Gli effetti della musica classica e della musica disarmonica a confronto

violinoL’arte e la musica classica, la spiritualità e la bellezza della natura sono capaci di generare ammirazione, emozioni positive e risposte fisiologiche associate alla buona salute. Questo è quello che ha rivelato uno studio condotto all’Università di Berkeley nel 2015. La musica classica di autori classici come Schubert, Bethoven, Bach, Handel, Haydn e Mozart gioca pertanto un ruolo importante nella qualità della vita. Al contrario la musica disarmonica, come l’heavy metal o il rock, ha un effetto negativo generando stress, sentimenti avversi ed emozioni simili a quelle degli animali nei momenti di paura.

Jennifer Stellar, ricercatrice presso l’Università di Toronto e autrice principale dello studio di Berkeley, ha misurato il livello di citochina – una molecola proteica secreta dalle cellule umane – su 200 giovani esposti a emozioni positive come divertimento, meraviglia, compassione, contentezza, gioia, amore e orgoglio. Le citochine sono necessarie a combattere le infezioni, le malattie e i traumi. Se il loro livello sale troppo, però, vengono associate a malatie cardiache, diabete, Alzheimer e depressione: «Chi ha vissuto maggiormente queste emozioni positive, in particolare stupore (positivo) e meraviglia, ha livelli più bassi di citochina e Interleuchina 6, un marcatore di infiammazione» segnala lo studio. La musica classica di Schubert è stata citata nell’esperimento come un riferimento per le più importanti emozioni positive.

«Lo stupore, la meraviglia e la bellezza che promuovono livelli sani di citochine, suggeriscono che le cose che facciamo per vivere queste emozioni – una passeggiata nella natura, sentire della musica, contemplare un’opera d’arte – abbiano un impatto diretto sulla salute e la speranza di vita», spiega la psicologa e coautrice dello studio Dacher Keltner.

Altri studi sulla musica classica ne hanno rivelato i suoi importanti effetti positivi: uno è l’Effetto Mozart. Frances Rauscher è professore presso l’Università del Wisconsin Oshkosh e ha studiato gli effetti della musica sulle prestazioni cognitive. Dopo aver fatto ascoltare agli studenti la Sonata di Mozart per due pianoforti (K448) per 10 minuti, i soggetti hanno mostrato un miglioramento significativo nelle capacità di ragionamento spaziale, rispetto a lunghi periodi di ascolto di istruzioni di rilassamento – o del silenzio – volte a ridurre la pressione sanguigna.

Nei bambini che hanno imparato a suonare Beethoven e Mozart sono stati osservati degli effetti positivi a lungo termine, e inoltre ottenevano punteggi superiori in matematica. Lo studio di Rauscher è stato pubblicato nel 2001 nel Journal of Royal Society of medicine.

Non tutta la musica, però, è capace di produrre questo effetto. Un altro studio che ha attirato l’attenzione, nel 2012 è stato condotto da Daniel Blumstein, uno degli autori e presidente del Dipartimento di Ecologia e Biologia Evolutiva dell’Università di California (Ucla). Lo studio analizzava la musica ‘The Star-Spangled Banner’ di Jimi Hendrix, popolare nel 1969, così come la musica della scena della doccia del film Psycho, e le colonne sonore di 102 film divisi in quattro generi: avventura, dramma, horror e guerra.

«Le partiture dei film drammatici, per esempio, presentavano oscillazioni più brusche nella frequenza, sia verso l’alto che verso il basso. Nei film horror, d’altra parte, c’erano più donne urlanti e suoni distorti. I ricercatori sono stati anche in grado di rilevare le registrazioni di versi di animali in alcune partiture», spiega l’Ucla. Blumstein ha poi spiegato che «la musica che condivide le caratteristiche fonetiche umane con i versi di animali in difficoltà, cattura l’attenzione umana».

Il ricercatore dello studio è un’autorità specializzata in richieste di soccorso per gli animali e ha realizzato una serie di esperimenti con Peter Kaye, compositore di Santa Monica di colonne sonore del cinema e della televisione, e Greg Bryant, ingegnere musicista e assistente professore di Scienze della comunicazione presso la Ucla. Hanno studiato alcuni dei modi in cui la musica distorta e stridente condiziona le emozione umane. Hanno composto brani di 10 secondi, insieme a uno di ‘controllo’, emotivamente neutro, «senza rumore o brusche transizioni di frequenza o tono». Uno degli esempi era una musica iniziata in modo semplice e che all’improviso irrompe nella distorsione «proprio come faceva Hendrix a Woodstock», spiega Bryant, secondo il documento.

L’esperimento chiedeva agli studenti universitari di ascoltare questi brani e di valutarli – uno per studente – in base al grado di eccitazione e al sentimento provocato in loro, «se era stato positivo (come felice) o negativo (come paura o tristezza)». I ricercatori hanno concluso che «l’effetto di ascoltare la musica con una distorsione è simile al sentire i versi di animali in difficoltà».

«Questo studio aiuta a spiegare perché la distorsione del rock vede gente entusiasta: tira fuori l’animale che è in noi», ha detto Bryant, aggiungendo che i «compositori hanno una conoscenza intuitiva di ciò… Quello di cui di solito non si rendono conto, è che stanno sfruttando le nostre predisposizioni a emozionarci e ad avere emozioni negative quando sentiamo certi suoni».

Il ricercatore giapponese Masaru Emoto con le fotografie dei cristalli d’acqua, ha potuto dimostrare il reale effetto fisico della musica classica e quello della musica distorta o dissonante come generatrici di emozioni positive e negative. L’acqua reagisce in modo diverso a seconda della musica ascoltata. Quella che porta emozioni positive genera immagini armoniche e simmetriche. Quella che porta emozioni negative produce un disegno astratto e confusionario. Questo è importante poiché sappiamo che il corpo umano è composto in gran parte di acqua. Qui di seguito riportiamo le due immagini di Masaru Emoto che mostrano gli effetti nell’acqua dovuti rispettivamente alla musica Heavy Metal e alla Sesta Sinfonia, Pastorale di Beethoven.

Cristalli d'acqua prodotti in reazione alla Sesta sinfonia di Beethoven.

Cristalli d’acqua prodotti in reazione alla Sesta Sinfonia di Beethoven.

Cristalli d'acqua prodotti in reazione a musica heavy metal.

Cristalli d’acqua prodotti in reazione a musica Heavy Metal.

Fonte: http://epochtimes.it

Libri sull'argomento
Evoluzione Spontanea di Bruce Lipton, Steve Bhaerman
Il Potere del Cervello Quantico di J.L. Marshall, Italo Pentimalli
Accedi al Codice del tuo Cervello - Volume 3 di Riccardo Tristano Tuis
Iniziazione alle Acque Vibrazionali di Federico Jeantet, Fabio Nocentini
Tesla - Lo Scienziato Contro di Edoardo Segato
L'uomo e l'Universo di Neil Turok
TAROCCHI DELLO SPAZIO DELLE VARIANTI - REALITY TRANSURFING — CARTE
78 Carte + Libro per interpretarle
di Vadim Zeland

Tarocchi dello Spazio delle Varianti - Reality Transurfing — Carte

78 Carte + Libro per interpretarle

di Vadim Zeland

I Tarocchi dello Spazio delle Varianti vengono presentati in una bellissima scatola che contiene 78 carte (22 arcani maggiori e 56 arcani minori) e uno straordinario libro che spiega come utilizzarle al meglio e seguire i principi del Transurfing.

Scopri la magia del Transurfing

La magia, spogliata dagli attributi fiabeschi e introdotta nella vita di tutti i giorni, cessa di appartenere alla sfera del mistico e del misterioso. Il magico, trovando posto qui, nel quotidiano, perde la sua affascinante misteriosità.

E tutta la meraviglia di questa trasformazione sta nel fatto che la realtà quotidiana, a sua volta, cessa di sembrare solita e finisce per trasformarsi in una realtà nuova, non conosciuta, che si può gestire a proprio piacimento. Non serve fare molto: basta solo seguire una serie di determinati principi.

I Tarocchi dello Spazio delle varianti illustrano proprio l'insieme di questi principi.

78 tarocchi

Queste carte non sono finalizzate alla divinazione, ma servono da vademecum, da istruzioni per l'uso.

Sono suddivise nel modo seguente: 22 arcani maggiori, che riguardano i principi generali del Transurfing, e 56 arcani minori.

Gli arcani minori sono suddivisi in quattro gruppi: l'Anima e la Ragione, l'Azione e la Passività. Questa suddivisione è fondata sul fatto che le motivazioni, il pensiero e il comportamento di una persona, in conformità ai principi del Transurfing, devono essere equilibrati da questi quattro lati.

La Ragione e l'Azione fanno riferimento al mondo fisico, mentre l'Anima e la Passività si riferiscono alla realtà metafisica, che comunque non è meno reale di quella fisica vera e propria.

Se si prende in considerazione solo un aspetto del mondo duale, la realtà non si sottomette. I materialisti si occupano di rimuovere gli ostacoli che si creano da soli nel loro cammino, mentre gli idealisti vagano con la testa nelle nuvole e nei sogni. Nè gli uni nè gli altri, alla fine, riescono a gestire la realtà. Voi, invece, imparerete a farlo!

“I Tarocchi dello Spazio delle Varianti ti apriranno gli occhi sull’illusorietà del mondo esterno.
Capirai che la realtà non si crea da sola.

In ogni momento, dalla moltitudine di varianti di soluzioni,
sarai in grado di scegliere quella giusta,
riuscirai a raggiungere il fine che ti sei prefissato
e deciderai quali eventi avere nella tua vita”. 

Il Libro

All'interno di questa preziosa scatola troverai un libro, con tutte le indicazioni per utilizzare al meglio i Tarocchi e per mettere in pratica la straordinaria tecnica del Transurfing. Puoi raggiungere il giusto equilibrio all'interno della tua vita fra Anima e Ragione, Azione e Passività, se conformerai le tue motivazioni, il tuo pensiero, e il tuo comportamento ai principi del Transurfing.

“Una volta, nei tempi passati, tutti erano arbitri: sapevano che la realtà ha due forme, una fisica e una metafisica. Gli arbitri vedevano e capivano la sostanza del mondo speculare e sapevano creare la propria realtà con la forza del pensiero. Ma non durò a lungo. L’attenzione degli arbitri, col tempo, finì per rimanere definitivamente intrappolata nella realtà materiale. Smisero di vedere e persero la forza. Il sapere, tuttavia, non si disperse ed è arrivato fino ai giorni nostri. […]

Se vuoi decidere della tua sorte e ottenere quello che desideri, il Transurfing, con le sue tecniche per gestire la realtà, ti sarà d’aiuto”. 

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *