Gli spettacolari paesaggi inglobati nelle pietre d’agata

Ci sono pietre, in natura, che sono dei veri e propri dipinti. Ci sono pietre che racchiudono autentici paesaggi, come nati dalla mano di un artista. L’agata, per esempio, non solo è preziosa per le sue molteplici proprietà, ma è anche in grado di donare “semplici” emozioni alla vista, tutte dovute a Madre Natura.

agata landscapeL’agata è un quarzo, o meglio un “calcedonio traslucido” (della varietà di quarzo criptocristallino), caratterizzato da strati concentrici con alcune volte dell’opale. I colori sono tra i più variabili e disposti in maniera concentrica.

landscape_agate_613-4414-800-600-70Le agate si formano soprattutto nelle cavità di roccia vulcanica grazie alla deposizione di silice dalla falda che filtra attraverso le rocce. Gradualmente degli strati di materiale silicato si accumulano fino a riempire completamente la cavità: serie e serie di strati che conferiscono alle agate interessanti colori e modelli che ne fanno una pietra tra le più popolari.

agata landscape1

E a volte, il bello è che questi “modelli” assomigliano a delle scene naturali come montagne, cieli nuvolosi, fiumi e alberi.

di Germana Carillo

Fonte: www.greenme.it

Libri sull'argomento
Il Cervello Quantico di Jeffrey Satinover
La Teoria del Tutto di Stephen Hawking
La Fisica della Vita di Jim Al-Khalili, Johnjoe MacFadden
Il Codice Ermetico del Dna di Michael Hayes
Bohm - La Fisica dell'Infinito di Massimo Teodorani
Il Codice Divino della Vita di Kazuo Murakami
IL LABIRINTO DEL KARMA
di Daniel Meurois

Il Labirinto del Karma

di Daniel Meurois

Al giorno d'oggi, chi non ha mai sentito parlare del karma, quel bagaglio che porteremmo in noi, di vita in vita, e che giustificherebbe la Reincarnazione?

Il suo principio, il suo funzionamento e il famoso concetto di "contratto d'anima" che lo accompagna rimangono tuttavia ancora vaghi per molti di noi.

Ecco perché, in questo nuovo libro intitolato "Il Labirinto del Karma" Daniel Meurois ci offre il frutto della sua comprensione e del suo vissuto in un ambito in cui abbondano enigmi e interrogativi.

Punteggiato di aneddoti che ne rendono la lettura tanto piacevole quanto istruttiva, "Il Labirinto del Karma" è nato anche per rispondere ai mille e uno interrogativi, alle paure e allo sconforto di quanti si trovano senza risorse di fronte agli ostacoli della loro stessa vita...

Ostacoli o persino drammi che a volte sembrano non finire mai, o anche ingiustizie che hanno il volto dell'inspiegabile, dell'inaccettabile, infine quello della malattia o delle trappole comportamentali.

Un libro accessibile a tutti ma al contempo profondo per decifrare meglio il senso della nostra vita, per muoverci e crescere in un mondo in cui i punti di riferimento si fanno sempre più rari. Un percorso illuminante che sarà di grande aiuto...

Ancora una volta Daniel Meurois condivide attraverso questo libro un po' della sua esperienza personale e della sua saggezza, come sempre ben lontano da dogmi e credenze.

È un dato di fatto che in questo universo, per la maggior parte delle volte, è il dolore a fare sorgere i nostri interrogativi, la necessità di risposte e di cambiamento. Il dolore per una perdita, per una malattia... e le difficoltà che tutti sperimentiamo più o meno di frequente e a cui spesso non sappiamo dare un senso, se non incolpando la sfortuna, gli altri, il destino o persino il karma, come se fosse una condanna.

Proprio per questo motivo Daniel Meurois ha deciso di scrivere un libro che ci aiuta a uscire dal vittimismo aprendo le porte a una maggiore comprensione di noi stessi, della vita e soprattutto di una delle leggi che governano la nostra esperienza sulla Terra: la legge del Karma.

Troverete qui le risposte a molti interrogativi, aneddoti illuminanti ed esercitazioni pratiche utili per arrivare a un'importante presa di coscienza sul vero senso della vita, al di là delle apparenti ingiustizie, alla scoperta di quella Intelligenza Universale - che possiamo chiamare Dio o con qualunque altro nome - che si situa al di là del Bene e del Male così come noi li percepiamo.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *