La verità sugli “sbarchi dei profughi”: ci voleva un blogger per saperla!

di Eresiarca

Da alcune settimane sta facendo il giro del web (circa 350.000 visualizzazioni solo sul suo canale) un filmato nel quale Luca Donadel smantella, pezzo per pezzo, la favola dei “migranti salvati nel Canale di Sicilia”.

La verità sugli sbarchi dei profughiI media mainstream s’arrampicano sugli specchi per minimizzare, banalizzare, ridicolizzare, criminalizzare (ebbene sì) chi ha osato sbugiardare quello che tutti, all’unisono e con la ramanzina incorporata per chi dissente, descrivono da anni ed anni come un’opera pia finalizzata al salvataggio di vite umane e niente più. Una cosa ineluttabile, perché quelli “scappano dalla guerra e dalla dittatura”.

Invece no: i “rifugiati” veri saranno sì e no il 20%, e per il resto è tutto un magna magna, che riempie la pancia a troppi soggetti. E tutto questo accade non perché – come sostiene qualcuno – c’è poca Europa, ma proprio perché c’è l’Europa. Questa Unione Europea dell’uscio aperto e del progetto di sostituzione di popolazione che è sotto gli occhi di tutti e che serve ad una cosa sola: a creare la sospirata “società multietnica” dove non c’era (come in America) e che costituisce la massa di manovra migliore per l’instaurazione del capitalismo senza regole più sfrenato.

Questo filmato sulla favola degli “sbarchi” è eccezionale, anche se un suo limite è che vede la questione immigratoria solo in termini di “business” quando invece non è così.

Fonte: http://www.ildiscrimine.com/la-verita-sugli-sbarchi-dei-profughi-ci-voleva-un-blogger-per-dirla/

Il Video di Luca Donadel:

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *