Lettera aperta di un carabiniere

È con grande emozione che pubblichiamo questa lettera aperta di un carabiniere che conosciamo, una lettera che ha voluto affidare a noi affinché altri, molti altri, la potessero leggere.

E perché il maggior numero di suoi e nostri fratelli, che hanno prestato e prestano Servizio nelle Forze dell’Ordine, sappiano di non essere soli a provare quel che provano in alcuni momenti del loro Servizio, quando sono portati a compiere cose che senza la divisa che indossano, da esseri umani liberi, non compirebbero mai.

Una lettera che è uno straziante grido di dolore, nato dalla volontà di ridare alla propria integrità e dignità di essere umano un volto presentabile di fronte ai propri cari. Ognuno di noi in questa vita esiste se è sostenuto dall’amore di tutti gli altri, ne ha assoluta necessità come per l’aria che respira.

Pertanto, la situazione di solitudine e disagio con sé stessi che prova chi si accorge che la causa per cui ha giurato alla sua entrata nelle Forze dell’Ordine, è in realtà qualcosa di diverso da quanto credeva, è davvero drammatica.

I militari, e gli agenti di ogni Arma ricoprono il ruolo di cerniera sempre più sollecitata tra il potere e la popolazione che dal potere è governata. E in questo tempo, in cui i miti cadono a velocità crescente per mostrare la realtà disonorevole nella quale il potere reale si muove ed agisce, il loro ruolo è quello più sotto pressione.

È infatti nei loro cuori di Esseri Umani che si gioca la partita più critica della Consapevolezza. Per questo è bene diffondere questa lettera facendola conoscere a coloro che, tra i nostri amici e conoscenti, vestono la divisa.

Se ciò che nel profondo essi già SANNO emergerà alla superficie della loro Coscienza, allora diventerà impossibile, da quel momento in poi, difendere, servire e supportare ciò che non merita di essere difeso, servito e supportato.

Ed è in quel momento che la Fratellanza cesserà di essere un concetto di vuota retorica, per manifestarsi come realtà concreta di vita nuova, finalmente umana, per gli umani. Jervé

mi vergognoMi Vergogno

  • Di essere stato comandato, ignorando i veri ordini
  • Di non aver sentito le grida di chi chiedeva Giustizia
  • Di non aver contribuito ad allentare il giogo
  • Di aver permesso ai Padroni di comandare
  • Di aver difeso gli Indifendibili
  • Di non aver dato voce a chi già non ne aveva
  • Di aver taciuto quando sarebbe stata ora di parlare
  • Di aver contribuito involontariamente ad opprimere gli oppressi
  • Di aver zittito quanto c’era da urlare
  • Di aver negato quanto c’era da affermare
  • Di non aver ascoltato quanto c’era da ascoltare
  • Di aver guardato in una unica e sola direzione
  • Di aver favorito anziché arrestare chi veramente lo meritava
  • Di essere rimasto in vigile attesa quando non v’era nulla per cui ne valesse la pena
  • Di non aver compreso quanto c’era da comprendere
  • Di non aver saputo piangere quanto chi mi stava di fronte
  • Di non aver ascoltato chi meritava di esserlo
  • Di aver fatto tacere chi già, non aveva voce
  • Di aver fatto gridare chi non ne aveva diritto
  • Di aver fatto rispettare regole che di fatti, non lo sono
  • Di aver sacrificato chi con Amore mi è a fianco da una vita
  • Di aver detto sempre la verità, scoprendo che essa era solo una grande Bugia

Di tutto questo e di tanto altro mi VERGOGNO e chiedo PERDONO a Dio ed agli Uomini.

Ma soprattutto chiedo perdono ai miei Figli, perché il loro padre non sapeva quel che faceva.

Un Carabiniere

Un Padre

Fonte: http://www.iconicon.it/blog/2013/10/lettera-aperta/

Libri sull'argomento
Neuroschiavi di Marco Della Luna, Paolo Cioni
Io Sono Me Stesso Io Sono Libero di David Icke
 di C.S.
I Rothschild e gli Altri di Pietro Ratto
Risvegliati... e Adesso cosa Facciamo? di Alberto Medici, Monia Benini
Il Mondo del Cibo Sotto Brevetto di Vandana Shiva
MINDFULNESS IMMAGINALE
Pratiche di meditazione e visione immaginale
di Selene Calloni Williams, Silvia Cinzia Turrin

Mindfulness Immaginale

Pratiche di meditazione e visione immaginale

di Selene Calloni Williams, Silvia Cinzia Turrin

Selene Calloni Williams ha vissuto per molti anni presso un eremo buddhista della foresta in Sri Lanka, dove è stata allieva di un maestro eremita. Tornata in Occidente ha incontrato il celebre psicoanalista James Hillman che l'ha iniziata all'universo alchemico della psicologia del profondo e alla visione immaginale.

James Hillman ha sottolineato che "esiste una storia immaginale occidentale, una tradizione immaginale fatta di immagini che agiscono sulle nostre anime che affonda nel mito greco, il quale serve meno specificatamente come una religione è più generalmente come una psicologia."

Quando un occidentale si accosta alla meditazione la sua tradizione immaginale lo accompagna e di questo egli deve tenere conto. La visione immaginale aiuta a rendere l'esperienza della meditazione meglio fruibile da parte degli occidentali e simultaneamente essa fa da sostegno durante il cammino della crescita personale.

In questo libro non solo vengono spiegati i fondamenti del processo meditativo, vengono altresì fornite pratiche quotidiane per il raggiungimento di importanti cambiamenti postivi nel modo di vivere e di pensare.

Silvia Turrin, allieva di Selene Calloni Williams, ha pazientemente trascritto le sue lezioni sulla Mindfulness Immaginale rendendo possibile una guida esaustiva e chiara.  Selene Calloni Williams ha arricchito il libro con il racconto della propria esperienza nell'eremo della foresta e con una vasta trattazione del metodo e della visione immaginale applicata alla meditazione.

Oggi è davvero notevole il numero di coloro che praticano, divulgano, insegnano la Mindfulness Immaginale. Questo per le autrici del presente libro è un grande sprone ad andare avanti a diffondere ciò che a loro ha dato molto e che può contribuire a "guarire" molte vite.

La pratica della Mindfulness Immaginale scioglie la paura, che è il più grande nemico della realizzazione di sé. Essa può essere applicata con successo sia in contesti privati che nelle organizzazioni, per migliorare la qualità della vita, del lavoro, delle relazioni.

"Il dhamma (il "retto sentiero") è amore all'inizio, amore nel mezzo e amore alla fine." (Dai Discorsi del Buddha, Dantabhūmi-sutta - Majjhima-Nikāya No. 125).

La Mindfulness – un termine inglese che significa "pienezza mentale" – nasce negli Stati Uniti dall'unione della meditazione buddhista, delle conoscenze dello yoga sciamanico e della visione immaginale, propria del pensiero della psicologia del profondo di James Hillman.

È una pratica efficace per ricondurre le energie al sé e per risvegliare la vera natura di ogni essere senziente.

Come hanno confermato numerosi studi clinici, in particolare negli USA, in Canada e in Svizzera, la Mindfulness è uno strumento importante per la gestione dello stress, nonché per la cura di disturbi legati all'ansia e alla depressione.

Con questo libro le Autrici intendono riportare la Mindfulness alla sua vera natura, alle sue origini, adottando al contempo l'approccio simbolo-immaginale tipico della Scuola fondata da Selene Calloni-Williams.

Il lettore, attraverso una serie di esercizi e di preziosi consigli, viene accompagnato in una dimensione interiore connessa profondamente alla Natura, per mezzo di un approccio centrato sul potere immaginativo, poiché la cosiddetta realtà viene considerata una dimensione simbolica.

  • Una guida pratica per tutti coloro i quali si dedicano o vogliono dedicarsi a questo profondo cammino.
  • È sempre maggiore il numero di coloro che praticano, divulgano e insegnano la Mindfulness Immaginale.
  • Ci sono innumerevoli conferme scientifiche a sostegno della tesi secondo la quale la pratica della Mindfulness sia in grado di conferire grandi benefici psicologici e fisici.

 


REGALO ESCLUSIVO
Lo puoi avere solo se acquisti
uno dei libri di Selene Calloni Williams
sul Giardino dei Libri

Il videocorso Mp4 di Selene Calloni Williams
"Mindfulness Immaginale e OMI"
Videocorso della durata di 2 ore e 10 minuti
che potrai scaricare subito dopo aver acquistato il libro.

Essere più consapevoli, lucidi, avere maggiore presenza mentale è un risultato che si può raggiungere attraverso la meditazione. Ma anche sciogliere paure, insicurezze e superare la sensazione di non essere mai abbastanza, che abbiamo accumulato nella nostra infanzia ed adolescenza, ci aiuta ad essere più consapevoli, più concentrati. Paure e insicurezze, infatti, chiudono la nostra visione, i nostri sensi, ci rendono meno vivi, meno presenti, diminuendo la nostra capacità di sentire, di esserci, di vedere e comprendere.

Struttura del videocorso:

1. INTRODUZIONE ALLA MINDFULNESS IMMAGINALE
2. LA MEDITAZIONE SUL RESPIRO: ANAPANASATI I E
3. ANAPANASATI II
4. OMI, One Minute Immersion
5. La MEDITAZIONE SULLO SCHELETRO
6. LA MEDITAZIONE SUL CORPO: "LA CONTEMPLAZIONE OGGETTO CORPOREO NELL'OGGETTO CORPOREO"
7. LA MEDITAZIONE SU UN OGGETTO: "ALOKA KASINA"
8. CONCLUSIONI

Si tratta di un corso di meditazione e mindfulness ad approccio immaginale, nel quale viene spiegata anche la tecnica OMI "One Minute Immersion", creata da Selene Calloni Williams, una tecnica molto adatta al mondo di oggi, che è sempre di corsa e indaffarato. Si tratta di meditare per un minuto in modo molto intenso e di ripetere l'immersione nella meditazione più volte nella giornata. OMI, One Minute Immersion, è la potente tecnica, ideata da Selene, per il contatto diretto con la natura e con l'anima in una manciata di secondi per più volte durante la giornata, con costanza, durante diverse e specifiche attività quotidiane. Nel corso vengono spiegate anche la meditazione sul respiro, sul corpo e sullo scheletro.

 

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *