Omraam Mikhaël Aïvanhov: il cattivo comportamento altrui

Il cattivo comportamento altrui non dovrebbe influenzare il nostro stato interiore.

Smettete di stupirvi e di lamentarvi del cattivo comportamento degli esseri umani. Sappiate una volta per tutte che essi sono capaci di dare il meglio, ma purtroppo anche il peggio.

Prendete la decisione di non curarvi più dei loro difetti, dei loro errori, poiché questo non fa che scatenare in voi reazioni negative. E dato che esiste una corrispondenza fra ciò di cui ci si occupa e lo stato in cui ci si sente dopo, se siete tanto sensibili alle cattive azioni degli altri, sarete invasi da sentimenti ostili come collera, aggressività, rancore ecc.

E un giorno anche il vostro volto rifletterà tutti i sentimenti negativi che avrete alimentato. Le persone intelligenti, invece, non fanno dipendere il proprio stato interiore dal comportamento degli altri.

Direte che la collera e l’indignazione spesso sono giustificate. Sì, senza dubbio… ma sappiate che né la vostra collera né la vostra indignazione, faranno cambiare quelle persone.

Fonte: http://sgiusal.blogspot.com/2018/05/cattivo-comportamento-altrui-aivanhov.html

Libri e varie...
IL MAESTRO PETER DEUNOV
Nei ricordi della discepola
di Milka Perilkieva

Il Maestro Peter Deunov

Nei ricordi della discepola

di Milka Perilkieva

I ricordi di Milka Periklieva, scritti con grande semplicità e chiarezza, rivelano in maniera sorprendente chi era il Maestro Peter Dcunov.

Attraverso esperienze di vita diretta, l'Autrice ci permette di scoprire con quanta amorevolezza e attenzione il Maestro guidava i suoi discepoli, dando loro un orientamento preciso, consigli preziosi e metodi pratici per trasformare le difficoltà della vita in momenti di crescita. In tal modo favoriva una visione spirituale dell'esistenza, per uno sviluppo armonico dell'anima, della mente, del cuore e del corpo.

"Oltre cento anni fa è sceso sulla Terra un Messaggero divino, un Maestro, per indicarci il cammino che porta alla Vita eterna. Ci ha svelato la potenza delle Leggi della natura e ci ha insegnato i metodi di applicazione dell'Amore, della Saggezza e della Verità divini.

Ha piantato un seme: l'idea della Fratellanza tra i popoli.

Il Maestro è vissuto in mezzo a noi [...], con modestia, in maniera pacifica e silenziosa, come il Sole che inonda la Terra con i suoi raggi che portano la vita, come la sorgente di montagna che lascia fluire la sua acqua cristallina e la rugiada del mattino che rinfresca ogni fiore e ogni filo d'erha, senza sceglierne o preferirne alcuno.

Parlava a bassa voce e con calma. Parlava direttamente all'anima. Accoglieva amichevolmente, come un padre, tutti coloro che andavano da lui con il cuore in mano. La sua presenza emanava pace, i suoi consigli asciugavano le lacrime e davano forza ai deboli. Curava le malattie prodigiosamente". (Milka Periklieva)

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*