Conte e il Tso per la Vaccinazione anti-Covid: gli errori del Premier sul trattamento sanitario obbligatorio

di Fabio Calcagni

Una uscita pubblica che non poteva che provocare una serie infinita di polemiche.

Rec News, direttore Zaira Bartucca - Conte sdogana in diretta l'uso del TSO per i vaccini (with English and Russian version) | Rec News

È bufera sulle parole pronunciate dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nella conferenza stampa tenuta giovedì sera per la presentazione agli italiani del Dpcm di Natale, la serie di misure che “blindano” le festività per “impedire” a gennaio l’arrivo di una terza ondata di contagi da Coronavirus.

Il premier ha infatti pronunciato una parola che ha fatto scattare un campanello d’allarme: Tso, il Trattamento sanitario obbligatorio. Rispondendo ad una domanda sul tema della vaccinazione posta da Livio Cipriano, giornalista di Agenzia Nova, Conte ha spiegato: “C’è un principio di autodeterminazione che riguarda anche le scelte delle cure a cui sottoporsi e noi dobbiamo cercare di salvaguardarlo fino agli estremi limiti. Sono per un approccio liberale, quindi se siamo nelle condizioni di gestire la curva del contagio non sarà necessario imporre un trattamento sanitario obbligatorio. Fino all’ultimo cercheremo di preservare la facoltatività della vaccinazione”.

Una estrema ratio citata dal premier nella “speranza” che gli italiani, o almeno quei 40 milioni indicati dagli esperti sanitari come obiettivo per l’immunità di gregge, scelgano di sottoporsi al vaccino contro il Covid-19. Ma le parole di Conte hanno toccato un nervo scoperto, provocando aspre polemiche. Conte ha citato il Tso che, com’è noto, viene applicato come previsto dalla legge Basaglia del 1978, tramite un’ordinanza del sindaco nei confronti di soggetti che rifiutano di sottoporsi a una terapia. Ma l’applicazione del Trattamento sanitario obbligatorio, come prescrive la legge, va attuato solo se la persona si trova in una situazione di alterazione tale da necessitare urgenti interventi terapeutici, se gli interventi sanitari siano stati rifiutati dal soggetto e se non è possibile adottare tempestive misure extraospedaliere. Tre condizioni che devono manifestarsi contemporaneamente. Per questo le parole utilizzate da Conte sono un grave errore.

Il tema del Tso applicato al Coronavirus non è nuovo. Già a luglio il presidente della Regione Veneto Luca Zaia aveva evocato l’ipotesi di ricorrere al Tso per imporre il ricovero ai malati gravi. Una ordinanza firmata dal ‘Doge’ aveva effettivamente previsto che le aziende Ulss venete avessero l’obbligo di denuncia e di comunicazione al sindaco, al Prefetto e alla polizia dei soggetti obbligati all’isolamento fiduciario, per eventuali controlli e misure cautelari. In caso di rifiuto del ricovero da parte di soggetti positivi, l’azienda ospedaliera doveva presentare quindi denuncia d’ufficio alle forze di polizia.

La deriva fortemente autoritaria è ora, ancor di più, sotto gli occhi di tutti! (ndr)

Articolo di Fabio Calcagni

Fonte: https://www.ilriformista.it/conte-e-il-tso-per-la-vaccinazione-anti-covid-gli-errori-del-premier-sul-trattamento-sanitario-obbligatorio-180618/?refresh_ce

Libri e varie...
EBOOK - IL CLUB BILDERBERG
La storia segreta dei padroni del Mondo. L'organizzazione occulta che ha tra i suoi protagonisti molti personaggi della vita politica, economica e finanziaria italiana. Seconda Edizione Aggiornata.
di Daniel Estulin

eBook - Il Club Bilderberg

La storia segreta dei padroni del Mondo. L'organizzazione occulta che ha tra i suoi protagonisti molti personaggi della vita politica, economica e finanziaria italiana. Seconda Edizione Aggiornata.

di Daniel Estulin

Mario Monti, il nuovo Primo Ministro italiano dopo l'era Berlusconi, fa parte del Club Bilderberg. E cosa sia questo esclusivisssimo Club lo spiega bene lo scrittore e giornalista spagnolo Daniel Estulin che ne ha fatto il centro della sua vita professionale. Arianna Editrice ha già pubblicato la prima versione del suo libro, Il Club Bilderberg appunto, e ora è disponibile questa nuova versione aggiornata.

Il Club Bilderberg racconta la vera storia del più potente e segreto organo decisionale del mondo. Dal 1954 e una sola volta all'anno, questo gruppo ristretto di persone si ritrova per decidere segretamente il futuro politico ed economico dell'umanità. Nessun giornalista ha mai avuto accesso alle riunioni che fino a poco tempo fa si sono svolte presso l'Hotel Bilderberg, in una piccola cittadina olandese. Nessuna notizia è mai filtrata da quelle stanze, anche se – come dimostrano le pagine di questo libro – è durante questi incontri che vengono prese le decisioni più rilevanti per il futuro di tutti noi.

Risultato di un'indagine serrata e pericolosa durata oltre 15 anni, l'impressionante inchiesta di Daniel Estulin svela per la prima volta quello che non era mai stato detto prima, rendendo noti i giochi di potere che si svolgono a nostra insaputa.

Dalla privacy armata che la protegge, la classe dirigente globale detta legge su politica, economia e questioni militari.

La dettagliata opera di Estulin dimostra come il Club Bilderberg sia stato coinvolto nei maggiori misteri della storia recente, dal Piano Marshall allo scandalo Watergate, come da questa élite emergano le figure chiave dello scacchiere internazionale – presidenti USA, direttori di agenzie come CIA o FBI, vertici delle maggiori testate giornalistiche – e come da questi incontri nascano le linee guida della globalizzazione.

Il Club Bilderberg, tradotto in 50 lingue e diffuso in oltre 70 Paesi, è diventato in poco tempo un bestseller internazionale, di cui è prevista a breve la versione cinematografica.

Anteprima della nuova edizione Il Club Bilderberg LIBRO di Daniel Estulin

Da quando la prima edizione statunitense di The True Story of the Bilderberg Group fece la sua esplosiva apparizione nel settembre 2005, molte cose sono cambiate nell'era della politica del potere globale. All'epoca vivevamo in un mondo unipolare con un solo centro di autorità e un solo centro di forza. Alla fine del 2011 le cose sono nettamente diverse.

Non viviamo più in un mondo con un unico padrone militare. La minaccia che l'umanità di oggi si trova ad affrontare proviene dall'usurpazione del potere da parte di leader di terrorismo finanziario...

Continua a leggere - Anteprima della nuova edizione Il Club Bilderberg LIBRO di Daniel Estulin

 

Mario Monti, un pezzo del Club Bilderberg made in Italy

Mario Monti, il nuovo Primo Ministro italiano dopo l'era Berlusconi, fa parte del Club Bilderberg. E cosa sia questo esclusivisssimo Club lo spiega bene lo scrittore e giornalista spagnolo Daniel Estulin che ne ha fatto il centro della sua vita professionale. Arianna Editrice ha già pubblicato la prima versione del suo libro, Il Club Bilderberg appunto, e a breve uscirà con un'edizione aggiornata.

Continua a leggere - Mario Monti, un pezzo del Club Bilderberg made in Italy


 

Informazioni aggiuntive

Dimensione: 400 Pagine

Download File: Documento PDF (17,5 Mb)

N.B. : Riceverai una mail per lo scarico dell'ebook, una volta verificato il pagamento con carta di credito o circuito paypal. Non è possibile acquistare gli ebook pagando in contrassegno.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *