Joe Biden, il maniaco sessuale, pedofilo che potrebbe diventare Presidente degli Stati Uniti

Al di là della maschera politica, chi è il vero Joe Biden?

Angy Cocco on Twitter: "ma quelli che protestano e vogliono mandare via quel razzista di Trump, sanno che biden è un pedofilo?"

Per capirlo vi basta un breve filmato (in fondo al post)… Le immagini parlano da sole…

L’alternativa a Trump, se alla fine riuscirà veramente a scippare l’elezione, potrebbe essere questa viscida creatura che si struscia spudoratamente sulle ragazzine, palpandole e annusandole come fossero la prossima preda.

Notare i genitori che ridono o fanno finta di niente, mentre quel predatore le molesta davanti ai loro occhi.  Come se non bastasse, oltre a palpare le giovani prede, si è dilettato a sussurrare frasi inquietanti all’orecchio di quelle ragazzine.

Bisogna proprio essere ciechi, idioti o altrettanto depravati quanto Joe Biden per non capire con chi abbiamo a che fare. E questo tizio può addirittura diventare uno degli uomini più potenti e influenti al mondo.

POTUS - Presidenziali U.S.A. : Quello che i Media Non raccontano di Joe Biden - Mascali 8

Se prenderà la carica, il suo compito sarà quello di ultimare quello che avrebbe dovuto fare la Clinton: vaccinazioni e microchip a manetta, sospensione dei processi contro la Clinton, interruzione delle operazioni contro il traffico di minorenni, reinstaurare tutti i patti con la Cina rifiutati da Trump e altre belle sorprese non solo per l’America ma anche per il resto del mondo.

Auguratevi solo che il pedofilo Joe Biden non riesca ad ottenere veramente la presidenza, perché allora saranno cazzi amari anche per noi italiani (molto più amari del 2020). La gente, purtroppo pagherà cara la propria ignoranza…

Fonte: https://www.animalibera.net/2020/06/killuminati-joe-biden-il-maniaco.html

Libri e varie...
LA FINE DELLA SOVRANITà
Come la dittatura del denaro toglie il potere ai popoli
di Alain De Benoist

La Fine della Sovranità

Come la dittatura del denaro toglie il potere ai popoli

di Alain De Benoist

Quella attuale è una crisi contrassegnata dalla completa emancipazione della finanza di mercato, dall'economia reale e dall'indebitamento generalizzato. Il capitalismo non riconosce alcun limite e neppure alcun ostacolo politico, etico, sociale o economico, e uno dei suoi effetti diretti è stato l'affidamento del potere concreto ai rappresentanti di Goldman Sachs e di Lehman Brothers.

Vanno in tal senso anche le decisioni prese dall'Unione europea con il Meccanismo europeo di stabilità (MES), il Trattato sulla stabilità, il coordinamento e la governance (TSCG) e il Partenariato transatlantico sul commercio e sugli investimenti (TTIP), che equivalgono a un totale esproprio di ciò che rimaneva della sovranità delle nazioni.

I parlamenti nazionali – palesemente subalterni, e quindi complici – si vedono amputare una delle loro principali ragioni d'essere: il potere di decidere le entrate e le spese dello Stato, ruolo ormai trasferito alla Commissione europea, mentre i contenziosi tra gli Stati diventano ormai di competenza della Corte di Giustizia dell'Unione europea, così come la totale deregolamentazione del commercio euroatlantico, nel perverso connubio con gli interessi della NATO, porta alla mercificazione dell'economia.

In tal modo, l'intera Europa viene posta sotto la tutela di una nuova autorità, priva di qualsiasi legittimità democratica, che assegna il potere ai mercati finanziari, rendendoli completamente liberi di imporre il loro volere.

...

Un commento

  1. Grazie per il vostro incomiabile lavoro.
    Che il cielo vi benedica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *