Cultura di Massa: come si forma la Pubblica opinione (anche nei Social)

Pubblica opinione, mass media, comunicazione e cultura di massa sono argomenti strettamente connessi tra loro. Oggetto di interesse e di studio a partire dai primi decenni del secolo scorso (da McLuhan a Chomsky, Umberto Eco e molti altri) è argomento che non perde vitalità dopo l’avvento dei nuovi media, di internet e dei social media.

Cultura di massaNel rapporto CENSIS 2015 si rileva che il 96,7% degli italiani si informa ancora solo ed esclusivamente attraverso la televisione (e di questi il 76,5% attraverso i telegiornali) mentre quando si affida a internet il 43,7% lo fa solo attraverso Facebook. Questo dato sale al 71,3% tra i giovani.

Non a caso, quindi, nell’ambito dell’industria culturale e della creazione della pubblica opinione, i nuovi media sono centrali nella creazione del consenso (e l’hanno capito molto bene i politici che si combattono a colpi di tweet o di post su Facebook).

I mezzi sono cambiati, ma non lo sono i meccanismi di base, già identificati nei primi anni Sessanta da Eco. Proprio rileggendo alcuni saggi, ho provato a riassumere gli elementi tipici della cultura di massa e del “mondo parallelo social”, nel quale tutti ci muoviamo in maniera più o meno critica e consapevole:

  • Si cerca di andare incontro al gusto medio evitando l’originalità.
  • La cultura di massa è caratterizzata dall’omologazione. Opinione che rimanda al concetto formulato da McLuhan di “villaggio globale”, dove non esistono più differenziazioni culturali.
  • Il pubblico è inconscio di sé come gruppo sociale e subisce tale cultura.
  • È rilevabile la tendenza a suggerire emozioni già costruite, con funzione provocatrice si danno le emozioni già pronte.
  • I prodotti mass-mediali sono sottomessi a leggi di mercato, diventando oggetto di persuasione pubblicitaria.
  • Il pensiero è sclerotizzato e costituito da slogan e citazioni.
  • Si incoraggia la concezione di visione passiva e acritica del mondo, scoraggiando lo sforzo individuale.
  • Si incoraggia l’informazione verso il presente e l’indifferenza verso il passato.
  • Si favorisce l’impegno del tempo libero solo a livello superficiale.
  • Miti e simboli sono creati attraverso l’identificazione con tipi che sono facilmente riconoscibili.
  • Il lavoro della mente è rivolto a opinioni comuni: la gente ama il conformismo di costumi, valori e principi sociali.
  • I mass-media auspicano una società paternalistica e solo superficialmente democratica. I modelli sembrano imposti dal basso, ma sono espressione di una cultura degradata, pseudo-popolare e imposta dall’alto.
  • Spesso l’informazione è sovrabbondante e ciò può dare una parvenza di formazione a persone che prima non ne avevano.

Fonte: http://www.mariobonelli.it/cultura-di-massa-come-si-forma-la-pubblica-opinione-anche-nei-social/

Libri e varie...

La Fabbrica della Manipolazione

Come i poteri forti plasmano le nostre menti per renderci sudditi del Nuovo Ordine Mondiale

di Gianluca Marletta, Enrica Perucchietti

LA FABBRICA DELLA MANIPOLAZIONE  - LIBRO
Come i poteri forti plasmano le nostre menti per renderci sudditi del Nuovo Ordine Mondiale
di Gianluca Marletta, Enrica Perucchietti

"Chi controlla il passato controlla il futuro: chi controlla il presente controlla il passato",
 scriveva profeticamente George Orwell in 1984
 I grandi cambiamenti culturali che l'umanità affronta da decenni non sono né spontanei né casuali
 ma sapientemente "fabbricati" dai Poteri Forti.
 Chi controlla il tuo immaginario controlla la tua volontà!
 Dopo il successo di Governo Globale, gli autori Enrica Perucchietti e Gianluca Marletta tornano ad approfondire le tappe ideologiche del mondialismo, spiegando gli influssi e le tecniche di condizionamento utilizzate dai Poteri Forti per costruire mode e tendenze volte a influenzare e pilotare la mentalità delle masse.
 Alla base della società contemporanea vi è l'utilizzo costante e scientifico di tecniche sempre più sofisticate di manipolazione per plagiare le menti e ottenere il consenso. 
 Il controllo si presenta sotto forma di "mode" e tendenze culturali apparentemente spontanee, attraverso cui gli architetti del mondialismo plasmano la mentalità e il pensiero della masse.
 Dai primi esperimenti di manipolazione mentale del dopoguerra alla "rivoluzione culturale" degli anni '60; dalla "nuova morale sessuale" all'ideologia di genere; dalla nascita dell'arte contemporanea alla genesi delle rivoluzioni "democratiche" nei paesi dell'est europeo e del Medio Oriente; dal sorgere della "nuova spiritualità" allo sviluppo dei Fondamentalismi Religiosi, questo saggio ripercorre una "storia altra" dell'età contemporanea, tanto misconosciuta quanto inquietante.
 Scoprila leggendo queste pagine
 Indice Introduzione
 Capitolo 1. Le mani sulla mente: Tecniche di manipolazione di Massa
Capitolo 2. Rivoluzioni culturali controllate
Capitolo 3. Né maschio, né femmina: dall'ideologia gender all'ermafrodito
Capitolo 4. La fabbrica del Consenso: arte, musica, cinema e media
Capitolo 5. Manipolazione sui banchi di scuola
Capitolo 6. Come distruggere le religioni
Capitolo 7. L'ultimo uomo...

Cosa Nascondono i Nostri Governi?

Scie chimiche (chemtrails), haarp, ufo, ebani, codice alieno

di Carlo Di Litta, Quinto Narducci

COSA NASCONDONO I NOSTRI GOVERNI?  - LIBRO
Scie chimiche (chemtrails), haarp, ufo, ebani, codice alieno
di Carlo Di Litta, Quinto Narducci

Gli Autori attraverso questo libro si propongono di offrire le prove, con testimonianze personali, documenti fotografici e studi di ricerca, di due fenomeni che i nostri governi negano da sempre, almeno ufficialmente: "LE SCIE CHIMICHE e gli UFO".
 Un Libro senza fronzoli, dove per la prima volta con delle domande dirette vengono chiamate in causa più volte le nostre istituzioni a fornire una risposta ufficiale a tutti i cittadini su questi due fenomeni.
 Le cui rivelazioni aprirebbero nuovi scenari mondiali sulla vita politica, economico, sociale e religiosa della popolazione. Facendo così cadere il velo dell'ipocrisia che ci copre, e portando la gente verso quella libertà di pensiero, quel Benessere, per ora riservato a pochi, che gli spetta di Diritto.
 Amici, alzate gli occhi al cielo
e scoprirete un mondo nuovo
Quinto Narducci
  ...

Video Dipendenti o Videointelligenti?

Per un uso corretto della televisione - Nuova edizione

di Erina Fazioli Biaggio

VIDEO DIPENDENTI O VIDEOINTELLIGENTI?
Per un uso corretto della televisione - Nuova edizione
di Erina Fazioli Biaggio

Questo libro è un aiuto per impostare un rapporto con la televisione maturo e consapevole partendo da tante situazioni quotidiane diffusissime. È rivolto ai genitori, ma grazie agli ironici disegni può catturare anche l'attenzione dei bambini un po' più grandi.
 Oltre ai consigli e alle riflessioni dell'autrice raccoglie citazioni di Anna Oliverio Ferraris, psicoioga; Giancarlo Rigon, neuropsichiatra infantile; Vera Slepoj, psicoioga; Bruno Bettelheim, psichiatra; Cristina Lastrego e Francesco Testa, scrittori, e molti altri...
 La televisione ha invaso le nostre case con una presenza ingombrante, dominante, soprattutto sui bambini. Televisori sempre più tecnologici sono entrati in tutte le stanze e una miriade di canali, digitali e non, fornisce un'offerta praticamente illimitata a ogni ora del giorno. Ma non è detto che sia una sciagura, occorre semplicemente imparare a utilizzarla con intelligenza, senza demonizzarla....

Una Realtà Nascosta

l'umanità tra manipolazioni, illusioni e nuova consapevolezza

di C. S.

UNA REALTà NASCOSTA
L'umanità tra manipolazioni, illusioni e nuova consapevolezza
di C. S.

I Maya, il 2012, le Teorie del Governo Ombra, il Nuovo Ordine Mondiale, gli Illuminati, la manipolazione dell'informazione, tasse e debito pubblico; profezie ecc.
 Questi e altri argomenti vengono affrontati in questo libro che offre al lettore informazioni inedite e un punto di vista originale.
 Eventi ed elementi che sembrano molto lontani tra loro fanno in realtà parte di un preciso progetto?
 Come dunque si raccoglie la zizzania e si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo. Il Figlio dell'uomo manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori di iniquità e li getteranno nella fornace ardente dove sarà pianto e stridore di denti. Allora i giusti splenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi, intenda! Matteo 13:40-43
 Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti. Matteo 13:49-50....

Bambini Psico-Programmati

Essere consapevoli dell'influenza della pubblicità, della TV, dei videogiochi

di Antonella Randazzo

BAMBINI PSICO-PROGRAMMATI
Essere consapevoli dell'influenza della pubblicità, della TV, dei videogiochi
di Antonella Randazzo

Con l'avvento della televisione e la successiva diffusione del computer e dei videogiochi la realtà dei bambini è significativamente cambiata. Questo libro spiega come è cambiata. 
 Oggi molti genitori, pedagogisti ed educatori esprimono preoccupazione per i forti condizionamenti mediatici a cui il bambino è soggetto. 
 
 - In che modo il bambino viene condizionato? 
 - Quali effetti hanno le manipolazioni mediatiche sul suo comportamento? 
 - Quanto e in che modo la personalità del bambino risente del bombardamento pubblicitario? 
 - Quali effetti negativi hanno i videogiochi? 
  Il libro risponde a queste e a molte altre domande, permettendo a genitori ed educatori di fare chiarezza e di essere in grado di proteggere il bambino dalla "programmazione mediatica" a lui diretta. 
 1. Gli effetti della televisione sulla mente del bambino 
2. La pubblicità: violenza, malattie e sessualità precoce 
3. Videogiochi: la struttura e i contenuti emotivamente devastanti 
4. La società attuale e i bambini 
5. Figli del mondo futuro: il bambino "artificiale" 
 "Il problema è assai complesso, e dire " la Tv fa male al bambino, limitiamola a due ore al giorno" equivale a non averne capito la portata. Non è soltanto per quanto tempo il bambino guarda la Tv , ma cosa guarda e "come" guarda. Mentre durante la lettura il bambino è attivo, può elaborare mentalmente le immagini che il libro evoca, e può scegliere fra un panorama ampio e diversificato di temi, la tv esercita un effetto ipnotico sul cervello. La lettura, anche se viene fatta in solitudine, è creativa e stimola l'immaginazione, mentre lo schermo televisivo paralizza e blocca la creatività. Le produzioni Tv tendono ad assomigliarsi tutte, e quasi tutte offrono una trama di base analoga, con varianti che diversificano i personaggi e le storie"....

Warology - Documentario in

Operazione l'altra guerra

di Morgan Menegazzo , Mariachiara Pernisa

WAROLOGY - DOCUMENTARIO IN DVD
Operazione l'altra guerra
di Morgan Menegazzo
                                  ,                          Mariachiara Pernisa

...La guerra ha avuto un'evoluzione significativa in termini dimensionali. La guerra del futuro sarà una guerra senza militari, invisibile. Il nemico lo devi prendere e trasformare in un consumatore dei tuoi prodotti, non ucciderlo...
 ...La paura è un'arma? Noi abbiamo paura delle cose che ci vengono dette più delle cose stesse. Ecco perché con il passare del tempo ci accorgiamo che la guerra più importante è quella fatta con l'informazione...
 Se noi pensiamo che l'85 per cento delle informazioni che vengono divulgate provengono dagli stessi soggetti protagonisti di quella informazione, ci accorgiamo che la notizia è già avvelenata...
 Ci sono tecnologie che consentono materialmente di creare pioggia o di modificare le condizioni climatiche. Tutto questo è frutto di una ricerca fatta per migliorare le condizioni di vita. Se poi uno le stesse cose le adopera al rovescio è facile che si possano verificare condizioni inenarrabili...
 È possibile dissolvere il concetto di guerra. È un approccio di carattere molecolare. E lo vediamo nei rapporti quotidiani, se ciascuno di noi decidesse di non far più guerra a quelli che ha intorno, probabilmente la cosa risulterebbe favolosamente contagiosa.
 Esperti di strategia militare, ufficiali di punta dell'Esercito, scienziati e uomini politici si confrontano in una conversazione serrata. Cos'è la guerra ai giorni nostri? Quali sono le differenze con il passato?
 Attraverso tematiche scomode e ai più sconosciute, WAROLOGY delinea il quadro di una nuova cultura del conflitto.
 Più di un'inchiesta, un viaggio ai confini dell'impensabile...
 
 Visioni - Cortometraggi
All'interno di ogni DVD un splendida storia da scoprire.
Quando l'immaginazione gioca con la realtà, l'ispirazione in un istante  può diventare visionaria. Piccoli film  e animazioni che raccontano con  la leggerezza di un soffio i grandi cambiamenti del mondo e le infinite possibilità della vita.
 Libri - Informazione
All'interno di questa confezione un fantastico libro inchiesta da sfogliare.
Warology. La guerrà è dentro di noi. La guerra è un processo che riguarda tutti. Intervista a Marco Cedolin (giornalista e scrittore), contributi di Tom Bosco (direttore di Nexus) e Carlo Jean (esperto di geopolitica  giornalista) sul rapporto tra guerra, media, paura e manipolazione.
 Cofanetto EcoFriendly
 
 - Il Documentario (89 minuti circa)
 - I Contenuti Extra (10 minuti circa):
- Il Cortometraggio
 - Il Libro inchiesta 36 pagine...
L'ISTITUTO TAVISTOCK  - LIBRO
L'organismo occulto che governa le nostre menti - Controllo mentale e ingegneria sociale: gli oscuri meccanismi per sottomettere l'umanità
di Daniel Estulin

Conoscete l'Istituto Tavistock?
 Situato nell'omonima cittadina nella contea del Sussex in Inghilterra,
è considerato come il massimo centro mondiale
delle attività di controllo mentale e di ingegneria sociale
 Il famoso giornalista investigativo e autore del bestseller Il Club Bilderberg Daniel Estulin, ci rivela l'esistenza di questo organismo creato per controllare il destino di tutto il pianeta e per cambiare la società contemporanea. 
 In questo libro rivoluzionario, Estulin svela l'origine e il modus operandi dell'Istituto, chi lo governa, quali sono i suoi obiettivi e come influenza noi tutti - le vere vittime ignare - durante la nostra vita quotidiana.

 Siamo veramente tutti in pericolo?
 Veniamo esposti ogni giorno agli oscuri meccanismi creati da un gruppo di psicologi, psichiatri e antropologi pagati dall'oligarchia internazionale che controlla il mondo per favorire i propri interessi.
 Dalla musica alla contro-insorgenza, dalla droga alla televisione, ascolta i consigli di Daniel Estulin per capire come difenderti ogni giorno dall'Istituto Tavistock, combattere i suoi metodi ed essere finalmente libero da ogni controllo mentale.
 Indice: Introduzione
 1. La contro-insurrezione
2. La Scellerata Alleanza
3. L'uccisione del Re
4. Le porte della percezione: la rivoluzione psichedelica della CIA
5. La televisione
6. La cibernetica
7. La fantascienza e l'Istituto Tavistock
8. George Gershwin ha successo con Do It Again
 Note
 Anteprima - L'Istituto Tavistock - Daniel Estulin La località Tavistock, situata nella contea del Sussex (Inghilterra), è il centro mondiale delle attività di lavaggio di massa dei cervelli e di ingegneria sociale. Dopo un inizio alquanto approssimativo a Wellington House [edificio sede dell'ufficio di propaganda britannico; N.d.T.], si sviluppò una sofisticata organizzazione, che doveva influenzare il destino dell'intero Pianeta e allo stesso tempo cambiare il paradigma della società moderna.
 In questo lavoro rivoluzionario, che avrà senza dubbio l'effetto di un'esplosione nucleare di cinquecento chilotoni, scopriamo tanto la rete di Tavistock quanto i metodi di lavaggio del cervello e di guerra psicologica; metodi che, proprio mentre ne parliamo, vengono adattati per essere applicati a progetti di ingegneria sociale su vasta scala.
 Continua a leggere: > Anteprima - L'Istituto Tavistock - Daniel Estulin...

L'Istituto Tavistock

L'organismo occulto che governa le nostre menti - Controllo mentale e ingegneria sociale: gli oscuri meccanismi per sottomettere l'umanità

di Daniel Estulin

Conoscete l'Istituto Tavistock?

Situato nell'omonima cittadina nella contea del Sussex in Inghilterra,
è considerato come il massimo centro mondiale
delle attività di controllo mentale e di ingegneria sociale

Il famoso giornalista investigativo e autore del bestseller Il Club Bilderberg Daniel Estulin, ci rivela l'esistenza di questo organismo creato per controllare il destino di tutto il pianeta e per cambiare la società contemporanea. 

In questo libro rivoluzionario, Estulin svela l'origine e il modus operandi dell'Istituto, chi lo governa, quali sono i suoi obiettivi e come influenza noi tutti - le vere vittime ignare - durante la nostra vita quotidiana.

Siamo veramente tutti in pericolo?

Veniamo esposti ogni giorno agli oscuri meccanismi creati da un gruppo di psicologi, psichiatri e antropologi pagati dall'oligarchia internazionale che controlla il mondo per favorire i propri interessi.

Dalla musica alla contro-insorgenza, dalla droga alla televisione, ascolta i consigli di Daniel Estulin per capire come difenderti ogni giorno dall'Istituto Tavistock, combattere i suoi metodi ed essere finalmente libero da ogni controllo mentale.

Indice:

Introduzione

1. La contro-insurrezione
2. La Scellerata Alleanza
3. L'uccisione del Re
4. Le porte della percezione: la rivoluzione psichedelica della CIA
5. La televisione
6. La cibernetica
7. La fantascienza e l'Istituto Tavistock
8. George Gershwin ha successo con Do It Again

Note

Anteprima - L'Istituto Tavistock - Daniel Estulin

La località Tavistock, situata nella contea del Sussex (Inghilterra), è il centro mondiale delle attività di lavaggio di massa dei cervelli e di ingegneria sociale. Dopo un inizio alquanto approssimativo a Wellington House [edificio sede dell'ufficio di propaganda britannico; N.d.T.], si sviluppò una sofisticata organizzazione, che doveva influenzare il destino dell'intero Pianeta e allo stesso tempo cambiare il paradigma della società moderna.

In questo lavoro rivoluzionario, che avrà senza dubbio l'effetto di un'esplosione nucleare di cinquecento chilotoni, scopriamo tanto la rete di Tavistock quanto i metodi di lavaggio del cervello e di guerra psicologica; metodi che, proprio mentre ne parliamo, vengono adattati per essere applicati a progetti di ingegneria sociale su vasta scala.

Continua a leggere: > Anteprima - L'Istituto Tavistock - Daniel Estulin

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*