Professore di Harvard: “il 70% degli abitanti del pianeta contrarranno il Coronavirus entro un anno”

Per il professor Marc Lipsitch, dell’Università di Harvard, in futuro saremo costretti a convivere con il Covid-19, che potrebbe trasformarsi nell’ennesimo malanno stagionale.

Risultato immagini per coronavirus malanno stagionale

È molto probabile che tra il 40% e il 70% degli abitanti del pianeta finiranno, prima o poi, per contrarre il nuovo coronavirus cinese Covid-19. Ad affermarlo è Marc Lipsitch, eminente epidemiologo presso la prestigiosa Università americana di Harvard, intervistato sulla questione da The Atlantic.

Anche in presenza delle più rigorose misure di contenimento, ha spiegato il professore alla rivista, la diffusione del virus sarebbe ormai già un qualcosa di inevitabile, dal momento che anche i portatori sani dello stesso hanno capacità di propagarlo.

Fortunatamente, ha riferito Lipsitch, non tutti si troveranno a dover affrontare complicazioni capaci di mettere una persona in pericolo di vita: “È probabile che molti avranno sintomi lievi, o che saranno del tutto asintomatici”, ha spiegato il professore, sottolineando che come per l’influenza, possibilmente letale per quei soggetti già affetti patologie croniche o in età avanzata, la maggior parte dei casi saranno superabili senza assistenza medica.

Secondo Lipsitch, è più che probabile che il Covid-19 si trasformi nell’ennesimo “malanno stagionale”, diventando di fatto il quinto coronavirus endemico. Tale ipotesi è supportata dalle statistiche, le quali ci dicono che, in un Paese con una popolazione di circa 300 milioni di abitanti, sono sufficienti 100-200 persone infette per scatenare un’epidemia.

Fonte: https://it.sputniknews.com/scienza-e-tech/202003058820948-il-70-degli-abitanti-del-pianeta-contrarranno-il-coronavirus-entro-un-anno—professore-harvard/

Lo sfogo del professor Matteo Bassetti: “Io, insultato perché dico che l’infezione è curabile”

Risultato immagini per Matteo Bassetti

Il prof. Bassetti, già in precedenza, aveva dichiarato che la maggior parte dei malati era deceduta con l’infezione e non a causa di questa. Ora afferm: Continuo a subire attacchi personali e a ricevere insulti che mettono anche in dubbio la mia professionalità da parte di non addetti ai lavori. Questo perché cerco di spiegare che le infezioni da Covid-19 sono gestibili, in molti casi curabili e nella maggioranza dei casi di lieve impatto sulla salute“. 

A parlare è il professor Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive dell’Ospedale San Martino di Genova, che si sfoga su Facebook, dopo recenti attacchi subiti su alcune sue dichiarazioni. “Certo, una piccola parte ha complicanze e può andare incontro a morte”, sottolinea Bassetti, ma basta allarmismi, la diffusione epidemica è finora gestibile.

La mia posizione non piace perché non è in linea con gli allarmismi di molti giornalisti e colleghi. Io continuo a fare il mio lavoro assistendo anche i pazienti con Covid-19, con il supporto di una squadra fantastica di medici e infermieri”.

Alcuni giorni fa, Bassetti aveva dichiarato, in una intervista rilasciata a Quotidiano.net: “Finiamola con gli allarmismi da Coronavirus. Di questa malattia, salvo rari casi, non si muore. Semmai l’infezione aggrava un quadro clinico già compromesso, al punto da poter condurre al decesso un paziente di per sé già in gravi condizioni”.

Fonte: https://it.sputniknews.com/italia/202003038811484-coronavirus-lo-sfogo-del-professor-bassetti-insultato-perche-dico-che-linfezione-e-curabile/

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *