprirai, in realtà, di essere immerso in un percorso di crescita interiore che non avresti mai immaginato di percorrere.
 Perché essere felici, autonomi e riuscire a raggiungere i propri obiettivi equivale ad essere veramente liberi....

Realizza il Tuo Sogno

L'intento e la volontà creano la realtà

di Francesco Bandinu

Francesco Bandinu, fondatore del blog Evoluzione Olistica, ti condurrà passo passo nel viaggio verso la realizzazione dei tuoi sogni.

Nel realizzarli scoprirai, in realtà, di essere immerso in un percorso di crescita interiore che non avresti mai immaginato di percorrere.

Perché essere felici, autonomi e riuscire a raggiungere i propri obiettivi equivale ad essere veramente liberi.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*