Dall’attaccamento all’amore

di Alberto Vignali

<em>di Alberto Vignali</em>
L’attaccamento è un legame che si stabilisce tra una persona bisognosa e fragile e una più saggia e caratterizza il legame tra il bambino e la propria madre.</b>
Il sistema di attaccamento (a base innata) rimane sempre attivo, anche una volta cessata la condizione di bisogno tipica del bambino, e i modelli di attaccamento tenderanno poi a riflettersi nei rapporti di coppia, che quel bambino una volta cresciuto instaurerà, in cui il partner verrà visto anche come la figura in grado di fornire protezione e conforto, seppur con la differenza fondamentale per cui laIl sistema di attaccamento (a base innata) rimane sempre attivo, anche una volta cessata la condizione di bisogno tipica del bambino, e i modelli di attaccamento tenderanno poi a riflettersi nei rapporti di coppia, che quel bambino una volta cresciuto instaurerà, in cui il partner verrà visto anche come la figura in grado di fornire protezione e conforto, seppur con la differenza fondamentale per cui la relazione madre-bambino è caratterizzata da complementarietà e quella tra due partner da reciprocità.

In particolare, le funzioni svolte dalla madre vengono man mano svolte dai coetanei: così, se durante le scuole medie, nei coetanei si ricerca contatto e un rifugio sicuro, ma i genitori rimangono la base sicura da cui partire per l’esplorazione e la fonte dell’ansia da separazione, dai 15 ai 17 anni tutte queste funzioni iniziano a poter essere svolte dai coetanei, che sostituiscono così i genitori come figure d’attaccamento, e i legami si strutturano come relazioni d’amore a tutti gli effetti.

Le 4 funzioni descritte si ritrovano anche nelle varie fasi della relazione:

Amore di coppia1. durante il corteggiamento si ricerca prevalentemente il contatto e vengono valutate le caratteristiche dell’altro;

2. durante l’innamoramento, l’altro viene vissuto come un rifugio sicuro e quindi si verifica quanto l’altro sia accudente, mostrandosi anche nelle proprie caratteristiche peggiori; se non trovano corrispondenza alle proprie richieste di accudimento, le persone sicure lasciano il partner, mentre quelle insicure tentano di cambiarlo (invano);

3. durante la fase dell’amore, si decide di stare insieme, per cui compare anche l’ansia da separazione; il desiderio sessuale, che nelle fasi precedenti viene suscitato dal vedersi, viene qui determinato dal senso di protezione;

4. durante la fase dell’attaccamento nella vita quotidiana, l’altro viene vissuto come una base sicura, cui si dà e da cui si riceve rassicurazione; i segnali dell’attrazione e dell’amore non sono cospicui e anche nel desiderio sessuale prevale il coinvolgimento sull’eccitazione; vi è un’interdipendenza emozionale e fisiologica.

Articolo di Alberto Vignali

Fonte: http://www.psicologovignali.it/dallattaccamento-allamore/

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*