La “Leggenda del Ponte Arcobaleno”

di Nicoletta Pennati

Succede che i nostri animali ci lascino. La sofferenza è enorme e spesso non può essere capita da chi non ha mai avuto la fortuna di amare un cane, o un gatto, o un coniglio, o un cavallo, o qualsiasi altro animale.

La Leggenda del Ponte Arcobaleno, che riporto, si dice venga tramandata dagli Indiani d’America. È dedicata ad ogni animale che ha amato gli esseri umani e ad ogni persona che ha sofferto e che soffre per la morte di un animale.

Dall’altra parte dell’arcobaleno, esiste un posto chiamato “Ponte dell’Arcobaleno”. Quando un animale che è stato particolarmente vicino a qualcuno muore, esso percorre il Ponte dell’Arcobaleno. Lì ci sono prati e colline per tutti i nostri amici speciali, cosicché essi possono correre e giocare insieme. C’è tanto cibo, acqua ed il sole splende e i nostri amici stanno bene e al caldo.

Tutti gli animali che erano malati o vecchi riprendono salute e vigore, così come quelli a cui era stato fatto del male o che si erano feriti vengono rimessi in sesto, proprio come noi ce li ricordiamo, nei nostri sogni di tempi e giorni ormai passati.

Gli animali sono felici e contenti, eccetto che per una piccola cosa: tutti provano nostalgia verso qualcuno davvero speciale che hanno dovuto lasciarsi alle spalle.

Tutti corrono e giocano insieme, ma viene il giorno in cui uno si ferma improvvisamente e guarda all’orizzonte. I suoi occhi scintillanti sono attenti, il suo agile corpo freme. All’improvviso comincia a correre fuori dal gruppo, volando sopra l’erba verde; le sue gambe lo spingono sempre più veloce. Sei stato avvistato… e quando tu ed il tuo amico speciale finalmente vi incontrate di nuovo, tutto è gioia e… non vi separerete mai più.

È una pioggia di abbracci… le tue mani accarezzano nuovamente l’amata testolina, e puoi guardare ancora negli occhi sinceri del tuo animale, che da tanto se n’era uscito dalla tua vita, ma che mai era stato assente dal tuo cuore.

Ora attraversate insieme il Ponte dell’Arcobaleno…

Articolo di Nicoletta Pennati

Fonte: http://blog.iodonna.it/animali/2012/08/12/la-leggenda-del-ponte-dellarcobaleno/

Libri e varie...
ANIMALI SPECCHIO DELL'ANIMA
Vivono le nostre emozioni, condividono i nostri malesseri, sono legati profondamente a noi
di Ruediger Dahlke, Irmgard Baumgartner

Animali Specchio dell'Anima

Vivono le nostre emozioni, condividono i nostri malesseri, sono legati profondamente a noi

di Ruediger Dahlke, Irmgard Baumgartner

Il forte legame tra uomo e animali raccontato in un libro da Ruediger Dahlke

Gli animali domestici sono legati in modo profondo e inseparabile alle persone con le quali vivono: provano le loro stesse emozioni e possono condividerne gioie e malesseri.

Attraverso numerosi esempi provenienti da un'attenta pratica clinica, l'omeopata e veterinaria Irmgard Baumgartner ci dimostra, infatti, come gli animali, in maniera naturale, rispecchiano e sono in sintonia con la nostra anima nel tentativo di alleggerirla quando ne abbiamo bisogno. Possono ammalarsi con noi, evidenziando i nostri stati d'animo, perché sono in grado di sentire le nostre emozioni. Cani e gatti reagiscono, infatti, in modo chiaro e semplice quando ai loro amici umani accadono eventi drammatici come separazioni, lutti, cambio di casa, ecc.

Il dott. Ruediger Dahlke, grande esperto e amante degli animali, completa tali osservazioni con le sue personalissime esperienze a proposito di animali. In questo libro ci aiuta a comprendere che gli animali sono un insostituibile e importante sostegno alla nostra esistenza: relazionarsi ad essi con cura e attenzione costituisce la migliore opportunità che abbiamo a disposizione per la nostra evoluzione personale.

Gli animali sono, dunque, in grado di provare sentimenti e perfino avere pensieri. Hanno un'anima, sono intelligenti e alcuni di loro hanno anche la consapevolezza di essere, perché si riconoscono quando si guardano nello specchio. Vivere assieme agli animali, per tutti noi, significa aprire gli occhi verso i bisogni della nostra anima.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*