“No Vax” legati ai letti e scherniti. Orrore in Ospedale, la Procura indaga

La bomba, perché di questo si tratta, è stata sganciata sui social: “L’ospedale di Feltre, reparto di Pneumologia, è sotto inchiesta. Sembra che legassero i pazienti ai letti, quelli no-vax naturalmente, compresi quelli fino a 2 dosi, considerati anch’essi no vax”.

Chi ha scritto il post dice di aver riportato “il commento di un’amica in chat”. Ma non è tutto. La Procura di Belluno ha aperto un fascicolo a “modello 45”, ovvero senza indagati e senza ravvisare reati specifici, per svolgere accertamenti.

Le Gravissime accuse all’Ospedale

Come riportato da Il Gazzettino, ovviamente, una simile accusa è tutta da verificare. Certo, se i fatti dovessero risultare veri, le responsabilità di tali, gravissime, azioni porterebbero a pesanti conseguenze. Se invece dovessero dimostrarsi infondati, allora l’autore o l’autrice del post rischierebbe una denuncia per diffamazione.

L’accusa, infatti, è di una gravità estrema: i pazienti erano “derisi, scherniti, chiedevano aiuto o semplicemente acqua con la febbre alta e le infermiere ridevano perché se si fossero vaccinati non si sarebbero ammalati e loro non avevano tempo da perdere”. Il post prosegue: “Una paziente legata al letto è riuscita a sciogliersi una mano e ad arrivare a filmare con il suo cellulare le compagne di stanza legate. Poi ha chiamato i carabinieri che sono arrivati fino alla porta del reparto, ma lì hanno trovato resistenza da parte delle infermiere che non li hanno fatti entrare per il covid” (…ma com’è che i Carabinieri non possono entrare, tutti stravaccinati e greenpassati?).

Per ora nessun Riscontro

Dai Carabinieri di Feltre emerge che al momento non risulterebbe un intervento del genere. Viste le gravi accuse, l’azienda sanitaria ha subito preso le distanze, respingendo ogni addebito: “L’Ulss Dolomiti appreso dai social il messaggio, poi diventato virale, circa presunti fatti che sarebbero avvenuti nella Pneumologia Covid di Feltre, in mattinata ha immediatamente avviato un’indagine interna. Al momento non è emerso alcun riscontro. La direzione è in stretto contatto con le forze dell’ordine per i seguiti di competenza e per eventuali azioni di autotutela”.

La Procura indaga

Ma quindi si tratta di una banale fake news? Non proprio. La Procura di Belluno, infatti, ha aperto un modello 45 (senza ipotesi di reato) e chiesto accertamenti proprio in merito ad un episodio che si sarebbe verificato nel reparto di Pneumologia di Feltre qualche mese fa, evidentemente collegato a quanto descritto nel post.

Dunque, le indagini faranno il loro corso e saranno gli inquirenti a stabilire se i fatti sono realmente avvenuti e in che misura. Nel frattempo, non possiamo che augurarci che simili cose non avvengano mai, consapevoli del fatto che il fanatismo di certe persone, imbeccato da due anni di becera propaganda di Stato, può comunque raggiungere livelli disumani.

Fonte: www.ilparagone.it

Libri e varie...
VIDEO CORSO - SCHIAVI DI UN Sé FANTASMA — DIGITALE
Seminario Online - Videocorso da guardare in streaming
di David Icke

Video Corso - Schiavi di un Sé Fantasma — Digitale

Seminario Online - Videocorso da guardare in streaming

di David Icke

L'universo è una matrice olografica, temporale e illusoria.
La matrix non è reale, è costituita da una serie di frequenze a forma d'onda
che pulsano a precisi livelli vibratori: stacca la spina!

David Icke, autore inglese tra i più controversi al mondo, da 25 anni è impegnato a svelare i segreti della governance globale e delle forze manipolatrici che controllano l'inganno della realtà. Ciò che un tempo veniva ridicolizzato, ora riceve plausi e consensi, e Icke, a lungo oggetto di scherno, viene ormai riconosciuto come uno dei paladini più autorevoli della controinformazione. E' ormai lontano quel giorno del 1991 in cui Icke, giornalista sportivo della BBC, veniva ridicolizzato in diretta nazionale nella trasmissione televisiva di Terry Wogan.

Nel 2016, infatti, Icke è tornato proprio negli stessi studi in cui avvenne la famosa intervista con Wogan per annunciare il suo World Wide Wake Up Tour di cui questo video esclusivo è parte in quanto unico appuntamento italiano.

Il Sistema esige la ripetizione, non la spontaneità, e macchine, non persone anticonformiste e fuori dagli schemi. I liberi pensatori spontanei e fuori dagli schemi sono pericolosi per un Sistema che per sopravvivere e prosperare richiede obbedienza percettiva e assenza di pensiero individuale.

Nel corso della storia a noi nota, i mistici, i veggenti e i liberi pensatori in contatto con il proprio Sé Infinito sono sempre stati presi di mira dall'autorità, e tuttora vengono ridicolizzati, condannati ed etichettati come estremisti, folli e socialmente pericolosi. Questo succede perché sono pericolosi per il Sistema e il Programma; e coloro che li abusano e li ridicolizzano, come accademici e giornalisti schiavi del Sé Fantasma, hanno per complici e sostenitori le masse schiave del Sé Fantasma che, come pappagalli ammaestrati, li ridicolizzano e li condannano a loro volta in conformità con il modello del Sistema in merito a ciò che viene considerato "normale". Io stesso ho subìto questo tipo di trattamento estremo, e ancora lo subisco. Giordano Bruno, che fu bruciato sul rogo per aver visto oltre il programma, disse: "L'amore eroico è proprio delle nature superiori, dette insane non perché non sanno, ma perché sanno più dell'ordinario". Quando si osserva da vicino la "mente informatica" si ha una chiara visione del livello di sabotaggio perpetrato dal Sé Fantasma ai danni della società. La maggior parte della gente è così programmata e così ingenuamente fiduciosa nei confronti di "mamma e papà Sistema" da non riuscire a comprendere che differenza non è sinonimo di pazzia; o, come scrisse George Orwell, "Forse, a ben pensarci, un pazzo non era che una minoranza formata da una sola persona". La verità è verità anche se nessuno ci crede, e una menzogna è una menzogna anche se ci credono tutti.

Spesso acquistati insieme

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.