Fine dei tempi o fine dell’ego?

Quando il Tutto che è Uno, nell’esprimere il suo Essere Creatore, che è amore, desiderò sperimentare, l’idea di separazione venne in essere.
Questo primo pensiero di separazione creò una realtà adatta al suo manifestarsi, realtà che poi evolvette nella realtà materiale, che tutti noi stiamo sperimentando.

Il ricordo dello stato originario di unione con il tutto causò (e per la verità continua a causare), una sensazione di incompletezza, dalla quale le giovani (esperenzialmente) anime cercarono di uscire generando l’illusione di poter dominare la realtà materiale, apparentemente esterna ad esse ma in realtà da esse creata.

Nacque così la forte idea di essere diverso dall’ “altro”, di doverlo dominare per ritrovare la pace persa. Nacquero così l’ego, la mente, la memoria delle esperienze. Sorretto e ingigantito dalla paura, che è alla sua base, l’ego prese il predominio e divenne tutto quello in cui l’anima si identificava.

Illusione nell’illusione, l’ego non poteva garantire uno stato di pace perché, anche in un eventuale stato di successo (dominio sulle cose e sugli altri), l’anima tradiva la sua originaria essenza, il suo essere Creatore, e non distruttore del ‘diverso’.

Ora questa realtà si sta sgretolando, è sotto gli occhi di tutti, perché la ragione alla sua base, la sperimentazione della separazione, non è più necessaria. Così le strutture che avevano retto il mondo, prima di tutte l’idea di autorità, si stanno sgretolando. Stiamo diventando Maestri di noi stessi.

Perché il nuovo subentri al vecchio, deve esserci lo spazio. Il cambiamento avviene dall’interno: quietare la nostra mente/pensiero meccanica è lo strumento per il cambiamento, da cui può nascere una azione senza pensiero.

E’ la fine dell’ego. La fine del suo mondo, per raggiungerne uno nuovo, una nuova sperimentazione, nella quale, anche nella realtà fisica, o in quella che ad essa seguirà per supportare i nuovi pensieri, si sperimenterà qualcosa di nuovo, ma slegato dall’ego e dalla paura. Qualcosa che non possiamo ancora comprendere.

Fonte: http://www.oltre12.net

Libri sull'argomento
Io Sono il Verbo di Paul Selig
La Natura Occulta dell'Uomo di Leonardo Sola
Medito Quindi Sono di Flavia Germano
Incontro con Lui di Anne Givaudan, Daniel Meurois
 di Rosanna Rupil
Fare Pace con Se Stessi di Osho
COME TRATTARE GLI ALTRI E FARSELI AMICI
di Dale Carnegie

Come Trattare gli Altri e Farseli Amici

di Dale Carnegie

Le parole che Carnegie suggerisce non sono divagazioni teoriche di un esperto in relazioni interpersonali, né capitoli di un altisonante trattato di psicologia: semplicemente sono consigli che hanno un immediato utilizzo pratico sul lavoro, in casa, negli affari e nei rapporti sociali in genere.

In uno stile colloquiale e piacevole Carnegie dà una soluzione ai problemi di tutti i giorni che nessuna scuola prepara ad affrontare.

Dale Carnegie suddivide il suo esposto in quattro parti, ciascuna delle quali è incentrata su diverse modalità di persuasione di chi ci circonda.

Nella prima parte viene subito esposto un principio fondamentale, ovvero quello di non criticare e condannare l'operato delle persone, ma piuttosto comprenderne le ragioni alla base.

Scoprirai quindi come trattare con le persone, ed ottenere quello che vogliamo, semplicemente modificando il nostro approccio, e suscitando negli altri la nostra stessa volontà.

Nella seconda parte è indicato come essere ben accolti ovunque, e fare quindi sin dal principio una buona impressione, suscitando l'interesse del nostro interlocutore.

Nelle pagine seguenti imparerai a diventare un leader, convincendo le persone che ti circondano a condividere le tue opinioni, senza suscitare risentimenti, e senza farsi odiare.

  1. Rinnova gli schemi mentali, pensa in modo nuovo, apriti a nuovi orizzonti, scopri nuove possibilità.
  2. Costruisci amicizie facilmente e rapidamente.
  3. Aumenta la tua popolarità.
  4. Convinci gli altri a pensarla come te.
  5. Aumenta il tuo potere di persuasione.
  6. Accogli le proteste, evita le discussioni, rendi gradevoli i tuoi rapporti sociali.
  7. Diventa un buon parlatore e un piacevole conversatore.
  8. Suscita entusiasmo intorno a te.

I 5.000.000 di lettori hanno effettivamente ottenuto questi risultati.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *