Il Trionfo della Nullità

“Più sono falsi più sono apprezzati. Più sono stronzi più sono amati. Più sono lecchini più sono affermati. Più cresci e più ti accorgi di vivere in un mondo di merda”. Tristissima verità contemporanea che si evidenzia soprattutto nel mondo della politica, dei social e dei media.

Illustrazioni satiriche raccontano i problemi della nostra società

In quest’era disgraziata la qualità, il merito e il talento sono stati surclassati dall’incapacità, dall’inettitudine, dalla falsità e dall’arrivismo. La televisione in particolare, con il suo disgraziato obiettivo dell’audience che ha seppellito qualsiasi proposito di qualità, ha diffuso volutamente quanto di più osceno, orripilante e volgare possa essere trasmesso al pubblico. E purtroppo la grande massa degli utenti della “Tv spazzatura” ha accettato, almeno in termini statistici di ascolto, quest’iniezione mediatica di abominio, dimostrando di “gradire” certi disgustanti talk show e certi esecrabili programmi d’intrattenimento. Non facciamo nomi e titoli per non generare possibili benefici in termini di propaganda per questi orrori televisivi, ma chi ci sta leggendo sa benissimo di cosa stiamo parlando.

Sembra proprio che la popolazione tenda a trarre piacere a vedere sul piccolo schermo personaggi che urlano, che offendono gli ospiti che stanno accanto a loro, che gettano nel cesso la loro stessa dignità esibendosi in performance sguaiate, volgari e insulse pur di accontentare i registi, gli autori e un pubblico che, nel terzo millennio, invece di evolversi nel gusto, sembra essere tornato ai tempi dei gladiatori romani e delle arene con le belve feroci. Questo è il progresso tanto auspicato e la civiltà raggiunta dall’umanità con l’avvento della tecnologia avanzata.

In tutto quest’orrore si allineano anche i social, per fortuna però in quest’ambito c’è più democrazia e le porcate di pochi (i dirigenti, i responsabili, i giornalisti e gli “attori” delle tv) possono venire neutralizzate dalla non indifferente massa di utenti validi e ancora in possesso di buone capacità intellettive e umane. Insomma i social network si reggono sulla totalità dei loro iscritti e non sul monopolio del comando da parte di pochi “eletti”, troppo spesso incapaci, arroganti e carrieristi e corrotti.

Sta a noi dunque, pubblico televisivo e membri dei social, isolare i falsi, disamorarsi degli stronzi, non tenere in alcun conto i lecchini e gli esseri insulsi malati di protagonismo che vediamo spesso in tv o che leggiamo sui social.

Solo noi possiamo risollevarci dalla melma nella quale siamo costretti a dimenarci da anni: spegniamo magari la tv, non diamo alcuna importanza ai cretini sui social e scegliamo meglio sia i nostri rappresentanti politici sia gli amici in cui credere.

Fonte: http://www.striscialaprotesta.it/2020/11/21/il-trionfo-della-nullita/

TROPPO CONNESSI?
Cellulari, smartphone, WiFi, dispositivi elettrici
di Martin Blank

Troppo Connessi?

Cellulari, smartphone, WiFi, dispositivi elettrici

di Martin Blank

Le verità scientifiche sui pericoli delle radiazioni elettromagnetiche per la nostra salute.

Cellulari e smartphone sono diventati dispositivi onnipresenti nella vita del ventunesimo secolo – fusi con le nostre orecchie e incollati alle nostre tasche. Sarà poi vero che questi strumenti tecnologici causano il cancro?

Nel 2011 l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha sconvolto la comunità internazionale confermando che le radiazioni emesse dai telefoni cellulari possono essere cancerogene per l'uomo.

Questo libro, con uno stile scientifico ma divulgativo, ci aiuta a comprendere gli effetti sulla nostra salute delle radiazioni elettromagnetiche. Esse non provengono solo dai telefoni cellulari, ma anche da molti altri dispositivi che utilizziamo nelle nostre case e in ufficio ogni giorno: wifi, computer, asciugacapelli e forni a microonde. Ogni volta che attacchiamo una spina alla presa ci esponiamo, dunque, a radiazioni elettromagnetiche. È ormai generalmente accettato che venga posto un limite all'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici, ma le aziende produttrici esercitano grandi pressioni.

Martin Blank, professore universitario ed esperto del settore, ci indica le giuste precauzioni da adottare e ci illustra ciò che possiamo fare nel nostro quotidiano per ridurre l'esposizione.

Questo libro provvidenziale ci fornisce le informazioni necessarie per proteggere noi e le nostre famiglie e per fare in modo che il mondo sia in futuro un luogo più sicuro.

Con un capitolo speciale dedicato ai bambini perché sono quelli sottoposti a rischio maggiore.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *