Mosca e Pechino, un’alleanza di energia, ambizioni e antiamericanismo

di Rocco Forgione

A dicembre 2019 è stato inaugurato Forza della Siberia, il mega gasdotto che salda il partenariato strategico tra Mosca e Pechino. Un partenariato fatto non solo di energia, ma anche di commercio, ambizioni artiche e un pizzico di antiamericanismo.

https://www.remocontro.it/wp-content/uploads/2019/12/GaSDEOTTO-520x330.jpg?x48746

Lo scorso 2 dicembre, in videoconferenza rispettivamente da Sochi e Pechino, il Presidente Putin e il Presidente Xi Jinping hanno assistito all’inaugurazione del gasdotto Forza della Siberia e simbolicamente rilanciato le relazioni commerciali e politiche tra i loro Paesi. Il nuovo gasdotto, la più grande infrastruttura dell’Estremo Oriente russo, trasporterà il gas dai centri di produzione di Irkutsk e Yakutia ai consumatori dell’Estremo Oriente russo e della Cina.

Costruito dal colosso Gazprom per un valore di 55 miliardi di dollari e lungo 3mila chilometri, fornirà al Paese del Dragone circa 38 miliardi di metri cubi di gas all’anno. Il prezzo del gas rimane un segreto commerciale, ma alcune fonti confermano che il valore complessivo del contratto (valido per i prossimi 30 anni) si aggira sui 400 miliardi di dollari. Indubbiamente un bell’affare per Mosca, che basa gran parte della sua economia sull’export di risorse naturali, e per Pechino, ovviamente, che per mantenere produttiva la propia macchina economica ha un costante bisogno di energia. Secondo una stima dell’Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA), tra il 2018 ed il 2024, Pechino conterà per circa il 40% dell’intera crescita globale nel consumo di gas naturale.

Sebbene in passato le relazioni tra i due Paesi siano spesso state animate da sentimenti contrastanti, i progetti russi per la costruzione di gasdotti verso i mercati asiatici, hanno rappresentato un obiettivo sin dai tempi della prima presidenza Eltsin. Vladimir Putin può ora dire di aver raggiunto tale obiettivo e, cosa più importante, “di aver spinto il partenariato strategico russo-cinese nel settore energetico a un livello completamente nuovo”, per usare le parole dello stesso Presidente russo.

Tra commercio e Polar Silk Road

https://www.lantidiplomatico.it/resizer/picscache/700x350c50/6e400cd2e2c4069d1072e31c879cc9eb.jpg

Ma l’energia rappresenta solo una parte della partnership strategica russo-cinese. Oltre a gasdotti ed esercitazioni militari congiunte, Russia e Cina puntano anche a rafforzare i loro legami commerciali. L’anno scorso il volume degli scambi commerciali cino-russi ha raggiunto per la prima volta la cifra di 100 miliardi di dollari, e si punta al raddoppio entro il 2024.

Prima però c’è la Via della Seta Polare. La regione artica è ricca di risorse e ha un grande valore politico e commerciale. Idealmente connette Asia, Europa e Nord America, cioè le regioni dove si concentra il 90% del commercio internazionale. I cambiamenti climatici e lo scioglimento dei ghiacci, in particolare nei mesi estivi, potrebbero aprire un nuovo ventaglio di opportunità che sia Russia e Cina sono ansiose di esplorare. La Russia, membro del Consiglio Artico, ha già da tempo iniziato a sfruttare le risorse della regione e potrebbe rivelarsi un partner molto importante per le ambizioni artiche cinesi. Come ha sottolineato Zhixing Zhang, analista senior di Stratfor: “Questa cooperazione si focalizza principalmente sullo sviluppo energetico. Mentre Mosca offre alla Cina l’accesso alle risorse, Pechino può offrire in cambio il capitale necessario per lo sviluppo artico”.

Russia, Cina e… l’Ordine Mondiale

Volenti o nolenti, a guidare le relazioni russo-cinesi sono anche gli Stati Uniti. Mosca e Pechino hanno infatti subito entrambe delle “sanzioni” da Washington, sia di tipo politico che economico. Entrambi i Paesi contestano l’egemonia statunitense e cercano di trovare nuove alternative all’attuale Ordine Mondiale, seppur ovviamente con mezzi e modalità diverse. Pechino per i suoi affari ha enormemente beneficiato dell’attuale ordine economico, ma ora sta cercando di dare al “vecchio ordine” una sua impronta personale.

Chiave del segreto del successo degli Stati Uniti è stata però la sua abilità nel creare solide alleanze. Quella tra Russia e Cina sembra invece, almeno per adesso, una relazione utilitaristica che mira solo a servire gli interessi immediati di entrambi. Vedremo se il 2020 rafforzerà o meno l’intesa tra Mosca e Pechino.

Articolo di Rocco Forgione

Fonte: https://www.ilcaffegeopolitico.org/115299/mosca-e-pechino-unalleanza-di-energia-ambizioni-e-antiamericanismo

Il Giardino dei Libri: "Al Giardino dei Libri siamo operativi e spediamo regolarmente tutti gli ordini come sempre, anche in questo periodo".
RISVEGLIARE LA MACCHINA BIOLOGICA
Per utilizzarla come strumento magico
di Salvatore Brizzi

Risvegliare la Macchina Biologica

Per utilizzarla come strumento magico

di Salvatore Brizzi

"Risvegliare la Macchina Biologica", il libro di Salvatore Brizzi che ha già venduto oltre 18.000 copie, torna in una nuova edizione riveduta e ampliata rispetto a quella originale del 2011.

Questo è un libro di Potere, Preghiera e Magia. Un libro che ti mostra come si diventa maghi o maghe a servizio del mondo attraverso due punti fondamentali:

  • acquisendo il potere che viene dalla consapevolezza di stare creando ad ogni istante la propria realtà;
  • guarendo i condizionamenti nascosti nel subconscio, con costante attenzione e fervente preghiera.

Come ha detto lo stesso autore in un'intervista: "In verità non c'è molto da scrivere sul risveglio. Per fare il Lavoro pratico non servono incomprensibili testi di Esoterismo e Alchimia. Questi sono libri molto utili per altri versi, sui quali anch'io ho studiato, ma per sapere come fare a svegliarsi basterebbero tre pagine scritte bene... e tanta, tanta voglia di lavorare".

Il libro non parla di Esoterismo o di come raggiungere una fantomatica illuminazione, ma di "portare in stato di veglia quella splendida macchina biologica che ci è stata messa a disposizione dalla Vita".

È un libro che parla di lavoro ed è diretto a chi sente la necessità di evolvere... di crescere... di andare oltre i limiti umani.

"Questo libro è orgoglioso di parlare di sforzi perché ha lo scopo di creare maghi, alchimisti, guerrieri..."

Questo processo alchemico può accadere solo se decidi di prendere fin da subito sulle tue spalle l'intera responsabilità per quanto succede nella tua vita. L'acquisizione di piena responsabilità e la trasformazione della realtà secondo il volere dell'anima sono l'essenza e la ragione di ciò che viene chiamato Magia.

Quando dai la colpa a qualcuno gli stai dando anche Potere, il tuo Potere. Gli dai il Potere di renderti felice o infelice.

Ma se una persona o un evento possono renderti felice o infelice, allora tu non sei un uomo libero, sei un servo; sei condannato a vivere sperando che nessuno ti faccia mai niente di male.

Se hai questa consapevolezza sei una maga o un mago; se non ce l'hai sei una vittima, un piegato, un lamentante. 

Salvatore Brizzi dice del libro...

"Al di là delle parole che vi sono scritte, in questo libro è impressa una Forza che lo rende un amuleto.

Proprio il fatto che sia breve evita le dispersioni e lo "polarizza" in un'unica direzione, il risveglio, rendendolo un laser.

Il mio consiglio è di acquistarlo come acquistereste un oggetto magico da tenere sempre con voi (è agevolmente contenibile in una borsetta o in una tasca).

Un amuleto è un oggetto "caricato" che agisce sui piani sottili della persona che lo porta con sé.

Toccarlo, guardarlo, leggerne alcune righe aprendolo "a caso" servirà a ricordarvi che state lavorando su voi stessi, che siete voi ad aver attratto la realtà che osservate in questo momento nella vostra vita, e che proprio voi potete cambiarla cambiando voi stessi.

Lo scopo di questo piccolo libro è farvi tornare costantemente al Centro... che lo vogliate o meno!"

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *