Gli italiani tra quelli che sentono di più la crisi, i tedeschi neanche se ne accorgono!

Secondo un sondaggio eurobarometro la situazione economica è completamente negativa per l’86% dei cittadini italiani, mentre per il 90% di quelli della Germania è positiva.

La crisi in ItaliaLa crisi? In Europa è una questione di ‘punti di vista’, o meglio in alcuni Paesi si sente e ancora in maniera molto forte, in altri quasi non ci si accorge della sua esistenza. In Italia, l’86% dei cittadini pensa che la situazione economica del nostro Paese sia totalmente negativa.

Lo rivela un sondaggio Eurobarometro secondo cui, tra tutti gli Stati membri, la percezione della crisi è peggiore soltanto in Croazia (88%) e Grecia dove rasenta quasi l’unanimità con il 98%. Percentuali altissime soprattutto se si pensa che la media europea è del 51 per cento.

Quasi come noi la pensano gli spagnoli, con l’85% di percezione di una situazione totalmente negativa, ma anche i francesi che però si fermano al 72%, comunque una maggioranza schiacciante. Se guardiamo ai piani alti della classifica, ci accorgiamo invece che in alcuni Paesi la crisi praticamente non esiste, almeno non nella percezione della gente. In Olanda, Lussemburgo, Germania, Svezia e Danimarca a pensare che le cose vadano assolutamente bene a livello economico sono rispettivamente il: 91, 90, 90, 88 e 86 per cento degli intervistati. Insomma lì la crisi è solo un argomento di cui si legge forse sui giornali.

Interrogati sui motivi di preoccupazione a livello nazionale, gli europei hanno indicato la disoccupazione (29%, -2punti) e l’immigrazione (22%, -4 punti), sebbene si registri una diminuzione per entrambe rispetto all’ultimo sondaggio in materia. La salute e la sicurezza sociale occupano ora il terzo posto (20%, +2 punti), seguite dal terrorismo che ha registrato una crescita notevole (19%, +5 punti). La situazione economica, che costituiva la preoccupazione principale a livello nazionale nell’autunno 2011, è ora retrocessa al quinto posto (16%, -3 punti).

Fonte: http://www.eunews.it/2017/08/02/crisi-italia-germania/91170

Libri e varie...

La Matrix Europea

Organizzazioni elitarie hanno dichiarato guerra ai popoli e alle democrazie. L'Unione Europea è il loro quartier generale. L'Euro la loro arma. Il piano di conquista degli uomini del Bildeberg in Italia.

di Francesco Amodeo

LA MATRIX EUROPEA  - LIBRO
Organizzazioni elitarie hanno dichiarato guerra ai popoli e alle democrazie. L'Unione Europea è il loro quartier generale. L'Euro la loro arma. Il piano di conquista degli uomini del Bildeberg in Italia.
di Francesco Amodeo

Bisogna difendere il popolo e la democrazia da un golpe finanziario, messo in atto da un ristretto numero di potenti che hanno indotto e strumentalizzato la crisi economica per instaurare governi fantoccio nei paesi europei com'è avvenuto nel 2011 in Italia e in Grecia portando avanti un piano di disgregazione degli stati nazionali e spoliazione della sovranità popolare che vede in questa Unione Europea la sua massima realizzazione e nella moneta unica l'arma per realizzarlo.
 Questi hanno indotto e strumentalizzato la crisi economica per disgregare gli Stati nazionali e annullare la Sovranità Popolare, attraverso l'instaurazione di governi fantoccio (Grecia, Italia) e l'affermazione di autorità sovranazionali libere da ogni controllo.
 Questi oligarchi, al fine di prendere il potere, si sono dotati di alcune organizzazioni: Gruppo Bilderberg; Commissione Trilaterale; Gruppo dei 30; Aspen Institute; Council On Foreign Relations (Cfr); Royal Institute On International Affair (Riia); di spietate banche speculative come la Goldman Sachs e la JP Morgan e di Banche Centrali con poteri superiori a quelli dei governi come la BCE e la BRI.
 L'azione combinata di queste entità, la totale censura dei media e la complicità dei politici imposti e manovrati da queste stesse organizzazioni, ha fatto si che il potere decisionale venisse silenziosamente sottratto ai popoli e agli stati sovrani e messo nelle mani di una élite che aspira a dirigere un governo mondiale dove gli interessi del popolo, costretto a vivere in uno stato di crisi permanente, cedano il posto agli interessi dei potentati bancari che da quella stessa crisi traggono profitti e potere.
  Tutto questo genera povertà, disoccupazione, drammi sociali e la perdita della speranza in un futuro migliore in un clima di omertà e nel silenzio generale.
 L'Unione Europea è il frutto di questo golpe e la moneta unica l'arma per realizzarlo.
  ...

Governo Globale

La storia segreta del Nuovo Ordine Mondiale

di Enrica Perucchietti, Gianluca Marletta

GOVERNO GLOBALE  - LIBRO
La storia segreta del Nuovo Ordine Mondiale
di Enrica Perucchietti, Gianluca Marletta

Vuoi scoprire cos'è il Nuovo Ordine Mondiale?
 Crisi economiche, rivoluzioni, guerre. Che cosa si cela dietro il rischio di crollo dell’Eurozona, la cosiddetta “Primavera Araba”, l’uccisione di Osama bin Laden, la guerra in Libia, i cablogrammi di Wikileaks, l’attentato di Oslo e Utoja e l’insediamento del governo Monti? Che cosa lega l’omicidio di John Kennedy all’assassinio di Olof Palme? Come fanno eventi in apparenza così diversi e distanti ad avere un’origine comune?
 In questo saggio si svela per la prima volta in modo chiaro, completo e documentato, la storia segreta del Nuovo Ordine Mondiale, dalle sue origini a oggi: la genesi, l’ideologia e le tappe storiche, dalle origini della modernità all'attuale sfida militare che vede come terreno di battaglia il Medio Oriente. Chi ha coniato il termine e chi perpetua in segreto il disegno di instaurazione di un governo globale? Quali interessi si nascondono dietro questo progetto? Che ruolo hanno i membri di affiliazioni e gruppi occulti che riuniscono i protagonisti della vita politica, economica e finanziaria globali? Quale disegno si nasconde dietro la diffusione della tossicodipendenza di massa, fenomeni inquietanti e criminali come il satanismo, certi movimenti “culturali”, o di “controcultura”, come la “rivoluzione” psichedelica? In questo gioco di equilibri, quale obiettivo nasconde il progetto di instaurazione di un Governo Globale che lungo il suo cammino assoggetta i Popoli, fa cadere nazioni e governi come pedine di un complesso domino di cui non si riesce a vedere il disegno complessivo?
 Anteprima - Governo Globale - Libro Sull'ondata della profezia Maya in merito all'imminente fine dei tempi, la sensazione che la fine della nostra civiltà possa coincidere con l'instaurazione di un governo globale di stampo totalitario si è trasmessa a gran parte della popolazione mondiale. Le catastrofi naturali, le crisi economiche e il disincanto delle masse nei confronti della politica hanno insinuato il dubbio che qualcosa di tremendamente drammatico stia per accadere. I segni di una trasformazione generale della società e del mondo, così come lo conosciamo, vengono di volta in volta individuati nei più disparati settori.
 Continua a leggere: > Anteprima - Governo Globale - Libro
 

 Indice Introduzione
 
 - Che cos’è il Nuovo Ordine Mondiale?
  Parte Prima
 
 - Alle radici di un’idea: dalla Riforma protestante alla “missione” della stirpe anglosassone
 - Messianismo e Nuovo Ordine Mondiale
 - La questione dei “poteri occulti”
 - Dal popolo alla “massa”: tecniche e strategie per un dominio globale
 - La creazione del Mondo Nuovo: droga, sesso, de popolazione e “nuova spiritualità”
  Parte Seconda
 
 - Come abbattere un regime: da Wikileaks alla “Primavera araba”, il sogno di un Nuovo Medio Oriente
 - Signoraggio e crisi economica: da Kennedy a Obama
 - Il “trattamento” Milosevic e le guerre dell’Impero: dalla Serbia alla Libia
 - 11 settembre 2001: le menzogne dell’Impero e la dottrina della guerra “preventiva”
 - Guerra al terrorismo, ovvero gli interessi delle lobby in Iraq e in Afghanistan
 - Le nove vite dello Sceicco del terrore: Osama bin Laden
 - False flags e scandali di corte: dalla strage norvegese all’Eliseo
 - Italia, Stato di banchieri: dalle profezie di Tremonti al tecnogoverno Monti
 - L’ombelico del Nuovo Mondo: USA o Cina?
   ...

Il Tradimento della Costituzione

La Rinuncia alla Sovranità Nazionale

di Giuseppe Palma

IL TRADIMENTO DELLA COSTITUZIONE
La Rinuncia alla Sovranità Nazionale
di Giuseppe Palma

Giuseppe Palma appartiene, senza ombra di dubbio, a quella ristrettissima schiera di italiani che da tempi non sospetti denunciano con forza, senso civico, amore per il proprio Paese e soprattutto competenza, come il progetto dell’Unione Europea abbia avuto nel tempo una “evoluzione” non prevista fino a carpire in modo fraudolento la buona fede dei cittadini.
 Il tutto in totale “sfregio” delle più elementari regole poste a principio e fondamento della democrazia, tanto da poter affermare che attualmente i Paesi membri siano “ostaggio” di una sorta di dittatura economica.
 In questo nuovo lavoro di Palma, evoluzione e complemento dei molti precedenti sempre sui temi Europa/euro, viene focalizzato come la governance europea si avvalga sempre più - per la propria sopravvivenza - del supporto di Trattati, Regolamenti e accordi internazionali in totale contrasto con le Costituzioni nazionali degli Stati membri, fino a palesi e insostenibili conflitti di (il)legittimità.
 Dal 1992 in avanti tutti gli Stati firmatari del Trattato di Maastricht sanno perfettamente che devono porre in essere una serie di misure e riforme strutturali pesantissime che da un lato tradiscono la sovranità popolare, la democrazia costituzionale e i “principi supremi” sui quali trovano fondamento i propri Ordinamenti costituzionali, ma che dall’altro sono indispensabili - nell’ottica del progetto eurocratico - per mantenere in vita questa Unione Europea e questa moneta unica, entrambe costruite né per i popoli né per i loro diritti, ma per la tutela del capitale internazionale.
 I Trattati dell’UE - e gli eventuali “Stati Uniti d’Europa” - sono del tutto incompatibili con la nostra Costituzione e con i lavori dell’Assemblea Costituente, la quale respinse sia le ipotesi federative che tutte quelle illegittime cessioni di sovranità cui l’Italia si è ugualmente assoggetta dal 1992 in avanti....

Ucraina: una Guerra per Procura

di Giacomo Gabellini

UCRAINA: UNA GUERRA PER PROCURA - LIBRO
di Giacomo Gabellini

Una lente d'ingrandimento sulla realtà della crisi ucraina
 Occorrono diversi livelli di lettura per comprendere l'essenza profonda della crisi ucraina, frutto della collisione tra nazionalismi di segno opposto, differenti valori e inconciliabili interessi. 
 La rivolta di "Euro-Majdan", il colpo di mano russo con l'annessione della Crimea e la guerra civile tra le forze governative e i ribelli del Donbass sono infatti gli episodi recenti di una storia molto più vecchia, che trascende i confini nazionali e rischia di far saltare i delicatissimi equilibri geopolitici instauratisi dalla fine della Guerra Fredda.
 Questo volume indaga con dovizia di particolari le ragioni che stanno alla base della cronica instabilità ucraina ed evidenzia come le contraddizioni interne al più esteso Paese europeo vengano regolarmente sfruttate dalle maggiori potenze mondiali a proprio esclusivo vantaggio.
 Emerge uno scenario molto distante dalle raffigurazioni preconfezionate, che mette in luce gli aspetti determinanti del problema e l'entità della posta in gioco....

Eurosprechi

Tutti i soldi che l'unione butta via a nostra insaputa

di Roberto Ippolito

EUROSPRECHI
Tutti i soldi che l'unione butta via a nostra insaputa
di Roberto Ippolito

Questo libro fa venire alla luce e rende di dominio pubblico sprechi miliardari spaventosi dell’Unione Europea: autostrade con poche auto nonostante immani investimenti, aeroporti nuovi eppure deserti, tonno pagato sei volte di più, dipendenti gratificati da un’indennità extra anche se malati, la proliferazione di enti perfino con nomi simili, la media di un immobile su cinque al mondo non adoperato. E poi errori che inficiano il 4,4 per cento di tutti i pagamenti.
 Eurosprechi mette nero su bianco che, così com’è, l’Unione non funziona, è un sogno rovinato.
 Fa rabbia che la casa comune, creata per assicurare una vita migliore ai suoi cittadini, butti via con i soldi se stessa. Dagli innumerevoli episodi raccontati dettagliatamente emerge un’Europa che annaspa nelle piccole convenienze quotidiane con grandi costi. Ci sono sperperi senza fine che nessuno potrebbe mai neanche immaginare. Con un paradosso: il deficit di bilancio balza al 4,8 per cento, molto oltre il tetto di Maastricht.
 Chi crede nell’Unione Europea non può chiudere gli occhi, non deve: gli eurosprechi sono troppi e troppo abbondanti. Gli europeisti sono davvero impegnati per togliere pretesti all’azione disgregatrice? L’Unione può superare le resistenze e crescere se, oltre a ritrovare la forza dello slancio ideale e una visione solidale, affronta adeguatamente la questione dei soldi. Gli eurosprechi sono un macigno sulla strada di chi vuole gridare ancora: “Viva l’Europa"....

Il Lato Oscuro del Nuovo Ordine Mondiale

Banche che creano denaro dal nulla, i Rotschild, l'assassinio di Kennedy e di Tesla, l'11 settembre, il fondo monetario internazionale, il ministero del commercio internazionale, gli OGM, pedofilia, sette sataniche, medicina, mass media, giustizia...

di Marcello Pamio

IL LATO OSCURO DEL NUOVO ORDINE MONDIALE  - LIBRO
Banche che creano denaro dal nulla, i Rotschild, l'assassinio di Kennedy e di Tesla, l'11 settembre, il fondo monetario internazionale, il ministero del commercio internazionale, gli OGM, pedofilia, sette sataniche, medicina, mass media, giustizia...
di Marcello Pamio

Prendendo spunto dall'analisi dei maggiori organismi di politica ed economia internazionali (il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale, l'ONU, l'Organizzazione per il Commercio, ecc.) e di quelli che sono, in realtà, i compiti da questi svolti, Marcello Pamio ci introduce in un mondo di corruzione e cospirazione, di massoneria e sette segrete, di personaggi che lavorano dietro le quinte per mantenere il potere nelle mani di poche famiglie, "i burattinai". 
 Osservando come operano e da chi sono gestite le grosse multinazionali, le banche e le organizzazioni internazionali, l'autore porta alla luce una rete di collegamenti tra uomini politici di tutto il mondo e un piccolo gruppo di famiglie, per lo più di banchieri, il cui obiettivo è di mantenere il controllo totale sul mondo e sugli individui.
 Un libro completo e chiaro, che fa nomi e cognomi dei personaggi implicati. Un testo di controinformazione che tutti dovrebbero leggere prima di fare la spesa, ascoltare un telegiornale o dare il proprio voto!
Ma Marcello Pamio non si ferma a questa semplice analisi del mondo in cui viviamo: egli spiega che "il lato oscuro" è la famosa ombra straordinariamente descritta dal grande psicanalista Carl Gustav Jung e presente in ognuno di noi. In particolari ed estreme condizioni essa arriva a controllare e manipolare la persona stessa e di conseguenza le masse. L'Ordine Mondiale altro non è che un'unica grande ombra, unione di tante ombre… È molto importante sapere non solo che ognuno di noi ha al suo interno un lato divino (luce) e un lato demoniaco (ombra, oscurità) ma che quest'ultimo, se lasciato andare e nutrito, è in grado di controllare le nostre vite....
LIBERARSI DALLA DITTATURA EUROPEA  - LIBRO
Quando i cittadini conosceranno i veri scopi dell'unione e i metodi utilizzati per raggiungerli, questa Europa si scioglierà come neve al sole
di Monia Benini

Il nuovo libro di Monia Benini apre gli occhi sull'UE
 L'Europa Unita è stato il sogno di più generazioni. Finita la seconda guerra mondiale, furono in molti a pensare che il miglior modo perché una simile tragedia non potesse ripetersi fosse stringere tutti i popoli europei intorno a un'idea, a un progetto comune, superando divisioni e rivalità..
 Come sempre accade, nella storia, le oligarchie portatrici di interessi propri (interessi economici, interessi di potere) si sono impadronite del sogno e l'hanno sostituito con un loro progetto. La vetrina luccicante resta quella degli ideali di amicizia, bene comune, identità di destino. Il negozio alle sue spalle, gestito da banchieri, carrieristi politici, logge, mafie, è pieno di merce tossica e avariata.
 Fuor di metafora, questa oligarchia sta coscientemente trasformando i cittadini europei in sudditi, giocando proprio su quelle divisioni e quelle rivalità che l'unione avrebbe dovuto superare. Sudditi poveri e poverissimi al sud, sudditi ricchi al nord. Popoli senza più alcuna forza morale, senza più identità che non sia quella di plastica forgiata per vendere meglio le merci prodotte.
 Come sempre accade le oligarchie sono destinate ad essere sconfitte dall'anima dei popoli, la cui prima arma è l'informazione.
 Questo libro è una miniera di informazioni
 
 - Gli obblighi derivanti dai trattati,
 - i retroscena degli avvenimenti più noti,
 - le strategie della BCE e del Fondo Monetario Internazionale,
 - il ruolo degli uomini e dei gruppi di pressione che si muovono nell'ombra,
 - perché la Grecia è stata distrutta, e perché l'Italia è incamminata sulla stessa strada
 - le complicità della classe dirigente,gli intrecci fra affari e politica...
 - e le menzogne per far credere senza ritorno la strada dell'unione.
  Indice Introduzione
 1. Una casa ricevuta in eredità
2. Non è una crisi, è il Sistema
3. Una resistenza vittoriosa
 Appendici
  
  ...

Liberarsi dalla Dittatura Europea

Quando i cittadini conosceranno i veri scopi dell'unione e i metodi utilizzati per raggiungerli, questa Europa si scioglierà come neve al sole

di Monia Benini

Il nuovo libro di Monia Benini apre gli occhi sull'UE

L'Europa Unita è stato il sogno di più generazioni. Finita la seconda guerra mondiale, furono in molti a pensare che il miglior modo perché una simile tragedia non potesse ripetersi fosse stringere tutti i popoli europei intorno a un'idea, a un progetto comune, superando divisioni e rivalità..

Come sempre accade, nella storia, le oligarchie portatrici di interessi propri (interessi economici, interessi di potere) si sono impadronite del sogno e l'hanno sostituito con un loro progetto. La vetrina luccicante resta quella degli ideali di amicizia, bene comune, identità di destino. Il negozio alle sue spalle, gestito da banchieri, carrieristi politici, logge, mafie, è pieno di merce tossica e avariata.

Fuor di metafora, questa oligarchia sta coscientemente trasformando i cittadini europei in sudditi, giocando proprio su quelle divisioni e quelle rivalità che l'unione avrebbe dovuto superare. Sudditi poveri e poverissimi al sud, sudditi ricchi al nord. Popoli senza più alcuna forza morale, senza più identità che non sia quella di plastica forgiata per vendere meglio le merci prodotte.

Come sempre accade le oligarchie sono destinate ad essere sconfitte dall'anima dei popoli, la cui prima arma è l'informazione.

Questo libro è una miniera di informazioni

  • Gli obblighi derivanti dai trattati,
  • i retroscena degli avvenimenti più noti,
  • le strategie della BCE e del Fondo Monetario Internazionale,
  • il ruolo degli uomini e dei gruppi di pressione che si muovono nell'ombra,
  • perché la Grecia è stata distrutta, e perché l'Italia è incamminata sulla stessa strada
  • le complicità della classe dirigente,gli intrecci fra affari e politica...
  • e le menzogne per far credere senza ritorno la strada dell'unione.

Indice

Introduzione

1. Una casa ricevuta in eredità
2. Non è una crisi, è il Sistema
3. Una resistenza vittoriosa

Appendici

 

 

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*