Limone: uno scudo contro il cancro grazie al D-limonene… senza effetti collaterali

Secondo una ricerca  i limoni, in particolare le bucce, contengono composti chiave che combattono il cancro, senza effetti collaterali.

Non si può mai sbagliare quando si tratta di limoni: il limone noto per apportare vari benefici per la salute, il più notevole dei quali è la vitamina C, è anche una deliziosa aggiunta a qualsiasi piatto.

Detto questo, questo frutto non serve solo a tenere lontani i raffreddori. Secondo una ricerca, i limoni – in particolare le bucce di limone – contengono composti chiave che supportano il sistema immunitario e combattono il cancro, senza effetti collaterali. Questo è possibile, grazie alla presenza di un composto chiamato d-limonene.

Il D-limonene e il cancro

Il D-limonene, che si trova comunemente nelle bucce di limone e arancia, è un tipo di nutriente naturale chiamato “terpene”. Oltre ad avere proprietà anti-cancro, il composto è anche un potente antiossidante con proprietà anti-infiammatorie.

Libri e varie...

In uno studio su 43 donne, a cui era appena stato diagnosticato un cancro al seno, i ricercatori del Cancer Center dell’Università dell’Arizona, hanno fornito loro due grammi di limonene per valutarne le proprietà anti-cancro. Ciò avveniva ogni giorno, tra le due e le sei settimane prima del loro intervento chirurgico, con ricercatori che raccoglievano tessuti del seno e campioni di sangue, per misurare i cambiamenti nei biomarcatori chiave legati al cancro al seno. Sulla base dei risultati, i biomarker per il tumore al seno sono stati ridotti del 22%. La riduzione includeva la ciclina D1, una proteina fortemente associata al cancro al seno. I ricercatori hanno anche notato che il d-limonene che le donne consumavano si trovava altamente concentrato nel tessuto mammario colpito.

I ricercatori hanno osservato che il d-limonene potrebbe aver prevenuto la progressione della malattia, impedendole, in primo luogo, di svilupparsi. Inoltre, la combinazione di d-limonene con alcool perililico – una sostanza isolata dagli oli essenziali di alcune piante – può amplificare le sue proprietà anti-cancro.

I limoni come anticancro

Tuttavia, non è solo il d-limonene a dare ai limoni la sua spinta anti-cancro. La pectina di agrumi modificata (MCP), che si trova anche nelle scorze di limone, è facilmente digeribile e assorbita dal flusso sanguigno. Ciò consente alla MCP di agire rapidamente per prevenire la diffusione di metastasi del seno, della prostata e del cancro della pelle nel corpo. I limonoidi, d’altra parte, rallentano la crescita delle cellule tumorali e inducono morte cellulare (apoptosi).

In totale, i limoni hanno 22 composti anti-cancro, in generale, un’arma molto potente contro il cancro, in particolare, molto efficaci contro il cancro della bocca, dello stomaco, della faringe e della laringe.

Gli altri benefici del D-limonene

Il d-limonene non è solo adatto a curare il cancro. Un articolo pubblicato su Wellness Resources elenca gli altri benefici per la salute che una persona può ottenere da questo terpene.

– Ripristina l’equilibrio digestivo e la motilità intestinale. Per mantenere in salute il tuo intestino, prendi un grammo di d-limonene al giorno. Le sue proprietà anti-fungine possono anche aiutare a uccidere agenti patogeni come la “Candida albicans” che rallentano il colon.

– Utile per il reflusso. Il D-limonene dissolve l’accumulo di fanghi nella cistifellea, trattando il problema alla fonte e supportando la digestione.

– Disintossica e dissolve i calcoli biliari. I terpeni di limone, compreso il d-limonene, possono dissolvere la bile e sostenere la funzione del fegato nel rimuovere le tossine dal sangue. Allo stesso modo, sono anche noto per sciogliere i calcoli biliari di colesterolo, che sono comuni nelle donne.

– Migliora il metabolismo e favorisce la perdita di peso. Il D-limonene è un moderato soppressore dell’appetito, che può, quindi, essere utile per chi vuole perdere peso. Inoltre, previene la resistenza all’insulina, consentendo la conversione del glucosio nel sangue in energia.

Come assumere il D-limonene

In media, un limone contiene almeno 300 mg di d-limonene. Puoi grigliarne la buccia e servirla con i tuoi piatti preferiti o frullarla o grattugiarla nelle insalate. Altre fonti di d-limonene includono altri agrumi, ciliegie, basilico, menta piperita, timo e rosmarino.

Riferimenti:

NaturalHealth365.com

MSKCC.org

WellnessResources.com

Tratto da: Natural News

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: https://www.salutecobio.com/limone-cancro-d-limonene

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*