Che cos’è reale?

Alla domanda: che cos’è reale? Pochi riescono a dare una risposta, forse perché condizionati dalle numerose nozioni che vengono inculcate nella mente sin dai primissimi anni di vita. E se invece avessimo la Consapevolezza che niente di ciò che vedono i nostri sensi è reale? È la Coscienza a dare forma alla realtà che osservi ogni giorno!
Questa percezione è offuscata da una visione puramente razionale e analitica della realtà, legata ad uno squilibrio delle facoltà umane verso l’emisfero sinistro del cervello, a discapito dell’emisfero destro che è quello legato al femminile, alle emozioni, all’intuizione. In realtà qualità maschili e femminili fanno parte di ogni essere umano e ne rendono possibili la sua crescita ed evoluzione umana e spirituale nella complementarietà dello ying e dello yang.
La Consapevolezza di ogni essere umano aumenta grazie a questo completamento maschile-femminile. Può la Conoscenza diventare Consapevolezza? Si, nel momento in cui c’è un numero sufficiente di individui che, avendo recepito quell’informazione, la rende una qualità innata di quella specie. Ciò che guida la nostra vita e che crea la nostra Realtà sono le emozioni che emaniamo in ogni “Qui e Ora”.
Le emozioni si possono suddividere in: Amore e Paura. È stato osservato come la vibrazione della Paura sia lunga e lenta, mentre quella dell’Amore abbia una vibrazione elevata e molto rapida. Gli esperimenti recenti della fisica quantistica ci mostrano come le emozioni agiscano sul DNA, che a sua volta agisce sul mondo fisico, modificandolo e plasmando la materia!
Osserva le tue emozioni: la paura è legata al controllo, ad un potere che dai all’esterno; mentre invece la vibrazione di Amore ti apre le porte verso la Creazione di ciò che desideri, in perfetta sintonia con la tua emanazione. È per questo motivo che in realtà non c’è nessuna battaglia da vincere o persona da convincere, perché l’universo è olografico: se cambi te stesso cambia la realtà che vivi. Questo è il vero segreto della nostra esistenza!! Che ciascuno di noi può davvero fare la differenza!

Fonte: http://www.kricio.com

Libri sull'argomento
 di Kirby Surprise
La Vita Oltre la Morte di William Walker Atkinson (Yogi Ramacharaka)
Wesak: Il Tempo della Riconciliazione di Daniel Meurois, Anne Givaudan
Il Libro dell'Amore e della Creazione di Paul Selig
Come Attirare i Soldi di Bruno Roque Cignacco
Il Potere della Percezione di Penney Peirce
IL CIBO DELL'UOMO
La via della salute tra conoscenza scientifica e antiche saggezze
di Franco Berrino

Il Cibo dell'Uomo

La via della salute tra conoscenza scientifica e antiche saggezze

di Franco Berrino

L'augurio è che questa raccolta di articoli possa contribuire a diffondere l'idea che si può mangiare in modo consapevole ricavandone piacere, salute, benessere e che lo stile alimentare semplice e salutare torni nel nostro quotidiano.

In questa nuova edizione aggiornata e ampliata l'autore offre interessanti spunti di riflessione sia sulla relazione tra il consumo di carni rosse e il rischio di insorgenza di tumori, malattie cardiache e diabete, sia sull'efficacia della dieta mediterranea per ridurre il rischio di sviluppare malattie neurodegenerative.

A partire dagli anni '70 ricerche epidemiologiche, che hanno coinvolto centinaia di migliaia di persone e studiato decine di migliaia di casi di tumore, di infarto, di diabete, hanno confermato al di là di ogni ragionevole dubbio che la trasformazione del cibo che ha accompagnato la rivoluzione industriale della produzione e della distribuzione alimentare ha avuto un ruolo importante nella genesi delle malattie croniche che caratterizzano il mondo moderno.

L'obiettivo del volume è rivalutare il cibo semplice e trasmettere poche ma importanti raccomandazioni preventive: più cereali integrali, legumi, verdura e frutta, meno zuccheri e cereali raffi nati, carni e latticini.

L'autore fornisce una guida a chi diffida della pubblicità e dei nutrizionisti televisivi ma non sa come orientarsi; ai genitori che si interrogano su quale sia l'alimentazione migliore per crescere i propri figli; a chi soffre di piccoli disturbi che incidono fortemente sulla qualità della vita; ai malati che si chiedono quale sia l'alimentazione per aiutare la guarigione e prevenire le recidive della malattia; ai medici che, consapevoli della loro impreparazione, desiderano aiutare i loro assistiti con umiltà e competenza; a erboristi, farmacisti e gestori di negozi biologici perché non veicolino proposte dietetiche potenzialmente nocive.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *