Perchè Macron si deve “impossessare” di Leonardo? Perchè non ha nient’altro…

di Guido da Landriano

4 maggio: l’Acte 25, cioè la venticinquesima settimana di protesta in Francia, è attesa in tono minore dato che il grosso, per questa settimana, si è avuto con il primo maggio.

Nel mondo moderno, dove le notizie scompaiono in 24 ore, 25 settimane di proteste, di prime pagine dei giornali, hanno la sua ricaduta ed in questo ha avuto la sua parte una gestione dell’ordine pubblico francamente demenziale. Nel video qui sotto, la Polizia getta sampietrini e prende a sberle la gente…

Il tutto in un allegro clima di totale impunità, perchè nessuno può toccare l’unico potere, quello repressivo. Il tutto infarcito da fake news, come quella di un’incursione dei Gilet Gialli all’interno di un ospedale denunciata dal ministro degli interni  Castaner, rivelatasi poi completamente falsa o quasi, con retromarcia ministeriale.

Macron è solo: alla fine il suo gabinetto si è rivelato insufficiente. Il fatto di aver voluto fondare un proprio partito, fatto di neofiti e di transfughi, da un lato gli ha fornito una struttura politica malleabile e composta di “yesman”, ma dall’altro lo ha isolato personalmente nel quadro politico. Avere la metà del parlamento composto da “sagome di cartone” non significa avere l’appoggio del paese, se no anche Caligola avrebbe potuto svuotare la stalla ed occupare il Senato di Roma. Macron è apatico e dividente, incapace di creare consenso, ed ora sempre più solo.

Il fatto che un partito giovanile, che vorrebbe rappresentare il futuro, con tutti i media a favore, si trovi ad essere a testa a testa con quello che è un vecchio partito di opposizione, che mai ha avuto una briciola di potere, è indicativo della sua totale impopolarità. Alla fine “rischia” di avere gli stessi seggi della Le Pen.

Infatti, la sua approvazione è minima, ecco perchè deve impossessarsi di qualche simbolo, come Leonardo: il suo governo, il suo gruppo di potere, non ha nulla, proprio niente, da mostrare. Non c’è un risultato economico serio, un risultato sociale rilevante… niente, ed allora, come d’abitudine, si rapina, in questo caso culturalmente, il vicino più debole, l’Italia.

Ci si prende Leonardo da Vinci, ma si elimina l’insegnamento dell’Italiano. Si fa una campagna per le arance spagnole, ma ci si dimentica di quelle italiane. Una strategia arrogante, uguale a quella applicata al suo paese e che avrà lo stesso impatto.

Articolo di Guido da Landriano

Fonte: https://scenarieconomici.it/perche-macron-si-deve-impossessare-di-leonardo-perche-non-ha-nientaltro/

CHI HA SPENTO LA LUCE?
Illumina e guarisci il tuo bambino interiore e ritrova autostima, fiducia e relazioni felici
di Stefanie Stahl

Chi Ha Spento la Luce?

Illumina e guarisci il tuo bambino interiore e ritrova autostima, fiducia e relazioni felici

di Stefanie Stahl

Il segreto per risolvere (quasi) tutti i problemi

In questo libro, bestseller in Germania, la celebre autrice Stefanie Stahl, ci spiega come risolvere (quasi) tutti i nostri problemi superando i pensieri limitanti che abbiamo sviluppato durante l'infanzia.

Ognuno di noi desidera essere amato e accettato. Idealmente la fiducia in noi stessi, che ci serve per affrontare la vita adulta, dovrebbe svilupparsi durante i primi anni di vita. Purtroppo le offese e i torti che abbiamo subito in quel periodo condizionano il nostro inconscio e influenzano i nostri rapporti con gli altri senza che noi ce ne accorgiamo. Diventiamo così egoisti, vittimisti, perfezionisti, aggressivi, prepotenti, narcisisti, bugiardi, desideriamo sempre l’approvazione, vogliamo sempre più potere, non riusciamo ad avere relazioni.

Stefanie Stahl ci illustra come riconoscere e superare, attraverso esercizi e meditazioni, le ferite del “Bambino Ombra” che vive in noi e che raccoglie le nostre credenze interiori negative e i sentimenti gravosi che ne derivano e ci bloccano.

D'altro conto ci indica la via per fare amicizia con il “Bambino Sole”, più felice, più forte e pieno di gioia di vivere, per scoprire le nostre infinite possibilità liberando e illuminando per sempre il nostro bambino interiore.

Seguendo i preziosi consigli di Stefanie Stahl sveleremo il nostro vero potenziale: migliorando le relazioni con amici, colleghi, familiari e partner e godendoci la vita nella sua totalità.

Come illuminare e guarire il nostro bambino interiore

Il "bambino interiore" è la somma di tutte le esperienze che ci hanno plasmati durante l'infanzia e che abbiamo vissuto con i nostri genitori o con le altre persone che ci erano vicine. In particolare, le offese e i torti subiti nell'infanzia si ancorano nel profondo del nostro inconscio e ci impediscono di sfruttare appieno il nostro potenziale da adulti. Ma come possiamo riconquistare la fiducia in noi stessi?

Secondo la psicoterapeuta Stefanie Stahl, dobbiamo far sì che il nostro bambino interiore si senta di nuovo a casa, perché chi non si sente a suo agio e al sicuro nel proprio intimo non riuscirà a vivere bene neppure all'esterno. L'autrice ci offre un programma pratico completo che ci aiuterà a scoprire non soltanto il nostro "Bambino Ombra", ma anche il "Bambino Sole" che vive in noi.

I numerosi esercizi ci insegneranno a liberarci dei vecchi schemi che oscurano le nostre possibilità, rendendoci infelici. Passo dopo passo, grazie a nuovi comportamenti e atteggiamenti più produttivi, impareremo a migliorare i nostri rapporti con gli altri e a vivere più felici.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.