Copenaghen pianterà alberi da frutta in tutta la città dove raccogliere gratis mele, more e mirtilli

di Francesca Biagioli

Immaginate la bellezza di poter raccogliere della frutta da un albero o da un cespuglio mentre stiamo andando a lavoro o aspettiamo l’autobus. Questo diventerà presto realtà a Copenaghen, dove verranno piantati alberi da frutto in tutta la città, per offrire alla comunità spuntini sani e genuini.

Copenaghen - Guida Danimarca

Si tratta di alberi da frutto e cespugli dedicati alla comunità e di cui ognuno potrà beneficiare gratis, raccogliendo ad esempio mele ma anche more o mirtilli. Questi saranno piantati in aree pubbliche come parchi e campi da gioco e saranno utili a riconnettere le persone con la vegetazione locale.

Come sta avvenendo un po’ ovunque, infatti, anche le giovani generazioni danesi stanno perdendo la connessione con la natura e i sapori genuini che offre. La speranza dell’amministrazione di Copenaghen che ha votato per la realizzazione di questo progetto è che, piantando alberi da frutto e altra vegetazione, le persone abbiano l’opportunità di riconnettersi con i sapori naturali e scelgano di inserirli più spesso nella loro alimentazione quotidiana.

Libri e varie...

Fin dal Medioevo, la raccolta di frutta ed erbe è una tradizione in Danimarca e, non a caso, i danesi sono autorizzati a raccogliere cibo dalle terre pubbliche come desiderano. Sono anche autorizzati a prelevare colture dalle proprietà private, purché si trovino sui sentieri. Visti i precedenti, non sorprende quindi più di tanto la decisione del consiglio comunale di Copenaghen, che praticamente si è limitato ad estendere la pratica secolare della raccolta di erbe spontanee e frutta anche alle aree urbane.

Per presentare la natura danese ai visitatori ma anche ai cittadini che non la conoscono ancora bene, è stata sviluppata un’app chiamata Vild Mad ( “cibo selvaggio”). L’app istruisce le persone sulla raccolta di frutti, bacche ed erbe e può essere utilizzata come una vera e propria guida, che fornisce anche gustose ricette da realizzare usando proprio gli ingredienti selvatici raccolti, cibo fantastico e gratuito a disposizione di tutti!

Frutta urbana a Copenaghen: l'idea della capitale danese- Gambero ...

Piantare alberi da frutto per l’intera comunità, si rivelerà una situazione vantaggiosa da ogni punto di vista. Le persone potranno avere gratuitamente deliziosi frutti da sgranocchiare e, contemporaneamente, la città diventerà più verde.

Articolo di Francesca Biagioli

Fonte: www.greenme.it/mangiare

Libri e varie...
MANGIARE SANO
Le proprietà curative dei cibi per imparare attraverso l'alimentazione a conservare la salute e a curare le malattie
di Sergio Celloni

Mangiare Sano

Le proprietà curative dei cibi per imparare attraverso l'alimentazione a conservare la salute e a curare le malattie

di Sergio Celloni

Lo sapevate che è possibile CURARSI MANGIANDO? Certo: quale medicina più efficace di un ingrediente che troviamo ben preparato in un piatto? Meglio di pillole, fiale o punture. Eppure, spesso si sottovaluta il potere curativo del cibo.

Tutti lo sanno e spesso lo ripetiamo come uno dei tanti proverbi tramandatici dagli avi: "la salute si costruisce a tavola". Ma poi lo facciamo davvero? Davvero mangiamo nel modo "giusto" per garantieci salute e benessere?

Tutti mangiamo regolarmente per abitudine almeno tre volte al giorno.

Bene, pensate che molti degli alimenti che noi consumiamo e a cui dedichiamo soprattutto la nostra passione gastronomica contengono dei veri e propri principi attivi medicamentosi, di cui spesso nemmeno sospettiamo l'esistenza.

Se avete bisogno di conferme sulla veridicità di questa affermazione, vi basterà leggere le pagine dei giornali, dove non passa settimana senza che si citino le scoperte di qualche istituto di ricerca sulle mille virtù, anche anticancro, di certi ingredienti.

Le novità e le precisazioni che arrivano dagli studi condotti dalla scienza dell'alimentazione ci permettono di conoscere in modo molto dettagliato principi attivi, azioni terapeutiche, applicazioni sui soggetti con leggeri disturbi o malattie manifeste, in modo che ognuno di noi si possa avvicinare con più consapevolezza al cibo non solo per nutrirsi, ma anche per curarsi.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *