L’America è diventata una nazione di incompetenti

di Paul Craig Roberts

Una nazione un tempo orgogliosa, che era l’invidia del mondo, soffre oggi di una specie di demenza onnipresente.

Essendo io cresciuto durante la seconda metà del 20° secolo, non riconosco più oggi il mio paese. Ho vissuto la mia vita in un paese che era avanzato ed efficiente, e ora vivo la vita in un paese incompetente.

Tutto è poggiato sull’incompetenza. La polizia è incompetente. Sparano a bambini, alle nonne, agli storpi e poi affermano di temere per la loro vita.

Washington ha alienato il mondo con i suoi folli attacchi illegali contro altri paesi (Iraq, Afghanistan, Libia, Siria, ecc…). Oggi gli Stati Uniti e Israele sono i due paesi che più suscitano diffidenza sulla terra e i due paesi considerati la più grande minaccia alla pace.

Il complesso militare/di sicurezza è incompetente. L’apparato per la sicurezza nazionale è così incompetente da non essere stato in grado di bloccare l’attacco più umiliante della storia, contro una superpotenza che si è rivelata del tutto inerme, visto che poche persone armate di coltellini e con l’impossibilità di pilotare un aereo hanno distrutto il World Trade Center e il Pentagono stesso. Le industrie militari hanno prodotto a costo gigantesco l’F-35 che non può competere con i velivoli più avanzati da combattimento russi o addirittura con gli F-15 e gli F-16 che dovrebbe sostituire.

I media sono incompetenti. Non riesco a pensare ad una storia accurata che sia stata riportata nel 21° secolo. Ce ne deve essere una, ma non mi viene in mente. Le università sono incompetenti. Invece di assumere professori per insegnare agli studenti, le università assumono amministratori per regolarli. Al posto dei professori, ci sono presidenti, vicepresidenti, cancellieri, vice cancellieri, presidi, vicepresidi, assistenti dei presidi, decani, presidi associati, vicepresidenti. Invece di argomenti ci sono la regolazione del linguaggio e la formazione della sensibilità. Le università spendono fino al 75% dei loro budget per gli amministratori, molti dei quali hanno rendite troppo elevate.

Le scuole pubbliche sono state rese inefficienti e inutili. Lo scopo dell’educazione oggi è di superare un esame. L’accreditamento scolastico non dipende dallo sviluppo della creatività o del pensiero indipendente di quegli studenti in grado di farlo, ma dalla loro capacità di ricordare a memoria un test standardizzato.

Si potrebbe continuare all’infinito.

Questa è l’America di oggi, dove incompetenti che governano altri incompetenti vogliono fare la guerra con l’Iran, con la Corea, con la Russia, con la Cina. Considerando lo straordinario livello di incompetenza ad ogni livello in tutti gli Stati Uniti, vi garantisco che non potremmo vincere queste guerre.

Articolo di Paul Craig Roberts

Paul Craig Roberts è un economista americano di 75 anni che ha avuto una carriera fra incarichi pubblici e docenza. Assistente Segretario del Tesoro nell’amministrazione Reagan e co-fondatore della cosiddetta ‘Reaganomics’, la politica economica di quella presidenza. Tra i tanti incarichi ha scritto anche per “Wall treet Journal” e “BusinessWeek”. Roberts può vantare incarichi di docenza presso la George Town University ed altri prestigiosi atenei degli Stati Uniti. Il dottor Roberts, oltre alla biografia nota, è stato anche membro di un comitato segreto di controllo sulla CIA, istituito allo scopo di verificare le informazioni fornite dai servizi segreti Usa, sul prosieguo della Guerra Fredda con l’Unione Sovietica. Risulta quindi un profondo conoscitore dei meccanismi del potere a Washington e si è distinto per le sue analisi politiche, spesso discordanti rispetto a quelle del mainstream ufficiale.

Fonte originale: Paul Craig Roberts

Traduzione: Luciano Lago

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: https://www.controinformazione.info/lamerica-e-diventata-una-nazione-di-incompetenti/

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *