Il potere degli Illuminati dietro la Musica

Il video di Katy Perry “Dark Horse” è divertente e colorato, ed è ambientato nell’antico Egitto. Tuttavia, al di là dello stile da cartone animato del filmato, gli spettatori vengono esposti ad una grande quantità di simbolismo dell’élite occulta e a messaggi riguardanti il suo potere.

Katy Perry

Katy Perry

Diamo ora uno sguardo al simbolismo di Dark Horse. Katy Perry è una popstar gigantesca, principalmente perché le sue canzoni e i suoi video piacciono agli adolescenti e ai pre-adolescenti, ma anche per il fatto che il suo fascino sessuale cattura l’attenzione della folla più adulta. Ciò fà di lei uno strumento perfetto per l’élite che così può comunicare i suoi messaggi. Le sue canzoni e i suoi video vengono usati a tutto spiano a tale scopo. Ciò nonostante, Dark Horse è su un altro livello. È puro, implacabile, con il suo simbolismo sfacciato degli Illuminati, intrecciato con riferimenti ai segni dell’élite riguardanti la magia nera e il controllo mentale.

Interpretando il ruolo di «Katy-Patra», una faraona egizia che ricorda l’antico sex-symbol Cleopatra, Katy Perry governa i suoi sudditi allo stesso modo in cui l’élite occulta domina il mondo. Nel mio articolo sui Grammy Awards 2014, ho descritto l’esibizione di Katy Perry come un rituale di magia nera travestito da spettacolo musicale. Questo video va dritto alle radici di questa magia: la magia nera egizia, la fonte originale a cui attingono le oscure Società Segrete dei nostri tempi. Prima di esaminare il video di Dark Horse, diamo uno sguardo al suo trailer perché contiene alcuni elementi interessanti.

Il trailer

Il trailer menziona una «magica regina» d’Egitto. Vediamo la regina che siede di fronte ai suoi sudditi in forma di «gattine sessuali» mentalmente controllate. Poi il trailer afferma che alcuni re avrebbero viaggiato da «Brooklyn a Babilonia» per soddisfarla. Babilonia, che nell’antichità fu una vera metropoli localizzata dove oggi c’è l’Iraq (e che quindi non ha nulla a che fare con l’antico Egitto), venne dominata dai vari imperi, ed è considerata dall’élite l’epicentro della magia nera.
L’Occhio di Horus, conosciuto anche come
Occhio onniveggente, al vertice della Piramide, è il simbolo preferito dell’élite.
Incontreremo questo fregio molte volte all’interno di questo video musicale.

Diamo ora uno sguardo al video

Dark Horse è ambientato in una versione colorita e infantile di un antico Egitto hip-hop, per raggiungere il suo target di audience. Katy Perry interpreta il ruolo di una faraona perfida, avida, egoista e dispotica chiamata Katy-Patra, la quale distrugge gli uomini per impossessarsi dei loro beni. Ecco una grande lezione per le ragazze sotto i quattordici anni! In un senso più largo, il dominio di Katy-Patra rappresenta l’élite occulta che sottrae le risorse e il potere alle nazioni (rappresentate dai re). Ed ecco una grande lezione per il resto del mondo.
La faraona degli Illuminati
In tutto il video viene esposto con fermezza che Katy-Patra è un tiranno crudele, che usa la magia nera per controllare e distruggere le persone, mentre ai suoi piedi giacciono un gruppo di gattine-schiave. Un genere di trattamento simile a quello riservato dall’élite occulta. E ci sono chiaramente in bella vista tutti i tipi di simboli che la qualificano come una rappresentante degli Illuminati.

L’Occhio di Horus stampato sulla parrucca di Kat-Patra. Veramente di classe.

L’Occhio di Horus stampato sulla parrucca di Kat-Patra. Veramente di classe.

Il segno dell’Occhio onniveggente (espresso coprendo l’occhio destro) chiarisce ulteriormente di cosa stiamo parlando.

Il segno dell’Occhio onniveggente (espresso coprendo l’occhio destro) chiarisce ulteriormente di cosa stiamo parlando.

Katy-Patra nuda e circondata da diverse divinità egizie.

Katy-Patra nuda e circondata da diverse divinità egizie.

Le immagini appena viste dicono abbastanza sulla mitologia del video influenzato dall’élite occulta. Katy-Patra appare in braccio ad Anubis, il dio della morte con la testa di sciacallo, forse perché le piace uccidere le persone. Alle sue spalle c’é il dio Horus con la testa di falco che indossa catene d’oro (per farlo apparire più cool ai giovani, osservatori facilmente impressionabili). Notate che in questa statua è visibile solamente un occhio della divinità, un altro riferimento all’Occhio onniveggente di Horus. Ma cosa ancora più importante, Katy-Patra è avvolta da un serpente dorato, probabilmente un riferimento al Apep, il malvagio dio egizio.

Apep

Apep

Apep era un dio crudele dell’antica religione egizia rappresentato come un serpente o un dragone. Egli era la deificazione dell’oscurità e del caos, il nemico della luce, dell’ordine e della verità (Ma’at). Nel contesto del suo governo dispotico, Katy-Patra, circondata da Apep, è andata ben oltre. Questa divinità ben si addice anche al dominio e al potere degli Illuminati.

Il rapper Juicy J dei Three 6 Mafia («Mafia del 666») appare nel video, e anche il suo ingresso è molto simbolico. Egli emerge letteralmente da una specie di sarcofago che contiene uno dei simboli favoriti dall’élite occulta: al posto degli occhi c’è l’Occhio di Horus racchiuso in un Triangolo.

Il simbolo sugli occhi non è affatto egizio, ma puramente massonico. Tutto il simbolismo presente nel video non è esclusivamente «egizio», ma è lo specifico simbolismo dell’élite occulta.

All’apice di tutto questo simbolismo – non dobbiamo mai dimenticarlo – c’è un’altra parte importantissima del piano degli Illuminati: i giovani devono essere esposti ad immagini iper-sessualizzanti.


Anche se è una potente faraona, Katy-Patra trova il tempo di ballare la lap dance su un palcoscenico da strip-club (sul cui pavimento c’è l’Occhio di Horus). Essa è accompagnata dalle sue gattine-schiave, simili alle fans che la imitano e che lei definisce «Katycats» («Le gatte di Katy»).

I corteggiatori di Katy-Patra

Il video mostra essenzialmente alcuni re provenienti da altre nazioni che tentano di avere successo con Katy-Patra facendole regali sorprendenti. Il primo spasimante le offre un enorme diamante.

Il re che porge il grosso diamante ha una benda che gli copre un occhio, il che indica che è un altro imbecille che tenta di sottomettersi all’élite.Katy-Patra ordina immediatamente alle sue gattine-schiave di ghermire quel diamante dalle mani del corteggiatore.

Katy-Patra esamina il diamante attraverso un grande Occhio di Horus. Ma c’è un problema: l’Occhio di Horus non è trasparente.
Questa immagine è simbolica per alcune ragioni:

  1. Essa indica allo spettatore che nel video Katy-Patra interpreta il ruolo dell’élite occulta;
  2. La faraona non può vedere attraverso l’Occhio (che è opaco), ma vede il diamante attraverso gli «occhi» dell’élite che sono concentrati sull’avidità, sul potere e sul possesso dei beni materiali

I ragazzi che guardano questo video musicale sono esposti per tutta la sua durata al segno dell’Occhio onniveggente.
Potrei anche concludere qui l’analisi di Dark Horse. Cos’altro dev’essere evidenziato? Katy Perry sta guardando il grosso diamante usando l’Occhio di Horus per nascondere il suo occhio. Come possiamo pensare che tutto questo simbolismo sia «solo una coincidenza»?

Lo spasimante dall’occhio bendato viene eliminato dalla magia che fuoriesce dagli occhi del trono di Katy-Patra. Questo è ciò che succede a chi tenta di fregare gli Illuminati.
Mentre il corteggiatore viene incenerito dalla magia della faraona, sul suo petto appare per un attimo un secondo pendaglio contenente il monogramma arabo del nome «Allàh». Questa immagine sta forse a significare che anche le nazioni islamiche dovranno sottomettersi, con le buone o con le cattive, al volere degli Illuminati?
Subito dopo essa si impossessa dei gioielli del re che ha appena ucciso e se ne riempie la bocca, lanciando il tipico sguardo dell’avido.
Il corteggiatore successivo tenta di adescare l’ingordigia di Katy-Patra offrendole del cibo. Questo re offre a Katy-Patra del cibo allo stesso modo in cui le nazioni povere consegnano le loro risorse nelle mani dell’élite globale.
Naturalmente, l’offerta di questo re non è gradita, ed egli fà la stessa fine del primo. L’ultimo corteggiatore porta ciò che Katy-Patra desidera realmente: il potere.
Questo re ha sul petto un grosso simbolo degli Illuminati (che non ha nulla a che vedere con l’antico Egitto): la Piramide con l’Occhio di Horus. Egli deve avere in serbo qualcosa di veramente buono per Katy-Patra.
La faraona riceve una gigantesca Piramide fluttuante, che nasconde, sotto uno strato dorato una struttura illuminata.
Vedendo questa Piramide, Katy-Patra diventa eccitatissima perché rappresenta ciò che a lei – e all’élite – manca veramente: il potere occulto illimitato sul mondo. La Piramide illuminata rappresenta essenzialmente il controllo ad alta tecnologia che gli Illuminati esercitano sul pianeta.
Katy-Patra sale su di una Piramide tronca, identica a quella che appare insieme all’Occhio onniveggente degli Illuminati sulla banconota statunitense da un dollaro. Quindi, viene rivestita di poteri magici e le crescono anche le ali.

Stando in piedi sulla vetta della Piramide degli Illuminati, Katy-Patra si trasforma in un tiranno super-potente. Non si tratta certamente di una cosa positiva. Ma soprattutto si trasforma nella dea alata Iside, madre del dio Horus.
Il video termina con Katy-Patra che diventa una faraona super-Illuminata… Tutti si prostrano davanti a lei… e l’ultimo corteggiatore viene trasformato in un chihuahua. Qual’è la morale di questo video? Gli Illuminati.

Conclusione

È piuttosto difficile credere che tutto questo simbolismo degli Illuminati sia stato inserito accidentalmente in un video che dura solamente tre minuti e quaranta secondi. Ma è anche altrettanto difficile capire come certe persone non riescano ancora a riconoscere questo genere di simboli ormai onnipresente nei mass media, e che trascende gli artisti, i generi musicali e gli sbocchi mediatici. Lungi dall’essere casuali, questi fregi sono usati da alcuni secoli per rappresentare l’élite occulta e ora sono davanti agli occhi di tutti. Al di là dei semplici simboli che appaiono di continuo, il video di Dark Horse ci racconta una storia più oscura: l’avidità insaziabile dell’élite occulta per il potere supremo, mentre congeda i piccoli governanti che manovra da dietro le quinte. Katy-Patra strappa le risorse ai vari re del mondo e poi li distrugge. Alla fine, essa sale sulla Piramide degli Illuminati e si trasforma in una faraona inarrestabile dotata di poteri magici. Il lavaggio del cervello potrebbe essere più ovvio? In breve, il video di Dark Horse è pura propaganda degli Illuminati che ha come obiettivo i ragazzini, usando colori brillanti e motivi orecchiabili per insegnare loro subliminalmente chi domina il mondo e chi controlla gli idoli che amano ed emulano. Naturalmente, nulla di tutto questo viene detto in maniera esplicita. Essi prendono all’amo i giovani attraverso il simbolismo

A cura di  TheVigilantCitizen

Fonte: www.centrosangiorgio.com

Il video di Katy Perry “Dark Horse”:

Libri e varie...
LE ORIGINI OCCULTE DELLA MUSICA - VOLUME 1

Le Origini Occulte della Musica - Volume 1

Prima raccolta completa di documenti, interviste, aneddoti e retroscena: dalla musica classica al rock psichedelico, dall'Heavy Metal all'Hip Hop.

La musica di oggi è veloce, frenetica, martellante. I videoclip sempre più cupi, sensuali e ipnotici, ricchi di simboli che si susseguono in modo ripetitivo e misterioso e di cui ci sfugge il vero significato. I testi alludono senza censure al consumo di droghe, al sesso, alla morte e al controllo mentale. Numerosi cantautori parlano di sdoppiamento ed evocano patti con "potenze superiori" mentre dilaga la moda tra i più giovani di individuare dei nessi con l'occultismo e i Gruppi di Potere.

Quando nasce questa tendenza? Quanto c'è di vero nelle suggestioni di massa? Fino a che punto siamo sedotti dalla potenza della musica? Quale effetto hanno su di noi le frequenze delle note e perché si parla sempre più spesso di manipolazione mentale nel campo della musica?

Dall'autrice di N.W.O. NEW WORLD ORDER, il primo volume di una trilogia dedicata al lato occulto della musica: l'ossessione delle star per la magia sessuale, l'esoterismo, il satanismo, il voodoo, gli psichedelici, la neostregoneria, il paganesimo, gli UFO. Il mistero dietro i simboli degli album e dei videoclip, il segreto nascosto nei testi e i messaggi subliminali delle canzoni. E ancora, il potere vibratorio delle note, le frequenze dannose per la nostra salute e i suoni utilizzati come suggestione subconscia.

Luci e ombre della musica: culti e follie delle band degli anni Sessanta e Settanta, tra morti misteriose e omicidi insoluti.

In questo volume: Elvis Presley, Beatles, Rolling Stones, Brian Jones, Pink Floyd, Syd Barrett, ABBA, The Doors, Frank Zappa, Brian Eno, David Bowie, Velvet Undergroud, Lou Reed, Jimmy Page, Emerson Like & Palmer, Robert Fripp, Grateful Dead, PFM, Goblin, Genesis-P-Orridge, Elton John, Jimi Hendrix, Bob Dylan, Elvis Presley, Yoko Ono, Peaches Geldolf... e molti altri ancora

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *