Conosci le abitudini che fanno ingrassare?

di Margherita Russo
Essere magri o in sovrappeso è spesso la conseguenza del nostro stile di vita. Vediamo quali sono le abitudini che fanno ingrassare.

Conosci le abitudini che fanno ingrassare?

Mangiare davanti al computer, distribuire male il cibo durante la giornata, prendere sempre l’auto anche per piccoli spostamenti, dormire poco e male, consumare bevande zuccherate: sono tutte abitudini che fanno ingrassare. Entriamo nello specifico per scoprire qualcosa in più sull’argomento.

  • Le attività che distraggono il cervello fanno ingrassare

Le attività che distraggono il cervello mentre si mangia conducono a un maggiore consumo di cibo e, di conseguenza, possono fare ingrassare.

Uno studio pubblicato recentemente sul Journal of Health Psychology punta il dito soprattutto contro l’abitudine di mangiare mentre si va in giro per casa.

Quando si mangia bisognerebbe essere concentrati solo su quest’attività. Sgranocchiare camminando, mangiare davanti alla TV o davanti al computer, consumare i pasti seduti alla scrivania scorrendo le e-mail, chattare su whatsapp durante la pausa pranzo: sono tutte abitudini che distraggono il cervello portandoci a consumare più cibo del necessario e/o a buttarci sugli alimenti sbagliati; di conseguenza, sono tutte abitudini che fanno aumentare di peso.

Esistono, poi, numerose altre abitudini che, alla lunga, fanno ingrassare.

  • Saltare la colazione

La colazione è un pasto importantissimo e non andrebbe mai saltata. Chi non fa colazione tende ad arrivare affamato all’ora di pranzo e a mangiare molto di più durante la giornata.

Di conseguenza, non fare colazione è un’abitudine che fa ingrassare. Una colazione bilanciata dovrebbe apportare circa il 20/25% del proprio fabbisogno calorico giornaliero.

  • Mangiare troppo a cena

Spesso la cena è il pasto a cui si dedica più tempo, ma non deve diventare il più abbondante della giornata. Il cibo che consumiamo la sera, infatti, tende a essere smaltito più lentamente. A cena, dunque, non bisognerebbe mai superare il 25%/30% del proprio fabbisogno calorico giornaliero. Un’altra abitudine che fa ingrassare è cenare troppo tardi, subito prima di andare a dormire.

  • Affidarsi sempre ai mezzi di trasporto, anche per i piccoli spostamenti

Prendere sempre l’auto o i mezzi di trasporto pubblico e non camminare mai a piedi è un’altra delle cattive abitudini che fanno ingrassare. Anche prendere costantemente l’ascensore evitando, sempre, di fare le scale.

Sono tutte abitudini che, riducendo moltissimo le nostre occasioni di muoverci, favoriscono l’aumento di peso corporeo.

  • Consumare alcolici

Gli alcolici hanno diversi effetti negativi sull’organismo, tra questi c’è il contributo all’aumento di peso, in virtù delle molte calorie che contengono.

  • Consumo di bevande zuccherate

Il consumo di bevande zuccherate è un’altra abitudine che fa ingrassare e non dobbiamo pensare solo a cocktail e bibite, che sono negativi per la salute sotto diversi punti di vista, ma anche a succhi di frutta, caffè e tè zuccherati, tisane zuccherate eccetera.

Senza contare, poi, l’abitudine di zuccherare il latte, un alimento che contiene già naturalmente zuccheri e dunque non andrebbe dolcificato.

Per idratarsi occorre bere soprattutto acqua; tè, tisane e caffè, nelle giuste quantità, vanno bene, ma attenzione alla qualità e alla quantità di dolcificante che si utilizza.

  • Dormire poco

Una scarsa igiene del sonno e un riposo notturno insufficiente stimolano la produzione di cortisolo, spingendoci a mangiare di più; di conseguenza, questa è un’altra delle abitudini che fanno ingrassare.

Mettersi a dieta: gli errori da non commettere

Se ci si mette a dieta è importante non commettere alcuni errori comuni.

  • Diffidare delle diete che promettono un notevole calo di peso in tempi troppo rapidi. La perdita di peso deve essere sempre e comunque graduale.
  • Diffidare anche delle diete che propongono di mangiare un solo cibo o che richiedono l’eliminazione totale di un intero gruppo di alimenti; per esempio la dieta low carb. L’alimentazione deve rimanere varia anche quando si decide di mettersi a dieta.
  • Non saltare i pasti. Uno degli errori più comuni che commette chi decide di mettersi a dieta è saltare la cena, il pranzo, o – peggio – la colazione. Digiunare non è un buon approccio, ridurre le porzioni invece sì.
  • Evitare i sostituti dei pasti. Come dicevamo, mangiamo anche per gratificare una certa fisiologia del palato e privarsi del gusto è una tecnica che generalmente non funziona.
  • Evitare i farmaci dimagranti; spesso non funzionano e possono nuocere alla salute;
  • Incrementare l’attività fisica. Se si vuole dimagrire, mettersi a dieta non funziona se non si associa anche un programma di attività fisica; in pratica, oltre che limitare l’introito di energia bisogna anche aumentarne il dispendio. In più, l’obiettivo di chi vuole rimettersi in forma deve essere soprattutto quello di perdere massa grassa, non massa magra o liquidi.

Fonte: http://www.cure-naturali.it

Libri sull'argomento
La Banda del Bicarbonato di Allegra Agliardi, Gabriele Clima
Ricette Vegan Green di Jessica Nadel
Compendio di Terapie Egizie ed Essene di Marie-Johanne Croteau, Daniel Meurois
Eufeeling - La Guarigione Quantica di Frank Kinslow
Pranoterapia e Prano-Pratica di Gabriele Laguzzi
Bioenergetica di Alexander Lowen
IL CODICE DELLA GUARIGIONE - THE HEALING CODE
6 minuti per guarire la fonte di ogni malattia, raggiungere il successo, migliorare le relazioni
di Alexander Loyd, Ben Johnson

Il Codice della Guarigione - The Healing Code

6 minuti per guarire la fonte di ogni malattia, raggiungere il successo, migliorare le relazioni

di Alexander Loyd, Ben Johnson

Il Codice della Guarigione è un libro del dott. Alexander Loyd e del dott. Ben Johnson, che è stato bestseller n. 1 in sette paesi (Stati Uniti, Germania...) e bestseller nella top 10 in 16 paesi (Italia compresa).

Svela un rivoluzionario processo che cura l'origine di ogni malattia, incluse problematiche relative al raggiungimento del successo personale e a problemi nella vita di relazione.

Sapevi che esiste un solo fattore a cui si può ascrivere fino al 95% della responsabilità di ogni infermità o malattia? Secondo la Harvard Medical School, la Stanford Medical School, e numerosi altri centri di ricerca, esiste una singola origine del 95% di tutte le infermità e malattie.

Non si tratta dei tuoi pensieri, delle tue emozioni, delle tue credenze coscienti, delle tue azioni o nemmeno del tuo DNA. La chiave della guarigione consiste nel rimuovere questa unica fonte.

Il dott. Alex Loyd, nel tentativo di risolvere un grave problema di salute della moglie, ha scoperto come attivare una funzione fisica all'interno dell'organismo umano, la quale rimuove in maniera sistematica e prevedibile questa singola fonte di malattia, affinché il sistema immunitario del nostro corpo possa svolgere il proprio lavoro, guarendo qualunque cosa vada storta nel nostro organismo. Il dott. Loyd ha denominato questo processo The Healing Code.

La tecnica permette di fare cambiamenti con le posizioni delle mani. È un metodo incredibilmente semplice ed efficace che entusiasma milioni di lettori nel mondo.

Il dott. Alex Loyd ha provato diversi modi per aiutare la moglie afflitta dalla depressione. Durante la sua ricerca, riconobbe la struttura o il progetto di una tecnica di auto-guarigione che non aveva mai incontrato prima. Riconobbe un meccanismo fisico del corpo che contribuiva positivamente a influenzare questioni o credenze mentali.

Supportato da alcuni movimenti e posizioni delle mani, i cambiamenti positivi hanno avuto luogo. Come risultato di queste intuizioni e della pratica auto-applicazione, Alex Loyd è riuscito a risolvere i problemi in meno di un'ora che hanno dominato la sua vita per anni o la vita di sua moglie.

La depressione di sua moglie si sciolse in pochi minuti a causa di questa applicazione. Il dott. Ben Johnson (il co-autore del libro) si è liberato della SLA, una malattia che è in realtà incurabile.


"È necessario un tipo di processo come quello del Codice della Guarigione per cambiare le credenze sbagliate che ci impediscono di accedere alla vita e allo stato di salute che desideriamo"
Bruce Lipton, ricercatore e autore del bestseller La Biologia delle Credenze

"Il Codice della Guarigione rappresenta il modo più facile per ritrovare la salute in fretta"
Mark Victor Hansen, co-autore del bestseller One Minute Millionaire

"Utilizzando gli strumenti forniti in questo libro, potrete raggiungere il vero perdono, eliminare le vostre credenze errate e guarire le problematiche del cuore che vi stanno procurando stress, sconfitte e perfino malattie croniche"
Jordan Rubin, naturopata

"The Healing Code rappresenta la più grande scoperta sulla guarigione di tutta la storia"
Bill Boshears, scienziato e conduttore televisivo


Nel libro gli autori descrivono i risultati di guarigione più sensazionali...

Ma la semplicità di questo metodo è davvero sorprendente: due volte al giorno viene eseguita una sequenza di quattro posizioni della mano, che dura solo sei minuti. Tutti possono farlo.

The Healing Code, sostenuto da ricerche, scienza e storie vere di guarigione, ti aiuterà a capire come lo stress influenza il tuo corpo, il ruolo della memoria cellulare, come le questioni spirituali ed emotive sopprimono il tuo sistema immunitario e, a loro volta, portano alla malattia, e come funzionano i Codici di Guarigione per guarire la tua mente, il tuo corpo e la tua anima.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *