Israele continua a bombardare i Palestinesi, salgono le vittime anche tra i bambini

di Andrea Bonazza

Mentre in televisione, da qualche giorno, i telegiornali ci stanno facendo vedere le immagini dei tumulti parlando di razzi palestinesi contro i soldati israeliani, a Gerusalemme, le pesanti e incontrovertibili prove inviate dagli arabi documentano invece un’altra realtà.

Israele bombarda Gaza. Netanyahu: "Pronti a entrare nella Striscia" | Il Primato Nazionale

Lungi da me sostenere che sassaiole e razzi non siano mai stati lanciati dalla ribellione palestinese in opposizione degli sfratti a ridosso della Spianata delle Moschee, ma, ancora una volta, i massmedia occidentali stanno diffondendo unicamente la versione della potente propaganda sionista di Israele, censurando come da copione la tragedia che in queste ore sta vivendo la componente araba dello stato. Sia essa musulmana che cristiana.

Nella folta documentazione fotografica e video palestinese, infatti, le crude immagini dipingono tragicamente la verità di una popolazione civile che sta subendo un attacco bellico e sistematico, certamente non paragonabile agli scontri che si sono susseguiti dopo il divieto dello Stato di Israele all’accesso palestinese per la Spianata delle Moschee.

Un attacco sistematico che Israele giustifica come risposta ai razzi di Hamas colpendo obbiettivi terroristici, ma che invece, a differenza dei media che riducono il massacro a 9 morti terroristi, sta causando centinaia e centinaia di feriti e decine di vittime, molte delle quali, come raccontano orribili immagini, bambini inermi.

Se dalla parte palestinese del muro si sta consumando una vera e propria strage con missili israeliani lanciati sulla popolazione civile, dall’altra parte, all’ombra delle sinagoghe, protetti dai cecchini sionisti centinaia di ebrei festeggiano alla vista della moschea Al Aqsa in fiamme, esultando ad ogni esplosione nei quartieri palestinesi. Anche in questo caso nessuna emittente sta diffondendo le inequivocabili immagini di giubilo israeliano sulle morti arabe.

Gerusalemme, polveriera esplosa. In fiamme la Spianata delle Moschee | L'HuffPost

A ragione Hamas definisce questi attacchi militari contro Gaza e i quartieri musulmani e cristiani di Sheikh Jarrah a Gerusalemme est, crimini di guerra. Per il momento però, dall’Onu e dalle altre organizzazioni internazionali, non sembra arrivare nessuna condanna ufficiale contro Israele e la sua continua politica di aggressione, fondata sull’antico odio razziale e religioso verso gli arabi.

Articolo di Andrea Bonazza 

Fonte: www.lavedettaditaliabz.it

ASCOLTA LA TUA PANCIA
Perché tutte le malattie nascono nel "colon (intestino, prego!) irritabile" - Imparare a mangiare come prevenzione e terapia
di Gabriele Prinzi, Livia Emma

Ascolta la tua Pancia

Perché tutte le malattie nascono nel "colon (intestino, prego!) irritabile" - Imparare a mangiare come prevenzione e terapia

di Gabriele Prinzi, Livia Emma

In base alle più recenti scoperte, le malattie non sono altro che l’interruzione della comunicazione tra due importanti strutture tubolari: il tubo digerente e il tubo neuronale; il primo e secondo cervello. Due organi che dalla loro nascita non smettono mai di parlarsi.

E in questo continuo dialogo per la salute un fondamentale ruolo di intermediazione viene svolto da un terzo sistema, un organo di recentissima scoperta, costituito dalla totalità dei microrganismi che ci ospitano: il microbiota.

Gli autori ti svelano, un capitolo dietro l’altro, le connessioni segrete tra questi tre sistemi, tutti fondamentali per un equilibrio salutare. E ne traducono il linguaggio per te.

Sapere cosa captare e sapersi ascoltare ti fa capire le preziose informazioni che questi tre sistemi si scambiano e ti permette di metterle in pratica.

Il libro affronta l’impatto della nutrizione su una serie di patologie intestinali (reflusso, gastrite, tumore gastrico, intestino irritabile, celiachia e sensibilità al glutine non celiaca ecc.), alla luce della ricerca scientifica di ieri e di oggi. Con il monito a non abusare dei farmaci, puntando invece molto di più sul cibo come prevenzione e terapia.

Un viaggio all’interno di te, completato da semplici e pratici suggerimenti, attraverso la dieta e l’integrazione alimentare. Compreso l’uso dei cibi fermentati e della vitamina D, per rendere il tuo intestino davvero raggiante e restituirti la capacità della manutenzione ordinaria della salute intestinale. Perché la tua salute vale!

Prefazione di Alessio Fasano, Harvard Medical School Massachusetts General Hospital

Dicono del libro

Considero Ascolta la tua pancia uno strumento prezioso e insostituibile per chi vuole avere un’idea più chiara sulla salute; una lettura che mi sento di raccomandare a tutti coloro che si trovino a incrociare, per motivi personali, familiari o professionali, il tema della nutrizione come intervento terapeutico e preventivo per moltissime malattie che affliggono l’essere umano.
ALESSIO FASANO, Harvard Medical School e Massachusetts General Hospital

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *