Purificare la casa da “energie negative”

purificare casa energie negativeOgni luogo, ambiente, casa, si impregnano dei pensieri dei loro abitanti. Sulle città, come piovre dai mille tentacoli, esistono le forme pensiero più brutali: l’egoismo, la gelosia, l’odio. Questi mostri, sono visibili al veggente e, come l’inquinamento ecologico contamina la natura, così l’inquinamento psichico contamina le menti di chi vive in quei luoghi.

Nelle case dove regna la serenità, la pace, l’intesa, si respira un aria di sentimenti genuini, che arricchiscono e danno tranquillità. Al contrario, in quelle case nelle quali si litiga, si urla, si bestemmia, si impreca contro tutto e tutti, l’ambiente è saturo di negatività, di tensione e di rabbia.

Le persone sensibili avvertono immediatamente queste sensazioni, tanto è vero che in alcune case è impossibile rimanere, perché le forze negative provocano un vero malessere.

Per comprendere meglio che tipo di sensazioni può avere un sensitivo entrando in una casa, immaginate di passeggiare in un giardino ricco di fiori profumati e poi di recarvi in una maleodorante latrina; ecco le sensazioni che potreste provare.

La purificazione della casa, dell’ufficio, del laboratorio, vengono eseguite per eliminare o allontanare tutte le rimanenze negative che impregnano un ambiente, si tratta infatti di un antico rituale che nel periodo pasquale viene praticato ancor oggi dalla Chiesa cattolica.

Nel popolo, parallelamente alla benedizione pasquale, si sono diffusi riti magici diversi, alcune volte officiati dai maghi del paese, per allontanare da una casa il malocchio o delle entità turbolente.

Le case, quando sono abitate o anche disabitate, assorbono le energie che ci passano dentro da fattori esterni. Vi è mai capitato di entrare in una casa e sentire quella sensazione di voler andare subito via, perché sentivate che qualcosa non andava? Ecco, questo è un esempio di energia negativa che la casa ha assorbito e che riflette nell’ambiente.

Quando cambiate casa e entrate in una casa dove ci ha abitato qualcun altro, è buona cosa fare un rituale di purificazione della casa. Quando sentite che qualcosa non va nella stanza, quando avete bisogno di un posto che dia energia positiva, possiamo ricorrere ad una purificazione semplice ma potente.

Se non avete mai fatto una purificazione, ed abitate da tanti anni in una casa, sentite il peso di tutti quegli anni impregnato nelle mura domestiche e nei mobili. Il legno dei mobili, sopratutto se legno vero, tende ad assorbire le energie negative che emanano le persone e le cose. Se non purificato ogni tanto, dopo molto tempo risulta difficile purificarlo, proprio perché ha la caratteristica di trattenete fortemente le energie.

È importante fare una purificazione dell’ambiente, in quanto l’energia che emana il luogo in cui viviamo influisce, anche sulla nostra salute. Se una casa è purificata, vivremo meglio, ci sarà una ventata di cose nuove, troveremo armonia nelle vita di tutti i giorni. Ci si apriranno nuove prospettive. Se non credete, basta provare!

Per prima cosa togliamo tutti i tappeti ed apriamo bene le finestre. Adesso spazziamo bene tutta la casa con la scopa. La scopa oltre ad essere un oggetto comunissimo nelle case, è un oggetto magico per eccellenza! Serve a scacciare gli spiriti e le energie dalla casa, è quindi molto importante spostare tutti i mobili quando lo facciamo, in quanto le energie negative si nascondono negli oggetti che non muoviamo spesso, come i mobili. Spostiamo, spazziamo e puliamo bene tutto.

Adesso procediamo alla purificazione vera e propria. Accendiamo incensi nelle stanze principali della casa. lasciamo che il loro fumo vada in giro per la casa. Il fumo degli incensi è un potente purificatore delle energie negative.

Passiamo al lavaggio dei pavimenti, prendiamo tre pugni di sale ed un bicchiere di aceto bianco. Il sale grosso è un potentissimo purificante, assorbe e scaccia le energie negative, invece l’aceto pulisce naturalmente e scaccia il male. Laviamo per bene tutti i pavimenti della casa con l’acqua preparata con questi ingredienti. Vedrete che qualcosa comincerà a cambiare!

Il più è fatto, quando sarà tutto asciugato e pulito, passiamo al penultimo passo della purificazione della casa. Prendiamo un incenso, oppure uno stick di erbe secche che abbiamo preparato precedentemente (consiglio menta, eucalipto, pino, ed una foglia di malva). Accendiamo l’incenso o lo stick, e passiamo per tutte le stanze e lasciamo andare il fumo dell’incenso in tutte le zone della casa, specialmente negli angoli, dove le energie si accumulano maggiormente, anche dietro i mobili che abbiamo precedentemente pulito per bene. Passiamo il fumo dell’incenso anche sopra di noi, per purificarci.

Adesso un alone di purezza girerà per le mura domestiche, una nuova aria penetra la vostra casa. Sarete reattivi alle novità, ed avrete scacciato il passato che si ripresenta nel presente. La casa è come se fosse nuova. Pulita e purificata dall’interno.

Fonti: miracha.com – spiritodelbosco.blogspot.it

Libri sull'argomento
Eufeeling - La Guarigione Quantica di Frank Kinslow
Vampiri energetici di Mario Corte
Le 10 Chiavi della Salute di Filippo Ongaro
Gustavo Rol + CD di Remo Lugli
L'indimostrabile Ignoto di Paola Righettini
Placebo Effect di Joe Dispenza
CHEOPE - LA FABBRICA DELL'IMMORTALITà
La vera storia di chi eravamo
di Corrado Malanga

Cheope - La Fabbrica dell'Immortalità

La vera storia di chi eravamo

di Corrado Malanga

L'attesissimo nuovo libro di Corrado Malanga indaga fino a far luce su uno dei più grandi enigmi della storia dell'umanità: da chi e perché fu costruita la Piramide di Cheope?

Malanga mette in discussione tutto il sapere convenzionale, passando a un vaglio impietoso le tante, troppe, omissioni e contraddizioni della "storia ufficiale" fino a sgretolare completamente la versione che fino ad oggi ci è stata raccontata.

Facendo poi leva sulle evidenze scientifiche disponibili e utilizzando la logica del buonsenso privo di paraocchi, giunge a delineare il rapporto che lega le Piramidi di Giza e le altre inspiegabili costruzioni megalitiche sparse in tutto il mondo, con gli esseri dai crani allungati, le razze aliene e un'antica civiltà prediluviana.

Un libro che ci conduce in un viaggio indimenticabile attraverso i grandi misteri del passato per ricostruire la storia di chi eravamo e farci comprendere in che direzione ci stiamo muovendo: un passo fondamentale per riappropriarci della libertà di decidere del nostro futuro.

Questo libro nasce dal desiderio dell'autore di portare a compimento e affidare alla carta stampata alcune ricerche effettuato negli ultimi anni e diffuse nel corso di alcune sue conferenze.

In particolare, nel corso del convegno Il ritorno degli Dèi, tenutosi a Roma il 3 novembre 2018 insieme a Graham Hancock, Corrado ebbe modo di parlare del problema di cosa fosse e a che cosa servisse la Piramide di Cheope, proponendo un'ipotesi completamente nuova e mai trattata in precedenza.

A distanza di due anni, ha sentito il bisogno di riprendere l'argomento, sistematizzarlo e completarlo affinché i concetti da lui espressi in quell'occasione e il materiale fotografico a sostegno della sua ipotesi possano essere a disposizione di chiunque vi sia interessato, a prescindere dalla dimestichezza che ha con l'utilizzo della tecnologia, del web e del mondo digitale nel suo complesso.

Infatti il fascino di un libro sarà sempre superiore a quello di un'esposizioe orale che, per quanto arricchita di supporti audiovisivi, suonerà sempre come un po' meccanicistica.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *