La Gente inizia a manifestare serie infiammazioni scrotali…

di Marcello Pamio

Centinaia di milioni di persone chiuse dentro casa da settimane per impedire una epidemia, che stando ai numeri sta facendo molti meno morti di tantissime altre epidemie e/o malattie.

Negli Usa è scoppiata una protesta contro il lockdown

Stiamo parlando di persone sane che sono state segregate dentro le mura domestiche per impedire la pandemia. Non era mai era successo prima: la quarantena infatti riguardava i malati e tutt’al più i parenti dei malati. Non certo un intero paese!

Ovviamente lo sanno anche i bambini che se tiri troppo la coperta da una parte, l’altra si scopre, e la gente infatti ha iniziato a mangiare la foglia… Le persone iniziano a capire che sotto-sotto ci sono altre motivazioni che hanno spinto alla chiusura totale di un paese come l’Italia, facendolo precipitare nelle fauci di una dittatura spaventosa. Motivazioni che poco ci azzeccano con un piccolissimo esponente della famiglia dei coronavirus.

Ma grazie a questo “agente” e soprattutto grazie alla paura del contagio e quindi al panico della morte, infatti stanno cercando di cambiare la mente, il cervello e lo stile di vita dell’uomo. Desiderano un cambio antropologico e spirituale. Sta a noi accettare o meno questa narrazione da film di fantascienza.

Libri e varie...

Vogliamo un mondo dove le persone sono sempre più isolate con mascherine e guanti perenni e dove i bambini studiano a casa grazie al 5G? Un mondo ipertecnologico dove miliardi di persone vengono tracciate da app, e tramite scanner termici e telecamere con riconoscimento facciale (controllo elettronico grazie al 5G) vengono anche identificate? Un mondo simile ad uno stato di polizia, dove le forze dell’ordine, l’esercito e i droni saranno in grado di controllare le strade e i cieli per far rispettare le quarantene che saranno applicate periodicamente (ai primi colpi di tosse…)?

È questo che vogliamo per noi e per i nostri figli? Un futuro dove una persona che non ha il “libretto vaccinale” a posto e il certificato di negatività ai virus, non potrà andare dove vuole e non potrà neppure lavorare…

Ricordo che un mondo in preda all’ansia e alla paura è un mondo destinato ad estinguersi… Per fortuna, come dicevo, la gente non è tutta anestetizzata e in alcuni paesi le persone hanno iniziato a scendere nelle strade per far capire al Sistema che oramai il Re è nudo, che la gente inizia a vedere il trucco e la magia degli “illusionisti”.

Dalla Francia alla Germania passando per l’America. Negli States per esempio migliaia tra automobili, camion e veicoli commerciali si sono uniti nella protesta chiamata “#OperationGridlock”, organizzata da un gruppo conservatore chiamato Michigan Conservative Coalition Wednesday (…ma ormai molte altre manifestazioni ci sono state in molti altri stati). Lo scopo della manifestazione era bloccare le strade di Lansing, capitale dello Stato del Michigan andando contro l’ordine “Stay Home” della quarantena del coronavirus.

USA, manifestazioni anti-lockdown o anti democratici?

“Siamo tutti preoccupati per chi è affetto da Covid-19. Si, molti dei comportamenti che ci hanno ricordato di usare sono buone pratiche: lavati le mani, copriti la bocca in caso di tosse e restare a casa se sei malato”, si legge in un post sul sito web del gruppo. “Detto questo Michiganders è stufo! (ndt i “michiganders” sono demoni per i nativi dello Stato del Michigan). Migliaia di persone provenienti da tutto lo Stato si sono dirette nel Municipio per protestare contro il restrittivo ordine del governatore di “rimanere a casa” e hanno fatto sentire la loro voce e le trombe delle macchine.

Per il momento sempre più persone stanno facendo sentire il proprio malumore, ma cosa accadrà quando la perseveranza del regime supererà il limite di sopportazione dell’uomo?

Articolo di Marcello Pamio

Fonte: https://disinformazione.it/2020/04/16/la-gente-inizia-a-manifestare-serie-infiammazioni-scrotali/

Libri e varie...
SCOPERTE MEDICHE NON AUTORIZZATE
Le cure proibite osteggiate dalle multinazionali del farmaco
di Marco Pizzuti

Scoperte Mediche non Autorizzate

Le cure proibite osteggiate dalle multinazionali del farmaco

di Marco Pizzuti

Marco Pizzuti prende in esame una serie di scoperte nel campo della medicina che, per quanto censurate, screditate e bandite dall'establishment medico asservito a "Big Pharma", trovano conferma in documenti, ricerche scientifiche e testimonianze di numerosi pazienti.

Molti malati sono infatti guariti da patologie finora ritenute incurabili (cancro, AIDS, autismo, sclerosi multipla ecc.), si sono alzati dalla sedia a rotelle o hanno migliorato le loro condizioni in modi che hanno fatto pensare al miracolo.

Scoperte mediche non autorizzate mette finalmente a nudo i meccanismi che trasformano la propaganda commerciale delle case farmaceutiche in "scienza medica" e che etichettano grandi scoperte alla stregua di "clamorose bufale". Forte di una mole di dati clinici interamente verificabili, Marco Pizzuti riporta fonti corroborate da interviste e dichiarazioni di eminenti luminari nel campo della sanità. Elenca inoltre per la prima volta tutte le informazioni di contatto necessarie per poter consultare i "medici eretici" citati nel testo. A volte, ascoltare la cosiddetta "altra campana" può salvare la vita!

"Fin da bambini ci è stato insegnato che la scienza medica lotta contro le malattie per difendere la salute. Nessuno però ci ha spiegato che la malattia rappresenta il terzo business a livello mondiale e che esiste un insanabile conflitto d'interessi tra salute del malato e profitto delle multinazionali. Appena ho iniziato a cercare seriamente informazioni sulle società che dirigono gli studi scientifici, ho dovuto constatare tutto ciò che si nasconde dietro l'industria farmaceutica. Il fatto più inquietante è la scoperta di un giro d'affari internazionale che ostacola il progresso della medicina per ragioni di profitto. In molti casi le cure di molte malattie terribili esistono, ma le multinazionali esercitano pressioni per tenerle nascoste.

Questo è il motivo per cui da anni la ricerca non fa passi avanti, nonostante i grandi investimenti pubblici e privati, mentre le scoperte più rivoluzionarie provengono quasi esclusivamente da scienziati accademici senza mezzi o addirittura da medici improvvisati Ora sono finalmente in grado di rivelare al pubblico le principali "cure proibite" che hanno come denominatore comune un basso costo di produzione o la non brevettabilità, ovvero quei "difetti" di mercato che si pongono oggettivamente contro gli interessi dell'industria farmaceutica".

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *