Dieci validi motivi per non vaccinare i vostri figli

di Ethan A. Huff  

Vaccinare un bambino è una decisione importante che ogni genitore deve prendere. Ma non tutti i genitori sono a conoscenza dei veri rischi connessi a tale pratica, rischi che potrebbero tradursi in conseguenze gravi sul bambino, debilitarlo per tutta la vita o peggio.

Vaccini pericolosiLa mafia pro-vaccino è pronta a nascondere, tutti i casi di lesioni correlate e morte dovute al vaccino, sotto l’omertoso tappeto della falsità, narrandoci che trattasi di rare anomalie; molto spesso i genitori di bambini vaccinati danneggiati, sono i primi a dire che, se avessero potuto tornare indietro non avrebbero più esposto il loro bambino a tale rischio.

Se il medico, il dirigente scolastico di vostro figlio, un amico o un familiare sta facendo pressione per iniettare al vostro bambino organismi geneticamente modificati (OGM), virus, metalli pesanti e conservanti presenti nei vaccini, e non siete sicuri di quale scelta sia la migliore e più consapevole in materia – o addirittura di come rispondere a queste persone in modo intelligente, al fine di farli tacere – considerate i seguenti 10 validi motivi per non farlo [1] :

1I vaccini non funzionano. Quanto stampato su un poster o ripetuto fino alla nausea dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC), con l’affermazione che i vaccini prevengono le malattie trasmissibili e conferiscono immunità duratura, potrebbe apparire bello, ma solo alle masse disinformate. La scienza spiega semplicemente che le persone vaccinate sono più immuno-depresse/compromesse e sono quelle più esposte a contrarre proprio le malattie contro le quali sono state vaccinate. 

Il Dr. Tetyana Obukhanych affronta questo e molti altri aspetti sui vaccini nel suo libro “Vaccine Illusion”, che abbatte molti miti moderni sulla vaccinazione. Non solo i vaccini non conferiscono l’immunità duratura, ma in realtà distruggono la capacità immunitaria naturale del corpo, lasciando molti individui vaccinati immuno-debilitati per tutta la vita.[2]

2I vaccini non si sono mai dimostrati sicuri o efficaci. Ogni studio ha utilizzato come “prova” il confronto tra vaccini e sono erroneamente ritenuti sicuri in quanto meno dannosi degli effetti collaterali di un altro vaccino. Nessuno di loro confronta i risultati della salute dei vaccinati con quella di individui non vaccinati, che sarebbe la riprova della sicurezza dei vaccini. “Non sono mai stati condotti veri studi scientifici, in doppio cieco con placebo sui vaccini per determinare la loro sicurezza”, spiega VacTruth.com.

3Il primo vaccino per il vaiolo è stato un completo fallimento, che l’industria ha cercato di nascondere. La maggior parte delle persone non sa che il primo vaccino prodotto per il vaiolo, fu un disastro completo. Le conseguenze per la salute di coloro che lo ricevettero comprendevano la sifilide e la morte, anche se poi fu fatto uno sforzo concertato per coprire questi risultati e spingere comunque l’uso dei vaccini perché altamente redditizio. [3]

Vaccini4I vaccini sono altamente redditizi per le aziende farmaceutiche che, oltretutto, non sono nemmeno ritenute responsabili per eventuali danni. Diciamolo chiaro: i vaccini sono una grande vacca da mungere per l’industria farmaceutica. Non solo le aziende produttrici di vaccini non hanno responsabilità quando i vaccini feriscono o uccidono i bambini, ma sono totalmente “sponsorizzate” dalle agenzie governative, che con tattiche intimidatorie motivano e spingono le famiglie e i loro bambini al loro uso. [4]

5Tutti i vaccini contengono additivi chimici potenzialmente mortali. Il pediatra medio fa fatica a fornire i foglietti informativi che descrivono gli ingredienti del vaccino ai loro pazienti prima della vaccinazione. Ma i genitori dovrebbero sapere quali sostanze chimiche pericolose contengono questi vaccini: alluminio, mercurio e formaldeide. Molti vaccini sono anche ricchi di glutammato monosodico (MSG), di antibiotici e organismi, anche geneticamente modificati (OGM). [5]

6) I bambini non vaccinati sono generalmente più sani. Studi condotti a livello internazionale guardando i risultati relativi alla salute dei bambini non vaccinati rispetto ai loro coetanei vaccinati, hanno ripetutamente dimostrato che gli “unjabbed” [non iniettati] sono generalmente meno afflitti da allergie, autismo, disturbi comportamentali, disfunzione autoimmunitarie e disturbi respiratori. Per quanto riguarda il vaccino contro l’influenza, per esempio, uno studio pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases ha scoperto che gli individui vaccinati per influenza, hanno 550 per cento più probabilità di avere problemi respiratori. [6]

7I vaccini causano malattie permanenti incurabili in alcuni bambini. Avere un gonfiore localizzato o sintomi come febbre temporanea conseguenti a vaccinazioni è una cosa relativamente poco grave, ma se il vostro bambino è uno di quelli sfortunati che sviluppa danni permanenti al sistema nervoso, come la sindrome di Guillain-Barre, ad esempio, allora potrebbe richiedere cure e trattamenti per tutta la vita. Se scegliete di vaccinare il vostro bambino, siete sicuri di essere pronti ad affrontare le possibili conseguenze di tale scelta, in caso di autismo o danni cerebrali? [7]

8) I Vaccini uccidono bambini e adulti. Anche se i bambini piccoli e i neonati sono più inclini a subire un danno permanente dai vaccini, sono a rischio anche gli adulti. Un esempio per tutti, il famigerato vaccino “Gardasil” per l’HPV (papilloma virus), che ad oggi ha già leso e ucciso decine di migliaia di adolescenti. [8] “Ai bambini statunitensi sono stati dati molti più vaccini in età più giovane rispetto ad altri paesi”, spiega VacTruth.com, notando che i vaccini sono anche collegati alla condizione fatale “SIDS” (sindrome della morte improvvisa infantile), mentre l’establishment medico, in questi casi, da la colpa alla genetica o persino ad abusi su minori, per nascondere la farsa del vaccino.

9Le aziende che producono vaccini non possono essere citate in giudizio, nel caso un bambino venga danneggiato dai vaccini. Se i vaccini sono davvero così sicuri come costantemente affermato, allora perché è stata emanata la legge National Childhood Vaccine Injury Act del 1986, per esonerare i vaccini e le aziende farmaceutiche, così come gli operatori sanitari, da responsabilità in caso di lesioni o morte? Nel 2011, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha affermato che la parte lesa non può citare in giudizio le aziende che producono i vaccini, in caso di lesioni o morte legate agli stessi [9].

10) L‘esposizione naturale alla malattia è il migliore vaccino. L’unico modo per sviluppare davvero un’immunità permanente, è quello di vivere la propria vita normalmente, senza l’iniezione di virus morti (e in alcuni casi dal vivo) e coadiuvanti chimici vari. L’esposizione naturale alle malattie, è l’unico modo per il corpo di sviluppare anticorpi permanenti e protezione. Inoltre, mangiare, alimenti biologici freschi, nutrienti e uno stile di vita sano aiutano a stimolare il sistema immunitario, cosa che consente di superare e sviluppare la resistenza alle malattie in modo naturale.[10]

Articolo di Ethan A. Huff  

Fonti: 

  1. http://vactruth.com  
  2. http://www.naturalnews.com 
  3. http://www.vaccinationcouncil.org 
  4. http://www.nvic.org 
  5. http://vaxtruth.org 
  6. http://healthimpactnews.com 
  7. http://www.nvic.org 
  8. http://sanevax.org 
  9. http://www.csmonitor.com 
  10. https://sites.google.com/site/vaccineillusion/immunity

Traduzione e fonte: http://sadefenza.blogspot.it/2014/12/dieci-motivi-per-non-vaccinare-i-vostri.html

Libri e varie...

Laboratorio Autonomia nell'Autismo

Igiene, salute e sessualità

di Mary Wrobel

LABORATORIO AUTONOMIA NELL'AUTISMO  - LIBRO
Igiene, salute e sessualità
di Mary Wrobel

Questo libro è stato pensato specificamente per rispondere ai bisogni di salute e sicurezza dei soggetti da 5 a 18 anni con disturbi dello spettro autistico e altri bisogni educativi speciali.
Attraverso un'originale combinazione di schede-guida e attività di facile comprensione, esso aiuterà a ridurre la paura e la resistenza dei bambini/ragazzi riguardo alle questioni dell'igiene, della cura della propria salute, della pubertà, ecc.
Il programma si suddivide in 7 unità:
- Igiene
- Salute
- Pudore
- Crescita e sviluppo
- Mestruazioni
- Toccare e sicurezza personale
- Masturbazione.

Pensato per fornire ai soggetti con autismo e altre disabilità le informazioni e le competenze necessarie per condurre una vita sana e priva di rischi, Laboratorio autonomia nell'autismo permette di insegnare numerose ed essenziali abilità, come:
- lavarsi, farsi tagliare i capelli, pettinarsi, usare i sanitari;
- mangiare cibi sani, riconoscere e comunicare il malessere fisico;
- avere senso del pudore e riconoscere i comportamenti inappropriati;
- conoscere il proprio corpo e i suoi cambiamenti durante lo sviluppo.

 CONTENUTI
Igiene
Che cosa è sporco
• Lavarmi le mani
• Prendermi cura del mio corpo
• Dobbiamo fare il bagno o la doccia
• Sono capace di fare il bagno
• Mi lavo i capelli con lo shampoo
• Sono capace di fare la doccia da solo
• Mi lavo i denti
• A volte ho bisogno di farmi tagliare i capelli
• Devo pettinarmi
• Mi soffio il naso
• Le dita nel naso
• Alessandro usa il WC
• Uso il bagno a scuola
• Usare l'orinatoio: una storia per maschi
• Usare la carta igienica
Salute
Essere in buona salute
• Mangiare frutta e verdura
• La notte dormo
• A volte non sto bene
• Non sto bene
• A volte ho dolore
• Andare dal medico
• Andare dal dentista
• Portare una fasciatura
• Io non tocco il sangue
• Prendere le medicine
Pudore
Essere nudi
• Dove posso stare nudo?
• Devo tenermi addosso i vestiti
• Mi vesto
• Le mie parti private
• Non si mettono le mani nei pantaloni
• Le persone hanno bisogno di privacy
Crescita e sviluppo
Sviluppo femminile
• Sviluppo maschile
• Devo mettere il deodorante
• Mettere il reggiseno
• Farsi la barba
Mestruazioni
Avrò il ciclo
• Uscirà sangue
• Metto l'assorbente nelle mutande
• Cambiare l'assorbente
• Realizzare una cartellina per il cambio dell'assorbente
• Il ciclo di...
• A volte ho i crampi
• Il mio ciclo è una cosa privata
Toccare e sicurezza personale
A volte le persone ti toccano
• Toccare le altre persone
• Possiamo toccare?
• Le mie regole per toccare
• Parlare di sesso e delle parti private
• Non conosco gli estranei
• È sbagliato farmi del male
Masturbazione
Toccare le mie parti private
• Toccarsi: una storia sulla masturbazione maschile
• Toccarsi: una storia sulla masturbazione femminile
• Avere erezioni
• La mia routine privata: stabilire un programma per la masturbazione...

Le Vaccinazioni di Massa

Prevenzione, diagnosi e terapia dei danni

di Roberto Gava

LE VACCINAZIONI DI MASSA  - LIBRO
Prevenzione, diagnosi e terapia dei danni
di Roberto Gava

Con il contributo scientifico e professionale di: Moira Andreani, Federico Balzola, Massimo Borghese, Saverio Crea, Ferdinando Donolato, Nadia Gatti, Giampaolo Giacomini, Susanna Mazzucchelli, Dario Miedico, Gabriele Milani, Stefano Montanari, Fabrizio Niglio, Nadia Picariello, Maurizio Proietti, Eugenio Serravalle, Claudio Simion, Paola Tataseo, Roberto Vecchione, Luca Ventaloro, Franco Verzella, Giulio Viganò, Associazione Vaccinare Informati, Coordinamento del Movimento Italiano per la Libertà di Vaccinazione (Comilva), Coordinamento Regionale Veneto per la Libertà delle Vaccinazioni (Corvelva), Coordinamento Nazionale Danneggiati da Vaccino (Condav)
I genitori che si chiedono se è veramente utile vaccinare i propri figli hanno difficoltà nel trovare informazioni esaurienti e obiettive, perché molto spesso non ritengono soddisfacente la comunicazione offerta dai Servizi Vaccinali delle ASL.
Infatti, è prassi comune:
- non informare che le vaccinazioni obbligatorie per Legge sono solo 4 (mentre si propone l'Esavalente che contiene 6 vaccini);
- negare i rischi gravi e sottovalutare la frequenza delle reazioni avverse;
- non dare notizia dell'esistenza di una Legge che riconosce un indennizzo ai danneggiati da vaccino;
- non ricordare che nel Veneto le vaccinazioni pediatriche non sono più obbligatorie e in molte Regioni il rifiuto a vaccinare è depenalizzato.

Molti genitori e operatori sanitari si chiedono se le patologie allergiche, autoimmunitarie, neurologiche e comportamentali, che in questi ultimi anni sono in costante aumento, abbiano un nesso e un rapporto di causalità con la pratica delle vaccinazioni di massa.
Negli USA si stima che 1 bambino su 6 presenti difficoltà di apprendimento, 1 su 9 asma bronchiale, 1 su 10 ADHD (sindrome da deficit di attenzione con iperattività), 1 su 88 comportamenti autistici, 1 su 450 diabete mellito insulino-dipendente.
In Italia non abbiamo nemmeno dati ufficiali: i danni da vaccini sono sottostimati e addirittura negati, mentre sono in netta crescita le denunce dei genitori che attribuiscono le patologie invalidanti dei loro figli ai vaccini eseguiti nei primi due anni di vita.
In controtendenza rispetto alle normative europee, nel nostro Paese permane l'obbligo vaccinale e l'offerta di nuovi vaccini è in costante aumento, nonostante la totale assenza di studi scientifici a lungo termine indipendenti dall'Industria Farmaceutica che dimostrino sia l'utilità sia l'innocuità di queste vaccinazioni nei Paesi industrializzati.
Scopo del libro è fornire una riflessione scientifica critica sulla pratica delle vaccinazioni di massa e diffondere un'informazione aggiornata e indipendente sul rapporto rischio-beneficio dei vaccini pediatrici, sulle indagini diagnostiche, su alcune tecniche terapeutiche dei danni vaccinali e sulle possibilità di un intervento medico-legale.
Chiudono il libro una decina di toccanti testimonianze di genitori che sono stati danneggiati dai vaccini nei loro figli.
Indice
Informazioni sugli Autori
Presentazione
PARTE INTRODUTTIVA - LE VACCINAZIONI DI MASSA
- Vantaggi e svantaggi delle vaccinazioni pediatriche (Roberto Gava)

Parte I - Aspetti preventivi
- L'informazione pre-vaccinale (Eugenio Serravalle)
- Famiglie attive: dalla valutazione all'azione (Susanna Mazzucchelli)
- Prevenzione del pre-concepimento, ovvero del nostro futuro (Franco Verzella)
- Il ruolo protettivo delle più comuni malattie infettive pediatriche e i danni derivanti dalla loro soppressione (Gianpaolo Giacomini)

Parte II - Aspetti diagnostici
- Test diagnostici di laboratorio nel sospetto di danni vaccinali (Paola Tataseo)
- Le difficoltà nel farsi riconoscere un danno da reazione avversa alle vaccinazioni (Dario Miedico)
- Quanti sono i danni vaccinali in Italia? (Nadia Gatti)
- Scale di valutazione delle competenze e abilità cognitivo-comportamentali in presenza di danno cerebrale o patologie pediatriche (Nadia Picariello)

Parte III - Il danno vaccinale
- Vaccini come potenziali induttori di nanopatologie: inquinamento da micro- e nano-particelle nei vaccini (Stefano Montanari)
- Tossicità da metalli pesanti (Maurizio Proietti)
- Infiammazione intestinale cronica e autismo (Federico Balzola)

Parte IV - Aspetti terapeutici
- Terapia degli squilibri nutrizionali: importanza di una corretta diagnosi e di un piano nutrizionale personalizzato (Moira Andreani)
- Cease Therapy: un approccio differente all'autismo (Giulio Viganò)
- Terapia logopedica nelle cerebropatie (Massimo Borghese)
- Utilizzo della Ossigeno-Terapia Iperbarica in bambini autistici (Roberto Vecchione, Nadia Picariello)

Parte V - Aspetti medico-legali
- Percorso giuridico amministrativo della Legge Regionale Veneta di sospensione dell'obbligo vaccinale (Ferdinando Donolato)
- La perizia medico-legale: modalità, razionalizzazione delle informazioni, struttura (Fabrizio Niglio)
- La Legge 210 del 1992: premessa, cenni storici, schema di procedura amministrativa di riconoscimento del danno (Saverio Crea)
- La tutela legale e le procedure giudiziarie per danni da vaccinazione, con cenni sull'obiezione attiva (Luca Ventaloro)
- Importanza delle Associazioni per la Libertà Vaccinale (Claudio Simion)

Parte VI - Dalla parte dei danneggiati: Alcune testimonianze
- Il danno vaccinale vissuto dai genitori (Gabriele Milani)
- Testimonianza di Bruno
- Testimonianza di Sara
- Testimonianza di Alessio
- Testimonianza di Valentino
- Testimonianza di Andrea
- Testimonianza di Elisa
- Testimonianza di Giulio
- Testimonianza di Marco
- Testimonianza di Aldo, medico danneggiato
- Testimonianza di Jacopo
- Lettera di una mamma: Anna
- Lettera di una mamma: Romilda

Appendice - Le Associazioni per la libertà vaccinale
- Associazione "Comilva"
- Associazione "Condav"
- Associazione "Corvelva"
- Associazione "Vaccinare Informati"...

Vaccini e Bambini - La Prova Evidente del Danno

Gli effetti dei metalli pesanti sulla salute dei più piccoli

di David Kirby

VACCINI E BAMBINI - LA PROVA EVIDENTE DEL DANNO - LIBRO
Gli effetti dei metalli pesanti sulla salute dei più piccoli
di David Kirby

Negli anni ’90 i casi di autismo registrati tra i bambini americani hanno avuto un’impennata, passando da 1 ogni 10.000 nel 1987 alla scioccante incidenza, oggi, di 1 ogni 100. Questo trend coincide con l’introduzione nel programma vaccinale nazionale di numerosi nuovi vaccini, somministrati contemporaneamente e quasi subito dopo la nascita o nei primi mesi di vita. In molte di queste dosi è presente un eccipiente poco conosciuto chiamato thimerosal, che contiene una certa quantità di mercurio e di alluminio.
 Vaccini e Bambini studia e approfondisce questa preoccupante situazione, che ha indotto molti genitori, medici, pubblici ufficiali ed educatori a parlare di una vera e propria epidemia‚ e dei bambini che ne sono colpiti.
 Seguendo le vicende di diverse famiglie, David Kirby racconta la loro battaglia per capire come e perché i loro figli, nati sani, sono scivolati nel silenzio e si sono perduti in disturbi di comportamento che spesso provocano anche patologie fisiche. Allarmate dalla quantità di mercurio presente nei vaccini, queste famiglie hanno cercato risposte, senza trovarle, dai loro medici, dalla scienza, dalle case farmaceutiche, rivolgendosi infine ai Centri per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione (CDC) e alla Food and Drug Administration (FDA). Scavando in profondità, hanno trovato anche importanti alleati all’interno del Congresso e in quel piccolo gruppo di medici e ricercatori che crede che l’aumento dell’autismo e di altre patologie sia correlato ai livelli tossici di mercurio che si sono accumulati nell’organismo di alcuni bambini.
 Vaccini e Bambini pone interrogativi importanti, rivela ostacoli e difficoltà impensabili che persone disperate si sono trovate ad affrontare; persone che hanno scelto di opporsi all’intreccio di potere tra governo federale, enti sanitari e giganti farmaceutici.
 Dagli incontri segreti tra FDA, CDC e ditte farmaceutiche alla misteriosa clausola inserita nel 2002 nel testo della legge sulla sicurezza interna, che vieta cause giudiziarie sulla questione del thimerosal, fino alle audizioni pubbliche davanti al Congresso, questo libro mostra un establishment medico deciso a negare la “prova del danno” che potrebbe confermare il legame tra l’autismo e il thimerosal nei vaccini....

Autismo e Autonomie Personali

Guida per educatori, insegnanti e genitori

di Bruna Scalese, Flavia Caretto, Gabriella Dibattista

AUTISMO E AUTONOMIE PERSONALI   - LIBRO
Guida per educatori, insegnanti e genitori
di Bruna Scalese, Flavia Caretto, Gabriella Dibattista

Per le persone con autismo raggiungere l'autonomia è una condizione spesso preclusa.
Il fatto che vi siano difficoltà comunicative, cognitive e motorie, e a volte l'impossibilità di esprimere delle scelte e di effettuare attività in autonomia, può spingere chi si occupa di loro a sostituirsi a loro nelle scelte. Insegnare a "fare da soli" significa riconoscere e riconsegnare dignità umana a una persona con difficoltà.
Questa guida rappresenta un sostegno concreto ai genitori, agli educatori e, in generale, ai caregiver che desiderano affrontare un percorso di educazione all'autonomia con persone con autismo. Spiega come valutare le abilità di autonomia, quali sono i prerequisiti necessari (attentivi, motori, cognitivi), come progettare l'intervento educativo, quali sono gli ambiti di intervento e i problemi specifici da affrontare.
Il testo si conclude con una bibliografia che vuole essere un aiuto pratico all'educatore, in quanto costituita da testi in lingua italiana, facilmente reperibili....

Autismo

di Tinus Smits

AUTISMO  - LIBRO
di Tinus Smits

In quest'opera di avanguardia, il Dr. Tinus Smits, omeopata olandese, rivela, passo dopo passo, il metodo che ha utilizzato su più di 300 bambini autistici.
In molti casi i genitori hanno dichiarato che i loro bambini erano guariti al 100%, mentre in altri casi il processo è ancora in atto con miglioramenti significativi. La sua terapia si basa principalmente sull'Isoterapia, una forma di Omeopatia che è in grado di diagnosticare e di curare le cause dell'autismo.
Il Dr. Smits ha fatto importanti scoperte che spiegano perché l'autismo sia in continua crescita ed è per questo che tale lettura risulterà di grande utilità per i genitori dei bambini autistici e per tutti coloro che si occupano dell'assistenza di questi bambini.
La madre di Stephan scrive al Dr. Smits: "Nei nove mesi di trattamento nostro figlio, da un bambino che non parlava, si è trasformato in uno capace di frequentare una scuola normale, di parlare con frasi compiute e di relazionarsi con tutti. La sua Terapia CEASE è grandiosa. La nostra vita adesso è totalmente cambiata. Grazie per quello che fa".
La madre di Dirkje afferma: "Dopo tre mesi e mezzo di trattamento, nostra figlia è diventata un'altra. Si è svegliata, è in grado di esprimersi verbalmente e dice cosa sente invece di urlare; è più flessibile, più aperta e più indipendente; la differenza è enorme".
I genitori di Vasco scrivono: "Nostro figlio sta migliorando ogni giorno di più, parla di più e cerca di conversare con noi; a scuola il suo profitto è ottimo e apprende rapidamente. Vasco ha fatto un progresso enorme. È quasi un 'normale' ragazzino di cinque anni".
Siem J., ex bambino autistico, dice: "È come se avessi una seconda vita. Ora è completamente diversa da prima"....

Vaccinare Contro il Tetano?

Indicazioni, non indicazioni e controindicazioni della vaccinazione

di Eugenio Serravalle, Roberto Gava

VACCINARE CONTRO IL TETANO?
Indicazioni, non indicazioni e controindicazioni della vaccinazione
di Eugenio Serravalle, Roberto Gava

Oggi le vaccinazioni sono oggetto di una grande discussione, sia scientifica che divulgativa.
 Da una parte l’Industria Farmaceutica sta proponendo sempre nuovi vaccini o loro nuove associazioni, specie in ambito pediatrico, e dall’altra parte c’è un grande ripensamento sulla reale utilità di questa pratica preventiva che, causando sempre più frequenti danni, da molti viene categoricamente rifiutata.
 La vaccinazione antitetanica è sicuramente la più dibattuta tra le tante che oggi vengono proposte perché, anche per molti genitori che rifiutano con risolutezza tutti gli altri vaccini, quello antitetanico suscita sicuramente ancora molti dubbi e perplessità.
 Gli Autori del presente opuscolo, che già da molti anni si interessano degli effetti clinici delle vaccinazioni e hanno scritto vari libri su questo argomento, dopo un lungo e attento esame della letteratura scientifica, propongono al Lettore i risultati dei loro studi e della loro esperienza descrivendo, con un linguaggio molto semplice e quindi accessibile anche ai non medici, il più corretto campo di applicazione del vaccino antitetanico, ma anche i modi e tempi di somministrazione di questo farmaco, le sue controindicazioni e le sue sempre possibili reazioni avverse.
 Lo scopo di questo libro è quello di informare in modo da permettere una scelta consapevole su questa vaccinazione, specialmente oggi in cui molti consigli in ambito sanitario sono giustificati più dall’obiettivo di salvaguardare il medico da ritorsioni legali che dal desiderio di fare il vero interesse...
LE VACCINAZIONI DI MASSA  - LIBRO
Prevenzione, diagnosi e terapia dei danni
di Roberto Gava

Con il contributo scientifico e professionale di: Moira Andreani, Federico Balzola, Massimo Borghese, Saverio Crea, Ferdinando Donolato, Nadia Gatti, Giampaolo Giacomini, Susanna Mazzucchelli, Dario Miedico, Gabriele Milani, Stefano Montanari, Fabrizio Niglio, Nadia Picariello, Maurizio Proietti, Eugenio Serravalle, Claudio Simion, Paola Tataseo, Roberto Vecchione, Luca Ventaloro, Franco Verzella, Giulio Viganò, Associazione Vaccinare Informati, Coordinamento del Movimento Italiano per la Libertà di Vaccinazione (Comilva), Coordinamento Regionale Veneto per la Libertà delle Vaccinazioni (Corvelva), Coordinamento Nazionale Danneggiati da Vaccino (Condav)
I genitori che si chiedono se è veramente utile vaccinare i propri figli hanno difficoltà nel trovare informazioni esaurienti e obiettive, perché molto spesso non ritengono soddisfacente la comunicazione offerta dai Servizi Vaccinali delle ASL.
Infatti, è prassi comune:
- non informare che le vaccinazioni obbligatorie per Legge sono solo 4 (mentre si propone l'Esavalente che contiene 6 vaccini);
- negare i rischi gravi e sottovalutare la frequenza delle reazioni avverse;
- non dare notizia dell'esistenza di una Legge che riconosce un indennizzo ai danneggiati da vaccino;
- non ricordare che nel Veneto le vaccinazioni pediatriche non sono più obbligatorie e in molte Regioni il rifiuto a vaccinare è depenalizzato.

Molti genitori e operatori sanitari si chiedono se le patologie allergiche, autoimmunitarie, neurologiche e comportamentali, che in questi ultimi anni sono in costante aumento, abbiano un nesso e un rapporto di causalità con la pratica delle vaccinazioni di massa.
Negli USA si stima che 1 bambino su 6 presenti difficoltà di apprendimento, 1 su 9 asma bronchiale, 1 su 10 ADHD (sindrome da deficit di attenzione con iperattività), 1 su 88 comportamenti autistici, 1 su 450 diabete mellito insulino-dipendente.
In Italia non abbiamo nemmeno dati ufficiali: i danni da vaccini sono sottostimati e addirittura negati, mentre sono in netta crescita le denunce dei genitori che attribuiscono le patologie invalidanti dei loro figli ai vaccini eseguiti nei primi due anni di vita.
In controtendenza rispetto alle normative europee, nel nostro Paese permane l'obbligo vaccinale e l'offerta di nuovi vaccini è in costante aumento, nonostante la totale assenza di studi scientifici a lungo termine indipendenti dall'Industria Farmaceutica che dimostrino sia l'utilità sia l'innocuità di queste vaccinazioni nei Paesi industrializzati.
Scopo del libro è fornire una riflessione scientifica critica sulla pratica delle vaccinazioni di massa e diffondere un'informazione aggiornata e indipendente sul rapporto rischio-beneficio dei vaccini pediatrici, sulle indagini diagnostiche, su alcune tecniche terapeutiche dei danni vaccinali e sulle possibilità di un intervento medico-legale.
Chiudono il libro una decina di toccanti testimonianze di genitori che sono stati ...

Le Vaccinazioni di Massa

Prevenzione, diagnosi e terapia dei danni

di Roberto Gava

Con il contributo scientifico e professionale di: Moira Andreani, Federico Balzola, Massimo Borghese, Saverio Crea, Ferdinando Donolato, Nadia Gatti, Giampaolo Giacomini, Susanna Mazzucchelli, Dario Miedico, Gabriele Milani, Stefano Montanari, Fabrizio Niglio, Nadia Picariello, Maurizio Proietti, Eugenio Serravalle, Claudio Simion, Paola Tataseo, Roberto Vecchione, Luca Ventaloro, Franco Verzella, Giulio Viganò, Associazione Vaccinare Informati, Coordinamento del Movimento Italiano per la Libertà di Vaccinazione (Comilva), Coordinamento Regionale Veneto per la Libertà delle Vaccinazioni (Corvelva), Coordinamento Nazionale Danneggiati da Vaccino (Condav)

I genitori che si chiedono se è veramente utile vaccinare i propri figli hanno difficoltà nel trovare informazioni esaurienti e obiettive, perché molto spesso non ritengono soddisfacente la comunicazione offerta dai Servizi Vaccinali delle ASL.

Infatti, è prassi comune:

  • non informare che le vaccinazioni obbligatorie per Legge sono solo 4 (mentre si propone l'Esavalente che contiene 6 vaccini);
  • negare i rischi gravi e sottovalutare la frequenza delle reazioni avverse;
  • non dare notizia dell'esistenza di una Legge che riconosce un indennizzo ai danneggiati da vaccino;
  • non ricordare che nel Veneto le vaccinazioni pediatriche non sono più obbligatorie e in molte Regioni il rifiuto a vaccinare è depenalizzato.

Molti genitori e operatori sanitari si chiedono se le patologie allergiche, autoimmunitarie, neurologiche e comportamentali, che in questi ultimi anni sono in costante aumento, abbiano un nesso e un rapporto di causalità con la pratica delle vaccinazioni di massa.

Negli USA si stima che 1 bambino su 6 presenti difficoltà di apprendimento, 1 su 9 asma bronchiale, 1 su 10 ADHD (sindrome da deficit di attenzione con iperattività), 1 su 88 comportamenti autistici, 1 su 450 diabete mellito insulino-dipendente.

In Italia non abbiamo nemmeno dati ufficiali: i danni da vaccini sono sottostimati e addirittura negati, mentre sono in netta crescita le denunce dei genitori che attribuiscono le patologie invalidanti dei loro figli ai vaccini eseguiti nei primi due anni di vita.

In controtendenza rispetto alle normative europee, nel nostro Paese permane l'obbligo vaccinale e l'offerta di nuovi vaccini è in costante aumento, nonostante la totale assenza di studi scientifici a lungo termine indipendenti dall'Industria Farmaceutica che dimostrino sia l'utilità sia l'innocuità di queste vaccinazioni nei Paesi industrializzati.

Scopo del libro è fornire una riflessione scientifica critica sulla pratica delle vaccinazioni di massa e diffondere un'informazione aggiornata e indipendente sul rapporto rischio-beneficio dei vaccini pediatrici, sulle indagini diagnostiche, su alcune tecniche terapeutiche dei danni vaccinali e sulle possibilità di un intervento medico-legale.

Chiudono il libro una decina di toccanti testimonianze di genitori che sono stati danneggiati dai vaccini nei loro figli...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*