Edgar Mitchell: “gli alieni ci hanno salvato da una guerra nucleare”

Edgar Mitchell, il sesto uomo a camminare sulla superficie della Luna nella missione Apollo 14 non ha dubbi che è grazie all’intervento provvidenziale degli alieni che il mondo non è stato distrutto da un conflitto nucleare.
“Gli alieni hanno cercato di evitare che andassimo in guerra, ed hanno aiutato a mantenere la pace sul nostro pianeta”. Queste parole non sono state pronunciate da qualche ufologo con la passione per bizzarre teorie sugli extraterrestri, bensì da un astronauta. E non da uno qualunque, ma da uno dei 12 uomini ad aver camminato sulla Luna: stiamo parlando di Edgar Mitchell, che nel febbraio 1971 mise piede sul nostro satellite nel corso della missione Apollo 14.

In un’intervista al Mirror Online, Mitchell ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle “visite” che civiltà aliene avrebbero fatto sul nostro pianeta, basandosi sulla propria esperienza come pilota militare, astronauta e non solo: una parte delle sue conoscenze in materia deriverebbero infatti, secondo lui, dal fatto di essere cresciuto ad Artesia. Si tratta di una cittadina del Nuovo Messico, a meno di un’ora d’auto da Roswell, il luogo dove (almeno secondo gli appassionati di UFO) nel 1947 si sarebbe schiantata una navicella aliena.

Non solo: Artesia si trova a poca distanza anche da White Sands, l’area per test missilistici nella quale nel luglio 1945 fu eseguito il primo test di una bomba atomica. Ed è proprio questa zona che, secondo Mitchell, ha rappresentato un forte punto di interesse per gli alieni: “Volevano conoscere le nostre capacità militari. La mia esperienza personale dopo aver parlato con delle persone, mi ha reso chiaro come gli extraterrestri abbiano cercato di evitare che scatenassimo una guerra, e aiutato a mantenere la pace sul nostro pianeta”.
“Ho parlato con molti ufficiali dell’aeronautica che hanno lavorato in questi siti [nucleari] durante la Guerra Fredda”, ha aggiunto Mitchell. “Mi hanno detto che degli UFO venivano visti frequentemente sopra le loro teste, e che spesso disabilitavano i loro missili. Altri funzionari di basi sulla costa pacifica, mi hanno detto che i loro missili venivano frequentemente abbattuti da navicelle aliene”.
A cura di Noiegliextraterrestri

Fonte: http://www.noiegliextraterrestri.it/2015/08/edgar-mitchell-gli-alieni-ci-hanno-salvato-da-una-guerra-nucleare.html

Libri sull'argomento
Le Astronavi del Sinai di Zecharia Sitchin
Visitatori da Altri Mondi di Jean Prieur
Mitologia Aliena di Roberto La Paglia
Il Ritorno dei Popoli delle Stelle di Ardy Sixkiller Clarke
Razze Aliene di Pablo Ayo
Dimensioni di Jacques Vallée
MISTERI SCONOSCIUTI D'ITALIA
Guida insolita per viaggiatori curiosi
di Roberto La Paglia

Misteri Sconosciuti d'Italia

Guida insolita per viaggiatori curiosi

di Roberto La Paglia

Italia: patria di artisti, poeti e naviganti, custode di preziose e inestimabili opere d'arte, ma anche di arcani misteri ancora in attesa di una soluzione.

Misteri sconosciuti d'Italia si pone come vera e propria guida oltre che per il turista dell'insolito, anche per il ricercatore sempre a caccia di nuovi enigmi. Dopo l'esperienza divulgativa di Archeologia Aliena, Roberto la Paglia continua a mantenere viva l'attenzione su quei misteri poco conosciuti, ma non per questo altrettanto importanti e degni di attenzione da parte dei ricercatori.

Inizia così un lungo e affascinante viaggio che tocca tutta Italia, un percorso che non mancherà di stupire il lettore, magari sorpreso nell'apprendere che uno dei tanti misteri descritti si trova proprio nel suo paese, nella sua città. Dalla Porta Alchemica alle case infestate, dalla Pesatura delle Anime al Museo dell'Oltretomba, l'autore ci accompagnerà attraverso notizie, curiosità e fatti storici che non sempre hanno trovato spazio nelle bibliografie ufficiali, rimanendo spesso confinati nelle tradizioni orali.

Attraverso polverose biblioteche sotterranee, e ripercorrendo le tragiche vicende di misteriosi castelli, incontreremo anche singolari personaggi quali "O Munaciello", "A Bella Mariana", la "Dama Bianca" e i misteriosi "Milleoccni"; ma saremo chiamati anche a confrontarci con temi di particolare rilevanza quali il Volto Santo di Manoppello, la Veronica Romana e gli oscuri misteri di Torino.

Alla fine del percorso avremo un'Italia ancora tutta da scoprire, sempre pronta a sorprenderci e chissà che qualcuno dei misteri descritti non trovi, in un lettore più attento, la sua giusta soluzione. Buon viaggio. 

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *