L’Incubo di Pasolini è diventato Realtà

 di Enzo Pennetta

“Salò o le 120 giornate di Sodoma” di Pasolini… siamo noi!

Pier Paolo Pasolini - Eretico e Corsaro : SALÒ o le 120 giornate ...

La terribile distopia dove Pasolini rappresentava il mondo della mercificazione liberista come una prigione degli orrori, era una metafora di quello che avrebbe atteso la società degli anni Settanta e successivi.

Pensavamo che fosse solo questo, una rappresentazione simbolica, rivoltante proprio perché simbolica di una degrado umano e sociale.  Ma più che una distonia era una profezia, quel mondo di orrori si è veramente realizzato, lo scandalo della pedofilia che travolge e travolgerà le élite globaliste e progressiste è la realizzazione fedele del film di Pasolini.

Ci siamo in mezzo e dobbiamo decidere da che parte stare.

Articolo di Enzo Pennetta

Fonte: www.enzopennetta.it

RIBELLARSI AL DESTINO
Impara a non rassegnarti e prendi sul serio i tuoi desideri
di Igor Sibaldi

Ribellarsi al Destino

Impara a non rassegnarti e prendi sul serio i tuoi desideri

di Igor Sibaldi

Scritto con uno stile potente e suggestivo, "Ribellarsi al Destino" è il libro dedicato a chiunque desideri abbandonare la rassegnazione e cominciare a prendere sul serio i propri sogni.

In queste pagine, Igor Sibaldi ci aiuta a sviscerare la reale natura del destino. Il termine "destino" deriva dal latino destinare, ovvero "fermare, fissare". Il destino è dunque il prodotto di una serie di scelte, iniziate nella prima infanzia, che hanno determinato un tracciato, un solco profondo di abitudini e coerenze dal quale, a volte, sembra impossibile uscire.

Ribellarsi al destino diventa allora un'impresa eroica: chi osa affrontarla, si trova a combattere contro spietati avversari interiori e collettivi.

Il destino è una barriera da smantellare, scoprendo e superando tutte le sue componenti, a partire dall'influsso dei genitori fino alle paralizzanti certezze su cui si fondano la morale, il progresso e la psicologia della nostra epoca: è ciò che questo libro insegna a fare.

Ci insegna poi ad andare incontro con eccezionale fiducia a tutto quello che può accadere quando si esce dalla morsa del "destino", e proprio i nostri difetti possono servire da guide personali, da sorgenti di energia e di autenticità.

Il risultato è un ampliarsi imprevisto dell'orizzonte e dell'idea che si ha di se stessi. È questo l'inizio dell'autentica libertà e di quello che gli antichi chiamavano successus, "il fidarsi di ciò che può succedere", equivalente dell'inglese happiness, da to happen.

È un attimo, ma cambia la vita, per sempre, come un prodigio.

Leggendo questo libro imparerai:

  • i modi in cui l'idea di destino sta limitando la tua libertà;
  • la relazione tra destino, coscienza e conformismo;
  • come scoprire i tuoi sogni e iniziare a creare;
  • la distinzione tra desideri dell'ego e desideri dell'anima.

Se ti senti stretto dentro ai confini del tuo destino e vuoi riscriverlo secondo le tue metriche, liberandoti da tutto ciò che limita le tue possibilità, immergiti nella lettura illuminante di "Ribellarsi al Destino" e riscopri le tue profonde verità. Perché "creare è ribellarsi al destino, è decidere di non accontentarsi più di ciò che c'è già."

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *