La grave crisi morale degli Stati Uniti e di tutto l’Occidente

di Juan Manuel de Prada

In un celebre discorso pronunciato a Valdai, Putin affermava che “…Un paese deve disporre di forza militare, tecnologica ed economica, ma ciò che è veramente determinante per il suo successo, è la sua forza spirituale e morale”.

Ash Carter e Chuck Hagel

Ash Carter e Chuck Hagel

Si tratta di una verità che ricorre implacabilmente nella Storia: tutte le potenze che hanno lasciato che s’incancrenisse questa forza spirituale e morale sono dovute soccombere, a volte in modo fulminante, ma più spesso mediante processi lunghi e rovinosi. 

Accadde nell’antichità, con l’Impero romano, quando i romani decisero di sotterrare le vecchie virtù repubblicane e si abbandonarono alle mollezze dell’impero. E’ accaduto in molti diversi momenti della Storia alle più grandi potenze che, infatuate della propria supremazia militare o economica, si lasciarono snaturalizzare da mode straniere, corrompere dal denaro o cadere vittime del vizio.

Il senatore USA John McCain insieme a terroristi islamici, al quartier generale della cosiddetta opposizione moderata, sul confine siriano con la Turchia.

Il senatore USA John McCain insieme a terroristi islamici, al quartier generale della cosiddetta opposizione moderata, sul confine siriano con la Turchia.


Oggi questo è quanto sta avvenendo in forma pietosa agli Stati Uniti,
che combattono con nefaste arti per continuare ad imporre sul mondo il proprio dominio militare, tecnologico ed economico. Immersi in un penoso sprofondamento morale, combattono impiegando tremendi, criminali artifici (sobillazioni, mercenari, strategie occulte, terrorismo ecc.) per continuare ad imporre un dominio che in realtà è nelle mani dell’elite finanziaria ebraica, mentre gli USA sono solo la loro carne da cannone da impiegare nei vari conflitti. Essi non comprendono che una Nazione resta grande soltanto quando si nutre di una poderosa dinamica spirituale.

I segnali dello sprofondamento morale degli USA li vediamo dappertutto, nella loro produzione culturale che appare ogni volta più insignificante, nei loro piaceri ogni volta più plebei o aberranti, nei loro appetiti per ottenere lucro ogni volta resi più voraci. Segnali che si sono trasmessi dagli USA anche alle loro colonie, specialmente al putridume europeo e che si percepiscono anche nelle dichiarazioni dei loro pezzi grossi, ogni volta più miserabili e senza senso.

Articolo di Juan Manuel de Prada

Traduzione: Luciano Lago – controinformazione.info

Fonte: http://www.controinformazione.info/lo-sprofondamento-morale-delloccidente/

Fonte originale: http://www.abc.es/historico-opinion/index.asp?ff=20151010&idn=1622177030742

Libri e varie...

Isis

Mandanti, registi e attori del terrorismo internazionale

di Paolo Sensini

ISIS
Mandanti, registi e attori del terrorismo internazionale
di Paolo Sensini

Questo libro fa emergere un quadro sconvolgente, ma allo stesso tempo necessario, per capire e orientarsi nel mare tempestoso in cui ci troviamo a vivere.
 Terrorismo e Isis: da tempo sui mezzi d’informazione non si parla d’altro, anche in seguito agli ultimi attentati in alcune capitali europee. Concetti declinati in tutte le maniere possibili e immaginabili, soprattutto riferendosi alle guerre combattute nel Vicino e Medio Oriente.
 Ma conosciamo tutta la verità? Abbiamo davvero tutte le informazioni per esprimere un giudizio preciso? Quelle che leggiamo sui giornali o ascoltiamo in tv corrispondono alla realtà dei fatti oppure sono menzogne? È possibile che gli uomini di governo dell’occidente stiano sfruttando il terrorismo, che non cessano di calunniare come se fosse l’origine di tutti i mali, per ottenere un potere straordinario nei confronti della società?
 Che cos’è dunque il cosiddetto terrorismo internazionale (Al-Qa’ida, ISIS, Jabhat al-Nusra, Boko Haram, al-Shabaab, etc.)? Ma, soprattutto, chi ne trae beneficio?
 Sono queste le domande fondamentali a cui il libro di Paolo Sensini, dopo aver vagliato un’imponente mole di materiali e documenti originali, risponde per la prima volta in maniera esaustiva e completa. E lo fa mettendo finalmente in luce la totalità degli aspetti che riguardano i mandanti, i registi, gli attori e le pratiche di quella che definisce come strategia del caos.
 In questo scenario anche l’Islam e le sue centrali ideologiche, su cui si sono versati fiumi di parole senza mai toccare il cuore del problema, assumono un significato e dei contorni molto più chiari e definiti....

ISIS - La Storia non Autorizzata

di Franco Fracassi

ISIS - LA STORIA NON AUTORIZZATA - LIBRO
di Franco Fracassi

Se vi dicessero che senza la guerra in Libia e la guerra civile in Ucraina l'Isis sarebbe ancora un gruppo terrorista minore? Se vi dicessero che senza le pressioni della Francia l'Isis non avrebbe mai ricevuto il decisivo appoggio della Turchia? Se vi dicessero che senza le prigioni segrete della CIA l'Isis non sarebbe mai nato?
 Non era mai accaduto in Europa che si verificasse una tale psicosi di massa nei confronti del terrorismo. Questa volta i nemici non vengono da fuori, sono nati nelle nostre città, vivono nei nostri quartieri.
 L'Isis ha portato il terrore fin sull'uscio di casa nostra. 
Ma per combatterlo bisogna conoscerlo. 
E per sconfiggerlo bisogna smettere di aiutarlo. 
 A volte la realtà dei fatti è molto distante da quella che ci viene raccontata dai media. La cattiva informazione è stata la miglior alleata di Al Baghdadi e dei suoi seguaci. È questo il terreno che gli ha permesso di creare un Stato e di terrorizzare il Pianeta intero.
  "Isis, la storia non autorizzata" ci porta dentro il vero mondo dello Stato islamico e dei suoi amici.
 Prefazione di Giulietto Chiesa...

Isis

Strumenti dell'Islam o mercenari dell'occidente?

di Rossana Carne

ISIS - LIBRO
Strumenti dell'Islam o mercenari dell'occidente?
di Rossana Carne

Un libro che analizza il fenomeno dell'Isis, e cerca di capire come è nato e dove sta andando.
 Il volume "ISIS, strumenti dell'Islam o Mercenari dell'Occidente?" propone un'analisi, fuori dagli schemi comuni, su uno dei movimenti e dei gruppi ‪‎terroristici più controversi del XXI Secolo, analizzando il famigerato ‪DAESH‬ dalla creazione fino agli attentati di ‪Parigi‬ di venerdì 13 novembre 2015.
 Il testo è stato concepito analizzando la storia e la nascita dell' ISIS dalla ‪Guerra‬ Fredda fino alla formazione ufficiale dello Stato Islamico, la corrente ‪‎wahabita‬ alle origini della sua ideologia, la sua evoluzione geopolitica da piccolo movimento di soldati alla formazione di un moderno Stato senza tralasciare il fenomeno delle Primavere Arabe.
 Infine sono stati esaminati i più importanti avvenimenti che hanno sconvolto recentemente l'Occidente e che, forse, contengono qualcosa di ben più oscuro di quello che la gente comune possa aver immaginato. -...

Terrorismo Occidentale

di Noam Chomsky, Andrè Vltchek

TERRORISMO OCCIDENTALE - LIBRO
di Noam Chomsky, Andrè Vltchek

Un dialogo a due per riflettere sulla situazione mondiale e sul terrorismo
 L'Occidente si proclama campione della libertà e dichiara improbabili "guerre al terrorismo", ma è in verità il più grande artefice del terrore globale.
 Ciechi, o accecati dalla propaganda, i cittadini europei e nordamericani sembrano ignorare completamente l'azione dei loro governi e delle loro multinazionali.
 Eppure, è sotto gli occhi di tutti: dai tempi del colonialismo le potenze occidentali si adoperano costantemente per destabilizzare il resto del mondo, provocando genocidi, disastri ecologici, esodi di massa di intere popolazioni.
 In un dialogo appassionato e appassionante, Noam Chomsky e Andre Vltchek, osservatori acuti e partecipi di ciò che accade in ogni angolo del globo, affrontano senza pregiudizi i peggiori crimini compiuti dall'Occidente dal secondo dopoguerra a oggi.
 Muovendosi nelle diverse aree geopolitiche, dall'Europa orientale al Sudest asiatico all'Africa al Medio Oriente al Sudamerica, il grande studioso e il giornalista d'inchiesta svelano gli interessi dell'imperialismo europeo e nordamericano che sempre si celano dietro a guerre, massacri, miseria.
 Ma se entrambi hanno dedicato la vita alla lotta, scontrandosi continuamente con la censura dei paesi "liberi", è perché sanno anche cogliere, nello scenario desolante del mondo governato dall'Occidente, motivi di rinnovamento e di speranza in un mondo finalmente libero dal terrore e dalle sue cause....

Terrorismo S.p.a

di Loretta Napoleoni

TERRORISMO S.P.A.
di Loretta Napoleoni

“Un’inchiesta tagliente su un tema cruciale di oggi e domani.”
 Noam Chomsky
 “Un capolavoro. Dovrebbe essere lettura obbligatoria alla Casa Bianca, al Dipartimento di Stato e al Pentagono.”
 Greg Palast
 “Una ricerca originale che svela gli interessi economici del terrorismo
 dietro i pretesti politici e religiosi.”
Newsweek
 “Loretta Napoleoni offre una rassegna completa delle organizzazioni
 che mirano a cambiare l’ordine politico del Medio Oriente,
 del mondo musulmano e degli Stati Uniti.”
New York Times
 Millecinquecento miliardi di dollari o, se si preferisce, il cinque percento del valore della produzione mondiale. È l’ammontare dei capitali su cui possono contare le organizzazioni eversive di tutto il mondo. 
  
 Un flusso di denaro enorme e in continua crescita, che viaggia lungo le arterie finanziarie del mercato globale, da Wall Street alla City di Londra, da Hong Kong ai mercati dell’Asia centrale. 
  
 Nel corso degli anni questa economia nell’economia ha alimentato le attività di gruppi diversissimi – Contras, Ira, Brigate rosse, Eta, al-Fatah – ma dopo la caduta del Muro di Berlino è passata per lo più sotto il controllo di una potente oligarchia mediorientale: quella che dopo avere combattuto a fianco dell’Occidente nella lotta contro l’impero sovietico ha giurato guerra ai suoi finanziatori del passato. 
  
 Ma nel tempo della globalizzazione dei mercati è ancora possibile distinguere gli interessi di Osama bin Laden e degli altri principi del terrore da quelli della finanza occidentale?
  
 L’economista Loretta Napoleoni ha provato a tracciare i confini sfuggenti di questo continente sommerso che si nutre di droga, petrolio, armi, pietre preziose, riciclaggio di denaro. 
  
 La sua inchiesta economica diventa così un’analisi dettagliata del più preoccupante problema politico del nuovo secolo, un’interpretazione generale della storia del nostro tempo. 
  
 Per la prima volta l’ordine mondiale emerso dopo l’11 settembre 2001 non appare come il risultato di un presunto scontro di civiltà o di un’immaginaria guerra di religione, ma come la diretta conseguenza di interessi economici che uniscono e allo stesso tempo dividono Oriente e Occidente....

NWO - New World Order

L'altra faccia di Obama - Il fallimento del sogno americano

di Enrica Perucchietti

NWO - NEW WORLD ORDER  - LIBRO
L'altra faccia di Obama - Il fallimento del sogno americano
di Enrica Perucchietti

Dopo il grande successo dei suoi ultimi lavori
l'autrice di "Governo Globale" torna
con un'inchiesta mozzafiato sul Nuovo Ordine Mondiale
 Con questo saggio scoprirete fino a che punto si spinge il coinvolgimento di Barack Obama nel progetto di costituzione del NWO.
 Presentato come l'incarnazione del Sogno Americano, il Presidente si è rivelato invece un'abile pedina dei poteri mondialisti, disattendendo tutte le promesse elettorali. Insignito del Premio Nobel alla Pace, si è dimostrato un guerrafondaio, continuando la politica estera intrapresa dai successori.
 Documenti alla mano, conoscerete
 
 - le vere origini del Presidente americano, il mistero del certificato di nascita,
 - il reclutamento dei suoi genitori nella CIA, le ombre del suo passato,
 - la sua affiliazione alla massoneria americana e il coinvolgimento nel Club Bilderberg,
 - le tecniche di PNL e di condizionamento mentale utilizzate nei suoi discorsi pubblici,
 - le ambiguità della sua politica estera e il fallimento delle promesse elettorali,
 - e molto altro...
  Un saggio straordinario che svela finalmente i retroscena 
che si celano dietro la figura del Presidente, 
tipico esempio di burattino comandato da gruppi occulti.
 E ancora, i maxi finanziamenti da parte di Wall Street, Multinazionali e uomini corrotti nelle sue campagne elettorali, il benestare alla diffusione degli O.G.M. e all'introduzione di microchip sottocutanei, i veri interessi che si celano dietro la sua riforma sanitaria.
 Un viaggio a ritroso nella vita di Obama 
per capire quali sono gli obiettivi che la sua amministrazione persegue:
  la costituzione di un Nuovo Ordine Mondiale
   Questo libro si prefigge il compito di rivelare che cosa si nasconde realmente dietro l'immagine di questo Messia Multietnico che ha sedotto il mondo. 
In fondo di lui sappiamo poco...

 In queste pagine scoprirete chi è davvero Barack Obama. 
Dopo aver conosciuto soltanto ciò che si voleva si sapesse di lui, ora vi verrà svelato anche il suo "lato oscuro". L'altra faccia di Obama.

 Enrica Perucchietti
 Indice
  Prefazione
Introduzione
 Parte Prima - I provvedimenti e le contraddizioni dell'amministrazione Obama
 1. La casta americana
2. I Mass media ci seppelliranno?
3. Avere le formiche su per il sedere
4. I Chicago boys
5. Wall Street: tutti gli uomini del Presidente
6. Le guerre di Obama
 Intermezzo - Zbigniew Brzezinski, mentore politico di Obama
 7. L'Isola che non c'è e gli anni perduti
 Seconda Parte - legami "occulti" di Obama
 8. Mass media: la metafora dell'alieno
9. Linee di sangue
10. Il Grande Fratello vi guarda
11. Antrace made in USA e cibo al veleno
12. L'Alba di una Nuova Era
 Epilogo
 Obama, you can (if you want...)
 Ringraziamenti
Bibliografia
 Indice...
TERRORISMO OCCIDENTALE - LIBRO
di Noam Chomsky, Andrè Vltchek

Un dialogo a due per riflettere sulla situazione mondiale e sul terrorismo
 L'Occidente si proclama campione della libertà e dichiara improbabili "guerre al terrorismo", ma è in verità il più grande artefice del terrore globale.
 Ciechi, o accecati dalla propaganda, i cittadini europei e nordamericani sembrano ignorare completamente l'azione dei loro governi e delle loro multinazionali.
 Eppure, è sotto gli occhi di tutti: dai tempi del colonialismo le potenze occidentali si adoperano costantemente per destabilizzare il resto del mondo, provocando genocidi, disastri ecologici, esodi di massa di intere popolazioni.
 In un dialogo appassionato e appassionante, Noam Chomsky e Andre Vltchek, osservatori acuti e partecipi di ciò che accade in ogni angolo del globo, affrontano senza pregiudizi i peggiori crimini compiuti dall'Occidente dal secondo dopoguerra a oggi.
 Muovendosi nelle diverse aree geopolitiche, dall'Europa orientale al Sudest asiatico all'Africa al Medio Oriente al Sudamerica, il grande studioso e il giornalista d'inchiesta svelano gli interessi dell'imperialismo europeo e nordamericano che sempre si celano dietro a guerre, massacri, miseria.
 Ma se entrambi hanno dedicato la vita alla lotta, scontrandosi continuamente con la censura dei paesi "liberi", è perché sanno anche cogliere, nello scenario desolante del mondo governato dall'Occidente, motivi di rinnovamento e di speranza in un mondo finalmente libero dal terrore e dalle sue cause....

Terrorismo Occidentale

di Noam Chomsky, Andrè Vltchek

Un dialogo a due per riflettere sulla situazione mondiale e sul terrorismo

L'Occidente si proclama campione della libertà e dichiara improbabili "guerre al terrorismo", ma è in verità il più grande artefice del terrore globale.

Ciechi, o accecati dalla propaganda, i cittadini europei e nordamericani sembrano ignorare completamente l'azione dei loro governi e delle loro multinazionali.

Eppure, è sotto gli occhi di tutti: dai tempi del colonialismo le potenze occidentali si adoperano costantemente per destabilizzare il resto del mondo, provocando genocidi, disastri ecologici, esodi di massa di intere popolazioni.

In un dialogo appassionato e appassionante, Noam Chomsky e Andre Vltchek, osservatori acuti e partecipi di ciò che accade in ogni angolo del globo, affrontano senza pregiudizi i peggiori crimini compiuti dall'Occidente dal secondo dopoguerra a oggi.

Muovendosi nelle diverse aree geopolitiche, dall'Europa orientale al Sudest asiatico all'Africa al Medio Oriente al Sudamerica, il grande studioso e il giornalista d'inchiesta svelano gli interessi dell'imperialismo europeo e nordamericano che sempre si celano dietro a guerre, massacri, miseria.

Ma se entrambi hanno dedicato la vita alla lotta, scontrandosi continuamente con la censura dei paesi "liberi", è perché sanno anche cogliere, nello scenario desolante del mondo governato dall'Occidente, motivi di rinnovamento e di speranza in un mondo finalmente libero dal terrore e dalle sue cause.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*