DNA e Iper-comunicazione

Recenti ricerche hanno dimostrato che il DNA e le nostre cellule sono in diretta comunicazione con le emozioni che proviamo, rispetto alle nostre esperienze di vita e all’atteggiamento che abbiamo verso di esse.

dna e ipercomunicazionePer ogni emozione, il corpo fisico crea una risposta chimica corrispondente, attraverso il rilascio di ormoni e neurotrasmettitori che affermano la vita, come il DHEA (deidroepiandrosterone), o che la negano, come il cortisolo.

In questo modo, sperimentiamo una chimica dell´amore o dell’odio. Sappiamo che la gioia e la gratitudine hanno un influsso positivo sul nostro organismo e ci fanno sentire pieni di energia e leggerezza, mentre la rabbia e la paura ci fanno l’effetto opposto.

Alcune tradizioni olistiche arrivano addirittura ad affermare che malattie come il cancro siano espressione di rabbia, rancore e complessi di colpa irrisolti, che emergono dalle parti del corpo in cui sono stati immagazzinati anni prima o persino in vite precedenti. Ha molta importanza, quindi, trovare un modo per trasformare ciò che ci ha ferito in una nuova esperienza capace di aiutarci.

Libri e varie...

Una interessante ricerca, sul ruolo del DNA in generale, proviene dai ricercatori Grazyna Fosar e Franz Bludorf, autori del libro “Vernetz Intelligence”. Questa si ricollega in qualche modo al pensiero esoterico e alle tradizioni dei “maestri spirituali”, secondo cui il nostro corpo può essere programmato o ri-programmato dal linguaggio, dalle parole (Logos) e dunque dal pensiero.

Essi sostengono di poterlo provare scientificamente e che si potrebbe affermare una scienza completamente nuova, capace di ri-programmare il DNA con le sole parole, senza strongdover prelevare, modificare e reintrodurre singoli geni. Per arrivare a questa affascinante conclusione, i due si sono messi ad esplorare proprio il “DNA spazzatura”, assieme a linguisti e genetisti, partendo dall´idea che tutto il DNA umano, oltre ad essere responsabile della struttura del nostro corpo, servirebbe anche come elemento di comunicazione o iper-comunicazione. L´iper-comunicazione è uno scambio di dati a livello di DNA, mediante il codice genetico.

Dato che tale codice possiede una struttura che è alla base di tutte le lingue umane, vengono naturalmente trasportate anche informazioni superiori capaci di emergere alla coscienza umana, dove verranno poi interpretate. Per dimostrare questa teoria, hanno applicato le regole sintattiche (il modo di mettere insieme le parole per formare le frasi), semantiche (lo studio del significato delle parole) e le regole base della grammatica allo studio del DNA, che secondo loro agirebbe proprio come un linguaggio. Questo, secondo i ricercatori, spiegherebbe il misterioso insorgere del Logos e della coscienza nell’essere umano.

Il biofisico e biologo molecolare Pjotr Garjajev – membro dell´Accademia russa delle scienze e dell´Accademia delle scienze di New York – e i suoi colleghi, hanno invece analizzato le qualità vibrazionali del DNA, ovvero le sue frequenze. E sostengono che la sostanza del DNA (se considerata nel tessuto vivo) reagisce alle onde elettromagnetiche, sia luminose che radio, naturalmente se vengono utilizzate quelle giuste. Questo spiegherebbe perché per il nostro DNA reagire alle frequenze (onde sonore) del linguaggio, sarebbe perfettamente naturale.

I ricercatori del gruppo di Mosca, sostengono inoltre di aver creato delle tecniche per influenzare il metabolismo delle cellule, attraverso frequenze di luce e onde radio per riparare i difetti genetici senza interventi invasivi. Arrivando persino a riprogrammare le cellule e trasformare, per esempio, embrioni di rana in embrioni di salamandra.

I ricercatori russi dicono anche di aver scoperto che il nostro DNA può creare delle interferenze nel vuoto, arrivando a produrre dei “tunnel spaziali”, equivalenti nel mondo del micro, ai cosiddetti “ponti Einstein-Rosen” del mondo del macro.

I ponti di Einstein-Rosen, si chiamano così perché furono teorizzati da Einstein quando lavorava a Princeton con Nathan Rosen, negli anni ’30. I due scoprirono che le equazioni della relatività proposte dal fisico tedesco Karl Schwarzschild, rappresentavano i buchi neri come in un ponte tra due regioni dello spazio-tempo, ovvero un collegamento tra aree distanti nell’universo, attraverso i quali si può trasmettere, in teoria, al di fuori del continuum spazio-temporale, perfino da un Universo ad un altro.

Fonte: http://www.amadeux.net

Libri e varie...
KRYON - I 12 STRATI DEL DNA
Un Insegnamento Metafisico per sviluppare la Maestria Interiore
di Lee Carroll, Kryon

Kryon - I 12 Strati del Dna

Un Insegnamento Metafisico per sviluppare la Maestria Interiore

di Lee Carroll, Kryon

Questo è il libro che tutti i lettori di Kryon aspettavano da tempo.

"Non leggete questo libro se desiderate soltanto aggiungere altre cose all'elenco di quelle che già conoscete. Leggetelo, invece, con l'idea che c'è ancora moltissimo da scoprire su voi stessi" Lee Carroll

Il DNA che la scienza ha riconosciuto come attivo è solo il 4%, mentre ancora non si conoscono le caratteristiche e le funzioni del restante 96%, che per tale motivo è stato definito "DNA spazzatura". In queste pagine Kryon ci rivela che in questa parte sconosciuta si cela il mistero della maestria Umana, gli attributi divini che una volta scoperti e padroneggiati ci permettono di realizzare pienamente i potenziali che Dio ha previsto per l'Essere Umano.

Di ogni singolo strato vengono presentate le funzioni, l'influenza che esercita sulla persona e gli strumenti che in esso troviamo per vivere una vita piena di salute, comprensione e serenità. Tutto ciò è di grande importanza per la propria crescita spirituale, elemento irrinunciabile per ogni vera realizzazione personale.

Un' opera unica nel suo genere che si può considerare come la "sintesi" degli insegnamenti di Kryon canalizzati da Lee Carroll per oltre vent'anni.

"Il DNA è il luogo in cui la fisica incontra la spiritualità; il luogo in cui la coscienza realizza conforto e pace assoluta. È il ponte verso la realtà del creatore, e ogni sua molecola è un piccolo portale che conduce a un Universo multidimensionale".

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *