L’Onda Cosmica di settembre agirà su DNA e Rivelazioni

Secondo fonti indipendenti, la Terra si sta spostando in una regione della galassia che provoca un aumento delle energie cosmiche, le quali, incidendo sul nostro sole, modificheranno anche il nostro DNA. Si prevede che questo condurrà a molti cambiamenti nella società umana, tra cui le più grandi rivelazioni sulle tecnologie avanzate, i programmi segreti spaziali e la vita extraterrestre.

Andromeda
Il dottor Simon Atkins, Direttore Delegato della Advanced Forecasting Corporation, ha fatto delle previsioni allarmanti riguardo alle energie siderali in arrivo e al loro impatto sul Pianeta. Tra queste, avremo un’accelerazione ed un innalzamento della forza elettromagnetica di provenienza solare e da altre sorgenti stellari, che a partire dalla fine di agosto fino a tutto settembre, e particolarmente nei giorni 23 e 24, causeranno quello che descrive come uno “spostamento frequenziale” di coscienza.

Egli si riferisce ai cambiamenti epocali che emergono dalle rivelazioni che scuotono il mondo in rapporto all’energia cosmica futura, che egli descrive come “Onda X”, un’onda evolutiva.

Ciò che siamo sul punto di ricevere, ad un livello maggiore mai accaduto prima nella storia su scala planetaria, è l’insieme delle risposte alle classiche domande: “Chi siamo?”, “Da dove veniamo?”, e “Qual è il nostro fine?” La Terra sta per decollare in questo incredibile modo. Secondo il dottor Atkins, le esercitazioni di Jade Helm, che hanno avuto inizio il 15 luglio per terminare il 15 settembre, sono in realtà finalizzate ad acquisire informazioni sugli effetti dell’Onda fotonica diretta verso di noi, al fine di padroneggiare al meglio i mutamenti che innescheranno nell’Umanità.

Simon Atkins precisa che tali operazioni hanno lo scopo di conoscere e gestire l’effetto dell’onda sulle popolazioni degli stati meridionali, già investiti dall’onda in luglio e agosto, prima che a settembre aumenti anche nei Paesi del Nord.

Terra Onda fotonica AscensioneSe le dichiarazioni del dottor Atkins sono corrette, allora la Comunità di Intelligence americana è al corrente delle ricadute potenziali di tali prossimi flussi energetici e si sta adoperando per signoreggiarli. È molto probabile che detta istituzione non sia l’unica entità globale ad essere consapevole di questo e, conseguentemente, pronta ad affrontarli.

Il pronostico del dottor Simon, concernente l’incremento che si verificherà tra il 23 e il 24 settembre 2015, è molto significativo, perché è anche il tempo in cui Papa Francesco incontrerà il presidente Obama alla Casa Bianca (il 23) e parlerà davanti al Congresso americano (il 24). Per coronare il tutto, il Pontefice presenzierà pure all’incontro dei leader politici mondiali all’Assemblea Generale dell’ONU (il 25).

È ovvio che anche l’Intelligence vaticana sappia dell’imminente trasformazione. Non è dunque da ritenersi una coincidenza che nello stesso periodo in cui stanno sopraggiungendo le previste energie cosmiche a picco sul Pianeta, i più potenti capi di governo e delle religioni di tutto il mondo si incontrino.

Pare che il Vaticano, essendo al corrente di questo vicinissimo accadimento e del suo potente effetto trasformativo sull’Umanità, si stia posizionando per “cavalcare l’onda cosmica”, per così dire. Per un certo numero di anni, gli astronomi del Vaticano sono rimasti in prima linea sulla speculazione scientifica riguardante la scoperta di vita extraterrestre.
Alcuni, come Guy Consolmagno (un gesuita come Papa Francesco), stanno preparando la strada con dichiarazioni audaci sull’eventuale Battesimo agli ET e la loro idoneità alla teologia cattolica.

Guy Consolmagno gesuita astronomoConsolmagno ha lavorato anche a stretto contatto con la Comunità Scientifica statunitense, come la NASA e la Biblioteca del Congresso, dove ha discusso su questo argomento. Il 27 ottobre 2014, inoltre, Papa Francesco ha rilasciato una dichiarazione in cui ha fatto riferimento ad “Esseri dell’Universo” come parte integrante del piano evolutivo di Dio.

Un’altra fonte indipendente sta pure sostenendo che le medesime energie avranno un forte impatto sul DNA umano e consentiranno importanti rivelazioni. Corey Goode (l’informatore di David Wilcock) sostiene di aver lavorato per i programmi spaziali segreti dal 1987 al 2007 e, più recentemente, come delegato di un gruppo di extraterrestri chiamato “Sphere Being Alliance”.

Secondo Goode, quest’Alleanza di Esseri delle Sfere ha indirizzato per qualche tempo (durante il 2012‒2013) enormi globi delle dimensioni di Nettuno per ridurre la frequenza intorno al sistema solare e al sole stesso. Una delle principali funzioni di questi corpi sferici è di regolare la quantità di energia cosmica entrante nel complesso planetario e nella nostra Terra, in maniera che l’Umanità la possa integrare meglio, preparandosi a cambiamenti più significativi.

L’Alleanza si è particolarmente focalizzata sulle mutazioni energetiche che avvengono nel nostro ammasso stellare a causa della zona galattica in cui sta entrando.

SfereHa utilizzato parecchie migliaia di sfere mascherate ed equidistanti, che sono state disseminate nel nostro sistema solare e in quello limitrofo (connesse elettro-magneticamente alla “rete siderea” e all’insieme dei varchi o porte naturali), per attutire e diffondere l’Onda in arrivo dello tsunami energetico, altamente carico.

Esse trasformano lo stato vibratorio dello spazio-tempo, dell’energia e della materia per innalzarli ad un livello superiore nello “spettro di densità”. Tra le modifiche che saranno attivate dai flussi cosmici in avvicinamento vi è il rilascio di informazioni concernenti le tecnologie avanzate, i programmi spaziali segreti e la vita extraterrestre, cose che Goode ha descritto come un “vero e proprio evento di divulgazione”.

Egli ha inoltre annunciato che tali enormi globi sono in procinto di lasciare il nostro complesso planetario in quanto hanno ormai raggiunto la loro funzione primaria. Sembra, infatti, che l’Alleanza stia quasi approssimandosi al completamento del suo obbiettivo perché sta cominciando a mitigare sempre meno l’energia in arrivo, permettendogli di entrare in misura maggiore all’interno del nostro sistema ed influenzare direttamente il sole, i pianeti e gli Esseri umani, le cui energie saranno così messe facilmente in modalità di attivazione.
Ad un certo punto gli Esseri delle Sfere se ne saranno andati e noi saremo considerati pienamente come una civiltà “transitata” in quarta o in quinta dimensione. Di sicuro, tuttavia, si verificheranno diversi altri fatti prima che quest’ultimo evento ci lasci finalmente capaci di sostenerci da soli.

Goode non ha fornito alcuna data specifica in rapporto a tali accadimenti e sostiene che le mutazioni si manifesteranno in funzione del grado di coscienza collettiva acquisita dall’Umanità. Pertanto, la sua affermazione che le energie cosmiche si trovino ad un apogeo e che l’Alleanza le stia moderando sempre meno, supporta la previsione sorprendente di Atkin.

Tutto ciò suggerisce che la fine di settembre potrebbe essere il tempo in cui un enorme flusso di energia cosmica provochi mutamenti straordinari nella fisiologia umana, innescando anche eventi divulgativi connessi con la visita del Papa negli Stati Uniti.

Bergoglio Obama - Cosmic Energy and Disclosure
Ogni rivelazione in materia di programmi spaziali segreti e di vita extraterrestre sarà rivoluzionaria, di conseguenza l’intera razza umana verrà sospinta in avanti per diventare una civiltà appartenente alla comunità galattica.

© Michael E. Salla, Ph.D. Copyright
Traduzione: Sebirblu.blogspot.it
Fonte: exopolitics.org

Libri e varie...

Un commento

  1. Pasqualino Di Blasi

    Il mio romanzo “Insegnami ad amare” pubblicato da Graus (Napoli) il 31 ottobre 2014 tratta ed anticipa proprio questi temi, potrebbe essere un libro da aggiungere a quelli sull’argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.