Islanda da sogno, cancellati 24 mila euro dai mutui per la casa. A pagare saranno le banche…

islanda da sogno cancellato mutuo per casa pagano le banche

Centomila cittadini islandesi, pari a un terzo della popolazione, riceveranno un bel regalo sotto l’albero: si vedranno cancellare 24mila euro dal mutuo per la casa. Una promessa fatta in campagna elettorale e che adesso sarà mantenuta.

L’Islanda cancellerà a 100mila dei suoi cittadini, cioè un terzo della popolazione, 24mila euro dal mutuo per la casa. Un bel regalo per gli islandesi che era stato promesso durante la campagna elettorale. Era stato il Progressive Party, capofila della coalizione di centro-destra, ad aver fatto questa promessa che ora si appresta a mantenere. È stato infatti introdotto un piano per la riduzione dei mutui legati all’inflazione di circa 900 milioni di euro (150 miliardi di corone).Si tratta di un rimborso interpretato come un risarcimento, dopo che la svalutazione della corona aveva fatto alzare i prezzi e le rate dei mutui. A pagare dunque non saranno i contribuenti ma la finanza. Ma se questo regalo non può che far festeggiare i cittadini in Islanda, non è stato allo stesso tempo ben visto sia dal Fondo Monetario Internazionale che da Standard & Poor’s.

S&P e il Fmi infuriati: Secondo l’istituto di Washington la ripresa economica nell’isola è ancora debole e non è possibile regalare nulla ai contribuenti, mentre l’agenzia di rating ha minacciato di abbassare il giudizio del Paese. Ma nonostante ciò, il Primo Ministro Sigmind Gunnlaugsson, non sembra preoccuparsi: ha affermato, infatti, che è iniziato il vero rinascimento economico dell’isola, dopo il default del 2008. Secondo lui l’impatto sui conti nel prossimo triennio sarà minimo. Oltre ad alleggerire i mutui dei cittadini, il Governo ha anche varato un piano che prevede agevolazioni fiscali per incoraggiare gli islandesi ad utilizzare i loro fondi pensionistici per azzerare il debito.

Fonte: http://www.infiltrato.it

Libri sull'argomento
Scie Chimiche - La Guerra Segreta di Rosario Marcianò, Antonio Marcianò
Il Mondo del Cibo Sotto Brevetto di Vandana Shiva
Banchieri di Federico Rampini
 di Massimo Guerrieri, Antonello Cattani, Paolo Giavanardi
Smettere di Lavorare di Francesco Narmenni
Non Chiamatelo Euro di Angelo Polimeno
PADRE RICCO PADRE POVERO CON AGGIORNAMENTI PER IL XXI SECOLO E 9 NUOVE SESSIONI DI STUDIO
Quello che i ricchi insegnano ai figli sul denaro
di Robert T. Kiyosaki

Padre Ricco Padre Povero con Aggiornamenti per il XXI Secolo e 9 Nuove Sessioni di Studio

Quello che i ricchi insegnano ai figli sul denaro

di Robert T. Kiyosaki

IL BESTSELLER #1 DI PERSONAL FINANCE DI TUTTI I TEMPI!

  • Sfata il mito secondo cui bisogna avere un buon reddito per diventare ricchi - soprattutto in un mondo in cui la tecnologia, i robot e l'economia globale stanno cambiando le regole
  • Spiega perché acquistare e costruire attivi è più importante rispetto a un buono stipendio - e di quali vantaggi fiscali possono godere investitori e imprenditori
  • Mette in dubbio il concetto che la casa è un attivo - come hanno capito sulla propria pelle milioni di persone con l'esplosione della bolla dei mutui subprime
  • Ci ricorda che non possiamo fare affidamento sul sistema scolastico
  • Spiega cosa insegnare ai nostri figli sul denaro - perché possano essere pronti alle difficoltà e alle opportunità del mondo di oggi e godere della vita che meritano

"Padre ricco padre povero è il punto di partenza per chiunque voglia avere il controllo sul suo futuro finanziario".
USA TODAY

La filosofia del padre ricco è: leggere, discutere, studiare... e discutere ancora. Questa edizione celebra i 20 anni dalla prima uscita del bestseller e include 9 nuove sessioni di studio da utilizzare come guida intanto che leggiamo, rileggiamo, discutiamo e studiamo con gli amici e la famiglia. Non solo, Robert Kiyosaki racconta e analizza cos'è successo negli ultimi 20 anni per quanto riguarda il denaro, gli investimenti e l'economia globale.

"Il motivo principale per cui la gente ha problemi finanziari è perché ha trascorso anni a scuola senza imparare nulla sul denaro. In questo modo impara a lavorare per il denaro... e non impara mai a far lavorare i soldi per lei".
Robert Kiyosaki

Con nuova traduzione riadattata e aggiornata

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *