Orwell scansate…

di Andrea Zhok

Ricapitolando… l’altro ieri annuncio a reti unificate: “La Federal Drug Administration ha approvato in via definitiva il vaccino Pfizer”.

Orwell scansate...

Titolo sul Corriere: “Dagli USA ok definitivo a Pfizer”. Poi i carbonari in rete portano alla luce il documento di approvazione, dove sta scritto nero su bianco che si tratta non di un’approvazione definitiva, ma di un rinnovo dell’approvazione per uso emergenziale (vedi screenshot). (Uso emergenziale trattato come fake news fino a l’altro ieri).

Ecco, perché è così che funzionano le cose. Tu cittadino del menga devi impiegare il tuo tempo libero per fare l’investigatore, devi rifarti ad articoli peer-reviewed, devi cercarti le informazioni sui siti governativi, trovando le contraddizioni e componendo i pezzi come un puzzle.

Qualunque passo falso, qualunque citazione non garantita su testi originali di prima mano verrà denunciata da rigorosissimi censori delle “fake-news” (che curiosamente non toccano mai nulla dell’informazione ufficiale).
Intanto giornali e tv ti sparano la prima puttanata a spanne che gli passa per la mente, e che serve alla causa del momento.

Vaccino Pfizer, ritardare la seconda dose può non essere indicato per chi ha un tumore - la Repubblica

Subito, forti di questo autorevole sostegno, arriva una banda di ovini mannari a spiegarti, con sorrisetto di sufficienza, che le tue son bufale, che c’hai il cappello di carta stagnola, che la scienza… gli esperti… Orwell scansate…

Articolo di Andrea Zhok

Fonte: Andrea Zhok – http://antropologiafilosofica.altervista.org/

Visto su: https://www.ariannaeditrice.it/articoli/orwell-scansate

PROTEGGERSI DALLE INFEZIONI VIRALI
Aumentare le difese immunitarie per prevenire e curare le infezioni virali
di Roberto Gava

Proteggersi dalle Infezioni Virali

Aumentare le difese immunitarie per prevenire e curare le infezioni virali

di Roberto Gava

Queste pagine sono un tassello fondamentale per proteggerti e difenderti dai virus attuali e futuri. Non puoi più attendere che siano gli altri a dirti come difenderti dalle malattie e il CoVID-19 dovrebbe avertelo insegnato molto bene. Ognuno di noi deve impegnarsi per iniziare un proprio “cammino di salute e di revisione di vita”.

Oggi disponiamo di conoscenze scientifiche meravigliose che ampliano sempre più le nostre possibilità preventive e curative, ma tocchiamo con mano che questo non è sempre sufficiente per evitare malattie anche gravi.

Nella battaglia contro i virus si parla spesso di malati e di morti, di protezioni individuali e sociali, di terapie farmacologiche e di vaccini, ma nessuno alza la voce per avvisarci che la prima terapia è tenere ben attivo il nostro sistema immunitario perché, se è normofunzionante, sa difendere molto bene il nostro organismo.

Siamo tutti immunologicamente a rischio, ma specialmente gli anziani, quelli che prendono quotidianamente farmaci e coloro che sono affetti da patologie croniche. Per questi, una prevenzione con adeguati stili di vita e alcuni specifici integratori nutrizionali non sarebbero solo utili, ma obbligatori!

Aver trascurato la prevenzione e non averla raccomandata con la stessa frequenza o anche con una frequenza giornaliera superiore a quella usata per dirci quanti sono i morti del giorno, a mio avviso è stato e continua ad essere un errore gravissimo che ha verosimilmente inciso sulla mortalità dei soggetti ad alto rischio.

Questo libro è il frutto di 40 anni di studio della letteratura scientifica e di esperienza clinica nel campo della prevenzione delle patologie infettive.

Leggilo, ma ricorda che servirà ben poco se non vivrai nella tua quotidianità i suoi insegnamenti che puoi riassumere in: un migliore stile di vita, alcuni integratori e una maggiore consapevolezza.

...

Un commento

  1. Laura Belisario

    Sono contro questo “vaccino” per una lunga serie di motivi ma mi sembra che quanto riportato su questo articolo non sia del tutto corretto. Perlomeno la mia interpretazione del Press Release della FDA( vedi link qui sotto dal sito uffiale) e’ che il vaccino Pfizer-BioNtech ha ricevuto l’approvazione ufficiale per le persone dai 16 anni in su mentre continuera’ ad essere usato ANCHE con l’approvazione di emergenza EUA, sopratutto per le persone dai 12 ai 16 anni e gli immunocompromessi.

    https://www.fda.gov/news-events/press-announcements/fda-approves-first-covid-19-vaccine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *