Il Lato oscuro della Green Economy e l’acqua calda scoperta dal Ceo Toyota

di Luigi Basso

Suggeriamo la visione del docufilm “Planet of the Humans”, per farsi un’idea delle fake news che stanno alla base di quella delirante moda che le elites hanno battezzato col nome orwelliano di “Green Economy”.

Greenwashing. Come difendersi dal falso sostenibile in architettura

L’inquinamento è un problema serio, ma le risposte che vorrebbe dare la nuova filosofia globalista non solo sono inutili, ma addirittura aggravano il problema.

La Green Economy è in realtà solo uno slogan pubblicitario per lanciare sul mercato nuovi prodotti, far aumentare i consumi e macinare super profitti.

L’altro giorno, Akio Toyoda, CEO di Toyota, leader indiscussa nel settore delle “green car”, delle ibride, ha avvertito che le auto elettriche non risolvono il problema dell’inquinamento, ma, anzi, se gli automobilisti di tutto il mondo avessero un’auto elettrica ci sarebbero gravissimi problemi ambientali.

Toyoda scopre l’acqua calda, ma diciamo che è meglio tardi che mai. Le auto elettriche (come le modaiole bici elettriche) non vanno con lo Spirito Santo, ma con l’elettricità, come il nome suggerisce anche ad un idiota. L’elettricità si produce con le classiche fonti di energia.

In più la green car (come la green bike e tutto ciò che va a elettricità, tipo un telefonino o un trenino per bambini) ha la necessità di avere batterie per accumulare l’elettricità: queste batterie richiedono l’estrazione di metalli rari e la loro confezione in industrie molto inquinanti; inoltre non durano in eterno, ma decadono e devono essere poi smaltite. Insomma, sull’onda di una reale necessità (la lotta all’inquinamento) l’umanità ha preso la strada sbagliata.

Dato che questa strada porterà al Grande Capitale enormi profitti, è facile prevedere che la percorreremo fino in fondo: tra qualche anno è altrettanto probabile che ci diranno che era tutto sbagliato e che la colpa è stata di noi comuni mortali che abbiamo pasticciato l’ambiente con le nostre auto elettriche.

Sono film già visti e pure noiosi!

Articolo di Luigi Basso

Fonte: https://www.lanuovapadania.it/cultura/il-lato-oscuro-della-green-economy-e-lacqua-calda-scoperta-del-ceo-toyota/

LA LEGGE DEL KARMA
Scopri ciò che sei stato, scopri ciò che sarai
di Marco Cesati Cassin

La Legge del Karma

Scopri ciò che sei stato, scopri ciò che sarai

di Marco Cesati Cassin

L'autore di "Non siamo qui per caso" Marco Cesati Cassin ci conduce per mano in un viaggio affascinante, alla scoperta della legge del karma.

Cosa sono il fato e il destino? Perché ci accadono determinate cose e non altre? Perché proprio in certi momenti della vita?

"La Legge del Karma" vuol essere uno strumento per comprendere le relazioni di causa ed effetto che sono all'origine degli eventi che segnano la nostra esistenza.

Il karma, che significa "azione" in sanscrito antico, è il nostro comune denominatore.

Tutto si muove come un immenso, a noi inconcepibile, ingranaggio, dove ogni singolo granello di sabbia trova il suo posto non per caso, dove ogni vita condiziona la vita altrui e ne è condizionata.

Ogni singola rotella trova il suo posto e ha il suo effetto: la nostra vita, i nostri pensieri e le nostre emozioni condizionano le vite degli altri, anche se non ne siamo consapevoli.

Un'indagine accurata e sorprendente, in cui testimonianze e racconti straordinari si intrecciano al racconto della legge più antica del mondo.

Che cos'è il Karma?

Il karma è una legge cosmica, olistica; è la chiave per organizzare la nostra vita evitando di lamentarci in continuazione degli eventi apparentemente inspiegabili e inattesi che ci sono capitati e che formano la trama della nostra esperienza.

È il principio armonioso, che subordina conoscenza e liberazione al frutto delle nostre azioni e ci ricorda che, qualsiasi cosa abbiamo pensato o commesso, avremo sempre una possibilità di riscatto per evolverci.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *