Obbligo Vaccinale: a Rimini 50 euro al giorno per chi non è in regola!

Ci risiamo con la “Caccia alle Streghe” e il “Totalitarismo Sanitario”… e al consiglio comunale di Rimini si sono accaniti contro i “disubbidienti”.

Una dottoressa prepara una dose di vaccino in uno degli ambulatori del Centro Vaccinale di via Statuto a Milano, 4 settembre 2017. Ansa/Daniel Dal Zennaro

L’assessore Morolli: “La prossima scadenza è quella del 10 luglio e chi non vaccina il bambino potrà perdere il posto nella graduatoria”. Con 22 voti favorevoli, 4 contrari e nessun astenuto, il Consiglio comunale di Rimini ha approvato l’integrazione al “Regolamento per la definizione delle sanzioni relative alla gestione dei servizi ricreativi ed educativi per la prima infanzia 0/6 anni” delle sanzioni per chi non rispetta gli obblighi vaccinali.

Con questo voto il Consiglio comunale rende strutturale e stabile un provvedimento (la sanzione di 50 euro per ogni giorno di frequenza scolastica da parte di alunni non in regola con gli obblighi vaccinali) che ad oggi era valido solo fino al 30 giugno, grazie all’ordinanza contingibile ed urgente del Sindaco.

“Stiamo già consegnando – è il commento di Mattia Morolli, assessore ai servizi educativi del Comune di Rimini – copia del nuovo regolamento ai Dirigenti scolastici pubblici e a quelli delle scuole private, che coprono una fascia molto importante dei servizi 3/6 anni. Stiamo facendo regolarmente le verifiche nelle scuole e sono già partite le prime multe. Il nostro è un cammino che continua. La prossima scadenza è quella del 10 luglio, termine entro il quale, chi non sarà in regola con gli obblighi vaccinali, potrà perdere il posto nella graduatoria“.

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: http://www.riminitoday.it/cronaca/rimini-obblighi-vaccinali-sanzioni-approvazione-consiglio-comunale-multe-50-euro.html

Libri e varie...
I VACCINI SONO UN'ILLUSIONE
La vaccinazione compromette il sistema immunitario naturale - Cosa possiamo fare per riconquistare la salute
di Tetyana Obukhanych

I Vaccini Sono un'Illusione

La vaccinazione compromette il sistema immunitario naturale - Cosa possiamo fare per riconquistare la salute

di Tetyana Obukhanych

L'immunologa Tetyana Obukhanych in questo libro espone i motivi per cui i vaccini non possono assicurarci un'immunità duratura dalle malattie infettive e sono pericolosi per la nostra salute.

Basandosi su fonti scientifiche accreditate, quali PubMed (la banca dati medica più autorevole al mondo), l'autrice ci spiega in maniera chiara:

  • perché la vaccinazione antinfluenzale può essere definita come una roulette russa e quindi poco efficace
  • l'inesistenza dell'immunità di gregge
  • i motivi dell'esagerazione forzata dei problemi derivanti dalle malattie infettive naturali
  • quali sono i rimedi naturali per il rafforzamento dell'organismo come vitamina A, vitamina D, omeopatia
  • come i vaccini possono aprire la strada all'invasione di varie malattie: allergie, dermatiti, esofagiti, reazioni ai metalli pesanti che contengono, ecc.
  • e molto altro.

In seguito alla crescente preoccupazione in merito alla sicurezza dei vaccini, la nostra società si è divisa fra chi è a favore del loro impiego e chi invece è contrario.

Nel dibattito in corso, però, abbiamo perso di vista un problema più grande: le campagne di vaccinazione cancellano la nostra immunità naturale e mettono a rischio la vita dei più piccoli.

Questo libro rappresenta un'indagine approfondita di tutte le fonti a disposizione sul tema dei vaccini e dell'immunità naturale.

 

Dall'introduzione:

"Studi fatti durante lo scorso decennio hanno cominciato a delineare i meccanismi immunologici che permettono di capire come l'esposizione a determinati ingredienti dei vaccini, per esempio l'alluminio e il timerosal*, sia incompatibile con il funzionamento ottimale del sistema immunitario. La maggior parte delle pubblicazioni scientifiche che si dichiarano in disaccordo con le pratiche di vaccinazione comunemente raccomandate è sotto gli occhi di tutti, ma questi studi non vengono divulgati dalla medicina convenzionale.

Credo che sia importante colmare questa lacuna e discutere con i neogenitori, con i professionisti e gli operatori del settore della salute riguardo a quelle scoperte scientifiche che confermano la possibilità di godere di ottima salute senza ricorrere ai vaccini."

Tetyana Obukhanych

...

4 commenti

  1. La vaccinazione incontrollata di più vaccini ha prodotto casi di autismo ed altre patologie tra cui la morte. La gravità della situazione unita al fatto che il piccolo della ministra Grillo non è stato vaccinato come altri ricchi personaggi è motivo di dolore. Dolore che è ancora maggiore a seguito del completo silenzio con cui si nascondono le realtà dei casi di gravi anomalie per i vaccinati. Perchè il governo ha abolito la responsabilità della casa farmaceutica di rinfondere tutti i casi di cui deve rispondere penalmente in cui i soggetti ne hanno avuto danno? Inoltre la stessa responsabilità deve essere attribuita anche ai responsabili politici e commissioni mediche che hanno sottoscritto l’obbligo vaccinale. Nel caso poi dell’accertamento che i vaccini siano fonte d’interesse economico allora andrebbe applicato il massimo della pena ai responsabili politici pena penale, se come risulta da alcune dichiarazioni un accordo era stato stipulato dalla ministra Lorenzin per conferire all’Italia la produzione del vaccino in contropartita ad un finanziamento .

  2. La sinistra, come anche il m5s, si sta sempre più dimostrandosi OSCENO.

  3. Francesco Defranceschi

    Sono un nonno, pertanto sono costretto ad assistere impotente alle vaccinazioni a cui vengono sottoposti i miei nipotini, nel solo nome di una scienza indimostrabile e di un presunto ministero della verità, rimasto tale e quale, anche con l’attuale governo, composto da due partiti, prima dichiaratamente contrari a tali assurde imposizioni.
    Ma se da parte dei partiti, posso capire la soggezione e l’interesse ad ubbidire al vero potere dominante sul mondo, non mi riesce di capire la capitolazione dei genitori davanti a governanti siffatti. Ma perchè accettare ciò che non si può dimostrare essere bene per i propri figli, mentre è evidente il pericolo di lasciare rovinare la loro salute?
    Quale garanzia ha dato finora la classe politica (non solo italiana) di operare per il bene della gente? Chi sono coloro che pretendono l’ubbidienza cieca?
    C’è qualcuno che può spiegarmi queste cose?

    • I burattini eseguono gli ordini senza remore facendo leva sulla mancanza di consapevolezza dei genitori “ignoranti”..condivido in pieno il suo stato d’animo,
      Saluti,
      Luigi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *