Gli abitanti del pianeta “Iarga”

L’ingegnere olandese Stefan Denaerde una sera estiva era in navigazione con la sua famiglia a bordo di una barca a vela nel Mare del Nord, nella Scozia orientale, quando all’improvviso la bussola impazzita e strane luci colorate sull’acqua attrassero la sua attenzione. Con pauroso fragore l’imbarcazione si incagliò in un gigantesco oggetto sommerso, da cui fuoriuscirono due esseri con abiti lucenti ed una sfera trasparente intorno alla testa.

Piloti extraterrestri di IargaCon voce metallica gli uomini delle stelle parlarono a lungo della loro casa lontana, il pianeta Iarga, un pianeta verde dalla luce nebbiosa, dove tutti gli abitanti si guardano negli occhi con amore.

Gli Iargani sono molto interessati al pianeta Terra,dove stanno studiando l’incrocio tra Terrestri e Marziani; Per poter comunicare con questa razza di alieni, è necessario avvicinarsi a loro come in un abbraccio, mettendo in contatto le ghiandole del Timo. Si produce allora un’energia vibrazionale che permette di comunicare con loro in un unico linguaggio.
Gli Iargani sono una specie mammifera altamente senziente e molto rassomiglianti al cavallo. Il corpo è piuttosto alto e snello con una testa stilizzata di cavallo. La pelle varia di colore da sfumature di vaniglia ad un marrone molto scuro. Possiedono una criniera dietro il collo e la testa, e una coda estremamente sottile che ricorda leggermente quella di un cavallo. Le mani hanno quattro diga molto lunghe, elastiche ed estremamente sottili. Le braccia, le gambe ed il corpo hanno un aspetto molto muscoloso. Gli occhi sono molto più grandi di quelli terrestri e sono di colore sia blu pallido che marroni scuri. Le orecchie corrispondono alquanto a quello di un cavallo, ma sono più piccole e più rotonde di quelli della loro controparte terrestre.

I maschi Iargani sono alti da 2.30 e 2.60 m, le femmine da 2.10 a 2.40 m. Bisogno di sonno medio: normalmente da 1 a 3 ore. Attualmente su Iarga si vive in 3° e 4° dimensione, grazie a questo ci sono stati contatti coi terrestri (noi siamo in 3° e possiamo viaggiare solo nel sistema solare e non nel resto della Via Lattea) e sono stati capaci di arrivare fin qui.

Si narra di un pianeta lontano, sperduto nelle profondità dello spazio siderale, dove imperversano fortissimi venti e terremoti violentissimi, popolato da Esseri molto evoluti che hanno scelto di creare una società stabile fondata sulla giustizia, la libertà e l’efficienza. Il suo nome è Iarga. Sotto un cielo rosa scuro, si distendono immensi oceani dall’acqua verde ed impetuosa, solcati da lunghi ponti galleggianti che si perdono in un orizzonte nebbioso e sconfinato. Montagne dai pendii scoscesi, ripide cascate e laghi rosso-bruni si alternano a folti boschi, fiumi e vaste terre pianeggianti.

Libri e varie...

Extraterrestri

Il mito delle creature venute dalle stelle

di Thomas C. Lethbridge

EXTRATERRESTRI
Il mito delle creature venute dalle stelle
di Thomas C. Lethbridge

In uno scenario di remota guerra planetaria, l'autore affronta il problema extraterrestre arrivando a concepire che esseri di un altro mondo abbiano, in passato, colonizzato la terra.  
 Nella Genesi biblica vi sono precisi riferimenti ai figli di Dio che si unirono con le figlie degli uomini dopo una tragica guerra nel cielo. Chi furono questi esseri mitici e divini?...

Io@Extraterrestre

Viaggio nella coscienza - Messaggi spirituali da Sirio B

di Marina Tonini

IO@EXTRATERRESTRE
Viaggio nella coscienza - Messaggi spirituali da Sirio B
di Marina Tonini

Una lettura che offre un racconto illuminante capace di aprire una finestra di comprensione sul fenomeno della reincarnazione, della multidimensionalità e dell’interconnessione della nostra esistenza con quella di altri mondi e dimensioni.
 Un viaggio nella coscienza attraverso il ricordo della vita precedente e del percorso di redenzione che avviene dopo la morte, attraverso l’incontro con i pianeti del nostro sistema solare. Alla fine del percorso l’autrice si ritroverà cambiata nella sua intima natura comprendendo il significato della propria esistenza e le motivazioni profonde del proprio cammino.
 Dopo la redenzione, pronta per cominciare una nuova vita, porterà con sé la responsabilità e la promessa di ricordare e di far conoscere al mondo il suo segreto. Sarà una vita che la metterà alla prova e sarà l’incontro prestabilito con razze extraterrestri che renderà possibile questa missione....

Extraterrestri: il Contatto è Già Avvenuto

saggio biografico su george Hunt Williamson

di Maurizio Martinelli, Michel Zirger

EXTRATERRESTRI: IL CONTATTO è GIà AVVENUTO
Saggio biografico su george Hunt Williamson
di Maurizio Martinelli, Michel Zirger

Un libro su George Hunt Williamson, misconosciuto ma indiscutibile antesignano dell'ufologia, del contattismo e della paleoastronautica. A lui e ai suoi libri "The Saucers Speak", "UFOs confidential", "Other Tongues-Other Flesh", "Road in the Sky", "Secret Places of the Lion" e "Secret of the Andes" si deve non poco in campo ufologico.
 Fino a questo momento, la vita di Williamson - o GHW, come lo chiamano gli addetti ai lavori - era avvolta in una fitta nebbia, finalmente diradata grazie all'opera congiunta di Michel Zirger e Maurizio Martinelli, i massimi esperti della figura di GHW.
 Gli studiosi ricostruiscono dettagliatamente i principali avvenimenti della vita di GHW e ne ripercorrono le fondamentali tappe, fornendone una lettura esoterica e rendendo giustizia ai contatti con il mondo extraterrestre cui Williamson ha assistito, approfondendo al contempo quella parte di storia quasi sconosciuta ma meritevole di venire alla luce, che chiarisce numerosi misteri oggi irrisolti e prepara la strada a un modo di pensare "non terrestre"....

Angeli in Astronave

di Giorgio Di Bitonto

ANGELI IN ASTRONAVE
di Giorgio Di Bitonto

Giorgio, Tina, Paolo ed altri amici hanno avuto alcuni incontri "ravvicinati" con dei Fratelli dello Spazio, i quali hanno svelato di essere loro i cosiddetti "angeli" della Bibbia, ossia quegli intermediari e "messaggeri" di cui la Divina Volontà si è servita e si serve tuttora per manifestarsi agli uomini della Terra e per indirizzarli sulla via dell'evoluzione attraverso l'amore. Nel corso di tali incontri, il gruppo ha ricevuto importanti rivelazioni e messaggi di estrema gravità, che toccano tutti gli abitanti del nostro travagliato pianeta. Non mancano le esortazioni a seguire le vie del bene, poiché è vicina l'ora di grandi catastrofi, dei terribili eventi di cui ci parla l'Apocalisse, del giorno in cui "alcuni saranno presi ed altri lasciati".
 In alcuni di questi incontri straordinari, gli amici terrestri, ai quali sono stati affidati messaggi e insegnamenti, sono stati anche ospiti dei dischi volanti e delle astronavi, che li hanno condotti a visitare un lontano pianeta e a vivere esperienze meravigliose, proprio come era accaduto trent'anni prima e George Adamski. Questi incontri e queste rivelazioni assomigliano per tanti versi - nella fenomenologia e nei contenuti - a quelli di Fatima, Lourdes, Garabandal, La Salette ed altri simili: ne rappresentano anzi, una versione adeguata ai tempi di oggi; e la lettura (ma soprattuto la comprensione) di quest'opera è importante e forse decisiva per ogni essere umano.
 Questo libro susciterà certamente, ad una prima lettura, incredulità e stupore. Occorrerà leggerlo una seconda volta, per poi domandarsi: "E se fosse vero?". Perché in realtà tutto potrebbe essere vero. E in effetti lo è. Tutto ciò che è descritto in questo libro è realmente avvenuto. Tuttavia a parte le affermazioni dell'autore e le conferme dei suoi compagni di avventura, le "prove" sono talmente esili da far dubitare; ma è proprio questo a dimostrare, una volta ancora, che il messaggio è affidato agli uomini di buona volontà, a coloro i quali "vogliono" credere perché "sentono" nel loro cuore che tutto è profondamente vero....

Siamo Extraterrestri?

di Nicola Renato Silvestris, Cinzia Locantore

SIAMO EXTRATERRESTRI?
di Nicola Renato Silvestris, Cinzia Locantore

Questo libro racconta di antiche civiltà in maniera difforme da quella che è l'interpretazione tradizionale descritta nei libri di storia. È proprio il fascino del mistero che diventa per gli autori una grande tentazione: ipotizzare un probabile contatto fra queste antiche civiltà e altre, forse giunte da altri mondi a noi sconosciuti, che potrebbero essere tuttora abitati da esseri dalle sembianze diverse dalle nostre.
 In questo libro vengono presi in esame vari indizi che inducono a prendere in considerazione la possibilità che civiltà provenienti da altri pianeti abbiano visitato la Terra in tempi remoti influenzandone l'evoluzione e che Entità extraterrestri siano tuttora presenti tra di noi.
 Gli Autori lasciano liberi i lettori di trarre le conclusioni che ciascuno ritiene più plausibili....

Extraterrestri

Storia di un'idea dalla Grecia ad oggi

di Annibale Fantoli

EXTRATERRESTRI
Storia di un'idea dalla Grecia ad oggi
di Annibale Fantoli

"Where are they?" (Dove sono, loro?) è la domanda attribuita al grande fisico Enrico Fermi a proposito degli extraterrestri, mentre lavorava a Los Alamos per il Manhattan Project, durante la Seconda Guerra Mondiale. 
 A parte la possibile ironia, si tratta di una domanda che appassiona l'uomo d'oggi anche nell'enorme letteratura di divulgazione scientifica, nella fantascienza, nei programmi televisivi e su internet. 
 Ma essa ha appassionato l'umanità da quando questa ha cominciato a porsi i fondamentali quesiti a proposito della struttura e delle dimensioni dell'universo e del significato dell'esistenza dell'uomo in esso....

Su strade ferrate di un arancio intenso, a tre piani sovrapposti e con corsie multiple, sfrecciano ad una velocità e con un’intensità di traffico impressionante, treni a forma di torpedine che, programmati elettronicamente, fluttuano lungo campi magnetici senza alcun attrito e rumore. Ai nostri occhi gli abitanti di Iarga possono apparire come creature dall’aspetto strano e bizzarro, ma la loro configurazione fisica è la diretta conseguenza di particolari condizioni climatiche e di una forza gravitazionale maggiore di quella terrestre.

Extraterrestre di IargaSono caratterizzati da una corporatura massiccia, gambe corte e muscolose, braccia robuste e lunghe quasi fino alle ginocchia. Hanno orecchie aguzze, la fronte divisa da un solco centrale e le sopracciglia molto pronunciate e spioventi. I lineamenti del viso sembrano quasi animaleschi, ma i loro occhi esprimono profondo amore ed una grande saggezza d’animo.

È incredibile pensare come su questo lontano pianeta vi siano circa trecento miliardi di Iarghiani, senza che questo provochi alcun problema di sovrappopolazione, di inquinamento o di disordine. Iarga è un mondo stabile in perfetto equilibrio, dove costante è la preoccupazione di salvaguardare il futuro delle nuove generazioni.

Ogni mezzo è impiegato al massimo delle sue potenzialità. Le zone agricole, grazie all’uso di tecniche e macchine robotiche molto avanzate, sono capaci di produrre la massima quantità di alimenti. La rete stradale e le case sono strutturate in modo da occupare la minima superficie possibile, affinché vi sia tutto lo spazio necessario per i boschi e l’agricoltura.

Moduli abitativi di IargaI moduli abitativi sono costituiti da giganteschi edifici cilindrici di vetro, alti più di 100 metri e con un diametro di circa 300, in grado di ospitare diecimila individui. I cilindri hanno una struttura robusta che resiste ai violentissimi terremoti che scuotono frequentemente il pianeta e sono muniti di un vasto giardino interno con piante e fiori di tipo tropicale, laghetti, campi sportivi e verdi prati muschiosi.

Ogni edificio è un villaggio completo, con scuole, ospedali, officine di riparazione, ambienti di produzione merci, in grado di generare autonomamente energia elettrica, di far fronte al fabbisogno idrico e di trattare i rifiuti in modo del tutto indipendente. Per svolgere la propria attività professionale nessuno deve allontanarsi dalla sua abitazione. Si cerca di ottenere il meglio portando il lavoro verso l’uomo anziché l’uomo verso il lavoro. Vengono evitati inutili spostamenti e non esistono i nostri fastidiosi ingorghi stradali nelle ore di punta, che sono solo un inefficiente sciupio di tempo, di energie e di mezzi.

Su Iarga vi è un alto senso della giustizia. Tutti gli uomini sono liberi e godono degli stessi diritti. Non vi è povertà o ricchezza, nessun nazionalismo o differenza di razza o colore, nessuna discriminazione. Non esiste una classe dirigente ed una subalterna o differenza di valore tra gli individui. Vige un governo mondiale formato da un gruppo di quattro saggi che curano gli interessi ed il benessere dell’intera collettività. Sono gli abitanti in assoluta libertà a scegliere, tramite appositi referendum, gli indirizzi di governo da seguire.

Non esiste denaro o proprietà privata, ma un sistema economico cosmico universale, con l’unico scopo di liberare da qualsiasi esigenza materiale l’uomo. Ognuno ha diritto a ricevere, in quantità uguale agli altri, quel tanto che sia sufficiente a renderlo disinteressato nei confronti dei beni materiali.

La produzione totale di beni e servizi è nelle mani di alcune organizzazioni gigantesche, i trust, diffusi sull’intero pianeta. Vi sono trust primari, che mediante canali di distribuzione propri entrano direttamente in contatto con il consumatore senza alcun intermediario, e trust secondari addetti alla pianificazione. Tutti i beni sono in ogni momento di proprietà del trust che li ha distribuiti ed ogni cittadino esercita su di essi il diritto d’uso.

Il trust garantisce il mantenimento, le riparazioni ed una durata determinata del bene che ha prodotto, assumendone anche il rischio della perdita o distruzione. Per questo motivo, quindi, seguendo la logica dell’efficienza, ogni bene di consumo è di ottima qualità. A Iarga nulla è pagato, ma solo registrato. Ogni cilindro di abitazione è dotato di un centro di calcolo, in cui viene registrato ciò che ogni abitante consuma e si controlla che non sia più di quanto ragionevolmente gli spetti per necessità.

Uomo di IargaTutti gli uomini di Iarga si amano l’un l’altro con grande naturalezza, non apprezzano la solitudine, ma provano immensa gioia nello stare insieme, si salutano con molto affetto, con abbracci ed effusioni. Nessun uomo sta accanto ad una donna senza tenerla teneramente tra le proprie braccia, circondandola di dolci carezze. Fin dalla più tenera età, i bambini vengono educati all’altruismo, al rispetto reciproco, all’amicizia ed all’amore, all’interno di gruppi familiari numerosi ed aperti a continui contatti con persone sempre nuove e diverse per abitudini ed opinioni. La vita su Iarga è un’avventura meravigliosa in cui donarsi reciprocamente in piena libertà, con entusiasmo condividere tra fratelli le proprie emozioni, partecipare alle gioie e sofferenze del prossimo.

Gli Iargani purtroppo conoscono molto bene la società terrestre e considerano aberrante che sul nostro pianeta, nonostante lo sviluppo tecnologico, la dignità umana di intere popolazioni venga insensibilmente calpestata. È per loro inconcepibile che vi siano paesi ricchi che godono del lusso più sfrenato, sperperando ricchezze nell’accumulo e nella sperimentazione di ordigni sempre più sofisticati e distruttivi, mentre migliaia di bambini muoiono di fame tra atroci sofferenze nell’abbandono più totale, privati del loro più elementare diritto: il diritto alla vita!

Manca sulla Terra la cultura del rispetto delle diverse etnie, ideologie e religioni. Manca il rispetto e l’amore per la Madre Terra, essere vivo e dotato di coscienza, oltraggiato dal nostro comportamento dissennato. Il continuo sfruttamento delle non illimitate risorse naturali, i devastanti esperimenti atomici, l’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo minano i suoi delicati equilibri, compromettendo gravemente la sopravvivenza di intere specie animali e vegetali e il futuro dell’umanità tutta. In nessun programma di governo sono contemplati i diritti delle generazioni future. Dimentichiamo che è nostra responsabilità e preciso dovere lasciare in eredità ai nostri figli, uomini di domani, un mondo vivente integro in tutta la sua bellezza, così come noi stessi lo abbiamo ricevuto dagli antichi padri.

Gli Iargani guardano con preoccupazione a noi terrestri che viviamo ignorando completamente l’esistenza delle leggi di selezione cosmica, le quali sanciscono l’auto-annientamento di pianeti in balia di discriminazioni e forti contrasti sociali, avidità, egoismi, tanto più se sono in possesso di una scienza evoluta, che non prende atto delle sue serie responsabilità e non si pone al servizio della vita.

Norma di selezione per l’immortalità di una razza intelligente, è ciò che gli Iargani definiscono “creatività immateriale”, in poche parole: Amore Cristico. Solo se l’uomo con libera scelta abbandona i desideri egoistici ed orienta la propria creatività verso un miglioramento delle condizioni di vita degli altri, esprimendo valori quali la tolleranza, la stima, l’amicizia fraterna, la compassione, l’amore altruistico, può godere di quell’interiore senso di appagamento e di quella profonda pace con se stesso che è la felicità vera.

Solo così l’uomo aumenta in dignità e saggezza, e può creare un mondo armonioso e gettare le premesse per la sopravvivenza della propria specie. Quando sulla Terra concretizzeremo gli insegnamenti cristici, realizzeremo l’etica di una civiltà socialmente stabile. Allora nuovi orizzonti si schiuderanno. Viaggeremo fra le stelle, esploreremo lo spazio cosmico alla scoperta di mondi sconosciuti, e saremo partecipi con altri esseri delle meraviglie dell’Universo. Lo sviluppo e la creatività saranno inarrestabili e daranno l’avvio alla formazione della superciviltà, in cui l’uomo diviene essere onnicreativo in grado di dominare l’energia e la materia.

Quel misterioso cielo rosa scuro di Iarga, che si tinge di verde alla tenue luce crepuscolare, non è un sogno…

Fonte: http://lemeravigliedellanima.blogspot.it/search/label/iarga

Libri e varie...

Extraterrestri: il Contatto è Già Avvenuto

saggio biografico su george Hunt Williamson

di Maurizio Martinelli, Michel Zirger

EXTRATERRESTRI: IL CONTATTO è GIà AVVENUTO
Saggio biografico su george Hunt Williamson
di Maurizio Martinelli, Michel Zirger

Un libro su George Hunt Williamson, misconosciuto ma indiscutibile antesignano dell'ufologia, del contattismo e della paleoastronautica. A lui e ai suoi libri "The Saucers Speak", "UFOs confidential", "Other Tongues-Other Flesh", "Road in the Sky", "Secret Places of the Lion" e "Secret of the Andes" si deve non poco in campo ufologico.
 Fino a questo momento, la vita di Williamson - o GHW, come lo chiamano gli addetti ai lavori - era avvolta in una fitta nebbia, finalmente diradata grazie all'opera congiunta di Michel Zirger e Maurizio Martinelli, i massimi esperti della figura di GHW.
 Gli studiosi ricostruiscono dettagliatamente i principali avvenimenti della vita di GHW e ne ripercorrono le fondamentali tappe, fornendone una lettura esoterica e rendendo giustizia ai contatti con il mondo extraterrestre cui Williamson ha assistito, approfondendo al contempo quella parte di storia quasi sconosciuta ma meritevole di venire alla luce, che chiarisce numerosi misteri oggi irrisolti e prepara la strada a un modo di pensare "non terrestre"....

170 Ore con Extraterrestri

Incontri con viaggiatori intergalattici sulle Ande peruviane

di Vlado Kapetanovic

170 ORE CON EXTRATERRESTRI
Incontri con viaggiatori intergalattici sulle Ande peruviane
di Vlado Kapetanovic

Nonostante il suo iniziale scetticismo, di fronte alle meraviglie e alle straordinarie guarigioni delle quali fu testimone, Vlado Kapetanovic dovette accettare l’evidenza che questi visitatori provenivano davvero dallo spazio.
 Sulle loro astronavi Vlado vide il passato dell’umanità e altri avvenimenti che, con sua grande sorpresa, sarebbero accaduti in futuro. Per questi viaggiatori dello spazio, il recupero dei valori umani è imprescindibile, in questo momento così delicato della vita terrestre.
 L’amore, il servizio, lo studio, l’amicizia sono gli unici che potranno far sì che il progresso scientifico sia usato per il bene dell’umanità e per portare felicità sulla Terra.
 Gli extraterrestri incontrati da Vlado Kapetanovic non sono né angeli né invasori, sono esseri come noi che, grazie ai loro elevati valori di servizio, hanno potuto sviluppare le loro potenzialità di esseri universali. È un libro scritto con semplicità di linguaggio e dolcezza di cuore.
 «A volte succedono realtà molto più difficili da ammettere che qualsiasi fantasia.»
Vlado Kapetanovic...

Realtà Extraterrestri

Strategie di disinformazione, conspirituality ufosofia, persuasioni mediatiche...

di Pino Morelli

REALTà EXTRATERRESTRI
Strategie di disinformazione, conspirituality ufosofia, persuasioni mediatiche...
di Pino Morelli

Il mito di quelli che erano definiti “dischi volanti” resiste all’era della tecnologia “falsifica-tutto”, in cui regnano la disillusione e l’inganno. Sono in tanti a chiedersi sul perché gli UFO non atterrino pubblicamente “in piazza”. Eppure sebbene rinuncino alla popolarità, appartengono al nostro mondo.
 Questo libro non contiene dati e statistiche di avvistamenti ma vuole dimostrare che c’è chi sa che non siamo soli in questo mondo; sa che siamo e fummo contattati; sa che è in atto una vera e propria battaglia fra chi desidera conoscere e chi sottrae al Sapere porzioni importanti di notizie, documenti, contatti, avvistamenti, i quali potrebbero definitivamente cancellare ogni ombra di dubbio sulla presenza extraterrestre, da che noi esistiamo sino ai giorni nostri.
 L’autore si è calato nell’incongruenza di una realtà impenetrabile, ma nel contempo probante e presente come quella “Aliena” e di come i mass-media siano collusi con un potere occulto che tenta di negare e confondere ad ogni costo.
 Perché c’è chi crede che dietro al “fenomeno UFO” si celi uno dei più grandi segreti nascosti all’Umanità....

Extraterrestri

Storia di un'idea dalla Grecia ad oggi

di Annibale Fantoli

EXTRATERRESTRI
Storia di un'idea dalla Grecia ad oggi
di Annibale Fantoli

"Where are they?" (Dove sono, loro?) è la domanda attribuita al grande fisico Enrico Fermi a proposito degli extraterrestri, mentre lavorava a Los Alamos per il Manhattan Project, durante la Seconda Guerra Mondiale. 
 A parte la possibile ironia, si tratta di una domanda che appassiona l'uomo d'oggi anche nell'enorme letteratura di divulgazione scientifica, nella fantascienza, nei programmi televisivi e su internet. 
 Ma essa ha appassionato l'umanità da quando questa ha cominciato a porsi i fondamentali quesiti a proposito della struttura e delle dimensioni dell'universo e del significato dell'esistenza dell'uomo in esso....

Io@Extraterrestre

Viaggio nella coscienza - Messaggi spirituali da Sirio B

di Marina Tonini

IO@EXTRATERRESTRE
Viaggio nella coscienza - Messaggi spirituali da Sirio B
di Marina Tonini

Una lettura che offre un racconto illuminante capace di aprire una finestra di comprensione sul fenomeno della reincarnazione, della multidimensionalità e dell’interconnessione della nostra esistenza con quella di altri mondi e dimensioni.
 Un viaggio nella coscienza attraverso il ricordo della vita precedente e del percorso di redenzione che avviene dopo la morte, attraverso l’incontro con i pianeti del nostro sistema solare. Alla fine del percorso l’autrice si ritroverà cambiata nella sua intima natura comprendendo il significato della propria esistenza e le motivazioni profonde del proprio cammino.
 Dopo la redenzione, pronta per cominciare una nuova vita, porterà con sé la responsabilità e la promessa di ricordare e di far conoscere al mondo il suo segreto. Sarà una vita che la metterà alla prova e sarà l’incontro prestabilito con razze extraterrestri che renderà possibile questa missione....

Angeli in Astronave

di Giorgio Di Bitonto

ANGELI IN ASTRONAVE
di Giorgio Di Bitonto

Giorgio, Tina, Paolo ed altri amici hanno avuto alcuni incontri "ravvicinati" con dei Fratelli dello Spazio, i quali hanno svelato di essere loro i cosiddetti "angeli" della Bibbia, ossia quegli intermediari e "messaggeri" di cui la Divina Volontà si è servita e si serve tuttora per manifestarsi agli uomini della Terra e per indirizzarli sulla via dell'evoluzione attraverso l'amore. Nel corso di tali incontri, il gruppo ha ricevuto importanti rivelazioni e messaggi di estrema gravità, che toccano tutti gli abitanti del nostro travagliato pianeta. Non mancano le esortazioni a seguire le vie del bene, poiché è vicina l'ora di grandi catastrofi, dei terribili eventi di cui ci parla l'Apocalisse, del giorno in cui "alcuni saranno presi ed altri lasciati".
 In alcuni di questi incontri straordinari, gli amici terrestri, ai quali sono stati affidati messaggi e insegnamenti, sono stati anche ospiti dei dischi volanti e delle astronavi, che li hanno condotti a visitare un lontano pianeta e a vivere esperienze meravigliose, proprio come era accaduto trent'anni prima e George Adamski. Questi incontri e queste rivelazioni assomigliano per tanti versi - nella fenomenologia e nei contenuti - a quelli di Fatima, Lourdes, Garabandal, La Salette ed altri simili: ne rappresentano anzi, una versione adeguata ai tempi di oggi; e la lettura (ma soprattuto la comprensione) di quest'opera è importante e forse decisiva per ogni essere umano.
 Questo libro susciterà certamente, ad una prima lettura, incredulità e stupore. Occorrerà leggerlo una seconda volta, per poi domandarsi: "E se fosse vero?". Perché in realtà tutto potrebbe essere vero. E in effetti lo è. Tutto ciò che è descritto in questo libro è realmente avvenuto. Tuttavia a parte le affermazioni dell'autore e le conferme dei suoi compagni di avventura, le "prove" sono talmente esili da far dubitare; ma è proprio questo a dimostrare, una volta ancora, che il messaggio è affidato agli uomini di buona volontà, a coloro i quali "vogliono" credere perché "sentono" nel loro cuore che tutto è profondamente vero....
HO INCONTRATO GLI EXTRATERRESTRI
Avventura sul pianeta larga
di Stefan Denaerde

Questo libro descrive l'incontro tra un abitante del pianeta Terra ed esseri abitanti di un pianeta, Iarga, distante oltre dieci anni-luce dalla Terra.
 L'autore descrive il modo particolare in cui si verificò l'incontro, causato dall'urto della sua imbarcazione contro un UFO sommerso, e successivamente riporta gli interessanti colloqui, durati ben due giorni, durante i quali, con l'aiuto di apparecchiature evolutissime, capaci di trasmettere immagini e pensieri, egli fu portato a conoscenza del modo di vivere e della straordinaria evoluzione tecnologica sul pianeta Iarga.
 Oltre ad affermare l'esistenza della vita intelligente su altri mondi, questo incontro dimostra che tutto il nostro progresso tecnico, avvenuto peraltro esclusivamente negli ultimi due secoli, è ben poca cosa di fronte alle mete effettivamente raggiungibili; soprattutto illuminante è il concetto che tale progresso non deve essere altro che la base sulla quale potrà poi maturare un grande sviluppo sociale, etico, estetico e spirituale.
 Il volume è illustrato da numerosi disegni, ricostruiti a memoria dall'autore, contenenti le geniali e razionali soluzioni per molti problemi di carattere tecnico-costruttivo, soprattutto in vista dell'utilità sociale alla quale le macchine e le opere sono destinate....

Ho Incontrato gli Extraterrestri

Avventura sul pianeta larga

di Stefan Denaerde

Questo libro descrive l'incontro tra un abitante del pianeta Terra ed esseri abitanti di un pianeta, Iarga, distante oltre dieci anni-luce dalla Terra.

L'autore descrive il modo particolare in cui si verificò l'incontro, causato dall'urto della sua imbarcazione contro un UFO sommerso, e successivamente riporta gli interessanti colloqui, durati ben due giorni, durante i quali, con l'aiuto di apparecchiature evolutissime, capaci di trasmettere immagini e pensieri, egli fu portato a conoscenza del modo di vivere e della straordinaria evoluzione tecnologica sul pianeta Iarga.

Oltre ad affermare l'esistenza della vita intelligente su altri mondi, questo incontro dimostra che tutto il nostro progresso tecnico, avvenuto peraltro esclusivamente negli ultimi due secoli, è ben poca cosa di fronte alle mete effettivamente raggiungibili; soprattutto illuminante è il concetto che tale progresso non deve essere altro che la base sulla quale potrà poi maturare un grande sviluppo sociale, etico, estetico e spirituale.

Il volume è illustrato da numerosi disegni, ricostruiti a memoria dall'autore, contenenti le geniali e razionali soluzioni per molti problemi di carattere tecnico-costruttivo, soprattutto in vista dell'utilità sociale alla quale le macchine e le opere sono destinate.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*