Putin: “È ingiustificabile riproporre oggi aspetti dell’Ideologia Nazista”

Ricorre quest’anno il 76mo anniversario della fine della Seconda guerra mondiale e i tentativi di usare molti aspetti dell’ideologia nazista si sono rinnovati nel mondo.

Russia, parata per la vittoria a Mosca. Putin: «Fu l'Urss a battere il nazismo» - VIDEO -

Lo ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin nel suo discorso a Mosca per la parata della vittoria che commemora quest’anno il 76mo anniversario della fine della Seconda guerra mondiale.

“La storia ci chiede di trarre conclusioni e lezioni”, ha osservato Putin secondo cui “sfortunatamente” coloro che “sono ossessionati” da alcune “teorie deliranti” stanno riutilizzando alcuni aspetti dell’ideologia nazista. “E non solo tutti i tipi di radicalisti e gruppi di terroristi internazionali”, ha indicato il presidente. La Russia, secondo Putin, è sempre stata dalla parte del diritto internazionale e difenderà i propri interessi nazionali per garantire la sicurezza dei suoi cittadini.

Putin: nessun perdono o giustificazione per chi ripropone “piani aggressivi”

“La guerra ha portato così tante sfide insopportabili che sono impossibili da dimenticare”, ha proseguito Putin, secondo cui non esiste perdono o giustificazione per coloro che ripropongono oggi tali “piani aggressivi”.

Putin, al suo arrivo nella piazza Rossa di Mosca, si è congratulato con tutti i veterani di guerra della Seconda guerra mondiale. “Ricordiamo sempre che questa impresa eroica è stata compiuta dal popolo sovietico”, ha affermato il presidente della Federazione. La Russia ricorda la resistenza all’invasione da parte della Germania nazista col nome di “grande guerra patriottica”, a indicare l’intera fase del conflitto durata dal 1941 al 1945.

Con una terminologia simile viene definita “guerra patriottica” la campagna militare condotta dallo zar Alessandro I per resistere all’invasione francese di Napoleone Bonaparte nel 1812. La locuzione “grande guerra patriottica” è utilizzata oggi sia in Russia sia in alcuni altri stati dell’ex Unione Sovietica e celebrata come il momento in cui quella che allora era la patria del socialismo riuscì a dare inizio a quello che sarebbe stato un vero e proprio ribaltamento del secondo conflitto mondiale, soprattutto a partire dalla battaglia di Stalingrado.

Fonte: https://www.nova.news/parata-per-la-vittoria-a-mosca-putin-ingiustificabile-riproporre-oggi-aspetti-del-nazismo/

Libri e varie...
IL LATO OSCURO DEL NUOVO ORDINE MONDIALE
di Marcello Pamio

Il Lato Oscuro del Nuovo Ordine Mondiale

di Marcello Pamio

Non appartengono a nessuna razza o religione i nuovi padroni del mondo, sono i creatori del Dio denaro, stravolgono e nascondono la verità, ammazzano quando lo ritengono opportuno.

Prendendo spunto dall'analisi dei maggiori organismi di politica ed economia internazionali (il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale, l'ONU, l'Organizzazione per il Commercio, ecc.) e di quelli che sono, in realtà, i compiti da questi svolti, Marcello Pamio ci introduce in un mondo di corruzione e cospirazione, di massoneria e sette segrete, di personaggi che lavorano dietro le quinte per mantenere il potere nelle mani di poche famiglie, "i burattinai".

Osservando come operano e da chi sono gestite le grosse multinazionali, le banche e le organizzazioni internazionali, l'autore porta alla luce una rete di collegamenti tra uomini politici di tutto il mondo e un piccolo gruppo di famiglie, per lo più di banchieri, il cui obiettivo è di mantenere il controllo totale sul mondo e sugli individui, anche attraverso la manipolazione della salute e la diffusione delle malattie.

Un'opera completa e chiara, che fa nomi e cognomi dei personaggi implicati. Un testo di controinformazione che tutti dovrebbero leggere prima di fare la spesa, ascoltare un telegiornale o dare il proprio voto! Ma Marcello Pamio non si ferma a questa semplice analisi del mondo in cui viviamo: spiega infatti che "il lato oscuro" è la famosa ombra straordinariamente descritta dal grande psicanalista Carl Gustav Jung presente in ognuno di noi.

In particolari ed estreme condizioni essa arriva a controllare e manipolare la persona stessa e, di conseguenza, le masse.

Solo scelte consapevoli possono abbattere la piramide che il governo occulto ha creato per mantenere l'umanità nello stato di prigionia in cui si trova oggi.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *