L’Italia “galleggia” ancora grazie ai nostri nonni evasori

Che l’Italia sia in crisi nera, ce lo ripetono come un mantra ormai da qualche anno. Ogni giorno siamo sull’orlo del baratro. Ogni giorno riceviamo l’estrema unzione. Ogni sera andiamo a letto salutando i nostri cari come se non ci fosse un domani.

Eppure, ogni “giorno dopo”, ci alziamo e ce la caviamo. In realtà, anche piuttosto bene. A sentire i dati estesi all’Europa, l’Italia è nei guai più o meno quanto Grecia, Spagna e compagnia. Ma se Irlanda e Portogallo boccheggiano, se la Grecia è ridotta letteralmente alla fame, se la Spagna ha già vissuto di recente rivolte di piazza… in Italia l’aria da cataclisma imminente non si percepisce quasi affatto.

Le rivolte brasiliane, spagnole, greche, qui non le vedremo di sicuro. Nonostante la nostra situazione non si allontani di molto, non è questa generazione che darà il via alle sommosse. Ci toccherà galleggiare ancora un paio di decadi e poi potremo iniziare a “sperare” nel precipitare degli eventi.

Mettere i soldi sotto il materassoL’Italia è, lo sappiamo tutti, un paese di risparmiatori. La sua fortuna è stata la cocciutaggine bigotta e tradizionalista dei nostri nonni, che per anni hanno “infilato soldi sotto il materasso” nell’ottica del risparmio, non a proprio uso e consumo, ma da tramandare a figli e nipoti. Al sud poi, nonostante la disoccupazione e l’economia siano anche messe peggio, paradossalmente, l’aria è più serena. E nonostante ci sia meno lavoro, si vive quasi meglio.

Libri e varie...

La persona che, con 400 euro al mese, mangia, esce e dorme al caldo, non è un essere mitologico ma la quotidianità. Questo grazie al nonno che in passato aveva il vizio di investire i risparmi di una vita per costruire case di quattro piani, dove potessero vivere in futuro i figli, e i figli dei figli, e i figli dei figli dei figli. Così, il disoccupato meridionale, seppur in difetto di denaro, più difficilmente si trova in difetto di mattone, e – con una famiglia vicina in grado di sfamarlo – può godere dei 400 euro puliti puliti per sigarette, aperitivi e altri vizietti.

Italia paese di risparmiatoriL’Italia è, infatti, il paese delle case di proprietà se non addirittura delle seconde case. Quelle che il governo ora colpisce con Imu, Service Tax, proposte Kyenge (quella sulle seconde case) e diavolerie varie… per allinearci agli standard europei, ci dicono. Ma se la situazione non è ancora precipitata, è perchè male che vada abbiamo una seconda casa in cui rifugiarci o – sempre male che vada – un appartamento in eredità dai nostri genitori. Tutto questo, grazie anche alla “nobile” pratica dell’evasione, per la quale i nostri saggi nonni “furbetti” hanno ritenuto più efficace infilare i sopra citati denari sotto il cuscino, piuttosto che affidarli allo Stato malfattore. E con l’evasione, ci hanno costruito/comprato case. Quelle che ora ci mantengono a galla.

La vera domanda è: che cosa sarà in grado, la generazione di oggi, di lasciare alla generazione successiva? Nulla. L’affitto non si tramanda, il contratto a tempo determinato neppure. Tutt’al più, con un po’ di magheggi, qualche debito. Non si evade per affidare i risparmi allo Stato, che li consegna al ‘Fondo Salva Stati’, che li regala alle Banche, che li usano per lucrare sul prestito che ci concedono, perchè abbiamo bisogno di soldi e non abbiamo risparmi.

Ancora un paio di decadi di pazienza. E poi la nuova generazione, forse, avrà la fortuna di essere libera di dare il via alla rivolta!

Fonte: https://iltalebano.com 

Libri e varie...
NON è CRISI è TRUFFA!
Come i banchieri ci stanno derubando
di Salvatore Tamburro

Non è Crisi è Truffa!

Come i banchieri ci stanno derubando

di Salvatore Tamburro

Quella che fanno passare agli occhi della gente come crisi, in realtà non è altro che la conseguenza di operazioni ben progettate a monte dall'oligarchia al potere, ossia banche e corporation; in realtà si tratta di una truffa che grava sulle spalle della collettività, chiamata a sostenere sacrifici e misure di austerità imposte proprio dagli stessi fautori di questa grande truffa.

Purtroppo, come nel campo della medicina esiste una teoria ufficiale che viene fatta passare per giusta e corretta (ignorando cure alternative che spesso si rivelano migliori delle cure ufficiali, ma che non creano business) allo stesso modo anche in campo economico esistono teorie ufficiali, insegnate nelle università e spacciate per autentiche.

Tali teorie, invece si discostano notevolmente dai fenomeni reali: sono semplicemente false.

I banchieri creano moneta e indebitano gli Stati, assoggettandoli... finanziano partiti e mass-media per nascondere alla gente la realtà, e illuderla di avere libertà di scelta. Ma questa libertà è mera illusione.

Viviamo nella più spregevole delle dittature.

Come popoli e come individui non abbiamo nessuna possibilità di incidere

su scelte che determinano la nostra vita.

Possiamo scegliere giusto la marca del telefonino cellulare...

Dopo aver letto questo libro non avrai più dubbi su chi, me e perché ti sta derubando di libertà e benessere, dovrai solo decidere di scegliere la libertà

 

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*