Energia “Prana”: il Cibo del nostro Corpo Energetico

L’Energia Prana, è l’energia sottile che alimenta costantemente il nostro corpo energetico (Aura), proprio come il cibo alimenta il corpo fisico.

Per poterla percepire sedetevi comodamente, all’aria aperta, preferibilmente in un giorno con molto sole. Rilassatevi tenendo gli occhi gli occhi chiusi. Dopo circa 10 minuti, aprite lentamente gli occhi e fissate con lo sguardo un qualsiasi punto nel cielo. Inizierete a vedere tanti punti luminosi che si muovono in modo apparentemente caotico. Questa, secondo alcuni, è l’Energia Prana. Percepirla, significa anche comprendere/sentire quando essa è in eccesso oppure in difetto, in modo tale da scaricarla oppure integrarla.

Dove si trova

L’energia è dappertutto, è il corpo vivente dell’Universo. Tutto nell’Universo è energia, persino la materia. L’uomo la assimila col cibo e con la respirazione a livello somatico, con le emozioni, con i pensieri e con le forze ispiratrici a livello spirituale.

L’energia prana tende a esteriorizzarsi e a indurre gioia e piacere in colui che la asseconda. Se canalizziamo l’energia della nostra anima, la rendiamo ‘espressiva’, manifesta all’esterno, il nostro umore s’innalza, possiamo persino provare la ‘pura gioia di vivere’. Una felice condizione dello spirito che può essere anche ‘oggettivamente’ immotivata.

Energia Prana, il cibo dello Spirito

L’energia Prana si accumula nel corpo con il riposo, la solitudine, il contatto con la natura. E’ ciò che hanno cercato gli eremiti di tutti i tempi per indurre l’estasi. Il prana è ciò di cui è composto l’alone luminoso, che tradizionalmente i chiaroveggenti di tutte le culture, dicono di veder uscire dai corpi degli esseri viventi (l’aura del corpo astrale). È il ‘magnetismo animale’, il fluido con cui il celebre medico austriaco Mesmer (1734-1815), sosteneva di poter guarire molte malattie.

L’energia , tende ad uscire dalle estremità delle mani. È stata utilizzata sin dalla più remota antichità per guarire (pranoterapia). Il gesto dell’imporre le mani sulla parte malata e dolorante, è così istintivo che, ciascuno di noi lo esegue ‘automaticamente’, senza percepirne l’intima ragione.

Questa energia è un dono, fattoci dalla Sorgente Creatrice, riempiamoci dunque di prana, nutriamoci di “luce”.

Fonte: https://controinformazione.altervista.org/energia-prana/

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *