Il DNA degli europei è mutato 4500 anni fa?

Un nuovo studio pubblicato di recente sulla rivista Nature, rende noto un enigma al quale gli scienziati genetisti non sanno dare ancora una spiegazione: circa 4500 anni fa, i marcatori genetici della prima cultura paneuropea furono improvvisamente sostituiti – riprogrammati.

<b>Un nuovo studio pubblicato di recente sulla rivista <em>Nature,</em> rende noto un enigma al quale gli scienziati genetisti non sanno dare ancora una spiegazione: circa 4500 anni fa, i marcatori genetici della prima cultura paneuropea furono improvvisamente sostituiti - riprogrammati.</b>
La mutazione inspiegabile è stata rilevata grazie alle analisi condotte su alcuni scheletri recuperati in Germania e risalenti a circa 7500 anni fa, il cui DNA è stato utilizzato per ricostruire la prima storia genetica dettagliata delle popolazioni dell’Europa moderna.

 Lo studio, condotto da un teamLa mutazione inspiegabile è stata rilevata grazie alle analisi condotte su alcuni scheletri recuperati in Germania e risalenti a circa 7500 anni fa, il cui DNA è stato utilizzato per ricostruire la prima storia genetica dettagliata delle popolazioni dell’Europa moderna.

Lo studio, condotto da un team internazionale di ricercatori del Centro per il DNA antico dell’ Università di Adelaide in Australia (ACAD), da altri colleghi dell’ Università di Mainzin Germania e dai componenti del Genographic Project della National Geographic Society, rivela una serie drammatica di eventi, tra cui grandi migrazioni provenienti dall’Europa occidentale e l’Eurasia, e segni di un’inspiegabile mutazione genetica verificatasi tra i 4 mila e i 5 mila anni fa.

Libri e varie...

I ricercatori hanno utilizzato il DNA estratto dalle ossa e dai denti prelevati da una serie di scheletri umani preistorici. “Si tratta della prima storia genetica ad alta risoluzione delle popolazioni dell’Europa antica. E’ uno studio affascinante perché è come osservare in ‘tempo reale’ i drammatici cambiamenti demografici che hanno avuto luogo nel vecchio continente”, spiega il dottor Wolfgang Haak dell’ACAD.

“Siamo stati in grado di ricostruire più di 4 mila anni di preistoria, dai primi agricoltori, passando per la prima Età del Bronzo, fino ad arrivare ai tempi moderni. Il nostro studio dimostra che i primi agricoltori dell’Europa centrale provengono da una migrazione partita dalla Turchia e dal Vicino Oriente, dove l’agricoltura ha avuto origine, per poi fermarsi in Germania 7500 anni fa”, dice Paul Brotherton, ricercatore presso l’ACAD e l’Università di Huddersfield, Inghilterra.

“Il fatto più curioso è che i marcatori genetici di questa prima cultura europea, che chiaramente aveva avuto molto successo, improvvisamente sono stati sostituiti, circa 4500 anni fa, e non sappiamo il perché”, ammette il professor Alan Cooper. “Qualcosa di importante deve essere successo e tutta la ricerca ora è orientata a capire cosa”.

Nonostante i recenti successi nel sequenziamento di porzioni di genoma nucleare ottenuti da campioni risalenti al Mesolitico e al Neolitico, il DNA mitocondriale (mtDNA) rimane il marcatore più studiato e meglio descritto nel campo della genetica delle popolazioni. Le informazioni che si ricavano da questo tipo di DNA sono limitate dal fatto che si trasmette solo per via materna, ma i progressi nelle tecniche di analisi e la possibilità di analizzare un esteso numero di individui, permettono insieme di ricostruire eventi passati di mutazione genetica con una notevole risoluzione temporale, anche disponendo solo di mtDNA. Questa nuova ricostruzione demografica, sottolinea l’autore, chiarisce molti aspetti della storia europea dell’uomo, successiva all’ultima glaciazione, un periodo ricco di trasformazioni ancora non del tutto ricostruite e comprese nel dettaglio.

Fonte: antikitera.net

Libri e varie...
LE CAREZZE CAMBIANO IL DNA - LIBRO
Come cibo, cultura e affetto modificano il codice genetico che trasmetteremo ai nostri figli.
di Roberto Giacobbo

Una nuova frontiera della conoscenza, 
che cambierà per sempre il rapporto con il nostro corpo, 
spiegata con un linguaggio accessibile a tutti. Perché tutti ne siamo toccati da vicino. Alcuni comportamenti modificano il nostro DNA senza che ne siamo consapevoli, influendo sulla salute nostra e dei nostri figli.
 Tutto quello che potrai incontrare in queste pagine fa parte di te, della tua persona, del tuo "io" più concreto, profondo e inesplorato. La stragrande quantità delle scoperte future sulla vita in ogni forma, la sua durata, la salute, il cibo, la discendenza, le modificazioni, le cure, la stessa sopravvivenza dipenderanno proprio da come e quanto l'uomo sarà in grado di gestire questa materia.
 Questo libro parla di epigenetica, una nuova frontiera della biologia che si sta studiando nei laboratori di tutto il mondo, e lo fa in modo semplice ed accessibile a tutti perché tutti ne siamo toccati da vicino.
 Entreremo letteralmente nel nostro corpo e indagheremo nel nostro futuro. Scopriremo per esempio che non siamo solo quello che mangiamo noi, ma siamo anche quello che mangiavano i nostri nonni.
 A proposito di cibo, vedremo che ogni volta che ci sfamiamo introduciamo nel nostro corpo non solo calorie, ma informazioni che determineranno una risposta indipendente dalla nostra volontà. Queste informazioni cambieranno il nostro aspetto fisico, i nostri gusti, la nostra salute.
 Scopriremo come la paura possa trasmettersi da una generazione a un'altra senza un contatto diretto: il discendente di un essere vivente può avere paura del solo profumo delle ciliegie se un suo avo ha sofferto mentre sentiva lo stesso odore. Scopriremo come e cosa dovrebbero mangiare un aspirante padre e un'aspirante madre prima di avviare il progetto di un figlio e come trasmettiamo il DNA modificato dalle nostre esperienze di vita.
 Vedremo come un bimbo sia ancora più figlio dei propri genitori, più di quanto abbiamo mai potuto immaginare prima, proprio perché gli viene trasmesso un DNA modificato dalle loro esperienze di vita. Vedremo come gesti affettuosi e sentimenti profondi possano cambiarci realmente, anche dal punto di vista fisico, fino al punto di trasmettere questi cambiamenti ai nostri figli: sì, le carezze possono modificare la nostra vita intimamente, fino al DNA.
 Tutto questo non possiamo non conoscerlo. Chi saprà, vivrà....

Le Carezze Cambiano il DNA

Come cibo, cultura e affetto modificano il codice genetico che trasmetteremo ai nostri figli.

di Roberto Giacobbo

Una nuova frontiera della conoscenza,
che cambierà per sempre il rapporto con il nostro corpo,
spiegata con un linguaggio accessibile a tutti.
Perché tutti ne siamo toccati da vicino.

Alcuni comportamenti modificano il nostro DNA senza che ne siamo consapevoli, influendo sulla salute nostra e dei nostri figli.

Tutto quello che potrai incontrare in queste pagine fa parte di te, della tua persona, del tuo "io" più concreto, profondo e inesplorato. La stragrande quantità delle scoperte future sulla vita in ogni forma, la sua durata, la salute, il cibo, la discendenza, le modificazioni, le cure, la stessa sopravvivenza dipenderanno proprio da come e quanto l'uomo sarà in grado di gestire questa materia.

Questo libro parla di epigenetica, una nuova frontiera della biologia che si sta studiando nei laboratori di tutto il mondo, e lo fa in modo semplice ed accessibile a tutti perché tutti ne siamo toccati da vicino.

Entreremo letteralmente nel nostro corpo e indagheremo nel nostro futuro. Scopriremo per esempio che non siamo solo quello che mangiamo noi, ma siamo anche quello che mangiavano i nostri nonni.

A proposito di cibo, vedremo che ogni volta che ci sfamiamo introduciamo nel nostro corpo non solo calorie, ma informazioni che determineranno una risposta indipendente dalla nostra volontà. Queste informazioni cambieranno il nostro aspetto fisico, i nostri gusti, la nostra salute.

Scopriremo come la paura possa trasmettersi da una generazione a un'altra senza un contatto diretto: il discendente di un essere vivente può avere paura del solo profumo delle ciliegie se un suo avo ha sofferto mentre sentiva lo stesso odore. Scopriremo come e cosa dovrebbero mangiare un aspirante padre e un'aspirante madre prima di avviare il progetto di un figlio e come trasmettiamo il DNA modificato dalle nostre esperienze di vita.

Vedremo come un bimbo sia ancora più figlio dei propri genitori, più di quanto abbiamo mai potuto immaginare prima, proprio perché gli viene trasmesso un DNA modificato dalle loro esperienze di vita. Vedremo come gesti affettuosi e sentimenti profondi possano cambiarci realmente, anche dal punto di vista fisico, fino al punto di trasmettere questi cambiamenti ai nostri figli: sì, le carezze possono modificare la nostra vita intimamente, fino al DNA.

Tutto questo non possiamo non conoscerlo. Chi saprà, vivrà.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*